-

Billie Jean King Cup 2022: il bando per Italia-Francia

Il turno preliminare è in programma il 15 e 16 aprile prossimi. Le candidature delle sedi andranno presentate entro le ore 12 del 23 dicembre 2021. Tutte le info

02 dicembre 2021

La Billie Jean King Cup

La Billie Jean King Cup

La Federazione Italiana Tennis è stata incaricata dalla International Tennis Federation di organizzare l’incontro del turno preliminare della Billie Jean King Cup 2022 tra le squadre nazionali femminili di Italia e Francia, che si terrà il 15 e il 16 aprile 2022. 

L’Incontro si disputerà sul veloce e all’aperto secondo le Regole ITF. La Federazione Italiana Tennis (FIT) intende offrire ai propri affiliati la possibilità di ospitare l’Incontro.

Devono intendersi parte del presente Bando i documenti “Bozza di Convenzione FIT” e “Domestic Rights 2022 della ITF”, che sono a disposizione dei soggetti, interessati a formulare Proposta, i quali ne facciano richiesta all’indirizzo di posta elettronica o al numero di fax indicati al paragrafo “Contatti FIT”. 

 

Contatti FIT: 

Per qualunque informazione e chiarimento circa il presente Bando e la relativa partecipazione, ci si può rivolgere alla Segreteria Generale FIT tel.: 06 98372205, fax: 06 98372241, posta elettronica: bandobilliejeankingcup@federtennis.it.

 

Modalità di partecipazione:

La Proposta, a pena di inefficacia, dovrà essere redatta secondo quanto previsto nel paragrafo “Forma della Proposta” e  dovrà pervenire entro e non oltre il termine perentorio del 23 dicembre 2021, ore 12.00, al seguente indirizzo:

FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS

Segreteria Generale

Stadio Olimpico – Curva Nord

Ingresso 44 – Scala G

00135 ROMA

Fax n. 06 98372241

e-mail bandobilliejeankingcup@federtennis.it

 

Il termine indicato deve intendersi perentorio. 

La FIT non terrà conto delle Proposte giunte oltre il termine di scadenza.

 

Requisiti soggettivi minimi:

Sono ammessi a presentare Proposta i soggetti affiliati alla FIT che abbiano la disponibilità di una sede, impianto e struttura anche di terzi idonei ad ospitare l’Incontro, secondo i requisiti previsti dal regolamento ITF e dalla  Bozza di Convenzione.

 

Requisiti economici minimi:

Saranno prese in considerazione esclusivamente le Proposte che prevedano una Corrispettivo minimo superiore ad euro 50.000,00 (cinquantamila,00) (di seguito “Corrispettivo”).

Le Proposte devono essere corredate - a pena di irricevibilità - dalla ricevuta di un versamento infruttifero di Euro 5.000,00 (cinquemila) da effettuare, a titolo di cauzione provvisoria e a garanzia della irrevocabilità dell’offerta, mediante bonifico sul conto corrente intestato alla FIT presso la: Banca Nazionale del Lavoro - Agenzia CONI (6309) IBAN IT31Y0100503309000000000008.

Il deposito sarà restituito nelle ipotesi descritte al paragrafo “Restituzione della cauzione”.

 

Forma della Proposta:

A pena di inefficacia, la Proposta dovrà essere  corredata dai seguenti documenti:

  1. Bando e Modello A debitamente compilato e sottoscritti in ogni loro pagina (scarica il modello A).
  2. Fotocopia di documento di identità in corso di validità del soggetto legale rappresentante dell’Affiliato proponente.
  • Ricevuta di bonifico effettuato ai fini di deposito cauzionale infruttifero.

 

Modalità di svolgimento della gara.

Gli Affiliati, le cui Proposte saranno ritenute ammissibili, dovranno immediatamente rendersi disponibili a fornire informazioni e chiarimenti, nonché a consentire i sopralluoghi della Struttura che la FIT riterrà necessari.

Gli organi FIT competenti, considerate le offerte economiche e valutate le risultanze di ordine tecnico-organizzativo volte a garantire la migliore riuscita della manifestazione, procederanno, a proprio libero ed insindacabile giudizio, alla classificazione delle Proposte e alla conseguente scelta della Struttura per ospitare l’Incontro.

L’Affiliato che avrà presentato la Proposta meglio classificata potrà quindi essere invitato entro e non oltre un termine perentorio indicato dalla FIT, alla sottoscrizione della Convenzione sul modello della Bozza di Convenzione FIT.

Il Corrispettivo dovrà essere versato secondo le modalità indicate nella Bozza di Convenzione FIT.

In caso di mancata stipula della Convenzione nei termini indicati dalla FIT, quest’ultima potrà selezionare il soggetto successivamente classificato, secondo i criteri e le procedure già illustrati. 

La FIT si riserva, a proprio insindacabile giudizio, in ogni momento, di non stipulare alcun accordo con i  soggetti proponenti.

La FIT, in caso di offerte ritenute inadeguate sotto il profilo economico, tecnico o organizzativo, si riserva altresì la possibilità di riaprire i termini per la formulazione di nuove offerte, ovvero di organizzare la manifestazione individuando una sede diversa e secondo le modalità ritenute più idonee a garantirne la migliore riuscita.

 

Restituzione della cauzione:

Nel caso di mancata sottoscrizione della Convenzione nei modi e nei tempi indicati dalla FIT per causa imputabile al soggetto proponente prescelto, la cauzione sarà trattenuta dalla FIT a titolo di penale.

Negli altri casi la Cauzione sarà restituita.

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti