-

La Lampo Trophy Nation Cup 2019 è azzurra

Sui campi dell’Olimpica Tennis Rezzato l'Italia - Jacopo Vasami, Yannik Ngantcha e Andrea De Marchi - ha battuto in finale per 2-1 la Gran Bretagna. Titolo femminile alla Bulgaria, che si è imposta per 3-0 sempre sulla squadra britannica

13 luglio 2019

La maledizione è finalmente terminata. Dopo 9 titoli consecutivi nelle prime nove edizioni della Lampo Trophy Nation Cup - Grand Prix Gallerie Orler, l’evento bresciano era sempre stato indigesto all’Italia maschile, arrivata più volte vicino al titolo ma mai capace di trionfare. Ce l’ha fatta nell’edizione n.18, a nove anni dall’ultima volta (2010), sovvertendo i pronostici che vedevano favorita la Gran Bretagna, a segno sugli azzurri nell’incontro che giovedì aveva chiuso il Girone 1. A sole 48 ore di distanza è cambiato tutto, anche in virtù delle mosse - azzeccate - del capitano Luca Sbrascini, che a differenza di due giorni prima ha deciso di non schierare in singolare Andrea De Marchi, dando fiducia a uno Jacopo Vasami apparso in ottime condizioni alla vigilia. E così, dopo il k.o. fra mille rimpianti (e cinque set-point mancati nel 2° parziale) di Yannik Ngantcha contro Samy Khediri, è stato il mancino laziale a tenere a galla l’Italia, sfoderando una grande prestazione contro Benjamin Gusic-Wan. Sui campi dell’Olimpica Tennis Rezzato il minuto britannico non aveva ancora perso, ma Vasami non gli ha dato chance, dominando per 6-2 6-3 e regalando al team azzurro la possibilità di giocarsi il successo nel doppio. Una chance che lo stesso Vasami e De Marchi non si sono lasciati sfuggire, malgrado un avvio in salita: prima hanno ceduto per 6-4 il primo set contro Bonding/Gusic-Wan, ma poi si sono ripresi vincendo il secondo per 6-2. Infine, hanno cambiato passo a metà del long tie-break decisivo. Dal 4-3 per i britannici, i nostri hanno vinto 6 dei successivi 8 punti, fino alla volée di Vasami che ha chiuso i conti, riportando l’Italia sul gradino più alto della Nation Cup, denominata anche “Special event of D - Exterior”.

A raddoppiare la delusione per la Gran Bretagna, che dodici mesi fa si prese entrambi i titoli, è arrivato il k.o. anche nella finale femminile, che a sorpresa ha incoronato la Bulgaria. Se la vittoria di Yoana Konstantinova contro Mingge Olivia Xu era prevedibile, tanto che la bulgara è stata premiata come miglior giocatrice del torneo (in virtù di un bilancio di 7 vittorie su 7), ha stupito eccome la rimonta vincente di Rositsa Dencheva contro Hephzibah Oluwadare. Malgrado una palla molto più leggera, la giocatrice dell’est Europa è riuscita a firmare l’impresa grazie a una grande intelligenza tattica, imponendosi per 4-6 6-2 6-2 e regalando alla Bulgaria il primo titolo nella storia della manifestazione, chiusa con un nuovo successo su tutta la linea. “Il bilancio - ha detto il direttore del torneo Gianni Capacchietti - è molto positivo, impreziosito dalla vittoria di un’Italia che non godeva dei favori del pronostico. Abbiamo visto un livello di gioco molto alto: notizia di buon auspicio per il Nations Challenge, in arrivo a Rezzato dal 24 luglio. Siamo già al lavoro anche per l’edizione 2020, con sei nazioni che hanno già confermato il loro posto”. Ma non solo, perché è in cantiere un progetto di lusso che punta a raddoppiare le edizioni stagionali della Lampo Trophy Nation Cup, esportandone una anche all'estero. A ulteriore riprova del valore di un’eccellenza bresciana che fa già scuola nel mondo.

Progetto atleti al tuo fianco - Anche nel 2019 la Lampo Trophy Nation Cup ha affiancato il progetto “Atleti al tuo fianco”, ideato e promosso dal dott. Alberto Tagliapietra. Si tratta di una campagna di sensibilizzazione su tematiche di oncologia che, attraverso lo sport e il sostegno dei tennisti italiani, promuove un messaggio di vicinanza, confrontando le difficoltà e i modi di reagire dei due ambiti: lo sport di alto livello e la lotta contro il cancro.

I risultati delle finali

TORNEO MASCHILE

Italia b. Gran Bretagna 2-1

Khediri (Gbr) b. Ngantcha (Ita) 6-4 7-6, Vasami (Ita) b. Gusic-Wan (Gbr) 6-2 6-3, De Marchi/Vasami (Ita) b. Bonding/Gusic-Wan (Gbr) 4-6 6-2 10/6.

 

TORNEO FEMMINILE

Bulgaria b. Gran Bretagna 3-0

Konstantinova (Bul) b. Xu (Gbr) 6-3 6-4, Dencheva (Bul) b. Oluwadare (Gbr) 4-6 6-2 6-2, Dencheva/Savekova (Bul) b. Newberry/Xu (Gbr) 6-4 ritiro.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi