-

Matteo davvero Gigante a Perugia. Sonego nei quarti

Il 18enne romano che gioca per il TC Sinalunga n. 1136 Atp supera in tre set Thomas Fabbiano, n. 147 del mondo: sfiderà Bonadio per un posto in semifinale. Anche torinese nei quarti: battuto il lituano Grigelis. Il giovane Nardi sfiora l'impresa contro Andujar cedendo solo al terzo set

02 luglio 2020

All’inizio del 2019 non aveva punti Atp ma neanche una classifica junior: a fine stagione era n.168 nel ranking ITF under 18 e raggiungeva addirittura la semifinale di un 25.000 dollari a S. Margherita di Pula.

Matteo, romano, classe 2002 non solo fa di cognome Gigante ma fa passi da gigante. E’ infatti lui il protagonista della grande sorpresa di oggi nella seconda tappa del ZzzQuil Tennis Tour. Lui che è n. 1136 della classifica Atp ha infatti superato in tre set 6-3 2-6 6-3 Thomas Fabbiano, n.146. Un tennista solido ed esperto, che tre anni fa è stato anche n.70 del mondo.

La sfida tra i due era andata in scena anche la scorsa settimana ai Campionati Italiani Assoluti, al primo turno del tabellone principale al quale Gigante era approdato passando attraverso le qualificazioni. Allora si era imposto Fabbiano ma al super-tiebreak che nel torneo di Todi sostituiva il terzo set.

A Perugia, dove la partecipazione è aperta anche gli stranieri, si gioca con tutte le precauzioni dei protocolli anti Covid-19 ma con la classica formula dei due set su tre.

E qui la freschezza e l’esuberanza del giovane mancino che si allena alla Roma Tennis Academy, il centro dei fratelli Berrettini, con Stefano Cobolli ha avuto la meglio:“Non riesco a credere di aver vinto questo match. Sono entrato in campo con la stessa convinzione con cui lo avevo sfidato a Todi, ho cercato di giocare come so e stavolta ce l’ho fatta. Un risultato come questo mi dà la consapevolezza di potermela giocare quasi con tutti. Sono felicissimo dei progressi che sto facendo”. 

Per Matteo Gigante grandi prospettive di un futuro importante sull’onda dei ragazzini azzurri irresistibili (Sinner, Musetti & co). 

Dopo il successo al primo turno su Flavio Cobolli (figlio di Stefano), altro astro nascente 18enne, e la vittoria odierna, lo attende il confronto con Riccardo Bonadio, 26 anni, n.409 del mondo, che ha compiuto a sua volta una piccola impresa eliminando Gian Marco Moroni, 22 anni e n.236 Atp, recuperando un break di svantaggio nel terzo e decisivo set.

“È stata una partita un po’ altalenante - ha dichiarato Bonadio a fine match -. Nel primo parziale il suo rendimento al servizio è stato altissimo e non mi ha concesso chance di rimonta. Poi sono riuscito ad allungare gli scambi e la profondità dei miei colpi, conquistando il secondo set. A inizio terzo sono nuovamente calato e il match sembrava perso, per fortuna ho reagito tirando fuori il coraggio e andandomi a prendere la vittoria. Successi come questo e quello del primo turno contro Musetti danno fiducia e mi aiutano a crescere nella gestione dei momenti delicati dell’incontro”.

Passa con il brivido lo spagnolo Carlos Taberner, testa di serie numero 5, che ha eliminato Pietro Rondoni in una battaglia terminata 6-3 1-6 7-5. E si salva a terz set la testa di serie numero due Pablo Andujar: il giovane Luca Nardi lo ha costretto al terzo set cedendo per 75 36 64.

Sorprese anche nel main draw femminile: Lucrezia Stefanini, n.392 della classifca Wta, ha superato in due set tiratissimi (7-6 7-6) Elisabetta Cocciaretto n. 157 e seconda testa di serie del torneo.

Buona la prima invece per Paula Ormaechea. L’argentina, al rientro in campo da marzo, ha battuto Aurora Zantedeschi con lo score di 7-5 7-6: “Sapevo che sarebbe stato un match faticoso sia per il valore della mia avversaria sia per la mancanza di partite ufficiali da 4 mesi. Mi sono allenata bene in questo periodo, ma il torneo è tutta un’altra cosa. Quando ho letto che si sarebbe giocato a Perugia ho festeggiato: vivo qui da 3 anni, mi sento a casa”.

La numero 264 WTA (ex top 60) è sposata con il connazionale Luciano De Cecco, pallavolista della Volley Lube: “È tosta perché il tennis, rispetto alla pallavolo, mi costringe a girare tanto il mondo, ma è anche bello perché tra sportivi riusciamo a capirci molto bene a vicenda. Lui in questo periodo non si allena con la squadra, quindi ha deciso di iscriversi ad un torneo di tennis della prossima settimana: gli piace tantissimo questo sport”.

Avanti anche Nuria Brancaccio, Stefania Rubini e Federica Di Sarra.

I risultati di oggi

Perugia - ZzzQuil Tennis Tour

Singolare maschile

Riccardo Bonadio . Gian Marco Moroni 2-6 6-3 7-5

Matteo Gigante b. Thomas Fabbiano 6-3 2-6 6-3

Carlos Taberner (Spa) b. Pietro Rondoni 6-3 1-6 7-5

Lorenzo Giustino b. Andrea Vavassori 7-5 4-6 7-5

Viktor Galovic (Cro) b. Francesco Forti 6-4 6-4

Raul Brancaccio b. Luca Vanni 7-6(5) 6-2

Lorenzo Sonego b. Laurynas Grigelis (Lit) 6-2 6-4

Singolare femminile

Federica Di Sarra b. Federica Arcidiacono 6-1 6-3

Stefania Rubini b. Anna Turati 7-5 7-5

Lucrezia Stefanini b. Elisabetta Cocciaretto 7-6 (7) 7-6(3)

Paula Ormaechea (Arg) b. Aurora Zantedeschi 7-5 7-6(1)

Nuria Brancaccio b. Cristiana Ferrando 6-2 rit.

Lucia Bronzetti b. Martina Caregaro 6-2 6-2

Liudmila Samsonova (Rus) b. Camilla Scala 6-2 6-0

Matilde Paoletti b. Bianca Turati 4-6 6-3 6-2

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi