-

Dopo Melbourne si torna in pista

Con Berrettini e Fognini a riposo, occhi puntati su Montpellier dove scende in campo Sinner, e Cordoba con Sonego, Cecchinato e Mager in main draw. E in India ci sono Travaglia, Caruso, Fabbiano e Lorenzi

di Stefano Izzo | 02 febbraio 2020

Ciak si riparte, gli azzurri voltano pagina dopo l’Australian Open. Accomunati dalla stessa sorte a Melbourne, Matteo Berrettini e Fabio Fognini si prendono in verità una settimana di riflessione. Dopo la delusione servita dall’americano Tennys Sandgren nello Slam australiano, Berrettini continuerà a lavorare per recuperare a pieno la forma dopo lo stop forzato per un problema ai muscoli addominali patito a fine 2019. Nel navigatore del tennista romano la prossima tappa impostata è la terra rossa di Buenos Aires, dove dal 10 febbraio si disputerà un Atp 250. Berrettini, del resto, è stabile al numero 8 della classifica e non ha neanche l’assillo di dover difendere troppi punti nel primo trimestre dell’anno.

Stoppato anche lui da Sandgren alla soglia dei quarti di finale, Fognini ha cambiato i propri piani, optando per una settimana di riposo. Fabio si è cancellato dall’Atp 250 di Montpellier, torneo sul cemento indoor, al via lunedì prossimo. Lo scorso anno, dopo Melbourne, aveva subito quattro ko al primo turno tra Cordoba, Buenos Aires, Rio de Janeiro e Indian Wells. Tornerà in campo il 10 febbraio a Rotterdam (ATP 500) per provare a guadagnare una posizione nel ranking per rientrare nei top 10 (al momento è 11esimo).


PER GAIO EFFETTO BANGKOK

A Montpellier, quindi, le attenzioni azzurre sono tutte concentrate su Jannik Sinner. Il 18enne altoatesino, eliminato al secondo turno in Australia dall’ungherese Marton Fucsovics, è tornato in Europa per disputare da lunedì il torneo francese grazie ad una wild card, prima di spostarsi anche lui a Rotterdam.

Ripartenza argentina per Sonego, Cecchinato e Mager. Dopo la fugace apparizione in Australia, conclusa al primo turno sotto i colpi di Kyrgios e Zverev, Sonego e Cecchinato da lunedì 3 febbraio giocheranno nell’Atp 250 di Cordoba. Nel main draw, da alternate, è entrato anche Gianluca Mager, che a Melbourne si era fermato nelle Quali. In corsa per approdare al main draw passando dalle qualificazioni (dove è uscito Alessandro GiannessiFederico Gaio, galvanizzato dalla vittoria centrata la scorsa settimana nel Challenger di Bangkok e conseguente best ranking di 123 Atp.

Dall’Australia, Stefano Travaglia e Salvatore Caruso, battuti all’esordio nel main draw di Melbourne, Thomas Fabbiano e Paolo Lorenzi eliminati durante le qualificazioni, si sono spostati in India. Per i quattro è già assicurato un posto nel tabellone principale dell’Atp 250 di Pune, al via lunedì, mentre Roberto Marcora si è aggiudicato il derby con Filippo Baldi nel primo turno delle qualificazioni e spera di raggiungere i quattro connazionali.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi