-

Per Sinner il Kentucky è una miniera d'oro: è in finale

Il 17enne altoatesino raggiunge la sua terza finale challenger sul cemento di Lexington: sconfitto in due set lo statunitense JC Aragone, sfida per il titolo con l'australiano Alex Bolt. Jannik già sicuro di entrare per la prima volta fra i primi 170 del ranking mondiale

03 agosto 2019

Jannik Sinner non ha alcuna intenzione di rallentare la sua corsa. Il 17enne azzurro, da qualche settimana volato oltre Oceano in vista degli appuntamenti clou sul cemento americano, ha centrato infatti la terza finale challenger quest’anno e in carriera.
Il ragazzo di San Candido, attualmente numero 194 Atp ma già con la certezza di ritoccare ulteriormente il proprio best ranking (entrerà almeno nei primi 170 della classifica mondiale), si è qualificato per l’ultimo atto  del "Kentucky Bank Tennis Championship", torneo challenger ATP dotato di un montepremi di 54.160 dollari in corso sui campi in cemento di Lexington, negli Stati Uniti. Dopo tre affermazioni al terzo set, in semifinale il giovane altoatesino, terzo favorito del seeding, ha sconfitto n modo autoritario, per 62 64, in un’ora e 9 minuti, lo statunitense JC Aragone, numero 268 del ranking mondiale e 13esima testa di serie.

SINNER NON LASCIA SCAMPO AD ARAGONE - Sinner è partito fortissimo strappando subito due volte il servizio al suo avversario, così da aggiudicarsi dopo soli 27 minuti di gioco il primo set senza fatica. Il ragazzo di Sesto Pusteria ha giocato un’ottima partita, senza cedere mai la battuta (annullate le uniche due palle break concesse), e anche nella seconda frazione ha dettato i ritmi. Nel quinto gioco Jannik ha piazzato il break (3-2), vantaggio poi mantenuto sino al termine, sfruttando il suo secondo match point per chiudere la contesa.

BOLT ULTIMO OSTACOLO TRA JANNIK E IL TITOLO - In finale domenica Sinner se la vedrà con l’australiano Alex Bolt, numero 152 della classifica mondale e secondo favorito del seeding, che nell’altra semifinale ha sconfitto 63 62 il britannico Lloyd Glasspool, numero 591 Atp. I due si sono già affrontati quest’anno, nelle qualificazioni di Wimbledon, e in quell’occasione il 26enne mancino di Murraybridge ha avuto la meglio nel supertiebreak per 26 75 12-10.

Wild card per Cincinnati

Quello di Lexington è il sesto challenger stagionale per Sinner, che lo scorso febbraio ha conquistato il primo titolo in carriera a Bergamo e vanta anche la finale ad Ostrava a maggio. 
La prossima settimana l’altoatesino sarà al via anche nel Challenger di Aptos, in California. Poi Jannik, che a fine luglio è entrato per la prima volta nei top 200, spera di ricevere una wild card per il Masters 1000 di Cincinnati, in scena dall’11 al 18 agosto. A partire dal 19 agosto giocherà invece le qualificazioni dell’ultimo Slam della stagione, gli US Open a New York. 

---------------------

RISULTATI
"Kentucky Bank Tennis Championship"
Atp Challenger Tour
Lexington, Kentucky (Stati Uniti)
29 luglio - 4 agosto, 2019
$54.160 - cemento

Singolare
Primo turno
(3) Jannik Sinner (ITA) bye

Secondo turno
(3) Jannik Sinner (ITA) b. (Alt) Alexey Zakharov (RUS) 46 61 63

Terzo turno (ottavi di finale)
(3) Jannik Sinner (ITA) b. (16) Maxime Cressy (USA) 46 67(10) 61

Quarti
(3) Jannik Sinner (ITA) b. (5) Duckee Lee (KOR) 46 63 61

Semifinali
(3) Jannik Sinner (ITA) b. (13) JC Aragone (USA) 62 64

Finale
(3) Jannik Sinner (ITA) c. (2) Alex Bolt (AUS)

53bc3f4e-a50f-42a7-8c88-57ceb337b2d9
Play

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi