-

Su SuperTennis il match del giorno di tre Masters 1000 e delle Finals

La partnership fra Sportcast e Sky Italia si amplia: il nostro canale trasmetterà in differita il miglior incontro di giornata dei tornei di Indian Wells, Montecarlo, Parigi Bercy e delle Nitto Atp Finals, che si giocheranno per l’ultima volta a Londra prima di trasferirisi a Torino. Si parte venerdì 13 marzo con Indian Wells. Confermata la finestra su Wimbledon

di Alessandro Mastroluca | 07 marzo 2020

Jannik Sinner entra nel main draw di Indian Wells. E il Masters 1000 di Indian Wells entra nel palinsesto di SuperTennis. E’ la prima delle grandi novità del nostro canale televisivo per il 2020.
Si rinnova e si amplia infatti la partnership di Sportcast con Sky Italia, che permetterà di vedere in chiaro, sul nostro canale, la differita di un match al giorno di tre Masters 1000 in calendario e delle ATP Finals di Londra, una prima finestra d'eccezione sul grande evento che dal 2021 si trasferirà a Torino, per cinque edizioni.
L'accordo per i "1000" inizierà da Indian Wells, in programma dall'11 al 22 marzo, e proseguirà con i tornei di Montecarlo, dal 13 al 19 aprile, e di Parigi-Bercy, dal 2 all'8 novembre.

SuperTennis potrà dunque raccontare, in differita in chiaro, per tutti, il torneo che rappresenta un altro grande capitolo del percorso di crescita di Sinner, già n.71 del mondo e per la prima vota di diritto in un tabellone Masters 1000, su cui crescono le aspettative dei tifosi e dei big del tennis. Ma potrà seguire anche l’atteso rientro in campo di Matteo Berrettini, n.8 della classifica mondiale e il percorso di Fabio Fognini, n.12 Atp, e quelli di Lorenzo Sonego e Stefano Travaglia, gli altri davismen azzurri nel main draw del torneo più ricco e prestigioso della primavera Usa, dove spiccano i nomi di Novak Djokovic e Rafael Nadal.

Un salto di qualità notevole, che rende ancora più significativo il ritorno dei Masters 1000 in chiaro, per tutti gli appassionati. Nati come "Championship Series, Single Week" all'epoca della riforma del calendario ATP nel 1990, rappresentavano allora la risposta alla richiesta dei top player di incontrarsi più spesso nell'arco della stagione. Sono gli appuntamenti per i grandi, per i campioni, al di fuori degli Slam. E da oggi saranno appuntamenti anche per tutti i tifosi di tennis in Italia, che potranno ammirare i campioni di oggi e domani, come Berrettini, Fognini e Sinner, in differita e in chiaro, in quattro degli eventi più importanti della stagione.

Ancora più significativa è l'apertura anche sulle partite di singolare delle Atp Finals di Londra. Nel 2019 SuperTennis ha trasmesso i match del torneo di doppio, che saranno in palinsensto anche nel 2020. Ma per quest'ultima edizione del grande evento di fine anno prevista alla O2 Arena di Londra è prevista la trasmissione serale in differita del match più interessante della giornata.
Un assaggio di grandissimo tennis in vista del 2021 quandoil torneo con i migliori otto giocatori del mondo si trasferirà al PalaAlpitour di Torino, per la prima delle cinque edizioni previste in Italia, Un evento straordinario, senza precedenti. 

SuperTennis, come l'anno scorso, trasmetterà in diretta esclusiva anche il torneo di qualificazione (dal 24 al 28 giugno) e juniores (dal 29 giugno al 12 luglio) di Wimbledon. In più offrirà in chiaro una finestra giornaliera, di non più di 90 minuti, con la differita del match del giorno durante i Championships e le finali di doppio, in differita integrale. Infine, SuperTennis e Sky trasmetteranno insieme, in simulcast, il torneo di doppio delle Finals, due quarti, le semifinali e le finali maschili e femminili degli Internazionali BNL d'Italia.


Come il torneo maschile di Acapulco, che si è concluso domenica scorsa, altri tre ATP 500 saranno trasmessi solo su Sky: Queen’s (dal 15 al 21 giugno), Tokyo (dal 5 all’11 ottobre), Vienna (dal 26 ottobre al 1° novembre).

“Grazie all’accordo con gli amici di Sky Italia, dopo aver permesso a tutti gli appassionati di poter godere di un’ampia finestra in chiaro sul torneo di Wimbledon, SuperTennis potrà offrire agli italiani eguale possibilità durante alcuni dei più prestigiosi tornei che, oltre a Roma, fanno parte del circuito Masters 1000", ha detto Giancarlo Baccini, presidente di Sportcast. "In particolare, Montecarlo che, l’anno scorso, ha visto la vittoria del nostro Fabio Fognini. Siamo inoltre particolarmente felici di poter portare i nostri spettatori nel cuore delle ATP Finals, che vivranno quest’anno la loro ultima edizione a Londra prima di trasferirsi a Torino. Uno strumento eccezionale per promuovere quello che sarà, per il tennis italiano, un evento di portata storica”.


Soddisfatto anche Marzio Perrelli, Executive Vice President di Sky Sport. “E’ un’ottima notizia per i tanti appassionati che seguono il tennis su Sky Sport, e siamo felici di continuare a collaborare con la Federazione Italiana Tennis nella diffusione di questo sport" ha detto. "Sarà una stagione appassionante che speriamo possa regalare grandi risultati sportivi anche nel 2020, dopo quelli ottenuti dal tennis italiano nel 2019”.

aaa4766f-816c-4397-88a8-f01ebb87e08d
Play

I grandi eventi del 2020 su SuperTennis

In virtù dei nuovi accordi, nel 2020 SuperTennis avrà i diritti di trasmissione in differita di un match al giorno a scelta dei seguenti tornei:

  • ATP MASTERS 1000 a Indian Wells (dall’11 al 22 marzo)
  • ATP MASTERS 1000 a Montecarlo (dal 13 al 19 aprile)
  • ATP MASTERS 1000 a Parigi (dal 2 all’8 novembre)
  • NITTO ATP FINALS a Londra (dal 15 al 22 novembre)

SuperTennis trasmetterà anche quest’anno:

  • il torneo di qualificazione di Wimbledon in diretta esclusiva (dal 24 al 28 giugno)
  • il torneo juniores di Wimbledon in diretta esclusiva (dal 29 giugno al 12 luglio)
  • una differita serale (della durata non superiore a 90 minuti) di un match di singolare di Wimbledon, disputatosi nel corso della giornata
  • la differita integrale delle finali di doppio di Wimbledon
  • il torneo di doppio delle NITTO ATP Finals, in simulcast
  • 2 quarti, 2 semifinali e finale del torneo ATP Masters 1000 a Roma, in simulcast (dall’11 al 17 maggio)

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi