-

Indiscrezione dalla Francia: Roland Garros spostato di un’altra settimana?

Le Parisien scrive di un nuovo rinvio per lo Slam parigino, che dovrebbe essere riprogrammato dal 27 settembre all'11 ottobre in accordo con ATP, WTA e ITF per far spazio alla stagione sulla terra rossa che prevede anche gli Internazionali BNL d'Italia

di Angelo Mancuso | 24 aprile 2020

Secondo i media francesi il Roland Garros, inizialmente riprogrammato tra il 20 settembre e il 4 ottobre a causa della pandemia da coronavirus con una decisone unilaterale degli organizzatori dello Slam francese che ha acceso molte discussioni e polemiche, potrebbe essere ulteriormente ritardato di una settimana: si giocherebbe dal 27 all’11 ottobre, date che consentirebbero di avere due settimane tra la fine degli US Open (31 agosto-13 settembre) e l’inizio del Major parigino. Non c’è ancora nessuna ufficialità, ma secondo “Le Parisien” la decisione questa volta sarebbe stata presa di comune accordo con ATP, WTA e ITF. Da decidere, poi, se giocare a porte aperte o porte chiuse: quest’ultima al momento sembra la soluzione più probabile. Solo con un vaccino si potrà pensare di rivedere il tennis di sempre, come ha sottolineato Andy Murray in un'intervista a Metro UK, quotidiano gratuito molto diffuso in Gran Bretagna: “Perché il tennis torni alla normalità, la situazione deve essere controllata - ha detto lo scozzese - se il Roland Garros si dovesse disputare a settembre, ciò significherebbe che in Europa la situazione è migliorata. Ci sono molti Paesi con ancora migliaia di persone colpite e ci vorranno mesi perché il numero di infezioni si riduca". In ogni caso il rinvio da maggio a settembre scongiurerebbe per per la federtennis francese almeno una parte delle perdite stimate in 240 milioni.


Una scelta, quella di spostare di una settimana il Roland Garros, che peraltro è in linea con le dichiarazioni dei giorni scorsi di Andrea Gaudenzi, presidente dell’ATP, che ha proposto di organizzare in autunno un circuito sulla terra rossa che comprenderebbe anche gli Internazionali BNL d’Italia a Roma e l’altro combined di Madrid. Il rinvio di una settimana risolverebbe anche un problema di calendario sportivo affollato: sempre al 20 settembre è stato fissato il via del Tour de France, altro evento sportivo riprogrammato a causa del coronavirus. Una scelta condivisa dunque dalle tv.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi