-

Trieste: Bonadio avanti, fuori Marcora e Zeppieri. Forfait Moroni

Con Musetti, Gigante e Viola diventano dunque quattro gli azzurri negli ottavi sui campi in terra rossa del Tennis Club Triestino

di | 25 agosto 2020

Riccardo Bonadio al challenger di Trieste 2020

Riccardo Bonadio

Prosegue la corsa di Riccardo Bonadio al “Città di Trieste”, challenger ATP 100 dotato di un montepremi di 88.520 euro in corso sui campi del Tennis Club Triestino.

Il 27enne di San Vito al Tagliamento n.408 ATP, promosso dalle qualificazioni, all’esordio nel main draw ha eliminato per 76(3) 64, in un’ora e 52 minuti, l’austriaco Jurij Rodionov, n.166 ATP e settima testa di serie. Prossimo ostacolo per il friulano - giovedì - il dominicano Roberto Cid Subervi, n.221 ATP.

E’ andata male, invece, a Roberto Marcora: nel match che ha aperto il programma sul Centrale il 30enne di Busto Arsizio n.159 ATP e quinto favorito del seeding, è stato sconfitto per 64 62, in un’ora e 22 minuti, dal tedesco Tobias Kamke, n.233 ATP, ripescato come lucky loser dopo il forfait di Mischa Zverev (fratello del top player Alexander).

Fuori anche Giulio Zeppieri: il18enne di Latina n.354 ATP e in tabellone con una wild card, ha ceduto per 61 63, in poco più di un’ora, allo spagnolo Mario Vilella Martinez, n.183 ATP.

C’era grande attesa per Gian Marco Moroni: il 22enne romano n.209 ATP, ritrovava il tedesco Yannick Hanfmann, n.116 ATP e terza testa di serie, dal quale era stato sconfitto in semifinale a Todi la scorsa settimana. Ed invece poco prima di scendere in campo Moroni è stato costretto a dare forfait per un risentimento alla schiena: al suo posto è stato ripescato come lucky loser il croato Viktor Galovic.

Giulio Zeppieri

Lorenzo Musetti

Mercoledì tornano in campo Musetti, Gigante e Viola

Lorenzo Musetti, 18enne di Carrara n.280 ATP, beneficiario di una wild card, che all’esordio ha regolato per 63 62 il tedesco Daniel Altmaier, n.218 ATP, sfida l’australiano Alexei Popyrin, n.102 ATP e primo favorito del seeding.

Matteo Gigante, 18enne romano, n.1.079 ATP, dopo essersi aggiudicato con un periodico 62 il derby tricolore contro Filippo Baldi, 24enne di Vigevano, n.249 ATP, si gioca un posto nei quarti con l’argentino Juan Pablo Ficovich, n.202 ATP.

Matteo Viola, 32enne mestrino, n.222 ATP, che si è imposto a sorpresa per 64 62 su Lorenzo Giustino, 28enne napoletano n.152 ATP e quarto favorito del tabellone, trova dall’altra parte della rete il 17enne astro nascente del tennis spagnolo Carlos Alcaraz, n.310 ATP, promosso dalle qualificazioni.

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti