-

Al via a Rezzato la 18esima Lampo Trophy Nation Cup

Il tennis del futuro fa tappa sui campi dell’Olimpica Tennis che da martedì ospitano per cinque giorni una cinquantina dei migliori under 12 al mondo. Yannik Ngantcha, Andrea De Marchi e Jacopo Vasamì gli azzurri, nel team femminile Arianna Silvi, Aurora Nosei e Sofia Coati

08 luglio 2019

AL VIA L'EDIZIONE N. 18 DELLA LAMPO TROPHY NATION CUP - La Lampo Trophy Nation Cup - Grand Prix Gallerie Orler è pronta a diventare maggiorenne. Il nastro dell’edizione numero 18 è stato tagliato nel pomeriggio di lunedì al Villa Fenaroli Palace Hotel, sede operativa dell’evento, col meeting fra i capitani delle selezioni nazionali e il sorteggio dei gironi. Ora la parola è pronta a passare ai campi in terra battuta dell’Olimpica Tennis di Rezzato (Brescia), che da martedì mattina alle 9 ospiteranno per cinque giorni una cinquantina dei migliori under 12 al mondo.

A REZZATO SONO PASSATI ANCHE MURRAY, ZVEREV E HALEP - Nove le nazioni presenti in un evento ideato e diretto da Gianni Capacchietti: oltre ai padroni di casa dell’Italia e ai campioni in carica della Gran Bretagna (che nel 2018 trionfarono sia nel maschile sia nel femminile), ci saranno Bulgaria, Francia, Slovenia, Ungheria, Romania, Bosnia-Erzegovina (solo nel femminile) e Messico (solo nel maschile). Per tutte, l’obiettivo non è solo quello di trionfare in una delle manifestazioni giovanili a squadre più ambite al mondo, ma anche di fare esperienza in un contesto internazionale e di continuare a forgiare delle qualità destinate a portare alcuni dei protagonisti nell’élite del tennis mondiale. Lo raccontano i trascorsi dell’evento targato Tennis Europe, che in una storia quasi ventennale ha portato in provincia di Brescia stelle come Simona Halep, Andy Murray, Alexander Zverev e tanti altri.

GIRONI DA QUATTRO SQUADRE, VENERDI' SEMIFINALI - L’augurio è che fra i protagonisti della Lampo Trophy, denominata anche “Special event of D - Exterior”, possano esserci anche i giovani italiani: nel maschile saranno in gara l’umbro di origini camerunensi Yannik Ngantcha e i romani Andrea De Marchi e Jacopo Vasamì; nel femminile la marchigiana Arianna Silvi e le liguri Aurora Nosei e Sofia Coati. Gli azzurrini sono arrivati lunedì a Rezzato dopo aver trascorso tre giorni al Centro Estivo Fit di Brallo di Pregola (provincia di Pavia), a preparare l’evento con capitan Luca Sbrascini, il che la dice lunga sull’importanza riservata all’evento. La formula di gara sarà la stessa delle scorse edizioni: da martedì a giovedì i quattro round robin (due maschili, due femminili), sempre con gli incontri delle ragazze al mattino e quelli dei ragazzi al pomeriggio. Venerdì le semifinali, con le prime dei raggruppamenti a “incrociarsi” con le seconde qualificate. Sabato mattina le finali. Il tutto con ingresso gratuito e anche i tradizionali eventi collaterali, studiati per rendere ancor più piacevole la permanenza di giocatori e pubblico.

 

LA GUIDA

Torneo maschile

Girone 1: Italia, Gran Bretagna, Romania, Ungheria.

Girone 2: Francia, Slovenia, Messico, Bulgaria.

Torneo femminile

Girone 1: Italia, Gran Bretagna, Romania, Ungheria.

Girone 2: Francia, Slovenia, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria.

 

IL PROGRAMMA

Da martedì 9 a giovedì 11 luglio: gironi di qualificazione, a partire dalle ore 9.
Venerdì 12 luglio: semifinali maschili e femminili.
Sabato 13 luglio: finali maschili e femminili, sempre a partire dalle 9 (ingresso gratuito).
Ogni sfida prevede tre incontri: due singolari e un doppio.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi