-

ITF Gaiba: fine corsa per Bega e Frinzi. Sfide live su SuperTenniX

Termina nei quarti il cammino degli ultimi due italiani nella prima edizione degli Internazionali su erba. Darderi da una parte e Augusto Virgili dall’altra si contendono il titolo in doppio

11 giugno 2021

Kirill Kivattsev - ITF Gaiba

Il russo Kirill Kivattsev, padovano d'adozione

I quarti di finale sono fatali ad Alessandro Bega e Mattia Frinzi, i due giocatori italiani rimasti in corsa nella prima edizione degli Internazionali di tennis su erba, tappa del circuito ITF maschile con montepremi da 15.000 dollari sui campi green dell'ASD Tennis Club Gaiba. 

Il 30enne milanese, primo favorito del seeding, ha ceduto per 76(5) 63 al russo Kirill Kivattsev, padovano d’adozione, in gara con una wild card degli organizzatori, ora opposto sabato in semifinale al tedesco Mats Rosenkranz.

A spegnere i sogni di gloria del 21enne veronese Frinzi, partito dalle qualificazioni, è stato invece lo svizzero Antoine Bellier, che si è aggiudicato per 63 75 il match dei quarti e si giocherà un posto in finale con Benjamin Lock, giocatore dello Zimbabwe, accreditato della testa di serie numero 5.

Il mancino tedesco Mats Rosenkranz

C’è un po’ d’Italia invece nella finale del doppio, che vedrà contendersi il titolo sabato in apertura di programma le coppie composte da Luciano Darderi e dall’austriaco David Pichler e da Augusto Virgili al fianco del francese Arthur Reymond.

L’ingresso è libero fino ad un massimo di 400 persone di capienza, sarà possibile prenotare in maniera gratuita l’entrata fino a 200 posti sull’apposita piattaforma on line (https://join.endu.net/fee/66050).

Gli incontri del campo centrale sono visibili in live streaming sul portale dell'International Tennis Federation, sul canale Youtube del circolo (https://www.youtube.com/channel/UCRbZZM1VUOKIYaVVC5RaMcg) e da venerdì a domenica su SuperTenniX, la piattaforma on line della Federazione Italiana Tennis (gratuita per i tesserati FIT).

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE

DOPPIO

QUALIFICAZIONI

.

il servizio di Benjamin Lock, giocatore dello Zimbabwe

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti