<![CDATA[ Ultim'ora della Federazione Italiana Tennis ]]> Sun, 21 Dec 2014 12:09:51 UTC <![CDATA[ QUANDO IL GIOCO SI FA DURO … - Milos Raonic è “mister tie-break” ]]>
giocatore tie-break vinti/persi percentuale
Milos Raonic 39 - 13 ( .750)
Richard Gasquet 16 - 6 ( .727)
Fabio Fognini 12 - 5 (.706)
Gael Monfils 14 - 6 (.700)
John Isner 42 - 22 (.656)

Per quanto riguarda Raonic, che in questa stagione ha tirato la bellezza di 1.107 ace, ha vinto al tie-break cinque set di fila nei primi tre turni del torneo di Washington dove poi si è aggiudicato il titolo. Addirittura Isner ha vinto sei tie-break su sette negli undici set disputati per vincere il torneo di Auckland.
]]>
Fri, 11 Sep 2015 22:00:00 UTC
<![CDATA[ IL FILM DEL 2014 - FEBBRAIO - L'Italia sorride in Nord e Sud America ]]>
Il mese più breve dell'anno è denso di soddisfazioni per il nostro tennis. Fabio Fognini prosegue il suo fantastico inizio di stagione a Vina del Mar, dove vince il suo terzo titolo in carriera battendo Leonardo Mayer in finale e Nicolas Almagro in semifinale. Il ligure è in stato di grazia, e arriva in fondo anche al tabellone di Buenos Aires: qui, nell'atto conclusivo, si deve però arrendere a David Ferrer.
Anche Paolo Lorenzi si e ci regala un risultato di prestigio, arrivando a giocarsi il titolo di San Paolo. Purtroppo, Federico Delbonis nega al tennista senese il primo titolo in carriera.

A febbraio arrivano i primi squilli di chi, nel corso della stagione, saprà sorprendere tutti: Marin Cilic vince due tornei, il primo a Zagabria trionfando per la quarta volta di fronte al suo pubblico, il secondo a Delray Beach nella più mite Florida; Kei Nishikori si afferma invece per la seconda volta a Memphis.
E' anche il mese in cui tre big in difficoltà riescono a risollevarsi. In Brasile, Rafael Nadal torna in campo dopo l'infortunio in finale a Melbourne vincendo l'edizione inaugurale dell'ATP 500 di Rio de Janeiro. Praticamente a casa sua, invece, Roger Federer riesce a tornare alla vittoria in un evento di prestigio confermando di essere sulla buona strada per riscattare il suo 2013: a Dubai, sede della sua seconda casa e delle sue sedute d'allenamento, lo svizzero batte Novak Djokovic e Tomas Berdych.
Sempre a Dubai, una Venus Williams vintage riesce a dimenticarsi e a far dimenticare età (33 anni) e malattia (sindrome di Sjogren) battendo in fila Ivanovic, Pennetta, Wozniacki e Cornet per conquistare il suo primo titolo Premier dal 2010.


Circuito femminile – Titoli

Halep (Doha), Venus Williams (Dubai), Nara (Rio de Janeiro), Cibulkova (Acapulco), Zakopalova (Florianopolis)


Circuito maschile – Titoli

Monfils (Montpellier), Cilic (Zagabria, Delray Beach), Fognini (Vina del Mar), Berdych (Rotterdam), Nishikori (Memphis), Ferrer (Buenos Aires), Nadal (Rio de Janeiro), Gulbis (Marsiglia), Federer (Dubai), Dimitrov (Acapulco), Delbonis (San Paolo) ]]>
Fri, 11 Sep 2015 22:00:00 UTC
<![CDATA[ WTA AUCKLAND - Wild card per la Schiavone ]]> Tue, 11 Aug 2015 22:00:00 UTC <![CDATA[ MATCH FOR AFRICA - CON STAN E ROGER - Zurigo si prepara all'esibizione tra Federer e Wawrinka ]]> Nel 2010, per la prima edizione, era stato Rafael Nadal a fare da compagno e rivale a Roger. Questa volta sarà Stan Wawrinka a dare vita al match d'esibizione che si terrà all'Hallenstadion. L'incontro è in programma per domenica 21 dicembre.

Ecco il tweet di Roger con la foto dei preparativi per il campo.



]]>
Tue, 11 Aug 2015 22:00:00 UTC
<![CDATA[ MASTERS 1000 RELOADED - Lunedì alle ore 22.30 - il film di Indian Wells ]]>
Lunedì 22 dicembre alle ore 22.30


]]>
Tue, 11 Aug 2015 22:00:00 UTC
<![CDATA[ LEMON BOWL 2015 - La carica dei 1.436 iscritti ]]>
La carica dei 1.436. La trentunesima edizione del Lemon Bowl, più grande torneo giovanile al mondo per campo di partecipazione, vede al via quest’anno 1.436 iscritti. Il dato è notevole, se si considera che nel 2015 è stato cancellato il torneo under 16 così da poter dare ancor più risalto alle categorie dei più piccoli e aumentare la qualità media della manifestazione.

I Protagonisti. Tanti i giovani di interesse nazionale e internazionale presenti nell’entry list del torneo capitolino. Grande attesa per Samuel Vincent Ruggeri (Tc Bagnatica), Samuele Pieri (Tc Bisenzio) e per il figlio d’arte Flavio Cobolli (Tc Parioli), tre ragazzi classe 2002 alla prima apparizione nella categoria under 14 maschile. Nel femminile saranno ai nastri di partenza la campana Federica Sacco (Fireball), vincitrice nel 2014 tra le under 12 nonché campionessa italiana di categoria, la promettente Linda Alessi (Tennis Training Foligno) e Lisa Pigato (Tc Genova). Nella categoria under 12 maschile si prospetta un grande equilibrio, dal quale spiccano i nomi di Giorgio Tabacco (Messina CTV) e Luca Nardi (CooPesaro), campione italiano e vice campione under 11, mentre al femminile gli occhi saranno puntati sulla favoritissima umbra Matilde Paoletti (Tc Perugia), vincitrice di ben 4 edizioni del Lemon Bowl (2010 e 2011 tra le under 8, 2012 e 2013 tra le under 10) che insegue una clamorosa cinquina. I tabelloni principali under 10, la cui entry list è stilata dal Settore Tecnico in mancanza della classifica nazionale, avranno invece una grande incidenza estera: ben 20, dei 37 iscritti stranieri (provenienti da 3 diversi continenti), prenderanno infatti parte al torneo riservato alle classi 2005 e 2006.

Le Prime Sfide del 2013. Il Lemon Bowl, come ogni anno, sarà il primo torneo a disputarsi con le nuove classifiche nazionali. Un vero e proprio termometro della condizione tecnica, tattica e fisica degli atleti in gara, considerando che per molti sarà il primo confronto con una nuova categoria. L’evento si svolgerà al New Penta 2000, sede centrale della manifestazione, con il supporto dei circoli Eschilo 1, Eschilo 2 e Polisportiva Palocco, per un totale di 36 campi di cui 7 indoor. ]]>
Tue, 11 Aug 2015 22:00:00 UTC