-

Melbourne: Giannessi fuori dal torneo e fuori di sé

Il tennista ligure, dopo il match perso al super tiebreak con il sudcoreano Hee, si è lasciato andare ad un durissimo sfogo contro l'Atp

15 gennaio 2020

E’ finito nel modo peggiore l’Australian Open di Alessandro Giannessi. Il tennista ligure, numero 32 del tabellone di qualificazione, è uscito dal campo furibondo dopo il match contro il sudcoreano Duck Hee perso al super tiebreak del terzo set per 10 punti a 7 dopo tre ore di gioco. Giannessi, nel tunnel che riportava negli spogliatoi, si è lasciato andare ad un durissimo sfogo contro l’Atp, rivolgendo pesanti ingiurie alla presenza di alcuni giornalisti. Il tennista azzurro è sbottato per quanto accaduto nel tiebreak decisivo. Sotto 4-0 ed in preda ad un attacco di crampi, Hee si è visto riconoscere il medical timeout nonostante il regolamento vieti di interrompere il gioco per questo tipo di problematiche. Il gioco è stato interrotto per vari minuti ed al ritorno in campo Giannessi ha allungato fino al 6-1 prima di subire la rimonta del giocatore asiatico. “Dopo tre ore che sono sul campo, dove è il rispetto per me” le parole di Giannessi a fine match prima di lasciarsi andare al duro sfogo, che ora rischia di avere pesanti conseguenze a livello disciplinare.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi