-

Per Sinner un altro passo avanti in Kentucky

Il 17enne altoatesino approda ai quarti sul cemento di Lexington, in quello che è il suo sesto challenger stagionale, superando in tre set lo statunitense Maxime Cressy nonostante tre match point mancati nella seconda frazione. Tra Jannik e le semifinali c'è il coreano Duckhee Lee

02 agosto 2019

Un altro mattoncino nella costruzione di un proprio solido percorso nel circuito professionistico. E’ quello collocato da Jannik Sinner, che prosegue in maniera positiva la trasferta oltre Oceano per prepararsi al meglio agli appuntamenti clou sul cemento americano nel cuore dell'estate. Il 17enne di San Candido, entrato per la prima volta in carriera tra i top 200 della classifica mondiale (è numero 194 Atp, best ranking), dopo l'esordio positivo direttamente al secondo turno contro il russo Alexey Zakharov, senza ranking e in tabellone come "alternate", nella tarda serata italiana ha staccato il biglietto per i quarti di finale del "Kentucky Bank Tennis Championship", torneo challenger ATP dotato di un montepremi di 54.160 dollari in corso sui campi in cemento di Lexington, negli Stati Uniti.
Il Next Gen azzurro, terzo favorito del seeding, negli ottavi ha superato con il punteggio di 64 67(10) 61, in due ore e 12 minuti di gioco, il 22enne statunitense Maxime Cressy, numero 285 della classifica mondiale. 

SINNER MANCA 3 MATCH POINT MA DOMINA IL 3° SET - Nel primo parziale turni di servizi rispettati, senza palle break, fino al 4-4 quando l’azzurro ha tolto la battuta all’avversario, chiudendo poi il set con un game perfetto, impreziosito da 4 ace. Nella seconda frazione, dopo aver mancato due palle break già nel terzo gioco, Sinner ha piazzato lo “strappo” nel quinto game, confermandolo per il 4-2 e poi il 5-3, ma quando è andato a servire per il match sul 5-4 ha ceduto per la prima volta il servizio. Decisione quindi affidata al tie-break, nel quale lo statunitense nato a Parigi si è portato avanti 5 a 3, prima di tre punti consecutivi dell’altoatesino, che però non è riuscito a sferrare il colpo del ko, fallendo altri due match point (sul 9 a 8 e sul 10 a 9) e vedendosi riagganciare da Cressy. Ma Jannik ha metabolizzato come se niente fosse quanto accaduto e nel set decisivo è ripartito a spron battuto, volando sul 5-0 dopo aver breakkato due volte l’americano (17 ace a fronte di 13 doppi falli) e chiudendo il discorso alla quinta palla match.

Wild card per Cincinnati

Il 17enne di San Candido si giocherà un posto in semifinale con il coreano Duckee Lee, numero 203 della classifica mondiale e quinto favorito del tabellone: non ci sono precedenti tra i due.

Quello di Lexington è il sesto challenger stagionale per Sinner, che lo scorso febbraio ha conquistato il primo titolo in carriera a Bergamo e vanta anche la finale ad Ostrava a maggio. Successivamente l’altoatesino sarà al via anche nel Challenger di Aptos, in California. Poi Jannik spera di ricevere una wild card per il Masters 1000 di Cincinnati, che andrà in scena dall’11 al 18 agosto. A partire dal 19 agosto giocherà invece le qualificazioni dell’ultimo Slam della stagione, gli US Open a New York. 

---------------------

RISULTATI
"Kentucky Bank Tennis Championship"
Atp Challenger Tour
Lexington, Kentucky (Stati Uniti)
29 luglio - 4 agosto, 2019
$54.160 - cemento

Singolare
Primo turno
(3) Jannik Sinner (ITA) bye

Secondo turno
(3) Jannik Sinner (ITA) b. (Alt) Alexey Zakharov (RUS) 46 61 63

Terzo turno (ottavi di finale)
(3) Jannik Sinner (ITA) b. (16) Maxime Cressy (USA) 46 67(10) 61

Quarti
(3) Jannik Sinner (ITA) c. (5) Duckee Lee (KOR)

53bc3f4e-a50f-42a7-8c88-57ceb337b2d9
Play

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi