-

Poznan: out Giustino e Arnaboldi

Escono all'esordio gli unici due italiani portacolori al Challenger in corso sulla terra polacca. Erano due partite non facili, contro avversari inseriti tra le teste di serie

di | 31 maggio 2022

Andrea Arnaboldi Roseto challenger

Il mancino Andrea Arnaboldi

Lorenzo Giustino e Andrea Arnaboldi salutano al primo turno il "Poznan Open", torneo ATP Challenger giocato sulla terra battuta in Polonia, dotato di un montepremi da 67.960 euro. Erano gli unici italiani presenti nel torneo polacco.

Giustino (n. 207 ATP) è sconfitto dal francese Arthur Rinderknech (n. 68 ATP) col punteggio di 64 60. Non era un esordio comodo per l'azzurro, opposto alla prima testa di serie del torneo, in uno scontro inedito. Il primo set è piuttosto equilibrato, deciso da un solo break strappato dal francese sul 2 giochi pari, complice anche due doppi falli di Giustino. L'azzurro parte male nel secondo parziale, perde subito il turno di servizio, crollando di schianto sotto i colpi di Rinderknech.

Esce di scena anche Arnaboldi (n. 221 del ranking), battuto dal cileno Tomas Barrios Vera (n. 138 ATP e quinto nel seeding polacco) per 62 26 63. Nel loro primo confronto diretto, il lombardo scatta male dai blocchi, perdendo immediatamente il gioco di servizio. Barrios Vera non concede niente nei suoi turni di servizio, mentre Arnaboldi cede a zero anche il settimo gioco, per il 6-2 a favore del cileno. La partita cambia rotta nel secondo parziale: l'azzurro è bravo a salvare due palle break consecutive in apertura e quindi strappare per due volte il turno di battuta all'avversario, aggiudicandosi il secondo set per 6-2. Purtroppo l'inerzia cambia di nuovo: Arnaboldi parte male nel terzo set, break immediato, e subisce altro break nel settimo game. Tenta una reazione Andrea ma è tardiva, Barrios Vera chiude il match per 6 giochi a 3.

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti