<![CDATA[ Ultim'ora della Federazione Italiana Tennis ]]> Sun, 28 May 2017 01:03:15 UTC <![CDATA[ ESITI AMMISSIONE CORSO - PREPARATORE MENTALE DI 1° GRADO - PER IL TENNIS – LIGURIA 2017 - Ecco la graduatoria ]]>
Si precisa che:

• per assegnare i posti a candidati aventi identici punteggi, come previsto nel bando, la precedenza è stata determinata dapprima in base al punteggio attribuito alla qualifica professionale riconosciuta dalla Fit; successivamente, in caso di ulteriore parità, in base al punteggio attribuito per la votazione finale della Laurea in Psicologia ed infine dall’età, privilegiando l’aspirante più giovane;
• tutti i richiedenti riceveranno, tramite mail, una comunicazione di ammissione.

GRADUATORIA CORSO PREPARATORE MENTALE 1° GRADO PER IL TENNIS – LIGURIA ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ ITALIA F15 - Reggio Emilia - Al turno di qualificazione 10 italiani ]]> nella foto), Alessandro Dragoni, Filippo Leonardi, Alexander Weis, Manfred Fellin e Daniele Spinnato.

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE MASCHILE

DOPPIO MASCHILE

QUALIFICAZIONI MASCHILI

]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ ITF GRADO - Cinque italiane al turno di qualificazione ]]> nella foto) e Beatrice Torelli.

ORDINE DI GIOCO - domenica 28 maggio

QUALIFICAZIONI
]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ STOSUR VINCE - STRASBURGO - Piega in rimonta Gavrilova per il 9° titolo ]]> nella foto) ha vinto il titolo degli "Internationaux de Strasbourg", torneo Wta International con un montepremi di 250.000 dollari svoltosi sulla terra rossa di Strasburgo, in Francia. La tennista australiana, numero 24 Wta e sesta testa di serie, in tabellone con una wild card, ha sconfitto in finale la connazionale Daria Gavrilova (australiana di passaporto ma nata a Mosca), numero 25 Wta e settima forza del seeding, per 57 64 63, in due ore e 46 minuti di gioco.
Per la 33enne di Brisbane si tratta del nono titolo della carriera, il primo dopo due anni (si era imposta proprio a Strasburgo nel 2015), in 24 finali disputate. Per Gavrilova invece era la seconda finale in carriera dopo quella raggiunta a Mosca lo scorso autunno e persa contro Svetlana Kuznetsova.

Finale: (wc, 6) Stosur (AUS) b. (7) Gavrilova (AUS) 57 64 63. ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ ITF CASERTA - Rosatello e Jessica Pieri escono in semifinale ]]> nella foto), quinta testa di serie, ha ceduto per 63 06 76(5) alla statunitense Claire Liu, mentre Jessica Pieri, numero 6 del tabellone, è stata sconfitta 61 63 dalla spagnola Paula Gibert Badosa.

ORDINE DI GIOCO - domenica 28 maggio

SINGOLARE

DOPPIO

QUALIFICAZIONI
]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ ITALIA F14 - Frascati - Virgili ko in semifinale con Galovic ]]> nella foto) nel 15mila dollari di Frascati, 14esimo Itf maschile stagionale italiano in corso sui campi in terra rossa del Tennis Club New Country. Il 27enne fiorentino, quinta testa di serie, ha ceduto per 61 64 al croato Viktor Galovic, numero 6 del seeding, che nel match che assegna il titolo affronterà l’ecuadoregno Gonzalo Escobar, settima testa di serie, impostosi 61 60 sull’australiano Alex Bolt, terzo favorito del tabellone.

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE MASCHILE

DOPPIO MASCHILE

QUALIFICAZIONI MASCHILI
]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ VICENZA CHALLENGER - Quali: in corsa Eremin, Pellegrino, Moroni e Ghedin - Main draw con sei italiani ]]> nella foto) e Nicola Ghedin, impostosi su Liam Caruana, pure lui in gara con una wild card. Eliminati invece Erik Crepaldi e le altre due wild card Julian Ocleppo e Pietro Licciardi.
Intanto è stato sorteggiato il tabellone principale che vede al via sei giocatori azzurri: Alessandro Giannessi, seconda testa di serie, Lorenzo Giustino, Salvatore Caruso e le wild card Matteo Donati, Matteo Berrettini e Gianluca Mager.

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE

DOPPIO

QUALIFICAZIONI
]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ MESTRE CHALLENGER - Domingues e Ofner si giocano il titolo ]]>
ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE

DOPPIO

QUALIFICAZIONI
]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ 58° TROFEO BONFIGLIO - Popyrin-Miladinovic e Rybakina-Swiatek - sono le finali: dalle 12.15 su SuperTennis ]]> Andiamo con ordine: mattinata dedicata ai match femminili, con la prima delle due a catalizzare tutta l'attenzione e il pathos. A spuntarla è stata la biondona russa Elena Rybakina, bravissima a rimanere attaccata alla svizzera Ylena In-Albon finché a quest'ultima non si sono scaricate le batterie. Diminuendo la mobilità di gambe, la capacità di cambiare ritmo e la precisione nel trovare gli angoli. La favorita era proprio la russa, che però è stata davvero a un passo dalla sconfitta: nel secondo set, per la precisione, quando sul 4-4 ha sparacchiato un diritto largamente fuori dal campo dando all'avversaria la possibilità di servire per il match e per l'ingresso in finale. Per sua fortuna la russa di lì in poi ha trovato un parziale di 3 game a 0 che ha allungato il discorso al terzo set. Al quale, per l'appunto, Ylena In-Albon s'è presentata ormai scarica. “All'inizio ero un po' deconcentrata e soprattutto il mio servizio ne ha risentito. Poi sono riuscita a salire di livello. Ho avuto una settimana molto dura e ho dovuto giocare molti match difficili, in più oggi faceva molto caldo. Ora mi riposerò, cercherò di recuperare tutte le energie e giocarmi al meglio la finale”. 'Lena' affronterà la polacca Iga Swiatek che, nonostante i quasi due anni di differenza che concede alla russa, si presenta forte di un ruolino di marcia fatto di 7 titoli Itf, 4 nel circuito Junior e 3 in quello Pro. Ma anche da un sabato molto meno faticoso: per lei, giusto il tempo di giocare 10 game, vincerne 8 e assistere al ritiro della croata Lea Boskovic, avvenuto sul 6-2 2-0 per una contrattura alla coscia destra.

Tra i maschi invece è un grande Marko Miladinovic quello che si fa largo a suon di colpi vincenti - di diritto quanto di rovescio - verso la finale maschile del Trofeo Bonfiglio. Emblematico il drittone lungolinea con cui ha chiuso il match, a soltanto un'ora e mezza dall'avvio, per un doppio 6-4 che all'americano Oliver Crawford non lascia quasi nemmeno motivi per recriminare. Se non per l'avvio di parziale, quando il californiano è andato a condurre per 4-2; o per quella volée di diritto che l'avrebbe portato, sempre nel primo set, sul 5-5. Di lì in poi è stato uno show tutto serbo: “Ho voluto provare a chiudere il match con un colpo vincente perché era così che avevo impostato tutta la partita, cercando di avere sempre l'iniziativa in mano”.
Ad attenderlo dall'altra parte della rete ci sarà lo spilungone australiano Alexei Popyrin, che ha ceduto il primo parziale alla maggior abilità nel muovere la palla del precocissimo russo Timofey Skatov (classe 2001) ma che ha saputo alzare le braccia al cielo, 2 ore e 12 minuti dopo, sfogando la tensione di un match durissimo scaraventando un pallina oltre le tribune del campo Centrale. Ha mostrato un servizio e un diritto da circuito maggiore, ma anche una buona abilità negli spostamenti e in fase difensiva nonostante le lunghissime leve da portare avanti e indietro per il campo. “Ho giocato diversi match duri questa settimana" - ha detto l'australiano - "ma ho già in testa quello che devo fare in finale. So che il mio avversario è un osso duro, sarà un match molto difficile”. Ma anche spettacolare.

RISULTATI
Singolare maschile, semifinali
A. Popyrin (AUS) [14] b. T. Skatov (RUS) 6-7(1) 7-5 6-3
M. Miladinovic (SRB) [15] b. O. Crawford (USA) [13] 6-4 6-4

Singolare femminile, semifinali
I. Swiatek (POL) [8] b. L. Boskovic (CRO) 6-2 2-0 rit.
E. Rybakina (RUS) b. Y. In-Albon (SUI) 5-7 7-5 6-1

Doppio maschile, finale
A. Geller (ARG) / N. Mejia (COL) b. V. Kirkov / D. Thomas (USA) 6-1 4-6 13/11

Doppio femminile, finale
C. McNally / W. Osuigwe (USA) b. I.H. Cho (TPE) / A. Miyamoto (JPN) 6-3 7-6(5)

ORDINE DI GIOCO - domenica 28 maggio

SINGOLARE MASCHILE

SINGOLARE FEMMINILE

DOPPIO MASCHILE

DOPPIO FEMMINILE

QUALIFICAZIONI MASCHILI

QUALIFICAZIONI FEMMINILI
]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ WAWRINKA A GINEVRA - CONCEDE IL BIS - Rimontato Mischa Zverev: 16° titolo per Stan ]]> Per il 32enne di Losanna si tratta del 16esimo titolo in carriera, il primo stagionale (l'ultimo precedente successo di Wawrinka risaliva agli US Open 2016), in 27 finali disputate, mentre è ancora a caccia del primo trofeo il 29enne fratello maggiore di Sascha Zverev, uscito battuto dalla sua seconda finale nel circuito maggiore dopo quella persa nel 2010 a Metz (cemento indoor).

Finale: (wc, 1) Stan Wawrinka (SUI) b. (q) Mischa Zverev (GER) 46 63 63. ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ VINCI E GIORGI SUBITO IN CAMPO - Contro Puig e Dodin, poi Schiavone ed Errani ]]> La 34enne tarantina, numero 33 Wta e 31esima testa di serie - mai oltre gli ottavi (2013) sulla terra parigina dove negli ultimi tre anni è uscita sempre al primo turno -, deve vedersela con la portoricana Monica Puig, numero 41 del ranking mondiale, oro olimpico ai Giochi di Rio 2016 e due volte al terzo turno al Roland Garros (2013 e 2016). La Vinci si è aggiudicata entrambe le sfide precedenti: nel primo turno di Madrid nel 2015 (terra) e nel primo turno di Wuhan nel 2016 (cemento).

Per Camila Giorgi, numero 99 Wta, mai oltre il secondo turno nello Slam francese, esordio contro una giocatrice di casa, Oceane Dodin, numero 57 del ranking mondiale (nelle due precedenti partecipazioni è sempre stata eliminata all’esordio), in grande progresso negli ultimi mesi: tra le due non ci sono precedenti.

In tabellone ci sono anche altre due azzurre. Sorteggio di fuoco per Francesca Schiavone, numero 76 Wta, vincitrice sul “Philippe Chatrier” di uno storico trofeo Slam nel 2010 e finalista ancora dodici mesi dopo, che troverà dall'altra parte della rete la campionessa in carica, la spagnola Garbine Muguruza, numero 5 del ranking mondiale e quarta favorita del seeding, che a parte il successo del 2016 vanta anche i quarti nel 2015 e nel 2014. Uno pari il bilancio dei precedenti con la 36enne milanese che si è imposta al secondo turno al Foro Italico nel 2014 e la 23enne nata a Caracas a segno in Fed Cup la primavera dello scorso anno.
Per “nostra signora dello Slam”, alla 66esima partecipazione ad un Major, un primo turno difficile ma non impossibile vista la condizione ritrovata che ha permesso all’azzurra di vincere ad aprile a Bogotà il suo ottavo titolo in carriera e di arrivare in finale anche a Rabat, sempre sul “rosso”.

Infine Sara Errani, numero 91 Wta, finalista nel 2012, semifinalista nel 2013 e nei quarti nel 2014 e 2015, che quest’anno è dovuta partire dalle qualificazioni (7 i game concessi dalla romagnola in tre incontri), è stata abbinata alla giapponese Misaki Doi, numero 64 del ranking mondiale, alla sesta partecipazione allo Slam parigino, dove ha raggiunto il secondo turno nel 2015: la 30enne di Massa Lombarda si è aggiudicata l'unico precedente con la 26enne mancina di Yokohama (sono nate curiosamente lo stesso giorno: il 29 aprile) disputato nel 2013 sul cemento di Pechino.
----------------------------

RISULTATI
"Roland Garros"
Grand Slam
Parigi, Francia
28 maggio - 11 giugno, 2017
€35.981.500 - terra rossa

SINGOLARE FEMMINILE
Primo turno
(31) Roberta Vinci (ITA) c. Monica Puig (PUR) Court 2: ore 11
Camila Giorgi (ITA) c. Oceane Dodin (FRA) Court 1: 3° match a partire dalle ore 11
Francesca Schiavone (ITA) c. (4) Garbine Muguruza (ESP)
(q) Sara Errani (ITA) c. Misaki Doi (JPN)

QUALIFICAZIONI FEMMINILI
Primo turno
(1) Sara Errani (ITA) b. (wc) Sara Cakarevic (FRA) 61 60
(12) Bethanie Mattek-Sands (USA) b. Jasmine Paolini (ITA) 46 62 63

Secondo turno
(1) Sara Errani (ITA) b. Veronika Kudermetova (RUS) 61 62

Turno di qualificazione
(1) Sara Errani (ITA) b. (20) Nicole Gibbs (USA) 63 60

SINGOLARE FEMMINILE ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ ROLAND GARROS - DAY 1 - Si parte con Kvitova, Kerber e Venus - Uomini: subito in campo Thiem e Dimitrov ]]> L’onore di aprire il torneo sul Centrale ‘Philippe Chatrier’ viene attribuito a Petra Kvitova, che torna nel circuito meno di sei mesi dopo la violenta aggressione con ferimento subita da un rapinatore nella sua casa di Prostejov: la ceca due volte campionessa di Wimbledon debutta con la statunitense Julia Boserup. Quindi occhi puntati sull’esordio di Angelique Kerber, numero 1 del ranking mondiale, chiamata a un impegno tutt’altro che semplice con la russa Ekaterina Makarova, numero 40 Wta. Sono all’insegna della Marsigliese invece i due incontri maschili sul ‘Chatrier’, con Stephane Robert a sfidare Grigor Dimitrov, 11esima testa di serie, e il derby transalpino fra Lucas Pouille, numero 16 del seesing, e Julien Bennetteau.
Un altro francese, Adrian Mannarino, contro l’argentino Horacio Zeballos, apre il programma sul ‘Suzanne Lenglen’, dove poi scenderanno in campo alcuni dei protagonisti più attesi, ovvero Dominic Thiem, sesta testa di serie, che comincia la campagna parigina contro l’australiano Bernard Tomic, preceduto dalla russa Svetlana Kuznetsova (numero 8 del tabellone), qui vincitrice nel 2009, che affronta la statunitense Christina Mc Hale e poi a chiudere l’intramontabile Venus Williams, decima testa di serie, alla sua ventesima partecipazione al Roland Garros dove è stata finalista nel 2002, per il debutto impegnata con la cinese Qiang Wang.

Questo il programma sui campi principali:

Philippe Chatrier Court
a partire dalle ore 11
Julia Boserup (USA) vs. (15) Petra Kvitova (CZE) [15]
(1) Angelique Kerber (GER) vs. Ekaterina Makarova (RUS)
Stephane Robert (FRA) vs. (11) Grigor Dimitrov (BUL)
(16) Lucas Pouille (FRA) vs. Julien Benneteau (FRA)


Suzanne Lenglen Court
a partire dalle ore 11
Horacio Zeballos (ARG) vs. Adrian Mannarino (FRA)
Christina McHale (USA) vs. (8) Svetlana Kuznetsova (RUS)
(6) Dominic Thiem (AUT) vs. Bernard Tomic (AUS)
(10) Venus Williams (USA) vs. Qiang Wang (CHN)


ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE MASCHILE

SINGOLARE FEMMINILE


Questi i campi degli azzurri/e:

Court 1
3° match a partire dalle ore 11
Camila Giorgi (ITA) c. Oceane Dodin (FRA)

Court 2
ore 11
(31) Roberta Vinci (ITA) c. Monica Puig (PUR)
]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ TSONGA CONQUISTA LIONE - Berdych sconfitto in finale - Per il francese 3° titolo stagionale, 1° su terra ]]> nella foto) si è aggiudicato l'“Open Parc Auvergne-Rhone-Alpes Lyon", torneo Atp World Tour 250 dotato di un montepremi di 482.060 euro disputato sui campi in terra battuta di Lione, in Francia. Il francese, numero 13 Atp e seconda testa di serie, ha superato per 76(2) 75, in un'ora e 47 minuti, il ceco Tomas Berdych, numero 14 Atp e terzo favorito del seeding,
Per Tsonga si tratta del 15esimo titolo conquistato in carriera - il primo su terra - e terzo in questa stagione dopo i successi di Rotterdam e Marsiglia, in 26 finali disputate. Per il 31enne di Valasske Mezirici, invece, restano 13 i trofei in bacheca su 31 finali Atp.

Finale: Tsonga (FRA) b. Berdych (CZE) 76(2) 75 ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ SARA PRONTA PER PARIGI - "Sto bene, mi sento sempre meglio" ]]> “Sto bene, sono in crescita e questi tre incontri di ‘quali’ mi hanno aiutato a entrare al meglio nel torneo. La Doi è una giapponese atipica, che ama giocare in top spin anziché con colpi piatti come le sue connazionali”.

La romagnola, attualmente al numero 91 del mondo, si è detta carica e pronta al suo decimo Slam parigino. “Mi sto allenando bene – ha spiegato – cercando di utilizzare schemi aggressivi e offensivi. L’obiettivo è portare questo stile di gioco anche in partita. Non è semplice perché mi manca ancora un po’ di fiducia e tranquillità nella gestione dei momenti del match”.

Quest’oggi la Errani ha svolto un’intensa seduta di allenamento con la spagnola Carla Suarez Navarro, battuta proprio dall’azzurra negli ottavi di finale del 2013. “Quel match contro Carla è certamente uno dei ricordi più belli qui a Parigi – spiega Sarita -.probabilmente è nella mia Top-3 dei successi al Roland Garros, insieme alla semifinale vittoriosa su Samantha Stosur nel 2012 e la sfida sul Suzanne Lenglen contro Jelena Jankovic nel 2014 terminata 7-6 6-2”.

Non è stato un inizio semplice di stagione per la Errani, che sembra essersi rimessa decisamente in carreggiata con il suo team formata da Michele Montalbini e Andrea Capodimonte. “Sto bene, mi sento sempre meglio. Da febbraio a oggi sono cresciuta tanto sotto tutti gli aspetti. Fisicamente ho avuto vari problemi di varia natura, a partire da Indian Wells dove ero giunta senza forze. Sono entrata in forma con il passare delle settimane e sono pronta per il Roland Garros”. ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ ITF HAMMAMET - Arcidiacono si ferma in semifinale ]]> nella foto) nel 15mila dollari di Hammamet, in Tunisia: la 24enne milanese ha ceduto 64 62 alla serba Natalija Kostic.
-------------------------------------

RISULTATI
"Hammamet Open"
Itf Pro Circuit
Hammamet, Tunisia
22- 28 maggio, 2017
$15.000 - terra

SINGOLARE
Primo turno
Marie Temin (FRA) b. (5) Lucrezia Stefanini (ITA) 36 63 63
(q) Ella Taylor (GBR) b. Anna Maria Procacci (ITa) 62 64
(4) Naikhta Bains (AUS) b. (q) Giulia Crescenzi (ITA) 62 62
Dalila Spiteri (ITA) b. Chiraz Bechri (TUN) 76(6) rit.
Margaux Bovy (BEL) b. Claudia Coppola (ITA) 36 4-0 rit.
Veronica Napolitano (ITA) b. (q) Manisha Foster (GBR) 62 64
Federica Arcidiacono (ITA) b. (3) Alice Matteucci (ITA) 67(2) 63 64
Gaia Sanesi (ITA) b. (wc) Emmanuelle De Beer (MRI) 62 60
(2) Ioana Diana Pietroiu (ROU) b. (q) Francesca Bullani (ITA) 63 63

Secondo turno
Dalila Spiteri (ITA) b. (6) Tereza Mihalikova (SVK) 62 75
Federica Arcidiacono (ITA) b. Veronica Napolitano (ITA) 76(5) 64
(8) Natalija Kostic (SRB) b. Gaia Sanesi (ITA) 62 75

Quarti
(4) Naikhta Bains (AUS) b. Dalila Spiteri (ITA) 75 60
Federica Arcidiacono (ITA) b. (5) Jelena Simic (BIH) 62 75

Semifinali
(8) Natalija Kostic (SRB) b. Federica Arcidiacono (ITA) 64 62

DOPPIO
Finale
Naikhta Bains/Tereza Mihalikova (AUS/SVK) B. Francesca Bullani/Veronica Napolitano (ITA) 46 61 10-5 ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ TURCHIA F20 - Anche Petrone centra la finale ]]> nella foto) centra l'ingresso in finale nel 15mila dollari di Antalya, in Turchia: in semifinale il 26enne lombardo, quinta testa di serie, ha regolato 61 64 il polacco Marciej Smola e domenica nel match che vale il titolo sfiderà il serbo Miomir Kecmanovic.
-----------------------

RISULTATI
“Tennis Organisation Cup"
Itf Future Circuit
Antalya, Turchia
22 – 28 maggio, 2017
$15.000 - terra

SINGOLARE
Primo turno
(5) Alessandro Petrone (ITA) b. (wc) Can Kaya (TUR) 64 60

Secondo turno
(5) Alessandro Petrone (ITA) b. (q) Daniel Cziepelewski (GER) 61 64

Quarti
(5) Alessandro Petrone (ITA) b. Duje Kekez (CRO) 64 76(0)

Semifinali
(5) Alessandro Petrone (ITA) b. Marciej Smola(POL) 61 64

Finale
(5) Alessandro Petrone (ITA) c. (3) Miomir Kecmanovic (SRB) ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ BOSNIA & HERZEGOVINA F1 - E’ finale per Ornago ]]> nella foto) centra la finale nel 15mila dollari di Doboj, in Bosnia/Herzegovina. Il 25enne lombardo, quarta testa di serie, ha sconfitto 61 ritiro il macedone Tomislav Jotovski e si giocherà il titolo affrontando il croato Nino Serdarusic, terzo favorito del seeding.
----------------------------

RISULTATI
“Doboj Open"
Itf Future Circuit
Doboj, Bosnia/Herzegovina
22 - 28 maggio, 2017
$15.000 - terra

SINGOLARE
Primo turno
(4) Fabrizio Ornago (ITA) b. Darko Jandric (SRB) 63 61

Secondo turno
(4) Fabrizio Ornago (ITA) b. Christian Hirschmueller (GER) 63 62

Quarti
(4) Fabrizio Ornago (ITA) b. (8) Elmar Ejupovic (GER) 46 76(4) 63

Semifinali
(4) Fabrizio Ornago (ITA) b. Tomislav Jotovski (MKD) 61 rit.

Finale
(4) Fabrizio Ornago (ITA) c. (3) Nino Serdarusic (CRO) ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ ROMANIA F2 - Stop in semifinale per Bortolotti ]]> nella foto) nel 25mila dollari di Bacau, in Romania. Il 25enne di Guastalla, sesta testa di serie, è stato sconfitto 64 62 dal portoghese Goncalo Oliveira, terzo favorito del seeding.
------------------------------------------------

RISULTATI
"Trofeul Municipiului Bacau "
Itf Future Circuit
Bacau, Romania
22 - 28 maggio, 2017
$25.000 - terra

SINGOLARE
Primo turno
(q) Tommaso Gabrieli (ITA) b. Bogdan Borza (ROU) 46 61 75
(6) Marco Bortolotti (ITA) b. (q) Victor-Mugurel Anagnastopol (ROU) 61 1-0 rit.

Secondo turno
(q) Tommaso Gabrieli (ITA) b. (q) Vlad Victor Cornea (ROU) 16 62 63
(6) Marco Bortolotti (ITA) b. (wc) Gabi Adrian Boitan (ROU) 64 64

Quarti
(3) Goncalo Oliveira (POR) b. (q) Tommaso Gabrieli (ITA) 63 36 62
(6) Marco Bortolotti (ITA) b. (2) Gianni Mina (FRA) 62 62

Semifinali
(3) Goncalo Oliveira (POR) b. (6) Marco Bortolotti (ITA) 64 62 ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ WTA NORIMBERGA - Bertens si conferma: terzo titolo per l'olandese - Krejcikova senza scampo in finale ]]> nella foto) concede il bis vincente. La 25enne olandese, numero 19 Wta e prima favorita del seeding, reduce dalle semifinali di Roma, si è aggiudicata come già nel 2016 la "Nurnberger Versicherungs Cup 2017", torneo Wta International da 250mila dollari di montepremi andato in scena sui campi in terra rossa di Norimberga, in Germania: 62 61 il punteggio, in 56 minuti, con cui ha sconfitto la ceca Barbora Krejcikova, numero 254 del ranking mondiale, partita dalle qualificazioni e rivelazione del torneo. Si trattava della prima finale nel circuito maggiore per la 21enne di Brno, mentre Bertens ha conquistato il terzo titolo Wta su quattro finali disputate: in precedenza la tennista di Wateringen aveva alzato i trofei nel 2012 a Fes e appunto a Norimberga lo scorso anno.

Finale: Bertens (NED) b. Krejcikova (CZE) 62 61 ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ NON SOLO SASCHA, SEGUITE RUBLEV - Zverev ritrova a Parigi l’ex rivale peperino! ]]>
Andrey dalle violente sbracciate da fondocampo, e dai rabbiosi scatti d’ira, s’è fatto notare d’acchito, nel professionismo, con qualche successo significativo, nel 2015, come contro Carreno Busta a Miami e, soprattutto, contro Andujar in coppa Davis, quando ha vinto in tre set il singolare decisivo sul 2-2, dopo la rimonta della squadra da 0-2 contro la Spagna. Dimostrando grande freddezza sia pure in così tenera età. Poi ha rotto il rapporto col primo allenatore, Sergey Tarasevich, per sposare l’Accademia di Barcellona dell’ex pro spagnolo Galo Blanco, e coach Fer Vicente dal temperamento brillante come il suo. Tanto da posizionarsi oggi al numero 117 del mondo, che è un buon risultato dopo i primi mesi dell’anno a raggranellare punticini Atp preziosi, fra tornei Challenger e qualificazioni dei tornei più grandi. Come al Roland Garros, dove aveva perso nell’ultimo turno dopo una battaglia contro Taro Daniel per 7-5 6-7 7-6, ma è stato ripescato come lucky loser al posto del connazionale Tursunov. Col quale, curiosamente, aveva vinto il titolo di doppio a Mosca 2015. Al secondo Slam in carriera (dopo gli Us Open 2015) trova d’acchito l’ostico pedalatore, l’argentino Diego Schwartzman: se lo supererà, incrocerà il vincente fra Mischa Zverev e Stefano Napolitano, in un incontro comunque carico di significati: vuoi contro il fratello maggiore dell’amico del cuore, col quale chissà quanti allenamenti e sogni ha diviso, vuoi contro uno dei giovani migliori del tennis italiano che, neo 22enne, non rientra per un soffio nella selezione per la Next Gen, ma si candida anche lui a dire la sua nel tennis del futuro.

]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ “STEFFI MI HA FATTO DIRE SÌ A NOLE” - Agassi e Djokovic rivelano come è nato tutto ]]>
AGASSI: “STEFFI MI HA SPINTO A DIRE SI’ A DJOKOVIC” - "A Novak all'inizio avevo detto no, ma mia moglie Steffi mi ha detto che forse avrei dovuto provarci. Magari voleva liberarsi di me”, ha dichiarato con un sorriso Agassi in un'intervista a France 3. Poi ha ribadito che non sarà un impegno a tempo pieno. "Non è un rapporto di lunga durata con Djokovic, l'accordo è solo per il Roland Garros. Questo non è realmente un lavoro per me, visto che mi piace parlare con Novak. Starò uno o due partite al Roland e poi andrò in viaggio con la mia famiglia, lo avevamo programmato da tempo. Senza dubbio credo che se posso cambiare un paio di dettagli, lui possa arrivare molto lontano. Ciò che so per certo è che può migliorare", ha aggiunto lo statunitense, ex numero 1 del mondo e vincitore al Roland Garros nel 1999.

NOLE: “TUTTO E’ NATO DA UNA TELEFONATA DI CORTESIA" - Dal canto suo il giocatore di Belgrado, incontrando i media come campione uscente dopo la cerimonia di sorteggio, ha rivelato come tale collaborazione sia nata da una telefonata di cortesia che non aveva per obiettivo l’allacciare un rapporto professionale."Ha sempre parlato bene di me, alla stampa, e nell'ultimo periodo quando non ho avuto molto successo e ho ricevuto tante critiche da diverse parti, Andre è stata una delle poche persone ad avermi sostenuto. Ho apprezzato molto questa cosa, quindi lo volevo ringraziare per telefono. Da qui abbiamo avuto una lunga conversazione ed è iniziato tutto…", ha raccontato Nole.

“ANDRE FONTE DI ISPIRAZIONE PER ME” - "Ho vissuto una grande settimana a Roma. Ho parlato per due settimane tra Madrid e Roma con Andre preparando e analizzando le partite. Ciò ci ha permesso di conoscerci e per lui di avvicinarsi al mio pensiero e alla mia mentalità sul tennis e sulla vita in generale. Sono molto contento che abbia accettato di venire a Parigi. Giovedì è stato il primo giorno, abbiamo avuto due sessioni di allenamento e poi abbiamo parlato a lungo la sera. Nonostante fosse il primo giorno, era come se ci conoscessimo da tanto tempo. Ci siamo trovati a nostro agio subito. Lui è una fonte di ispirazione per me. È questo di cui ho bisogno. Ha vissuto ciò che ho vissuto io, sa cosa significa essere alla vigilia di uno Slam ed essere il migliore al mondo e affrontare tutte le sfide presenti nel tennis e nello sport professionistico. Ovviamente speriamo che questo possa portare successo in campo, e che possa rappresentare un'opportunità per crescere ed evolvere sia come uomini che tennisti", l’auspicio del serbo che ha cambiato qualche settimana fa tutta la sua squadra, compreso lo storico allenatore Marian Vajda.
]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ VOCE DELLE REGIONI - SU SUPERTENNIS - Lunedì alle 16.45 spazio al Friuli ]]>
Ecco la programmazione:

Lunedì 29 maggio: FRIULI VENEZIA GIULIA alle ore 16.45 circa (in replica martedì 30 maggio alle ore 21.00 circa e mercoledì 31 maggio alle ore 8.45 circa). ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC
<![CDATA[ LA SERIE A2 CAMBIA DATE - DAL 2018 IN AUTUNNO - Decisione del Consiglio Federale - Le regole sugli impianti richiesti ]]> il Campionato di Serie A2 si svolgerà dal 2018 nel periodo autunnale e nelle prossime settimane verranno stabilite le date effettive di gioco.
In merito all’impiantistica necessaria si informa sin da ora che varrà quanto segue:
· Il gioco all’aperto è consentito solo nelle località in cui la temperatura media, nel mese di novembre, sia superiore ai 10° centigradi;
· Numero di campi da mettere a disposizione:
o Serie A2 maschile, due campi di identico tipo di fondo; se si gioca all’aperto occorre inoltre disporre di almeno un campo di riserva coperto;

o Serie A2 femminile:
- se si gioca all’aperto, due campi di identico fondo, con obbligo di disporre di almeno un campo di riserva coperto;
- se si gioca al coperto, anche un solo campo.

· Sede dei campi di riserva: per l’edizione 2018 il campo di riserva potrà essere anche al di fuori della sede dei campi all’aperto (mentre per la Serie A1 questo obbligo varrà già dal 2018).

Dal 2019 la sede dei campi di riserva dovrà essere la stessa dei campi all’aperto. Per chiarezza, il circolo potrà optare anche di giocare in una sede diversa dalla propria, ma se si gioca all’aperto deve esserci, dal 2019, il campo di riserva nella stessa sede.

· Tribune: Dalla edizione 2019 (per la Serie A1 dal 2018) ogni campo principale dovrà garantire 180 posti a sedere. Il secondo campo ed il campo di riserva dovranno garantire 90 posti a sedere. Per la precisione non sarà obbligatoria una tribuna ma ad esempio possono esserci più file di sedie che garantiscano i posti a sedere nei numeri precedentemente indicati

Ulteriori dettagli e le date effettive delle giornate di gara saranno comunicati nelle prossime settimane. ]]>
Mon, 4 Mar 2019 23:00:00 UTC