-

Assemblea generale ITF a Lisbona: si elegge il presidente fino al 2023

I delegati di 155 federazioni nazionali – partecipazione record – sono riuniti nella capitale portoghese. L’attuale numero uno Dave Haggerty sfidato dal ceco Ivo Kaderka, l’indiano Anil Khanna e l’irlandese David Miley

26 settembre 2019

I rappresentanti delle federazioni nazionali di tennis di tutto il mondo si danno appuntamento a Lisbona dal 25 al 27 settembre per l'Assemblea Generale annuale e la Conferenza ITF 2019. Sono presenti delegati di ben 155 Paesi - partecipazione record a superare le 144 nazioni rappresentate lo scorso anno e le 116 presenti all’Assemblea Generale del 2017 - alla tre giorni di lavori nella capitale portoghese, che comprende anche l’elezione del Presidente e del Consiglio di amministrazione (Board of Directors) della Federazione Internazionale Tennis per il periodo 2019-2023, in programma venerdì 27 settembre.

La Conferenza, presentata dall'opinionista televisiva ed ex numero 1 britannica Annabel Croft, include una tavola rotonda intitolata "Proteggere il futuro del nostro sport in un'era di trasformazione accelerata", nonché aggiornamenti sulla strategia ITF2024 con presentazioni sulla Coppa Davis, Fed Cup e sviluppo del tennis globale.

 

I punti chiave all'ordine del giorno dell'Assemblea Generale di venerdì sono le elezioni del presidente e del consiglio di amministrazione ITF per il quadriennio 2019-23. Quattro i candidati alla carica di presidente: lo statunitense David Haggerty, attuale numero uno della Federazione Internazionale Tennis, il ceco Ivo Kaderka, l’indiano Anil Khanna e l’irlandese David Miley. Per essere eletto presidente bisogna ottenere oltre il 50% dei voti, con possibilità di secondo ed eventualmente terzo scrutinio se tale consenso non viene ottenuto.

Sono invece 32 i candidati in lizza per il Consiglio di amministrazione (Board of Directors) composto da 14 membri: saranno eletti i candidati con il maggior numero di voti, nel rispetto di criteri geografici che garantiscano che tutte le regioni siano adeguatamente rappresentate.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi