-

Spadafora: “In sicurezza, ma dobbiamo riaprire sport”


Il ministro ha risposto in Senato al question time: “Ripartire con allenamenti, valutiamo se e quando”

22 aprile 2020

Siamo consapevoli che dobbiamo riaprire perché lo sport è importante non solo come valore economico, ma anche come valore sociale”. Lo ha detto il ministro delle Politiche giovanili e dello Sport, Vincenzo Spadafora, rispondendo al question time al Senato. “Gradualmente potremo pensare di riaprire tutta la parte che riguarda gli allenamenti. Per quello che riguarda i campionati e l’attività motoria all'aperto, tanto richiesta dai nostri cittadini, valuteremo assieme al Comitato tecnico scientifico, consapevoli che questa ripartenza va assolutamente spinta, ma tutelata nella salute di tutti i cittadini italiani”. Spadafora parla dunque di "graduale riapertura" sulla necessità di tutto lo sport, da quello professionistico allo sport di base, di ripartire dopo la data del 3 maggio. “Ho inviato nei giorni scorsi una lettera al Coni e al Cip - ha concluso - per chiedere come le federazioni possono applicare protocolli sanitari per riprendere le attività sportive in sicurezza e venerdì riceverò gli esiti di questo lavoro”.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi