-

Coronavirus: stop a tornei in Lombardia e Veneto

Il Consiglio dei Ministri ha sospeso tutte le manifestazioni sportive che si disputano in Lombardia e Veneto

23 febbraio 2020

Su indicazione del Consiglio dei Ministri, il CONI invita le FSN, DSA e EPS a sospendere per la giornata di domenica 23 febbraio tutte le attività sportive in programma nelle regioni di Lombardia e Veneto.

Il ministro dello Sport Spadafora ha inviato una lettera al presidente del Coni Malagò in cui chiede "di farsi interprete presso tutti i competenti organismi sportivi dell'invito del governo a sospendere tutte le manifestazioni sportive di ogni ordine e grado e disciplina (quindi anche la Serie A di calcio) previste nelle Regioni Lombardia e Veneto per la giornata di domenica 23 febbraio".

L'invito, come specificato nella stessa lettera, non è da estendere alle squadre delle due regioni colpite impegnate in trasferta, "salvo che i medesimi atleti provengano dalle aree indicate come focolai del contagio. Sono undici i Comuni del lodigiano e del Veneto interessati dall’emergenza coronavirus e dai relativi provvedimenti delle autorità per impedire la diffusione del virus. Ecco l’elenco completo. In Veneto: Vo’ Euganeo. In Lombardia: Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano. Saranno, a tutti gli effetti zone rosse: non si entra e non si esce.


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi