-

Biella 2: per Musetti finale amara, fa festa Kwon

Nella finale del secondo challenger sul veloce indoor piemontese sfuma il secondo titolo per il 18enne di Carrara, sconfitto dal coreano, terza testa di serie. Lorenzo ritocca il suo best ranking

di | 21 febbraio 2021

Lorenzo Musetti

Un diritto alto di Lorenzo Musetti

Si ferma all'ultimo ostacolo la corsa di Lorenzo Musetti nel "Biella Challenger indoor 2", secondo torneo challenger ATP consecutivo - stavolta categoria 125, dotato di un montepremi di 132.280 euro - andato in scena sul veloce indoor del PalaPajetta.

Dopo essersi aggiudicato in rimonta la semifinale/derby con Andreas Seppi, n.108 ATP e quarta testa di serie (36 63 64 il punteggio), il 18enne di Carrara, n.122 del ranking mondiale, non è riuscito a conquistare il secondo titolo in questo circuito cedendo per 62 63 in finale, in un'ora e 12 minuti di gioco, al coreano Soonwoo Kwon, n.97 della classifica ATP e terzo favorito del seeding, approdato al match clou superando per 63 67(4) 61 il russo Evgeny Donskoy, n.123 del ranking e ottava testa di serie ("giustiziere" nei quarti di Federico Gaio, n.140 ATP).

Per il 23enne di Sangju è il terzo trofeo a livello Challenger dopo quelli alzati a Yokohama e Seul, entrambi del 2019.

Il diritto del coreano Soonwoo Kwon

Musetti, dopo aver strappato per primo il servizio all'avversario salendo 2-1, ha incassato un parziale negativo di otto game di fila (6-2 2-0 per Kwon) che hanno indirizzato l'incontro verso l'asiatico. Un break nel terzo gioco del secondo set non è bastato a cambiare l'inerzia: Lorenzo ha perso di nuovo la battuta, ritrovandosi sotto 4-1 e 5-2. E nel nono game, dopo il primo match point fallito dal coreano, ha avuto una chance di contro-break, sfumata, con Kwon pronto a chiudere la contesa

Per il giovane toscano allenato da coach Simone Tartarini si trattava della terza finale Challenger, dopo quella a Forlì nello scorso settembre, quando sulla terra rossa romagnola conquistò il suo primo titolo imponendosi sul brasiliano Thiago Monteiro, e quella raggiunta tre settimane fa ad Antalya (terra battuta), in Turchia, dove aveva invece ceduto in tre set allo spagnolo Jaume Munar.

Grazie a questo risultato il Next Gen azzurro migliorerà il proprio best ranking salendo al 115° posto della classifica ATP.

Nel torneo piemontese Musetti si è imposto all'esordio sul "padrone di casa" Stefano Napolitano, n.280 ATP, poi ha battuto lo slovacco Lukas Lacko, n.186 ATP, in tabellone come "alternate", nei quarti ha superato il lettone Ernest Gulbis, n.187 del ranking (ma con un passato da top ten nel 2014) e appunto in semifinale Andreas Seppi.

Lorenzo Musetti

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti