-

Nations Challenge: riscatto Italia, battuta la Finlandia

Sui campi dell'Olimpica Tennis di Rezzato le azzurrine, sconfitte giovedì dalla Slovacchia, rialzano la testa e restano in corsa per i play-off. Nel gruppo B avanti Portogallo e Turchia. La squadra maschile fermata dall'oscurità sull'1-1 con la Croazia

23 luglio 2021

Angelica Sara Nations Challenge

Angelica Sara, sanremese classe 2009 (foto Castagna)

Le possibilità della nazionale italiana under 12 di restare in corsa nel Tennis Europe Nations Challenge by Head erano interamente aggrappate alla sfida contro la Finlandia, ma la pressione di un duello da dentro o fuori non si è fatta sentire. Perché a 24 ore dalla sconfitta inaugurale contro la Slovacchia, sui campi dell’Olimpica Tennis Rezzato le azzurrine di capitan Alberto Tirelli si sono fatte trovare prontissime, conquistando la vittoria già al termine dei singolari della mattinata.

Ad aprire le danze ci ha pensato Carola Manfredonia, che contro Wilhelmina Vainikka ha dimostrato di meritarsi il posto da titolare imponendosi per 6-2 6-0 in appena 57 minuti di gioco, in un incontro aperto solamente nei primi quattro giochi. Le due giocatrici ne hanno vinti due ciascuno, poi la pugliese ha preso il comando delle operazioni e ha lasciato alla rivale solamente le briciole, vincendo la bellezza di dieci game consecutivi. Ancora più impressionante la statistica dei punti vinti: dal 2-2 se ne sono giocati in tutto 49, con un parziale di 40-9 in favore dell’azzurra.

Di Angelica Sara il punto del 2-0: contro Milla Kotamaeki la sanremese ha rimontato da 1-4 a 5-4 nel primo set, poi ha ceduto tre giochi di fila e anche il parziale, ma non si è lasciata prendere dal panico. Durante la breve pausa di fine set ha riorganizzato le idee e al rientro in campo ha dominato, vincendo 12 dei successivi 13 game e chiudendo la sfida con il punteggio di 5-7 6-1 6-0, dopo 2 ore e 10 minuti.

A vittoria ormai in cassaforte, la coppia azzurra Iozzi/Manfredonia ha ceduto per 7-5 6-3 il doppio contro Kotamaeki/Sirenius, ma l’impressione è che la sconfitta sia destinata a rivelarsi ininfluente in ottica qualificazione agli spareggi di domenica. Le italiane, a riposo nella giornata di sabato, resterebbero infatti fuori solamente in caso di un sorprendente (e improbabile) successo della Finlandia contro la Slovacchia, che giovedì ha dimostrato di essere una delle nazionali più attrezzate fra quelle in gara in terra bresciana. 

Nel Gruppo B, invece, si conoscono già i nomi delle due formazioni che domenica andranno a caccia dei pass – due in tutto – per la fase finale di Ajaccio (5-8 agosto). Dopo la sconfitta di giovedì contro la Turchia, la nazionale danese ha ceduto per 3-0 anche al Portogallo raccogliendo la miseria di cinque game in tre incontri e così domenica la Danimarca tornerà in campo solamente per la “finalina” per quinto e sesto posto.

Le turche e le portoghesi (oggi a segno con Beatriz Castro, Gabriela Agra Amorim e il doppio Agra Amorim/Franca) si sfideranno invece sabato per il primo posto del girone, utile per stabilire l’avversaria della seconda del Gruppo A nei duelli decisivi di domenica mattina.

Le under 12 del Portogallo in Nation Challenge by Head (foto Castagna)

I RISULTATI

Gruppo A
Italia b. Finlandia 2-1
Carola Manfredonia (Ita) b. Wilhelmina Vainikka (Fin) 6-2 6-0, Angelica Sara (Ita) b. Milla Kotamaeki (Fin) 5-7 6-1 6-0, Kotamaeki/Sirenius (Fin) b. Iozzi/Manfredonia (Ita) 7-5 6-3

Gruppo B
Portogallo b. Danimarca 3-0
Beatriz Castro (Por) b. Karina Maria Macarie (Dan) 6-0 6-1, Gabriela Agra Amorim (Por) b. Josefine Bente Malling (Dan) 6-1 6-0, Agra Amorim/Franca (Por) b. Juncher Kjellin/Macarie (Dan) 6-0 6-3

IL PROGRAMMA
Sabato 24 luglio
Gruppo A: Finlandia vs Slovacchia, riposo Italia. Gruppo B: Portogallo vs Turchia, riposo Danimarca.

La squadra italiana di Nations Challenger under 12 (foto Tennis Europe)

In contemporanea è impegnata anche la nazionale maschile under 12 nella fase di qualificazione di Nations Challenge by Head in svolgimento sui campi croati di Karlovac. Dopo la sconfitta d'esordio per 2-1 con la Slovenia, gli azzurrini - Marco Meacci, Carlo Paci e Filippo Francesco Garbero, capitano Omar Urbinati - inseriti nella pool A affrontavano nella seconda giornata la Croazia padrona di casa (vittoriosa per 2-1 al debutto sulla Grecia), match sospeso per oscurità dopo i singolari, sulla situazione di parità, con il doppio rimandato a sabato mattina (nel pomeriggio poi la sfida con gli ellenici).

Italia-Croazia 1-1: Garbero b. Dumbovic 64 46 62, Gnjdic b. Meacci 76(5) 67(4) 63; Meacci/Paci c. Gnjdic/Zorica. 

Le prime due nazionali di ogni zona di qualificazione staccheranno il pass per la fase finale, anche in questo caso ad Ajaccio (5-8 agosto).

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti