-

Sonego tornerà ad allenarsi al Circolo della Stampa Sporting di Torino

Con il piemontese, numero 46 ATP, torna negli impianti di corso Agnelli anche il suo coach Gipo Arbino, già direttore tecnico del club dal 2000 al 2014

09 aprile 2020

Lorenzo Sonego, appena si potrà e sarà superata l’emergenza coronavirus, tornerà ad allenarsi al Circolo della Stampa Sporting di Torino. L'accordo per il ritorno dell’attuale numero 3 del tennis italiano e 46 del ranking mondiale ATP nel club dove è cresciuto, prevede inoltre l’ingresso di un buon numero di giocatori che arricchirà il già notevole livello agonistico della scuola tecnica diretta da Gianluca Luddi. Con Sonego torna negli impianti di corso Agnelli anche il suo coach Gipo Arbino, già direttore tecnico del Circolo della Stampa Sporting dal 2000 al 2014.

“Sono contentissimo di tornare nel circolo che mi ha cresciuto tennisticamente dagli 11 ai 17 anni - dichiara il 24enne torinese, che vanta un titolo ATP conquistato lo scorso anno sull’erba ad Antalya - lo Sporting non ha mai mancato di darmi il supporto e gli aiuti necessari per crescere, e ora credo sia giunto il momento di ricambiare in qualche modo. Non vedo l’ora di tornare a pestare quei campi non appena l’emergenza sanitaria lo permetterà almeno a noi professionisti".

Per entrambi si tratta di un lietissimo ritorno - afferma Arbino, che per il Circolo della Stampa Sporting avrà anche il ruolo di consulente in collaborazione con la direzione tecnica di Gianluca Luddi - in quello che riteniamo sia uno dei primi cinque circoli d’Italia. Chiudiamo la collaborazione di questi ultimi cinque anni con il Green Park, che ringraziamo per il grande supporto ma che non si sposava più con il nostro progetto agonistico”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente del Circolo della Stampa Sporting, Luciano Borghesan, per due ordini di motivi: “Da una parte la necessità di far allenare un giocatore di interesse nazionale, come recitano le varie circolari ministeriali, può essere la spinta per una riapertura, sia pur parziale, dell’attività del Circolo. Ma soprattutto la presenza di un giocatore torinese oggi numero 46 del mondo, rappresenta una spinta eccezionale in vista degli appuntamenti che il Circolo della Stampa Sporting e la Città di Torino dovranno affrontare in vista delle ATP Finals del 2021. E sicuramente tutti i soci, a partire dai ragazzi, saranno lieti di rivedere Lorenzo allenarsi”.


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi