<![CDATA[ Ultim'ora della Federazione Italiana Tennis ]]> Sun, 21 Apr 2019 02:57:40 UTC <![CDATA[ INTERNAZIONALI BNL D’ITALIA - Promozione biglietti per le Scuole Tennis: - termine per le richieste prorogato al 26 aprile ]]>
Gli allievi delle Scuole Tennis riconosciute dalla FIT, di categoria non superiore agli under 18, in possesso di tessera FIT 2019, potranno richiedere l’accesso al settore GROUND ad un prezzo simbolico che andrà da 1 a 18 euro.

La Federazione ha inoltre reso disponibile un servizio per la prenotazione di hotel a prezzi convenzionati, fruibile tramite call center al numero 06 97626248 o via mail all’indirizzo booking@iviaggidelperigeo.it , che consentirà, nei giorni di domenica 12 e lunedì 13, di entrare gratuitamente al campo Centrale fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Tutti i tipi di biglietti promozionali dovranno essere richiesti, entro il giorno 26 aprile 2019, tramite il modulo allegato, unitamente alla richiesta di eventuali servizi per il trasporto e l’alloggio.
Dal giorno 18 febbraio, per informazioni e conferme, è attivo il numero telefonico +39 342 6302754 dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 14 alle ore 16 o scrivere all’indirizzo mail biglietteriascuoletennis@federtennis.it . Tutte le conferme per la disponibilità dei biglietti richiesti saranno esclusivamente comunicate via e-mail.

A seguito dell’elevatissimo numero di richieste pervenute nelle più recenti edizioni del Torneo, la FIT garantirà i biglietti promozionali per i giorni di mercoledì 8, giovedì 9, venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 maggio. Per i giorni successivi, fatta eccezione per le scuole tennis che usufruiranno del servizio prenotazione Hotel, si riserva il diritto di ridurre il numero o di assegnare ad altro giorno i biglietti richiesti.

Sarà data priorità ai Circoli i cui allievi hanno partecipato ai Centri Federali Estivi nell’anno 2018.

MODULO PER LE SCUOLE TENNIS
]]>
Thu, 3 Sep 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ SARASOTA CHALLENGER - Lorenzi a caccia del titolo del doppio ]]> nella foto) e l'uruguaiano Martin Cuevas sono in finale nel doppio all’"Elisabeth Moore Sarasota Open", ricco torneo challenger ATP dotato di un montepremi di 108.320 dollari che si avvia alla conclusione sulla terra rossa di Sarasota, in Florida. Il 37enne senese ed il 27enne di Salto si giocano il titolo con i britannici Luke Bambridge eJonny O'Mara, primi favoriti del tabellone.
---------------------

RISULTATI
"Elisabeth Moore Sarasota Open"
Atp Challenger Tour
Sarasota, Florida (Stati Uniti)
15 – 21 aprile, 2019
$108.320 - terra

SINGOLARE
Primo turno
(5) Paolo Lorenzi (ITA) bye

Secondo turno
(5) Paolo Lorenzi (ITA) b. Emilio Gomez (ECU) 64 76(5)

Terzo turno (ottavi)
(5) Paolo Lorenzi (ITA) b. (wc, 9) Noah Rubin (USA) 26 76(4) 4-1 rit.

Quarti
(15) Tommy Paul (USA) b. (5) Paolo Lorenzi (ITA) 63 46 64

DOPPIO
Finale
Paolo Loorenzi/Martin Cuevas (ITA/URU) c. (1) Luke Bambridge/Jonny O'Mara (GBR) ]]>
Thu, 3 Sep 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ INTERNAZIONALI BNL D'ITALIA - Pre-qualificazioni: nuovi vincitori e classifiche ]]>
La Federazione Italiana Tennis ha organizzato anche per il 2019 le Pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia, una serie di tornei che determinerà le wild card che verranno assegnate per la 76esima edizione del torneo che si svolgerà al Foro Italico di Roma dal 6 al 19 maggio 2019.

Le gare sono riservate ai giocatori italiani (in grado di rappresentare l’Italia in una competizione internazionale a squadre) e in possesso di una tessera agonistica di tennis valida per l’anno 2019.
Diverse le novità rispetto al 2018. Tra le più significative il fatto che, oltre a quelli di Quarta categoria, anche i vincitori dei tabelloni di conclusione di singolare della Terza categoria saranno ammessi a partecipare a un torneo finale a Roma: gli “Internazionali di Quarta e Terza categoria”.

Prima fase aperta a tutti con il TPRA
La prima fase si è disputata negli ultimi tre mesi del 2018, all’interno del mondo Fit- Tpra, con tornei organizzati in tutto il territorio nazionale e limitati ai giocatori di classifica da 4.NC a 4.4. A questa fase hanno potuto partecipare sia gli agonisti sia i non agonisti e i vincitori di ogni torneo hanno avuto come premio un biglietto per assistere agli Internazionali BNL d’Italia 2019 oltre alla possibilità di giocare la seconda fase delle pre-qualificazioni, quella riservata ai Quarta categoria, senza pagare la quota di iscrizione.

Fase 2, ecco i Quarta
Anche la seconda fase delle Pre-Quali è già partita con i tornei di Quarta categoria organizzati in tutte le province d’Italia (vedi calendario), aperti ai giocatori di classifica compresa tra 4.NC e 4.1. L’iscrizione a questi tornei è riservata ai soli giocatori in possesso di tessera agonistica e tesserati per un circolo della provincia nella quale si disputa il torneo.
Non è consentita la partecipazione di giocatori stranieri, ancorché tesserati. In questa fase verranno organizzati oltre al singolare maschile e al femminile anche i tornei di doppio maschile e femminile.

CALENDARIO BNL (PROVINCIALI)

Dal Provinciale al Regionale
Da ogni tabellone provinciale di Quarta categoria verrà poi promosso al tabellone regionale di conclusione (sempre riservato alla Quarta categoria) un numero di giocatori definito in base al seguente quorum di partecipanti:

NEL SINGOLARE
da 1 a 16 = 1 qualificato
da 17 a 48 = 2 qualificati
oltre 49 = 3 qualificati

NEL DOPPIO
1-8 coppie = 1 coppia qualificata
9 o più = 2 coppie qualificate

A esclusione dei tesserati per un circolo della provincia nella quale si giocherà il tabellone regionale di conclusione, i qualificati avranno diritto a un rimborso (solo se parteciperanno effettivamente al tabellone di conclusione) nella misura forfettaria di 100 euro. Il tabellone di conclusione si disputerà generalmente nella sede di svolgimento del torneo Open di pre-qualificazione e ogni torneo sarà dotato di un montepremi di 1.030 euro (vedi la suddivisione nella tabella dedicata). La richiesta del rimborso forfettario per la trasferta, così come del montepremi, dovrà essere effettuata al comitato regionale di appartenenza.
In questa fase il format degli incontri di singolare è scelto dal circolo organizzatore fra le tipologie ammesse per le gare agonistiche mentre la gara di doppio sarà disputata con tie-break decisivo a 10 punti al posto della terza partita e con applicazione del No-Ad.
Va sottolineato inoltre che i vincitori dei tornei provinciali saranno iscritti d’ufficio al tabellone conclusione e al torneo di Terza categoria; pertanto è loro responsabilità cancellarsi dal torneo prima della stesura del tabellone.

I montepremi per i Quarta, 200 euro per chi vince

IV CATEGORIA

Ogni vincitore del tabellone di conclusione della Quarta categoria regionale e ogni coppia vincitrice del tabellone regionale di doppio di Quarta categoria avranno diritto a partecipare alle finali di Roma (di cui parleremo in seguito).

Fase Regionale: anche i Terza puntano Roma
Le pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia 2019 proseguiranno a livello regionale con i tabelloni di Terza Categoria e Open. I tornei di “Terza”, Seconda e Open non possono avere una limitazione territoriale dei tesserati e anche in questo caso non è consentita la partecipazione di giocatori stranieri (a ogni vincitore verrà richiesta l’effettiva appartenenza all’Italia in base alla “elegibility rule” dell’ITF).
Il montepremi di ogni torneo di singolare maschile è di 10.880 euro mentre per quello femminile è pari a 8.700 euro. La FIT si fa carico del 70% del montepremi nei tornei maschili (7.616 euro) e dell’80% nei tornei femminili (6.960 euro) per un totale di 15.664 euro.
Nelle gare di doppio (che non sono disputate in ogni regione) il montepremi è di 3.000 euro per le gare maschili e 2.000 euro per il femminile: in questo caso la FIT contribuirà con 2.100 euro per il maschile e con 1.600 euro per il femminile (dettagli e suddivisione montepremi nella relativa tabella).

Terza, ogni torneo ha oltre 1.500€ in palio
Come lo scorso anno si deve effettuare anche il tabellone di conclusione della Terza categoria, che distribuirà 1.580 euro così suddivisi:

III CATEGORIA

La grande novità rispetto allo scorso anno è che anche i vincitori dei tabelloni di conclusione di singolare della Terza categoria saranno ammessi a partecipare alle finali di Roma.

Classifica e Bonus
Dai tabelloni regionali Open si qualificheranno per il torneo di pre-qualificazione di Roma, quello che si svolge come sempre al Foro Italico, i vincitori di ogni tappa, che non potranno più iscriversi ad altri tornei (qualora siano già iscritti al momento della vittoria saranno esclusi automaticamente). Ma per Roma si qualificheranno anche i finalisti dei tornei che hanno avuto il maggior numero di iscritti nell’anno 2018 (vale a dire Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia, Toscana e Lazio oltre a Campania nel maschile e Liguria nel femminile) e i migliori 8 giocatori di una classifica a punti cumulativa, stilata al termine dei tornei conclusi entro il 21 aprile.
In sintesi, la classifica a punti verrà stilata prendendo in considerazione i migliori 5 risultati ottenuti sommando i “punti piazzamento” al “Bonus grandezza tabellone”. Posto che il vincitore si qualifica senza altri passaggi, ai finalisti verranno assegnati 100 punti, 60 ai semifinalisti, 30 ai quarto-finalisti e 20 a chi esce sconfitto negli ottavi di finale.
A questi vanno, come detto, aggiunti i “bonus grandezza tabellone”, che sono pari al 20% del numero di giocatori di Prima o Seconda categoria presenti nel tabellone stesso (arrotondato). Facciamo un esempio pratico: un giocatore esce in semifinale in un torneo con 124 giocatori di prima o seconda categoria. Questi acquisirà 85 punti, 60 per la semifinale più il 20% di 124, cioè 25. Tale punteggio però viene acquisito unicamente se il giocatore ha vinto almeno un incontro nel tabellone (comprese le vittorie per ritiro ad incontro iniziato). Nella classifica a punti, al fine di dirimere un caso di parità, verrà considerato l’eventuale sesto miglior risultato e in caso di ulteriore parità si considera il settimo risultato, e così via.

I Montepremi degli Open
Il montepremi dei tornei Open è così suddiviso:

REGIONALI OPEN

In questa fase tutti gli incontri di doppio si disputano al meglio delle tre partite con tie-break a 10 punti al posto del terzo set e con l’applicazione del No-Ad mentre gli incontri di singolare del tabellone di Prima e Seconda categoria devono essere disputati con la formula delle tre partite, tutte con tie-break.

CALENDARIO BNL (OPEN

QUALIFICATI BNL (aggiornato al 15 aprile 2019) + CLASSIFICHE A PUNTI

I tabelloni del Foro Italico
E arriviamo al torneo finale delle pre-qualificazioni che portano a confrontarsi con le stelle dei circuiti ATP e WTA. Al Foro Italico saranno organizzati due tabelloni di singolare (da 40 giocatori cadauno) e due di doppio (da 14 coppie). Altra novità rispetto alle scorse edizioni è che nei tabelloni di singolare 8 giocatori saranno posizionati direttamente agli ottavi di finale. Da questi tabelloni emergeranno le wild card per gli IBI 19: una per il main draw maschile e una per quello femminile (va al vincitore e alla vincitrice del torneo di pre-qualificazione) e altre quattro per il tabellone di qualificazione maschile e per quello di qualificazione femminile.

I tornei per Quarta e Terza categoria
Come abbiamo anticipato a Roma però andranno anche i migliori Quarta e i migliori Terza categoria. Dai tabelloni di conclusione di Quarta saranno ammessi 17 giocatori per il tabellone maschile, 17 per il femminile e 34 coppie (17 nel maschile e 17 nel femminile) per i tornei di doppio. Stessi numeri (17) per i vincitori dei tabelloni di conclusione dei singolari di Terza categoria.
A ognuno dei partecipanti effettivi agli “Internazionali di Quarta e Terza categoria”, a esclusione dei qualificati del torneo laziale, verrà concesso un rimborso forfettario (una tantum) da parte della FIT nella misura di 0.35€ per ogni km percorso (massimo 340€ per i giocatori provenienti dalla Sicilia e 270€ per chi proviene dalla Sardegna). Per l’erogazione, i giocatori dovranno presentare alla FIT centrale la domanda entro 30 giorni dalla conclusione del torneo. Ai qualificati inoltre verrà offerta l’ospitalità (albergo e pasti) per i giorni di svolgimento delle gare.
Il torneo più partecipato del mondo (oltre 15000 partecipanti nel 2018) è già cominciato! ]]>
Thu, 3 Sep 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ DI GIUSEPPE AD ISTANBUL - Martina debutta nelle qualificazioni ]]> nella foto) debutta stamane nelle qualificazioni della “TEB BNP Paribas Istanbul Cup”, torneo Wta International dotato di un montepremi di 250mila dollari che si disputa sulla terra battuta di Istanbul, in Turchia. La 28enne romana, numero 179 del ranking mondiale, è stata sorteggiata al primo turno contro la bulgara Viktoriya Tomova, numero 151 Wta ed ottava testa di serie delle “quali”. Tra le due non ci sono precedenti.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in esclusiva il torneo Wta International di Istanbul. Questa la programmazione:
venerdì 26 aprile - differita alle ore 04.00
sabato 27 aprile - differita alle ore 04.30 ed alle ore 06.00 (quarti)
domenica 28 aprile - differita alle ore 01.45 ed alle ore 03.30 (semifinali); alle ore 19.30 (finale)

--------------------

RISULTATI
“TEB BNP Paribas Istanbul Cup”
WTA International
Istanbul, Turchia
21 - 28 aprile, 2019
$250.000 - terra battuta

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Martina Di Giuseppe (ITA) c. (8) Viktoriya Tomova (BUL)
]]>
Thu, 3 Sep 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ BUDAPEST: IL 17ENNE SINNER - A CACCIA DELLA QUALIFICAZIONE - Già 4 gli azzurri nel main draw: - Cecchinato, Berrettini, Seppi e Fabbiano ]]> nella foto) è impegnato stamane nel turno decisivo delle qualificazioni dell'"Hungarian Open", torneo ATP 250 dotato di un montepremi di 524.340 euro in corso sui campi in terra rossa di Budapest, in Ungheria. Il 17enne altoatesino, numero 311 del ranking mondiale, beneficiario di una wild card, dopo aver superato all’esordio il ceco Lukas Rosol, numero 133 Atp e settima testa di serie delle “quali”, ritiratosi sul punteggio di 62 3-0 in favore dell'azzurro dopo appena 42 minuti di partita, si gioca un posto nel tabellone principale con il tedesco Yannik Maden, numero 108 Atp e quarta testa di serie delle "quali". Tra i due non ci sono precedenti.

Per quanto riguarda il main draw sono 4 gli azzurri ai nastri di partenza: Matteo Berrettini, numero 55 del ranking mondiale, debutta contro il kazako Mikhail Kukushkin, numero 42 Atp e settima testa di serie (il 31enne di Volgograd è avanti per 2-1 nei precedenti ma il 23enne romano ha vinto l’ultimo nella finale del challenger di Phoenix il mese scorso, Andreas Seppi, numero 46 del ranking mondiale, è stato sorteggiato al primo turno conto un giocatore proveniente dalle qualificazioni, mentre Thomas Fabbiano, numero 93 del ranking mondiale, trova dall’altra parte della rete l’olandese Robin Haase, numero 63 Atp (sfida inedita).
Ingresso in gara direttamente al secondo turno per Marco Cecchinato, numero 16 del ranking mondiale e terza testa di serie, nonché campione in carica, che attende il vincente del match tra il francese Pierre-Hugues Herbert, numero 49 Atp, ed il bosniaco Damir Dzumhr, numero 54 Atp.

Il primo favorito del seeding è il croato Marin Cilic, numero 11 Atp, che precede il croato Borna Coric, numero 13 Atp, l’azzurro Cecchinato ed il georgiano Nikoloz Basilashvili, numero 17 Atpo: per tutti e quattro ingresso in gara direttamente al secondo turno.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo ATP 250 di Budapest. Questa la programmazione:
lunedì 22 aprile - differita alle ore 19.00 ed alle ore 21.05
martedì 23 aprile - differita alle ore 01.00 ec alle ore 03.00
mercoledì 24 aprile - differita alle ore 05.00, alle ore 07.00 ed alle ore 09.00
giovedì 25 aprile - differita alle ore 04.45, alle ore 06.45 ed alle ore 08.45
venerdì 26 aprile - differita alle ore 06.00, alle ore 08.00 ed alle ore 09.30; LIVE alle ore 11.00
sabato 27 aprile - differita alle ore 07.30 ed alle ore 09.15 (quarti); differita alle ore 22.30 (semifinale1)
domenica 28 aprile - differita alle ore 00.05 (semifinale2); LIVE alle ore 15.00 (finale)

-------------------------

RISULTATI
"Hungarian Open"
ATP World Tour 250
Budapest, Ungheria
22 - 28 aprile, 2019
€524.340 - terra rossa

SINGOLARE
Primo turno
Matteo Berrettini (ITA) c. (7) Mikhail Kukushkin (KAZ)
(3) Marco Cecchinato (ITA) bye
Andreas Seppi (ITA) c. (q)
Thomas Fabbiano (ITA) c. Robin Haase (NED)

Secondo turno
(3) Marco Cecchinato (ITA) c. vinc. Pierre-Hugues Herbert (FRA)- Damir Dzumhr (BIH)

DOPPIO
Marco Cecchinato/Andreas Seppi (ITA) c. Roman Jebavy/Andres Molteni (CZE/ARG)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(1) Miomir Kecmanovic (SRB) b. Alessandro Giannessi (ITA) 63 64
(3) Filip Krajinovic (SRB) b. Roberto Marcora (ITA) 75 62
(8) Egor Gerasimov (BLR) b. Filippo Baldi (ITA) 63 62
(wc) Jannik Sinner (ITA) b. (7) Lukas Rosol (CZE) 62 3-0 rit.

Turno di qualificazione
(wc) Jannik Sinner (ITA) c. (4) Yannik Maden (GER)
]]>
Thu, 3 Sep 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ GATTO-MONTICONE - IN CAMPO A STOCCARDA - La torinese è al 2° turno delle qualificazioni - 6 top ten al via. Su SuperTennis da martedì ]]>
Al via ci sono 6 top ten ma sono presenti tutte le prime cinque giocatrici del ranking. Ingresso in gara direttamente al secondo turno per le prime quattro teste di serie: la giapponese Naomi Osaka, la rumena Simona Halep, le ceche Petra Kvitova e Karolina Pliskova, quest’ultima campionessa in carica. Tra le “past champion” in gara anche le tedesche Angelique Kerber, quinta testa di serie, a segno nel 2015 e nel 2016, Laura Siegemund, vincitrice nel 2017, in gara con una wild card, e Julia Goerges, trionfatrice nel 2011.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo Wta Premier di Stoccarda. Questa la programmazione:
martedì 23 aprile - LIVE alle ore 18.30 ed alle ore 20.30; differita alle ore 22.30
mercoledì 24 aprile - LIVE alle ore 18.30 ed alle ore 20.30; differita alle ore 22.30
giovedì 25 aprile - LIVE alle ore 18.30 ed alle ore 20.30; differita alle ore 22.30
venerdì 26 aprile - LIVE alle ore 18.30 ed alle ore 20.30 (quarti)
sabato 27 aprile - LIVE alle ore 18.30 (semifinale 2) e differita alle ore 20.45 (semifinale1)
domenica 28 aprile - differita alle ore 18.15 (finale)

--------------------------

RISULTATI
"Porsche Tennis Grand Prix"
Wta Premier
Stoccarda, Germania
22 - 28 aprile, 2019
$886.077 - terra rossa indoor

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Giulia Gatto Monticone (ITA) b. (4) Dalila Jakupovic (SLO) 64 67(4) 60

Secondo turno
Giulia Gatto Monticone (ITA) c. Magdalena Frech (POL)

]]>
Thu, 3 Sep 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ FOGNINI PUNTA AL PRIMO “1000” - Affronta Lajovic per il trofeo di Montecarlo ]]>



FABIO E LA SVOLTA ALLA STAGIONE - Con la prima finale raggiunta in carriera in un Masters 1000 (primo azzurro nella storia), il ligure ha dato una svolta ad un 2019 fin qui abbastanza deludente. In più è già sicuro di rientrare nei top 15 del ranking e di riprendersi la leadership azzurra scavalcando Cecchinato. Quella contro Lajovic per Fabio è la finale numero 19 in carriera (8 i titoli vinti, l’ultimo sul cemento di Los Cabos la scorsa estate), la prima da quella raggiunta a Chengdu lo scorso settembre. E pensare che nel Principato aveva rischiato di uscire al primo turno contro Rublev. Ora deve sfatare un altro tabù: le altre tre volte che è riuscito a battere Nadal, in semifinale a Rio de Janeiro (terra), negli ottavi a Barcellona (terra) ed al terzo turno degli Us Open (cemento) sempre nel 2015, ha finito poi per perdere nel turno successivo, curiosamente sempre contro uno spagnolo (Ferrer, Andujar e Feliciano Lopez).




PRIMA FINALE DA “1000” ANCHE PER DUSAN - E' un serbo l'avversario di Fognini nella finale nel Principato, ma non è Novak Djokovic. Si tratta invece di Dusan Lajovic, numero 48 Atp, “giustiziere” di Lorenzo Sonego nei quarti, che nella semifinale della parte alta ha sconfitto a sorpresa il russo Danil Medvedev, numero 14 del ranking mondiale e 10 nel seeding, protagonista nei quarti proprio dell’eliminazione di Nole. In una settimana da sogno dove non ha ancora perso un set, il 23enne di Belgrado ha centrato la prima finale in carriera, per giunta in un Masters 1000.
----------------------------------

RISULTATI
"Rolex Monte-Carlo Masters"
ATP World Tour Masters 1000
Monte-Carlo, Principato di Monaco
14 - 21 aprile, 2019
€5.207.405 - terra rossa

SINGOLARE
Primo turno
(q) Lorenzo Sonego (ITA) b. Andreas Seppi (ITA) 76(4) 64
(13) Fabio Fognini (ITA) b. (q) Andrey Rublev (RUS) 46 75 64
(11) Marco Cecchinato (ITA) b. Damir Dzumhur (BIH) 4-0 rit.
Grigor Dimitrov (BUL) b. Matteo Berrettini (ITA) 75 64

Secondo turno
(q) Lorenzo Sonego (ITA) c. (8) Karen Khachanov (RUS) 76(4) 64
(13) Fabio Fognini (ITA) c. Gilles Simon (FRA)
(11) Marco Cecchinato (ITA) b. Stan Wawrinka (SUI) 06 75 63

Terzo turno (ottavi)
(q) Lorenzo Sonego (ITA) b. Cameron Norrie (GBR) 62 75
(13) Fabio Fognini (ITA) b. (3) Alexander Zverev (GER) 76(6) 6
Guido Pella (ARG) b. (11) Marco Cecchinato (ITA) 64 46 64

Quarti
Dusan Lajovic (SRB) b. (q) Lorenzo Sonego (ITA) 64 75
(13) Fabio Fognini (ITA) b. (9) Borna Coric (CRO) 16 63 62

Semifinali
(13) Fabio Fognini (ITA) b. (2) Rafael Nadal (ESP) 64 62

Finale
(13) Fabio Fognini (ITA) c. Dusan Lajovic (SRB)

DOPPIO
Primo turno
Marton Fucsovics/Guido Pella (HUN/ARG) b. Matteo Berrettini/Fabio Fognini (ITA) 64 63
Maximo Gonzalez/Horacio Zeballos (ARG) b. Marco Cecchinato/Andreas Seppi (ITA) 63 64

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Lorenzo Sonego (ITA) b. (3) Yoshihito Nishioka (JPN) 62 46 60
Thomas Fabbiano (ITA) b. (13) Feliciano Lpez (ESP) 36 64 62
(wc) Julian Ocleppo (ITA) b. (6) Mischa Zverev (GER) 76(2) 76(4)

Turno di qualificazione
Lorenzo Sonego (ITA) b. Marco Trungelliti (ARG) rit.
(4) Juan Ignacio Londero (ARG) b. Thomas Fabbiano (ITA) 64 61
Guido Andreozzi (ARG) b. (wc) Julian Ocleppo (ITA) 63 61

SINGOLARE MASCHILE


]]>
Thu, 3 Sep 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ SU SUPERTENNIS RUSSIA-ITALIA 2-0 - Live alle 13.30 Pavlyuchenkova-Trevisan ]]> (live su SuperTennis), che si conclude oggi sulla terra rossa indoor della CSKA Arena di Mosca. Alle 13.30 italiane scendono in campo le due numero uno dei rispettivi team, Anastasia Pavlyuchenkova e Martina Trevisan, quindi il match tra le numero due, Anastasia Potapova e Jasmine Paolini: in chiusura il doppio tra la coppia russa composta da Daria Kasatkina e Natalia Vikhlyantseva e quella azzurra formata da Elisabetta Cocciaretto e Sara Errani.
Sabato nel primo singolare la Potapova ha superato in rimonta per 26 63 61, in un’ora e 42 minuti, la Trevisan, mentre la Pavlyuchenkova si è imposta per 76(4) 76(5) sulla Paolini in un’ora e 41 minuti.
Anche nel 2019, per il secondo anno consecutivo, Italgas, leader in Italia nel settore della distribuzione del gas naturale e terzo operatore in Europa, è team sponsor di tutte le squadre Nazionali italiane maschili e femminili di tennis.

RESTARE NEL GRUPPO MONDIALE II - E’ la Russia l’ostacolo che le azzurre devono superare per riuscire a restare nel World Group II della Fed Cup. Per poter puntare poi il prossimo anno a riprendersi un posto nel Gruppo Mondiale dal quale l’Italia è uscita nel 2016, dopo 18 anni e quattro trofei conquistati - nel 2006, 2009, 2010 e 2013 - oltre alla finale del 2007. Nel primo turno del Word Group II a febbraio le azzurre sono state sconfitte a Biel per 3-1 dalla svizzera di Belinda Bencic.

AVVERSARIE PERICOLOSE - Dal 1968 al 1991 le giocatrici russe hanno rappresentato l’Unione Sovietica e nel 1992 la Comunità degli Stati Indipendenti. Quattro Fed Cup luccicano nella bacheca della Russia, vincitrice delle edizioni del 2004, 2005, 2007 e 2008 del torneo. Prima di conquistare il titolo del 2004, però, aveva perso ben quattro finali. E dopo il successo del 2008 ne ha perse altre tre (2011, 2013 e 2015). Costretto per la prima volta a competere nel Gruppo I della Zona Europa/Africa (lo scorso anno è stato condannato alla retrocessione dalla Lettonia), il team russo ha conquistato un posto nel tabellone dei playout per risalire nel World Group II grazie ai successi su Polonia, Danimarca e Svezia nel girone che si è giocato dal 6 al 9 febbraio.

PRECEDENTI - E’ l’ottavo confronto (compresi quelli disputati contro l’Unione Sovietica) tra le due nazioni con la Russia in vantaggio per 5-2. L’Italia, però, due delle ultime tre sfide: la semifinale del 2009 disputata sulla terra rossa di Castellaneta Marina, e soprattutto la finale del 2013 giocata al Tc Cagliari, sempre sulla terra.

LE SQUADRE - Per la sfida il capitano azzurro Tathiana Garbin ha convocato Camila Giorgi (n. 31 Wta), Sara Errani (n. 207 Wta), Martina Trevisan (n. 146 Wta) e Jasmine Paolini (n. 178 Wta). Il collega russo Igor Andreev: Daria Kasatkina (n. 22 Wta), Anastasia Pavlyuchenkova (n. 34 Wta), Anastasia Potapova (n. 74 Wta), Natalia Vikhlyantseva (n. 113 Wta), Vlada Koval (n. 564 Wta).

COSI' IN TV - “SuperTennis” trasmette in diretta la sfida di Mosca tra Russia e Italia valida per lo spareggio per il World Group II. La tv della Fit propone anche le semifinali della Fed Cup 2019. Questa la programmazione:

domenica 21 aprile - alle ore 12.45, 15.15, 17.15 e 19.15 SuperTennis Today
dalle ore 05.00 LIVE semifinali: Australia-Bielorussia terzo e quarto singolare, doppio
dalle ore 13.00 LIVE playoff: Russia-ITALIA terzo e quarto singolare, doppio
dalle ore 19.30 differita semifinali: Francia-Romania terzo e quarto singolare, doppio
.

PROGRAMMA E RISULTATI

RUSSIA - ITALIA 2-0

sabato
Anastasia Potapova (RUS) b. Martina Trevisan (ITA) 26 63 61
Anastasia Pavlyuchenkova (RUS) b. Jasmine Paolini (ITA) 76(4) 76(5)

domenica
alle ore 13.30 italiane
Anastasia Pavlyuchenkova (RUS) c. Martina Trevisan (ITA)
nessun precedente

a seguire
Anastasia Potapova (RUS) c. Jasmine Paolini (ITA)
nessun precedente

a seguire
Daria Kasatkina/Natalia Vikhlyantseva (RUS) c. Elisabetta Cocciaretto/Sara Errani (ITA)

---------------------------------------------------------

PRECEDENTI: ITALIA - RUSSIA 5-2 (dettaglio)
2013 - Tennis Club Cagliari (terra), Cagliari, Italia - finale
ITALIA b. Russia 4-0

2011 - Sports Palace Megasport (veloce Indoor), Mosca, Russia - semifinali
Russia b. ITALIA 5-0

2009 - Nova Yardinia (terra), Castellaneta Marina, Italia - semifinali
ITALIA b. Russia 4-1

2007 - Small Sports Arena “Luzhniki” (veloce indoor), Mosca, Russia - finale
Russia b. ITALIA 4-0

2005 - Circolo del Tennis Brindisi (terra), Brindisi, Italia - 1°turno World Group
Russia b. ITALIA 4-1

1980 - T.C. Rot-Weiss (terra), Berlino, Germania - 2°turno World Group
Urss b. ITALIA 2-1

1968 - Roland Garros (terra), Parigi, Francia - 2°turno World Group
Urss b. ITALIA 3-0
-------------------------

TABELLONE PLAYOUT - Questo il tabellone completo delle sfide del 20-21 aprile: le vincenti giocheranno nel 2020 nel World Group II.

(1) Russia - ITALIA 2-0
Giappone - (2) Olanda 2-0
(3) Gran Bretagna - Kazakhstan 1-1
(4) Slovacchia – Brasile 2-0
]]>
Thu, 3 Sep 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ 44° CITTA' DI FIRENZE - Moroni-Gramaticopolo, derby che vale la finale - Femminile: Pigato e Ziodato in semifinale ]]> Stop nei quarti, invece, per il perugino Francesco Passaro, seconda testa di sere, che ha ceduto per 57 61 63 all’iberico Alex Martinez, numero 8 del seeding, opposto ora al polacco Wojciech Marek, che ha sconfitto per 76(5) 64 l’americano Wlliam Grant.

Due italiane in semifinale anche nella gara femminile, dove la bergamasca Lisa Pigato (nella foto) ha imposto un ritmo così intenso che la forte croata Tara Wurth è spesso entrata in difficoltà, pur dimostrandosi una grande lottatrice. Tutto inutile perché la figlia del maestro federale Ugo Pigato è rimasta concentrata fino all’ultimo colpo del match e con il punteggio di 75 64 si è guadagnata la semifinale, in cui troverà dall'altra parte della rete la slovena Pia Lovric.
Dal canto suo la triestina Sara Ziodato ha fatto suo per 64 26 61 il derby tricolore con la barlettana Eleonora Alvisi e si giocherà un posto in finale con la slovacca Romana Cisovska (numero 2 del seeding) che, in due set molto lottati e ben giocati chiusi con il punteggio di 76 75, ha la meglio sulla slovena Ziva Falkner.

Definite le griglie delle finali di doppio, tabelloni che hanno visto la supremazia delle coppie azzurre soprattutto al maschile dove il duo formato da Francesco Maestrelli e Vincent Ruggeri (64 61 a Darderi/Passaro) contenderà il titolo a Gramaticopolo/Malgaroli (63 62 a Cobolli/Gigante). Nel torneo femminile per il titolo giocheranno il duo azzurro Mariani/Paoletti (61 76 ad Alvisi/Serafini) e Cisovska/Hennemann (75 61 a Pigato/Tiglea).

Domenica il programma prevede lo sviluppo delle semifinali maschili e femminili a partire dalle ore 14, con ingresso libero.

SINGOLARE MASCHILE

SINGOLARE FEMMINILE
]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ 4° ITF COMBINED - S. MARGHERITA DI PULA - Lindell-Gaston è la finale maschile - Lopatetska e Rus si contendono il titolo femminile ]]> Nel tabellone maschile a contendersi il titolo saranno lo svedese Christian Lindell, che dopo tre ore di lotta ha eliminato con il punteggio di 76(3) 16 64 il ceco Jan Satral, primo favorito del seeding, e il francese Hugo Gaston, che ha regolato con un doppio 63 il qualificato brasiliano Wilson Leite.

Nella gara femminile invece sono approdate all’ultimo atto l’ucraina Daria Lopatetska, che ha piegato per 64 16 64 la belga Kimberley Zimmermann, numero 6 del tabellone, e l’olandese Arantxa Rus, seconda testa di serie, che si è imposta per 61 26 75 su Kathinka von Deichmann, giocatrice del Liechtenstein, terza favorita del seeding. Nel doppio sarà derby tricolore in finale tra la coppia composta da Federica Di Sarra e Anastasia Grymalska e quella formata da Camilla Rosatello (nella foto) e Giorgia Marchetti, prime due teste di serie del torneo.

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE MASCHILE

DOPPIO MASCHILE

QUALIFICAZIONI MASCHILI

SINGOLARE FEMMINILE

DOPPIO FEMMINILE

QUALIFICAZIONI FEMMINILI
]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ PAOLINI E TREVISAN - "Dobbiamo gestire meglio i momenti delicati" ]]>
Un primo set perfetto, 2-0 nel secondo, poi la rimonta di Anastasia Potapova. La Trevisan prova ad analizzare la sfida contro la giovane russa, una delle emergenti del circuito, che si è imposta per 2-6 6-3 6-1: "Cosa è successo? Nulla, forse dovevo essere più solida nel momento in cui ero in vantaggio anche nel secondo parziale. Lei è molto salita di livello, io ho fatto un passo indietro. Ho provato a starle attaccata, a riagganciarla, purtroppo mi è scappata via. Cercherò di portare via da questo match i lati positivi e rifletterò su quelli negativi. In Fed Cup giochi per la squadra, non solo per te stessa e questo ti mette ovviamente un po' più di pressione. Però allo stesso tempo allenarsi per una settimane con le compagne ti trasmette tanta energia e poi te la porti nei tornei successivi".

La possibilità di riportare in parità le sorti della sfida grazie alla Paolini si sono invece infrante contro due tie break e la maggior solidità della giocatrice più esperta del team russo, Anastasia Pavlyuchenokova. "Avrei dovuto servire meglio nei momenti importanti- sottolinea Jasmine - in particolare sul 5-3 del primo set. Mi deve servire da lezione".

Tathiana Garbin, capitano della squadra, applaude comunque le sue ragazze. "Il 2-0 è un risultato negativo, ma non fa male perché sia Martina che Jasmine hanno fatto quello che avevo chiesto loro. Hanno lottato e si sono difese alla grande contro avversarie molto forti e con una classifica migliore. Se la sono giocata punto a punto, ma le due russe sono venute fuori nei momenti cruciali. Ecco in questo devono entrambe crescere: devono saper gestire meglio i momenti delicati. Non a caso la Paolini pur perdendo ha totalizzato più punti dell'avversaria. Ma non ci arrendiamo. E' difficile ma domani proveremo a ribaltare il risultato". ]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ TORNEI ITF MASCHILI - Frigerio in finale a Cancun ]]> nella foto) è in finale a Cancun, in Messico. .

M15 CANCUN
Lorenzo Frigerio è approdato in finale al 15mila dollari di Cancun, in Messico: in semifinale il 30enne di Lecco, sesto favorito del tabellone, ha sconfitto per 61 64 lo statunitense Evan Zhu, settima testa di serie. Ultimo ostacolo per lui - domenica - il francese Hugo Grenier, seconda testa di serie.
-------------------------

RISULTATI
“Cancun Tennis Cup”
Cancun, Messico
$15.000 - cemento

SINGOLARE
Primo turno
(6) Lorenzo Frigerio (ITA) b. Antoine Bellier (SUI) 46 63 63
(q) Wilfredo Gonzalez (GUA) b. Adelchi Virgili (ITA) 64 75

Secondo turno
(6) Lorenzo Frigerio (ITA) b. (q) Julian Bradley (IRL) 64 62

Quarti
(6) Lorenzo Frigerio (ITA) b. (LL) Cameron Green (AUS) 61 62

Semifinali
(6) Lorenzo Frigerio (ITA) b. (7) Evan Zhu (USA) 61 64

Finale
(6) Lorenzo Frigerio (ITA) c. (2) Hugo Grenier (FRA)

M25 SHYMKENT
Nulla da fare per Fabrizio Ornago nei quarti di finale del 25mila dollari di Shymkent, in Kazakhstan: il 26enne lombardo di Gorgonzola, quinta testa di serie, ha ceduto per 63 57 63 al russo Alen Avidzba, terzo favorito del seeding.
-------------------------

RISULTATI
“Shymkent Open”
Shymkent, Kazakhstan
$25.000 - terra

SINGOLARE
Primo turno
(5) Fabrizio Ornago (ITA) b. Konstantin Kravchuk (RUS) 64 64

Secondo turno
(5) Fabrizio Ornago (ITA) b. (wc) Timozei Skatov (KAZ) 76(5) 57 76(5)

Quarti
(3) Alen Avidzba (RUS) b. (5) Fabrizio Ornago (ITA) 63 57 63

M15 TABARKA
Alessandro Coppini è stato eliminato nei quarti di finale del 15mila dollari di Tabarka, in Tunisia: il tennista lombardo, che compirà 21 anni il 1° maggio, è stato sconfitto per 63 63 dal belga Maxime Pauwels.
----------------------

RISULTATI
"Magic Tours”
Tabarka, Tunisia
$15.000 - terra

SINGOLARE
Primo turno
(wc) Alessandro Coppini (ITA) b. Mirko Martinez (SUI) 26 75 60
(2) Jacopo Berrettini (ITA) b. (wc) Simon Freund (SWE) 63 63

Secondo turno
(wc) Alessandro Coppini (ITA) b. Ronan Joncour (FRA) 64 64
Maxime Hamou (FRA) b. (2) Jacopo Berrettini (ITA) 64 62

Quarti
Maxime Pauwels (BEL) b. (wc) Alessandro Coppini (ITA) 63 63

M15 IL CAIRO
Semaforo rosso per Manfred Fellin al secondo turno del 15mila dollari del Cairo, in Egitto. Il 22enne lombardo, passato attraverso le qualificazioni, è stato sconfitto per 61 62 dal tedesco Kai Wehnelt, quinta testa di serie.
----------------------

RISULTATI
“Egypt Men's Future”
Il Cairo, Egitto
$15.000 - terra

SINGOLARE
Primo turno
(q) Manfred Fellin (ITA) b. (q) Martin Fekiac (SVK) 61 64

Secondo turno
(5) Kai Wehnelt (GER) b. (q) Manfred Fellin (ITA) 61 62

M15 MADRID
Niente da fare per Dante Gennaro nel primo turno del 15mila dollari di Madrid, in Spagna, dove il 25enne italo-argentino è stato sconfitto 63 61 dal russo Ivan Gakhov, primo favorito del seeding.
-------------------------

RISULTATI
“XI Open Internacional Villa de Madrid”
Madrid, Spagna
$15.000 - terra

SINGOLARE
Primo turno
(1) Ivan Gakhov (RUS) b. Dante Gennaro (ITA) 63 61

M15 ANTALYA
Esordio amaro per Nicolò Turchetti nel 15mila dollari di Antalya, in Turchia: il 22enne lombardo ha ceduto per 62 36 76(8) al turco Marsel Ilhan (ex top-100), mancando anche un match point nel tie-break decisivo sul 7 a 6 in suo favore.
--------------------------------------

RISULTATI
“Tennis Organisation Cup"
Antalya, Turchia
$15.000 - terra

SINGOLARE
Primo turno
Marsel Ilhan (TUR) b. Nicolò Turchetti (ITA) 62 36 76(8) ]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ FABIO SOGNA UNA PASQUA DI GLORIA - L'Italia sportiva trepida per l'exploit dell'azzurro ]]>
Fognini gioca in blu, e sembra il blu della gioventù ritrovata. Nadal in un azzurro più sbiadito, e la differenza dal 4-3 del primo set si vede, si sente, si tocca. Fognini canta nel vento che si porta via i dubbi e le contromisure di un Nadal incerto. La facilità nell'accelerare con il rovescio lungolinea del numero 1 d'Italia, che potrebbe migliorare il best ranking e avvicinare la top 10 vincendo il titolo, si erge a fattore che spezza gli equilibri.
Nadal, semifinalista a Montecarlo in 14 degli ultimi 15 anni, che qui aveva vinto le ultime 18 partite e gli ultimi 25 set, scivola lontano dal campo e dalla palla. Il contrasto di emozioni, mentre le ombre iniziano a scendere e l'impresa si fa orizzonte via via più concreta, si rispecchia nella distanza fra Carlos Moya e Flavia Pennetta, un po' maliziosamente associati in primi piani consecutivi dalla regia televisiva.

Il serve and volley, il primo del match, con cui chiude il primo set accelera lo sviluppo della partita con la forza di una rivelazione, con l'insostenibile leggerezza di una superiorità convinta e completa. Fognini vince 27 punti contro 19 negli scambi brevi, fa la differenza anche in quelli medi, tra cinque e nove colpi, in cui Nadal costruisce buona parte del suo usuale vantaggio competitivo.
Gioca su una nuvola, Fognini, il suo è un rock latino da uomo di mare, è speranza più ancora che pazienza. Certifica il punto più alto di un viaggio fatto più di partenze, sfiora un 6-0 troppo bello per essere vero. Cambia, di poco, la forma. Non si sposta la sostanza di una partita, di una settimana che riapre gli orizzonti di gloria.

La seconda vittoria in carriera, in 16 partite, contro un top-2 scrive il più classico e insieme rivoluzionario dei momenti di svolta. Il desiderio di uscire a riveder le stelle, chiaro dopo il secondo set e il match raddrizzato con Rublev, ha alimentato un sogno di riscatto. Non svegliatelo. Non ancora. Perché dopo aver battuto Zverev e Coric, Fognini si è aggiunto al quartetto d'archi con Djokovic, Gaudio e Thiem, gli unici ad aver sconfitto tre volte o più Nadal sulla terra rossa. Ha battuto due top 10 nella stessa settimana, come gli era riuscito solo a Montecarlo sei anni fa: c'erano Tomas Berdych e Richard Gasquet allora sulla via della prima semifinale in un Masters 1000.

Vuol davvero lasciare ai suoi occhi solo i sogni che non fanno svegliare? C'è ancora un'emozione da regalare e conservare, un'impresa da completare. C'è un serbo in finale, ma non è Djokovic. Al gran ballo dei debuttanti sfida Dusan Lajovic, e dovrà considerare anche il triangolo (non di amorosi sensi). Lo allena infatti il suo ex coach, Jose Perlas. Si sono lasciati a fine 2016, col rammarico dello spagnolo per non essere riuscito a dare continuità ai momenti migliori di Fabio. E la convinzione che Fognini potesse puntare alla top 10.

L'occasione, alla prima finale in un 1000, nel giorno di gloria che può cambiare la percezione di una storia e sbloccare la via verso grande destinazione da qui a fine stagione, è di quelle che non tornano. Sarà un pomeriggio troppo azzurro e lungo, una Pasqua circonfusa di una passione tutta sportiva, come un'anomalia, come un destino, come un dovere.
Un'anomalia che Fognini ha avuto il merito di costruire e riallacciare i fili di un racconto rimasti sospesi dal 1977. Dai tempi di Corrado Barazzutti, ultimo italiano finalista a Montecarlo, battuto allora da Bjorn Borg. C'era anche lui, ad applaudire e sperare mentre il vento portava il respiro del mare e il profumo di inattese possibilità.
C'era anche Nicola Pietrangeli, che dal 1957 è di casa al Country Club. Ha vinto tre volte nel Principato: nel 1961 sul francese Pierre Darmon, rovescio elegante e notevole gioco di volo, nel 1967 su Martin Mulligan, che poi sarebbe diventato italiano, e nel 1968 su Alex Metreveli, georgiano finalista a Wimbledon nell'anno del boicottaggio (1973).

C'è un po' tutta Italia che aspetta e spera in qualcosa di meglio, qualcosa di più di una grande vigilia del dì di festa. Non svegliate Fabio Fognini, non ancora. ]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ DI GIUSEPPE AD ISTANBUL - Martina in gara nelle qualificazioni ]]> nella foto) è l’unica giocatrice italiana in gara nelle qualificazioni della “TEB BNP Paribas Istanbul Cup”, torneo Wta International dotato di un montepremi di 250mila dollari che si disputa sulla terra battuta di Istanbul, in Turchia. La 28enne romana, numero 179 del ranking mondiale, è stata sorteggiata al primo turno contro la bulgara Viktoriya Tomova, numero 151 Wta ed ottava testa di serie delle “quali”. Tra le due non ci sono precedenti.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in esclusiva il torneo Wta International di Istanbul. Questa la programmazione:
venerdì 26 aprile - differita alle ore 04.00
sabato 27 aprile - differita alle ore 04.30 ed alle ore 06.00 (quarti)
domenica 28 aprile - differita alle ore 01.45 ed alle ore 03.30 (semifinali); alle ore 19.30 (finale)

--------------------

RISULTATI
“TEB BNP Paribas Istanbul Cup”
WTA International
Istanbul, Turchia
21 - 28 aprile, 2019
$250.000 - terra battuta

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Martina Di Giuseppe (ITA) c. (8) Viktoriya Tomova (BUL)
]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ FED: LE SEMIFINALI SU SUPERTENNIS - Australia-Bielorussia e Francia-Romania sull'1-1 ]]> Stesso andamento a Brisbane, in Australia, con il vantaggio della Bielorussia, grazie ad Aryna Sabalenka che ha battuto in tre set tirati Sam Stosur, e pareggio aussie grazie ad Ashleigh Barty che si è imposta in due set su Victoria Azarenka.

COSI' IN TV - “SuperTennis” trasmette in diretta la sfida di Mosca tra Russia e Italia valida per lo spareggio per il World Group II. La tv della Fit propone anche le semifinali della Fed Cup 2019. Questa la programmazione:

domenica 21 aprile - alle ore 12.45, 15.15, 17.15 e 19.15 SuperTennis Today
dalle ore 05.00 LIVE semifinali: Australia-Bielorussia terzo e quarto singolare, doppio
dalle ore 13.30 LIVE playoff: Russia-ITALIA terzo e quarto singolare, doppio
dalle ore 19.30 differita semifinali: Francia-Romania terzo e quarto singolare, doppio
.

FRANCIA – ROMANIA 1-1
“Kindarena”, Ruen, Francia (terra rossa indoor)
Quella che si disputa a Ruen è solo la seconda sfida tra Francia e Romania, con le padrone di casa chiamate a riscattare il ko di ben 33 anni fa nel girone di finale disputato allo Spectrum Stadium di Philadelphia. A febbraio nei quarti Garcia e Cornet nella trasferta in Belgio hanno chiuso il discorso già dopo i primi tre singolari. Nel palmares della Francia - una delle quattro nazioni ad aver preso parte a tutte le edizioni della competizione - figurano tre Fed Cup, conquistate nel 1982, 1997 e 2003, ma le transalpine hanno disputato anche altre tre finali: 2004, 2005 e 2016. Nota di colore: dopo due anni Garcia e Mladenovic potrebbero tornare a giocare il doppio insieme.
La Romania da parte sua ha firmato l’impresa dei quarti eliminando la Repubblica Ceca campione in carica, vincitrice di sei delle ultime otto edizioni della Fed Cup, che non perdeva in casa da ben nove anni, grazie ad una Simona Halep superlativa e al doppio Begu/Niculescu. Per il team guidato da Florin Segarceanu, tornato per la seconda volta in quattro anni a competere nel Gruppo Mondiale grazie al successo contro la Svizzera ad aprile del 2018, la semifinale rappresenta il miglio risultato in Fed Cup della sua storia: in precedenza si era fermato per ben cinque volte nei quarti (l’ultima nel 1981).
Francia: Caroline Garcia, Pauline Parmentier, Alize Cornet, Kristina Mladenovic (capitano: Julien Benneteau)
Romania: Simona Halep, Mihaela Buzarnescu, Irina-Camelia Begu, Monica Niculescu, Raluca Olaru (capitano: Florin Segarceanu)
sabato
Halep (ROU) b. Mladenovic (FRA) 63 61
Garcia (FRA) b. Buzarnescu (ROU) 63 63
domenica
Garcia (FRA) c. Halep (ROU)
Mladenovic (FRA) c. Buzarnescu (ROU)
Garcia/Mladenovic (FRA) c. Begu/Niculescu (ROU)

AUSTRALIA - BIELORUSSIA 1-1
“Pat Rafter Arena”, Brisbane, Australia (cemento)
E’ una sfida inedita quella che va in scena a Brisbane. Il team aussie - tornato a competere nel World Group dopo quattro anni grazie alla vittoria, ad aprile 2018, sull’Olanda a Wollongong - a febbraio è riuscito a battere dopo 35 anni gli Stati Uniti e lo ha fatto sul cemento a stelle e strisce di Asheville, in North Carolina, grazie ad una strepitosa Ashleigh Barty che ha dominato i suoi due singolari ed ha trascinato al successo Priscilla Hon nel doppio decisivo. L’Australia - una delle quattro nazioni ad aver preso parte a tutte le edizioni della competizione - ha conquistato sette Fed Cup (è terza nella speciale classifica delle pluri-vincitrici dietro Usa e Cechia) ma l’ultima è datata 1974. La Bielorussa si è invece presa la rivincita sulla Germania (in trasferta) per la sconfitta rimediata lo scorso anno (in casa), con Sabalenka e Sasnovich che hanno archiviato la pratica già dopo i primi tre singolari. Come miglior risultato in Fed Cup la Bielorussia (che fino al 1991 ha partecipato sotto la bandiera dell’Urss) vanta e finale del 2017, persa contro gli stati Uniti. Il team dell’Europa dell’Est detiene anche un record assoluto: il 5-0 rifilato all’Estonia nel 2011 - play-off World Group II - perdendo appena 13 giochi in cinque match.
Australia: Ashleigh Barty, Daria Gavrilova, Samantha Stosurm Priscilla Hon (capitano: Alicia Molik)
Bielorussia: Aryna Sabalenka, Aliaksandra Sasnovich, Victoria Azarenka, Vera Lapko, Lidziya Marozava (capitano: Tatiana Poutchek)
sabato
Sabalenka (BLR) b. Stosur (AUS) 75 57 63
Barty (AUS) b. Azarenka (BLR) 76(2) 63
domenica
Barty (AAUS) c. Sabalenka (BLR)
Stosur (AUS) c. Azaerenka (BLR)
Barty/Stosur (AUS) c. Lapko/Marozava (BLR)
---------------------------

TABELLONE WORLD GROUP
semifinali:
(4) Francia - Romania
Australia - (3) Bielorussia

]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ RUSSIA-ITALIA 2-0: LIVE SUPERTENNIS - Trevisan ko al 3°, Pavlyuchenkova piega Paolini ]]> (live su SuperTennis), in corso sulla terra rossa indoor della CSKA Arena di Mosca. Nel primo singolare Anastasia Potapova ha superato in rimonta, con il punteggio di 26 63 61, in un’ora e 42 minuti, l’azzurra Martina Trevisan, imitata da Anastasia Pavlyuchenkova, che ha regolato per 76(4) 76(5) Jasmine Paolini dopo un’ora e 41 minuti.
Domenica - dalle 13.30 italiane - il match tra le due numero uno dei rispettivi team, Pavlyuchenkova e Martina Trevisan, quindi quella tra le numero due, Potapova e Paolini: in chiusura il doppio tra la coppia russa composta da Daria Kasatkina e Natalia Vikhlyantseva e quella azzurra formata da Elisabetta Cocciaretto e Sara Errani.
Anche nel 2019, per il secondo anno consecutivo, Italgas, leader in Italia nel settore della distribuzione del gas naturale e terzo operatore in Europa, è team sponsor di tutte le squadre Nazionali italiane maschili e femminili di tennis.

PAVLYUCHENKOVA ANNULLA 2 SET POINT A PAOLINI – Il primo testa a testa fra Anastasia Pavlyuchenkova e Jasmine Paolini ha visto la russa perdere a zero la battuta nel sesto game (2-4), break confermato dalla toscana per il 5-2. Nel nono gioco però, dopo aver annullato due palle set (con una risposta di diritto imprendibile e un’altra accelerazione vincente), la 27enne di Samara ha piazzato il contro-break, con conseguente riaggancio poi sul 5-5. Serve il “gioco decisivo” allora per dirimere l’equilibrio: il mini-break decisivo è quello che porta sul 4 a 3 la numero 34 del ranking mondiale, che con un ace incamera la frazione per 7 punti a 4. Anche nel secondo set è la 23enne di Castelnuovo Garfagnana ad andare avanti di un break (2-1 e servizio), ma Pavlyuchenkova con esperienza e attenzione ha cancellato la possibilità di un 4-1 “pesante” e poi con una volèe di rovescio stoppata ha ottenuto il 3-3. Dopo un altro passaggio a vuoto che ha consentito all’azzurra di salire sul 4-3, la russa ha ingranato la marcia giusta per il sorpasso (5-4), Jasmine non ha fatto una piega e ha vinto a zero i due game di battuta per rimanere nel match, meritandosi un secondo tie-break. Nel quale però la russa è rapidamente andata sul 4 a 0 e 5 a 1, Paolini ha recuperato (4 a 5), annullando anche il primo match point, ma sul secondo la padrona di casa ha attaccato e chiuso con una stop volley di rovescio.




TREVISAN CEDE IN TRE SET A POTAPOVA – Nel primo confronto diretto contro Anastasia Potapova una Trevisan molto concentrata e determinata è riuscita a togliere la battuta all’avversaria nel quarto game (3-1), agevolata anche da due doppi falli della giovane russa, al secondo match di singolare in Fed Cup dopo il debutto dello scorso anno contro la slovacca Kuzmova. L’azzurra ha confermato il break, salendo sul 4-1 dopo aver fronteggiato anche una chance di contro-break, per poi issarsi 5-2 annullando con una discesa a rete e un preciso smash un’altra opportunità di recuperare lo “strappo”. E con una condotta tatticamente impeccabile la 25enne mancina di Firenze ha incamerato la prima frazione. Sullo slancio, con un parziale di otto punti a uno, l’azzurra è andata avanti 2-0 nel secondo set, ma la 18enne di Saratov ha reagito con orgoglio, aumentando la velocità dei suoi colpi e la percentuale di prime di servizio in campo e piazzando a sua volta una striscia di dieci punti di fila, che l’hanno spinta per la prima volta in vantaggio (3-2). Improvvisamente si sono come invertiti i ruoli ed è stata la Trevisan a faticare nell’arginare il tennis della padrona di casa, volata sul 5-2 “pesante”, con tanto di set point mancato, prima che Martina recuperasse uno dei due break. La toscana non ha convertito due occasioni consecutive per il 4-5 e Potapova l’ha punita con una risposta vincente di rovescio lungo linea che ha portato la sfida al terzo. Tranquillizzata dalla situazione di punteggio, la russa a suon di accelerazioni ha strappato due volte alla battuta all’azzurra, allungando sul 5-0 e poi chiudendo sul 61 grazie a due errori della Trevisan.




LA GIOIA DI ANASTASIA: “LO SOGNAVO FIN DA PICCOLA” - Anastasia Potapova può sorridere, dopo aver tirato un sospiro di sollievo per come si era messo l’incontro (la padrona di casa si è trovata sotto 62 2-0). “All’inizio ero veramente molto nervosa, avere qui nello stadio famigliari, amici e tante persone che conosco mi ha messo pressione” - ammette la 18enne di Saratov ai microfoni di SuperTennis – “Questo mi ha bloccato, poi però dopo aver perso il primo set e aver iniziato in svantaggio anche il secondo sono riuscita a ritrovare il mo tennis e a giocare come volevo, centrando una vittoria molto importante. Fin da piccolina, infatti, seguivo in tv la Russia in Fed Cup e ho sempre sognato di vestire la maglia della mia Nazionale, soprattutto in casa, davanti ai nostri tifosi. Ho coronato questo sogno e ho portato il primo punto al team, non posso essere più felice in questo momento”.

RESTARE NEL GRUPPO MONDIALE II - E’ la Russia l’ostacolo che le azzurre devono superare per riuscire a restare nel World Group II della Fed Cup. Per poter puntare poi il prossimo anno a riprendersi un posto nel Gruppo Mondiale dal quale l’Italia è uscita nel 2016, dopo 18 anni e quattro trofei conquistati - nel 2006, 2009, 2010 e 2013 - oltre alla finale del 2007. Nel primo turno del Word Group II a febbraio le azzurre sono state sconfitte a Biel per 3-1 dalla svizzera di Belinda Bencic.

AVVERSARIE PERICOLOSE - Dal 1968 al 1991 le giocatrici russe hanno rappresentato l’Unione Sovietica e nel 1992 la Comunità degli Stati Indipendenti. Quattro Fed Cup luccicano nella bacheca della Russia, vincitrice delle edizioni del 2004, 2005, 2007 e 2008 del torneo. Prima di conquistare il titolo del 2004, però, aveva perso ben quattro finali. E dopo il successo del 2008 ne ha perse altre tre (2011, 2013 e 2015). Costretto per la prima volta a competere nel Gruppo I della Zona Europa/Africa (lo scorso anno è stato condannato alla retrocessione dalla Lettonia), il team russo ha conquistato un posto nel tabellone dei playout per risalire nel World Group II grazie ai successi su Polonia, Danimarca e Svezia nel girone che si è giocato dal 6 al 9 febbraio.

PRECEDENTI – E’ l’ottavo confronto (compresi quelli disputati contro l’Unione Sovietica) tra le due nazioni con la Russia in vantaggio per 5-2. L’Italia, però, due delle ultime tre sfide: la semifinale del 2009 disputata sulla terra rossa di Castellaneta Marina, e soprattutto la finale del 2013 giocata al Tc Cagliari, sempre sulla terra.

LE SQUADRE - Per la sfida il capitano azzurro Tathiana Garbin ha convocato Camila Giorgi (n. 31 Wta), Sara Errani (n. 207 Wta), Martina Trevisan (n. 146 Wta) e Jasmine Paolini (n. 178 Wta). Il collega russo Igor Andreev: Daria Kasatkina (n. 22 Wta), Anastasia Pavlyuchenkova (n. 34 Wta), Anastasia Potapova (n. 74 Wta), Natalia Vikhlyantseva (n. 113 Wta), Vlada Koval (n. 564 Wta).

COSI' IN TV - “SuperTennis” trasmette in diretta la sfida di Mosca tra Russia e Italia valida per lo spareggio per il World Group II. La tv della Fit propone anche le semifinali della Fed Cup 2019. Questa la programmazione:

domenica 21 aprile - alle ore 12.45, 15.15, 17.15 e 19.15 SuperTennis Today
dalle ore 05.00 LIVE semifinali: Australia-Bielorussia terzo e quarto singolare, doppio
dalle ore 13.00 LIVE playoff: Russia-ITALIA terzo e quarto singolare, doppio
dalle ore 19.30 differita semifinali: Francia-Romania terzo e quarto singolare, doppio
.

PROGRAMMA E RISULTATI

RUSSIA – ITALIA 2-0

sabato
Anastasia Potapova (RUS) b. Martina Trevisan (ITA) 26 63 61
Anastasia Pavlyuchenkova (RUS) b. Jasmine Paolini (ITA) 76(4) 76(5)

domenica
dalle ore 13.30 italiane
Anastasia Pavlyuchenkova (RUS) c. Martina Trevisan (ITA)
nessun precedente

a seguire
Anastasia Potapova (RUS) c. Jasmine Paolini (ITA)
nessun precedente

a seguire
Daria Kasatkina/Natalia Vikhlyantseva (RUS) c. Elisabetta Cocciaretto/Sara Errani (ITA)

---------------------------------------------------------

PRECEDENTI: ITALIA - RUSSIA 5-2 (dettaglio)
2013 - Tennis Club Cagliari (terra), Cagliari, Italia - finale
ITALIA b. Russia 4-0

2011 - Sports Palace Megasport (veloce Indoor), Mosca, Russia - semifinali
Russia b. ITALIA 5-0

2009 - Nova Yardinia (terra), Castellaneta Marina, Italia - semifinali
ITALIA b. Russia 4-1

2007 - Small Sports Arena “Luzhniki” (veloce indoor), Mosca, Russia - finale
Russia b. ITALIA 4-0

2005 - Circolo del Tennis Brindisi (terra), Brindisi, Italia - 1°turno World Group
Russia b. ITALIA 4-1

1980 - T.C. Rot-Weiss (terra), Berlino, Germania - 2°turno World Group
Urss b. ITALIA 2-1

1968 - Roland Garros (terra), Parigi, Francia - 2°turno World Group
Urss b. ITALIA 3-0
-------------------------

TABELLONE PLAYOUT - Questo il tabellone completo delle sfide del 20-21 aprile: le vincenti giocheranno nel 2020 nel World Group II.

(1) Russia - ITALIA 2-0
Giappone - (2) Olanda 2-0
(3) Gran Bretagna - Kazakhstan 1-1
(4) Slovacchia – Brasile 2-0 ]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ SUPER FOGNINI ANNIENTA NADAL - Sfiderà Lajovic per il trofeo di Montecarlo ]]>



LA PARTITA PERFETTA - Nonostante le condizioni di gioco quasi proibitive a causa del forte vento lo spettacolo non è di certo mancato soprattutto grazie ad un Fognini in versione de luxe. La cronaca. Rafa è partito di nuovo male, come nei quarti contro Pella, perdendo il servizio in avvio ma Fabio gli ha restituito immediatamente il favore. Lo spagnolo ha brekkato nuovamente l’azzurro, stavolta a zero, anche nel quarto gioco salendo 3-1. Il ligure però si è rimesso immediatamente in carreggiata (3-3) ed ha continuato a spingere governando le folate di vento - soprattutto quando ha giocato dal lato mare - molto meglio del suo rivale. Nel nono game disastro di Nadal che con tre errori gratuiti ha ceduto a zero la battuta. Nel gioco successivo Fognini si è procurato un set-point grazie ad un nastro molto tricolore che ha reso imprendibile il suo colpo, ma ha poi legittimato il successo nel primo parziale intercettando con una volée di diritto in allungo un passante micidiale del marocchino (6-4). In avvio di seconda frazione Fabio ha continuato a pressare lo spagnolo con continui cambi di ritmo, Rafa ha accusato la pressione (aveva vinto tutti gli ultimi 25 set sul rosso del Principato) ed ha perso il servizio nel primo ed ancora nel terzo gioco con Fognini che ne ha approfittato per salire 4-0 con il settimo game di fila, lasciando letteralmente fermo Nadal con il rovescio lungolinea. Per la prima volta forse Nadal è sembrato incapace di reagire sulla sua superficie preferita ed i giochi di fila per Fabio sono diventati otto (5-0). Nel sesto game Fognini è arrivato al triplo match-point ma Rafa ha rifiutato il “bagel” infilando cinque punti consecutivi. Nadal ha accorciato ancora le distanze (5-2) ma nell’ottavo gioco, al quarto match-point, Fognini ha siglato l’impresa con un diritto lungolinea.




UNA SVOLTA ALLA STAGIONE - Con la prima finale raggiunta in carriera in un Masters 1000 (primo azzurro nella storia), il ligure ha dato una svolta ad un 2019 fin qui abbastanza deludente. In più è già sicuro di rientrare nei top 15 del ranking e di riprendersi la leadership azzurra scavalcando Cecchinato. Quella di domenica contro Lajovic per Fabio sarà la finale numero 19 in carriera (8 i titoli vinti, l’ultimo sul cemento di Los Cabos la scorsa estate), la prima da quella raggiunta a Chengdu lo scorso settembre. E pensare che nel Principato aveva rischiato di uscire al primo turno contro Rublev. ”Senza dubbio una grande vittoria, sono molto felice, c'era tanto vento era difficile. Ma sono contento di aver battuto Nadal qui davanti alla mia famiglia, ai miei amici"”Fabio dalla fine del primo set è stato praticamente ingiocabile”) e da Francesca Schiavone (a Montecarlo per allenare la Wozniacki). ”Con Rafa devi rischiare, sulla terra ha pochissimi rivali. Ora devo riposare e preparare al meglio questa finale che sarà difficile. Se me lo avessero detto a inizio settimana avrei riso, e invece mi sto giocando un titolo in un Masters 1000, la finale più importante in carriera. Speriamo di festeggiare una bella Pasqua”.




PRIMA FINALE DA “1000” ANCHE PER LAJOVIC - E' un serbo l'avversario di Fognini nella finale nel Principato, ma non è Novak Djokovic. Si tratta invece di Dusan Lajovic, numero 48 Atp, “giustiziere” di Lorenzo Sonego nei quarti, che nella semifinale della parte alta ha sconfitto a sorpresa per 75 61, in un’ora e 35 minuti di gioco, il russo Danil Medvedev, numero 14 del ranking mondiale e 10 nel seeding, protagonista nei quarti proprio dell’eliminazione di Nole. Il 23enne moscovita, che si era aggiudicato in maniera piuttosto netta l’unico precedente, disputato lo scorso anno negli ottavi del torneo di casa (veloce indoor), è sembrato in pieno controllo del match fino al 5-1 del primo parziale poi ha subito un parziale incredibile - e forse spiegabile solo dal fatto di aver chiuso in riserva di energie la sfida di venerdì con il numero uno del mondo - di dieci giochi consecutivi dal 23enne di Belgrado che non solo ha chiuso per 7-5 il primo set ma è volato sul 4-0 nel secondo. Con Medvedev che è riuscito solo a rendere un po’ meno duro il punteggio. Per Lajovic, protagonista di una settimana da sogno dove non ha ancora perso un set, si tratta della prima finale in carriera, per giunta in un Masters 1000. ”Il vento rendeva molto difficile giocare” - ha detto il serbo - ”non mi rendo conto ancora di quello che sono riuscito aa fare ma sono davvero contento”.
Tra Fognini e Lajovic non ci sono precedenti.

RISULTATI SABATO - semifinali: Lajovic (SRB) b. (10) Medvedev (RUS) 75 61, (13) Fognini (ITA) b. (2) Nadal (ESP) 64 62.
----------------------------------

RISULTATI
"Rolex Monte-Carlo Masters"
ATP World Tour Masters 1000
Monte-Carlo, Principato di Monaco
14 - 21 aprile, 2019
€5.207.405 - terra rossa

SINGOLARE
Primo turno
(q) Lorenzo Sonego (ITA) b. Andreas Seppi (ITA) 76(4) 64
(13) Fabio Fognini (ITA) b. (q) Andrey Rublev (RUS) 46 75 64
(11) Marco Cecchinato (ITA) b. Damir Dzumhur (BIH) 4-0 rit.
Grigor Dimitrov (BUL) b. Matteo Berrettini (ITA) 75 64

Secondo turno
(q) Lorenzo Sonego (ITA) c. (8) Karen Khachanov (RUS) 76(4) 64
(13) Fabio Fognini (ITA) c. Gilles Simon (FRA)
(11) Marco Cecchinato (ITA) b. Stan Wawrinka (SUI) 06 75 63

Terzo turno (ottavi)
(q) Lorenzo Sonego (ITA) b. Cameron Norrie (GBR) 62 75
(13) Fabio Fognini (ITA) b. (3) Alexander Zverev (GER) 76(6) 6
Guido Pella (ARG) b. (11) Marco Cecchinato (ITA) 64 46 64

Quarti
Dusan Lajovic (SRB) b. (q) Lorenzo Sonego (ITA) 64 75
(13) Fabio Fognini (ITA) b. (9) Borna Coric (CRO) 16 63 62

Semifinali
(13) Fabio Fognini (ITA) b. (2) Rafael Nadal (ESP) 64 62

Finale
(13) Fabio Fognini (ITA) c. Dusan Lajovic (SRB)

DOPPIO
Primo turno
Marton Fucsovics/Guido Pella (HUN/ARG) b. Matteo Berrettini/Fabio Fognini (ITA) 64 63
Maximo Gonzalez/Horacio Zeballos (ARG) b. Marco Cecchinato/Andreas Seppi (ITA) 63 64

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Lorenzo Sonego (ITA) b. (3) Yoshihito Nishioka (JPN) 62 46 60
Thomas Fabbiano (ITA) b. (13) Feliciano Lpez (ESP) 36 64 62
(wc) Julian Ocleppo (ITA) b. (6) Mischa Zverev (GER) 76(2) 76(4)

Turno di qualificazione
Lorenzo Sonego (ITA) b. Marco Trungelliti (ARG) rit.
(4) Juan Ignacio Londero (ARG) b. Thomas Fabbiano (ITA) 64 61
Guido Andreozzi (ARG) b. (wc) Julian Ocleppo (ITA) 63 61

SINGOLARE MASCHILE



]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ GATTO-MONTICONE - AVANTI A STOCCARDA - La torinese è al 2° turno delle qualificazioni - 6 top ten al via. Su SuperTennis da martedì ]]>
Al via ci sono 6 top ten ma sono presenti tutte le prime cinque giocatrici del ranking. Ingresso in gara direttamente al secondo turno per le prime quattro teste di serie: la giapponese Naomi Osaka, la rumena Simona Halep, le ceche Petra Kvitova e Karolina Pliskova, quest’ultima campionessa in carica. Tra le “past champion” in gara anche le tedesche Angelique Kerber, quinta testa di serie, a segno nel 2015 e nel 2016, Laura Siegemund, vincitrice nel 2017, in gara con una wild card, e Julia Goerges, trionfatrice nel 2011.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo Wta Premier di Stoccarda. Questa la programmazione:
martedì 23 aprile - LIVE alle ore 18.30 ed alle ore 20.30; differita alle ore 22.30
mercoledì 24 aprile - LIVE alle ore 18.30 ed alle ore 20.30; differita alle ore 22.30
giovedì 25 aprile - LIVE alle ore 18.30 ed alle ore 20.30; differita alle ore 22.30
venerdì 26 aprile - LIVE alle ore 18.30 ed alle ore 20.30 (quarti)
sabato 27 aprile - LIVE alle ore 18.30 (semifinale 2) e differita alle ore 20.45 (semifinale1)
domenica 28 aprile - differita alle ore 18.15 (finale)

--------------------------

RISULTATI
"Porsche Tennis Grand Prix"
Wta Premier
Stoccarda, Germania
22 - 28 aprile, 2019
$886.077 - terra rossa indoor

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Giulia Gatto Monticone (ITA) b. (4) Dalila Jakupovic (SLO) 64 67(4) 60

Secondo turno
Giulia Gatto Monticone (ITA) c. Magdalena Frech (POL)

]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ TUNIS CHALLENGER - Stop in semifinale per Giustino ]]> nella foto) è uscito di scena nelle semifinali del "Tunis Open 2019", torneo challenger Atp dotato di un montepremi di 54.160 dollari in corso sulla terra rossa della capitale della Tunisia. Il 27enne napoletano, numero 173 del ranking mondiale e decima testa di serie, ha ceduto per 62 64, in un'ora e venti minuti di gioco, all'uruguaiano Pablo Cuevas, numero 81 Atp e primo favorito del seeding.
---------------------

RISULTATI
"Tunis Open 2019"
Atp Challenger Circuit
Tunisi, Tunisia
15 - 21 aprile, 2019
$54.160 - terra rossa

SINGOLARE
Primo turno
(15) Stefano Napolitano (ITA) bye
Federico Gaio (ITA) b. Benjamin Bonzi (FRA) 26 62 75
(8) Stefano Travaglia (ITA) bye
(10) Lorenzo Giustino (ITA) bye
Gian Marco Moroni (ITA) b. (Itf) Riccardo Bonadio (ITA) 63 57 75
(14) Roberto Marcora (ITA) bye
(q) Andrea Vavassori 8ITA) b. (Alt) Antoine Escoffier (FRA) 64 63

Secondo turno
Viktor Troicki (SRB) b. (15) Stefano Napolitano (ITA) 75 76(4)
Federico Gaio (ITA) b. (8) Stefano Travaglia (ITA) 62 36 64
(10) Lorenzo Giustino (ITA) b. Zdenek Kolar (CZE) 61 63
Gian Marco Moroni (ITA) b. (11) Jurgen Zopp (EST) 64 67(3) 62
Federico Coria (ARG) b. (14) Roberto Marcora (ITA) 63 64
(2) Pedro Sousa (POR) b. (q) Andrea Vavassori (ITA) 62 26 61

Terzo turno (ottavi)
(12) Daniel Gimeno-Traver (ESP) b. Federico Gaio (ITA) 75 63
(10) Lorenzo Giustino (ITA) b. Johan Tatlot (FRA) 61 57 63
Gian Marco Moroni (ITA) b. (6) Oscar Otte (GER) 62 63

Quarti
(10) Lorenzo Giustino (ITA) b. (13) Facundo Arguello (ARG) 26 63 64
Joao Domingues (POR) b. Gian Marco Moroni (ITA) 57 64 75

Semifinali
(1) Pablo Cuevas (URU) b. (10) Lorenzo Giustino (ITA) 62 64 ]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ FRANCAVILLA CHALLENGER - Sono 16 gli italiani nel main draw: Quinzi n.2 ]]> Matteo Viola debutta contro lo spagnolo Carlos Boluda-Purkiss, Gian Marco Moroni è stato sorteggiato al primo turno contro il russo Ivan Nedelko, la wild card Julian Ocleppo trova il francese Johan Tatlot mentre l’altra wild card Giulio Zeppieri trova dall’altra parte della rete lo spagnolo Javier Barranco Cosano.
Andrea Basso deve vedersela con il dominicano Jose Hernandez-Fernandez mentre è derby tricolore tra Riccardo Bonadio e la wild card Jacopo Berrettini

Ingresso in gara direttamente al secondo turno per Stefano Travaglia, quinta testa di serie, contro il vincente del match tra Andrea Pellegrino ed un qualificato, Salvatore Caruso, quarta testa di serie, attende il vincente del match tra Federico Gaio ed il francese Enzo Couacaud, Matteo Donati, quindicesima testa di serie, affronterà il vincente del derby tra wild card azzurre con protagonisti Gianluca Di Nicola e Lorenzo Musetti, mentre Gianluigi Quinzi (nella foto), numero due del seeding, esordirà contro il vincente della sfida tra Riccardo Brancaccio ed il bosniaco Tomislav Brkic.

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE

DOPPIO

QUALIFICAZIONI

]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ QUALI BUDAPEST: SINNER - ROMPE IL GHIACCIO - Prima vittoria Atp per il 17enne altoatesino - Subito fuori Giannessi, Baldi e Marcora ]]> nella foto) nel circuito maggiore. Il 17enne altoatesino ha rotto il ghiaccio nelle qualificazioni dell'"Hungarian Open", torneo ATP 250 dotato di un montepremi di 524.340 euro in corso sui campi in terra rossa di Budapest, in Ungheria. Sinner, numero 311 del ranking mondiale che aveva ricevuto una wild card, ha superato il ceco Lukas Rosol, numero 133 Atp e settima testa di serie delle “quali”, ritiratosi sul punteggio di 62 3-0 in favore dell'azzurro dopo appena 42 minuti di partita. Domenica Jannik si giocherà la qualificazione con il tedesco Yannik Maden, numero 108 Atp e quarta testa di serie delle "quali": tra i due non ci sono precedenti.

Niente da fare, invece, per Alessandro Giannessi, numero 161 del ranking mondiale, che ha ceduto all'esordio per 63 64, in un'ora e 11 minuti, al serbo Miomir Kecmanovic, numero 91 Atp e prima testa di serie delle “quali”, per Filippo Baldi, numero 151 del ranking mondiale, sconfitto per 63 62 dal bielorusso Egor Gerasimov, numero 135 Atp e ottava testa di serie, e Roberto Marcora, numero 196 del ranking mondiale, battuto per 75 62 dall’altro serbo Filip Krajinovic, numero 104 Atp e terza testa di serie delle “quali”, che ha così confermato l’esito dell’unico precedente.

Per quanto riguarda il main draw sono 4 gli azzurri ai nastri di partenza: Matteo Berrettini, numero 55 del ranking mondiale, debutta contro il kazako Mikhail Kukushkin, numero 42 Atp e settima testa di serie (il 31enne di Volgograd è avanti per 2-1 nei precedenti ma il 23enne romano ha vinto l’ultimo nella finale del challenger di Phoenix il mese scorso, Andreas Seppi, numero 46 del ranking mondiale, è stato sorteggiato al primo turno conto un giocatore proveniente dalle qualificazioni, mentre Thomas Fabbiano, numero 93 del ranking mondiale, trova dall’altra parte della rete l’olandese Robin Haase, numero 63 Atp (sfida inedita).
Ingresso in gara direttamente al secondo turno per Marco Cecchinato, numero 16 del ranking mondiale e terza testa di serie, nonché campione in carica, che attende il vincente del match tra il francese Pierre-Hugues Herbert, numero 49 Atp, ed il bosniaco Damir Dzumhr, numero 54 Atp.

Il primo favorito del seeding è il croato Marin Cilic, numero 11 Atp, che precede il croato Borna Coric, numero 13 Atp, l’azzurro Cecchinato ed il georgiano Nikoloz Basilashvili, numero 17 Atpo: per tutti e quattro ingresso in gara direttamente al secondo turno.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo ATP 250 di Budapest. Questa la programmazione:
lunedì 22 aprile - differita alle ore 19.00 ed alle ore 21.05
martedì 23 aprile - differita alle ore 01.00 ec alle ore 03.00
mercoledì 24 aprile - differita alle ore 05.00, alle ore 07.00 ed alle ore 09.00
giovedì 25 aprile - differita alle ore 04.45, alle ore 06.45 ed alle ore 08.45
venerdì 26 aprile - differita alle ore 06.00, alle ore 08.00 ed alle ore 09.30; LIVE alle ore 11.00
sabato 27 aprile - differita alle ore 07.30 ed alle ore 09.15 (quarti); differita alle ore 22.30 (semifinale1)
domenica 28 aprile - differita alle ore 00.05 (semifinale2); LIVE alle ore 15.00 (finale)

-------------------------

RISULTATI
"Hungarian Open"
ATP World Tour 250
Budapest, Ungheria
22 - 28 aprile, 2019
€524.340 - terra rossa

DOPPIO
Marco Cecchinato/Andreas Seppi (ITA) c. Roman Jebavy/Andres Molteni (CZE/ARG)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(1) Miomir Kecmanovic (SRB) b. Alessandro Giannessi (ITA) 63 64
(3) Filip Krajinovic (SRB) b. Roberto Marcora (ITA) 75 62
(8) Egor Gerasimov (BLR) b. Filippo Baldi (ITA) 63 62
(wc) Jannik Sinner (ITA) b. (7) Lukas Rosol (CZE) 62 3-0 rit.

Turno di qualificazione
(wc) Jannik Sinner (ITA) c. (4) Yannik Maden (GER)

]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ A BARCELLONA C’E’ FOGNINI - Nadal guida il seeding. Su SuperTennis da lunedì ]]>
A guidare il seeding è il “padrone di casa” Rafael Nadal, numero 2 del ranking mondiale e campione in carica, che lo scorso anno ha messo in bacheca l’undicesimo trofeo catalano. Il mancino di Manacor precede il tedesco Alexander Zverev, numero 3 Atp, che ha chiesto ed ottenuto una wild card, l’austriaco Dominic Thiem, numero 5 Atp, ed il giapponese Kei Nishikori, numero 6 Atp, tutti desiderosi di lasciarsi alle spalle le pessime prestazioni nel Principato. Tutte le 16 teste di serie hanno un “bye” all’esordio.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo ATP 500 di Barcellona. Questa la programmazione:
lunedì 22 aprile - LIVE alle ore 11.00, alle ore 12.30, alle ore 14.45 ed alle ore 17.00
martedì 23 aprile - LIVE alle ore 11.00, alle ore 12.30, alle ore 14.45 ed alle ore 17.00
mercoledì 24 aprile - LIVE alle ore 11.00, alle ore 12.30, alle ore 14.45 ed alle ore 17.00
giovedì 25 aprile - LIVE alle ore 11.00, alle ore 12.30, alle ore 14.45 ed alle ore 17.00
venerdì 26 aprile - LIVE alle ore 12.30, alle ore 14.30 ed alle ore 16.30 (quarti); differita alle ore 22.30
sabato 27 aprile - LIVE alle ore 13.30 ed alle ore 16.00 (semifinali)
domenica 28 aprile - LIVE alle ore 16.00 (finale)

-----------------------

RISULTATI
“Barcelona Open Banco Sabadell”
Atp World Tour 500
Barcellona, Spagna
22 - 28 aprile, 2019
€2.609.135 - terra battuta

SINGOLARE
Primo turno
(8) Fabio Fognini (ITA) bye

Secondo turno
(8) Fabio Fognini (ITA) c. vinc. (wc) Nicola Kuhn (ESP)-(q)

]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ TENNIS INTEGRITY UNIT: - SOSPESO IL BRASILIANO SOUZA - Coinvolto in un'indagine per corruzione ]]> In una dichiarazione la TIU ha affermato di aver ripristinato la squalifica dopo aver considerato "ulteriori prove". L'ente con sede a Londra non ha motivato la sospensione ma ha affermato che non sarebbero consentiti ulteriori ricorsi. Il provvedimento impedisce a Souza di partecipare a qualsiasi torneo organizzato dall'Atp o dalla Itf. ]]> Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC <![CDATA[ FEDERER DOPO TRE ANNI - SI ALLENA SULLA TERRA - Videomessaggio dopo la prima seduta - in vista del ritorno nel “1000” di Madrid ]]> nella foto) e proprio per questo il 37enne campione di Basilea ha voluto condividere le emozioni del suo primo assaggio di terra rossa con i suoi fan con un videomessaggio su Instagram, confidando le proprie sensazioni positive: “Tutto è andato per il meglio e mi sono divertito in campo”, le parole di Federer.
Visualizza questo post su Instagram

🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨🚨

Un post condiviso da Roger Federer (@rogerfederer) in data:




Del resto, dopo aver conquistato a Miami il titolo numero 101 della sua incredibile carriera, mister 20 Slam aveva ammesso candidamente di non ricordarsi quasi più come si gioca sulla terra: “Non mi aspetto grandi cose da questa superficie... non mi ricordo nemmeno come si scivola. L’anno scorso non ho messo piede sulla terra nemmeno un giorno, l’anno prima 3 giorni in tutto di allenamento. Tre anni fa a Montecarlo e Roma non stavo bene”, le sue parole il mese scorso.
A seguirlo in questa avventura, ovviamente, il suo team: “Ci lavoreremo insieme a Ljubicic, Pierre Paganini e Severin Luhti. Capiremo come prepararci bene. Madrid sarà un primo test, ovviamente voglio essere pronto per Parigi e spero che il lavoro che farò adesso paghi sull’erba e sul cemento estivo. Sono molto curioso, mi attende una bella sfida”. ]]> Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC <![CDATA[ MONTECARLO: FOGNINI SFIDA NADAL - L’altra semifinale è Medvedev-Lajovic ]]>
UNA SVOLTA ALLA STAGIONE - Con la seconda semifinale raggiunta in carriera nel Principato, dove nel 2013 era stato poi fermato solo da Djokovic, la terza in un Masters 1000, il ligure ha dato una svolta ad un 2019 fin qui abbastanza deludente. In più è già sicuro di rientrare nei top 15 del ranking e di riprendersi la leadership azzurra scavalcando Cecchinato. Nei quarti Fognini ha battuto in rimonta per 16 63 62, dopo quasi due ore di lotta, il croato Borna Coric, numero 13 Atp e nono favorito del seeding, nonostante una vistosa fasciatura al braccio destro.

IL RE DEL ROSSO - Nadal, numero due del ranking e del seeding, ha avuto qualche problema a sbarazzarsi dell’argentino Guido Pella, numero 35 Atp (il giocatore con più vittorie in stagione sulla terra), ma ha finito per imporsi per 76(1) 63 dopo aver recuperato dall’1-5 nel primo parziale. A Montecarlo il 32enne mancino di Manacor ha vinto 11 trofei (i primi otto consecutivi, 2005-2012, e poi ancora dal 2016 al 2018), ha giocato anche un’altra finale, quella del 2013 persa contro Djokovic, ed è in serie positiva da 18 incontri. Nelle ultime due stagioni sulla terra Rafa ha perso soltanto due match, e sempre contro Thiem: nei quarti degli Internazionali BNL d’Italia nel 2017 ed a Madrid nel 2018. Su questa superficie ha un bilancio di 418 incontri vinti a fronte di 36 sconfitte.

SEMIFINALE A SORPRESA - Match inatteso nella parte alta del tabellone: per entrambi i protagonisti, infatti, si tratta della prima volta al penultimo atto di un “1000”. Il russo Danil Medvedev, numero 14 del ranking mondiale e 10 nel seeding, nei quarti ha eliminato per 63 46 62 il numero uno del mondo Novak Djokovic, a segno nel Principato nel 2013 e nel 2015. Il serbo Dusan Lajovic, numero 48 Atp, ha stoppato invece per 64 75 la corsa di Lorenzo Sonego, 23enne torinese numero 96 del ranking mondiale, promosso dalle qualificazioni (primo qualificato ad arrivare così avanti a Montecarlo dal portoghese Frederico Gil, nel 2011). Il 23enne moscovita si è aggiudicato in maniera piuttosto netta l’unico precedente, disputato lo scorso anno negli ottavi del torneo di casa (veloce indoor).
----------------------------------

RISULTATI
"Rolex Monte-Carlo Masters"
ATP World Tour Masters 1000
Monte-Carlo, Principato di Monaco
14 - 21 aprile, 2019
€5.207.405 - terra rossa

SINGOLARE
Primo turno
(q) Lorenzo Sonego (ITA) b. Andreas Seppi (ITA) 76(4) 64
(13) Fabio Fognini (ITA) b. (q) Andrey Rublev (RUS) 46 75 64
(11) Marco Cecchinato (ITA) b. Damir Dzumhur (BIH) 4-0 rit.
Grigor Dimitrov (BUL) b. Matteo Berrettini (ITA) 75 64

Secondo turno
(q) Lorenzo Sonego (ITA) c. (8) Karen Khachanov (RUS) 76(4) 64
(13) Fabio Fognini (ITA) c. Gilles Simon (FRA)
(11) Marco Cecchinato (ITA) b. Stan Wawrinka (SUI) 06 75 63

Terzo turno (ottavi)
(q) Lorenzo Sonego (ITA) b. Cameron Norrie (GBR) 62 75
(13) Fabio Fognini (ITA) b. (3) Alexander Zverev (GER) 76(6) 6
Guido Pella (ARG) b. (11) Marco Cecchinato (ITA) 64 46 64

Quarti
Dusan Lajovic (SRB) b. (q) Lorenzo Sonego (ITA) 64 75
(13) Fabio Fognini (ITA) b. (9) Borna Coric (CRO) 16 63 62

Semifinali
(13) Fabio Fognini (ITA) c. (2) Rafael Nadal (ESP)

DOPPIO
Primo turno
Marton Fucsovics/Guido Pella (HUN/ARG) b. Matteo Berrettini/Fabio Fognini (ITA) 64 63
Maximo Gonzalez/Horacio Zeballos (ARG) b. Marco Cecchinato/Andreas Seppi (ITA) 63 64

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Lorenzo Sonego (ITA) b. (3) Yoshihito Nishioka (JPN) 62 46 60
Thomas Fabbiano (ITA) b. (13) Feliciano Lpez (ESP) 36 64 62
(wc) Julian Ocleppo (ITA) b. (6) Mischa Zverev (GER) 76(2) 76(4)

Turno di qualificazione
Lorenzo Sonego (ITA) b. Marco Trungelliti (ARG) rit.
(4) Juan Ignacio Londero (ARG) b. Thomas Fabbiano (ITA) 64 61
Guido Andreozzi (ARG) b. (wc) Julian Ocleppo (ITA) 63 61

SINGOLARE MASCHILE
]]>
Mon, 3 Aug 2020 22:00:00 UTC