<![CDATA[ News della Federazione Italiana Tennis ]]> Sat, 21 Apr 2018 05:51:03 UTC <![CDATA[ ITALIA-BELGIO SU SUPERTENNIS - Genova: alle 13.30 apre Paolini-Mertens ]]> (live su SuperTennis) a Genova la sfida di Fed Cup tra Italia e Belgio, valida per i play-off/promozione per il World Group 2019, in programma fino nel week-end sulla terra rossa di Valletta Cambiaso. A seguire Sara Errani ed Alison Van Uytvanck. Domenica dalle ore 12.00 la sfida tra le due numero uno dei rispettivi team, Errani e Mertens; a seguire quella tra le due numero due, Paolini e Van Uytvanck: in chiusura il doppio tra la coppia azzurra Deborah Chiesa/Jessica Pieri e quella belga Kirsten Flipkens/Elise Mertens.

LE SQUADRE - Per la sfida, che potrebbe permettere all’Italia di rientrare nel Gruppo Mondiale dal quale manca dal 2016, il capitano azzurro Tathiana Garbin ha convocato Sara Errani (n. 94 Wta), Jasmine Paolini (n. 145 Wta), Deborah Chiesa (n. 172 Wta) e Jessica Pieri (n. 214); il “collega” belga Ivo Van Aken ha invece scelto di affidarsi a Elise Mertens (n. 17 Wta), Alison Van Uytvanck (n. 50 Wta), Kirsten Flipkens (n. 70 Wta) e Ysaline Bonaventure (n. 133 Wta).

COSI' IN TV - SuperTennis trasmette in diretta ed esclusiva l’incontro di Fed Cup di Genova tra Italia e Belgio valido per i play-off promozione. Sulla tv della FIT anche le semifinali del World Group. Questa la programmazione:
sabato 21 aprile - alle ore 11.45, 13.15, 15.15 e 17.15 SuperTennis Today
LIVE alle ore 12.00 Germania-Repubblica Ceca primo singolare
LIVE dalle ore 13.30 ITALIA-Belgio primo e secondo singolare
differita dalle ore 17.30 Germania-Repubblica Ceca secondo singolare
differita dalle ore 19.30 Francia-Usa (primo e secondo singolare)

domenica 22 aprile - alle ore 10.45, 11.45, 13.45, 15.45 e 17.45 SuperTennis Today
LIVE alle ore 11.30 Germania-Repubblica Ceca terzo singolare
LIVE dalle ore 12.00 ITALIA-Belgio terzo e quarto singolare; doppio
differita dalle ore 18.00 Germania-Repubblica Ceca (quarto singolare, doppio)
differita dalle ore 20.00 Francia-Usa (terzo e quarto singolare; doppio)


PROGRAMMA

ITALIA - BELGIO

sabato
alle ore 13.30
Jasmine Paolini (ITA) c. Elise Mertens (BEL)
precedenti 0-1:
2013-ITF Junior Open Linz, Austria (terra), semifinali: Mertens b. Paolini 63 61

a seguire
Sara Errani (ITA) c. Alison Van Uytvanck (BEL)
nessun precedente

domenica
alle ore 12.00
Sara Errani (ITA) c. Elise Mertens (BEL)
precedenti 0-1:
2017-WTA Istanbul, Turchia (terra), 2°turno: Mertens b. Errani 76(3) 36 63

a seguire
Jasmine Paolini (ITA) c. Alison Van Uytvanck (BEL)
nessun precedente

a seguire
Deborah Chiesa/Jessica Pieri (ITA) c. Kirsten Flipkens/Elise Mertens (BEL)

--------------------------------------

LE AZZURRE - Nel suo palmares l'Italia, una delle 4 nazioni al mondo ad aver partecipato a tutte le edizioni, vanta quattro Fed Cup (2006, 2009, 2010 e 2013) e giocato un'altra finale (2007) oltre a cinque semifinali (1999, 2002, 2011, 2012 e 2014). Le azzurre, che a febbraio a Chieti hanno sconfitto la Spagna per 3-2, sono impegnate per la quarta volta negli spareggi/promozione: era già accaduto nel 2008 e nel 2015 - quando avevano mantenuto il posto nel World Group superando, rispettivamente, Ucraina e Stati Uniti - e nel 2016, quando la Spagna le aveva condannate alla retrocessione.

IL BELGIO - E’ Elise Mertens, fresca vincitrice a Lugano del suo terzo titolo Wta, a guidare le avversarie delle azzurre sulla strada per il ritorno nell’élite della Fed Cup. Dopo sette successi di fila, infatti, lo scorso febbraio il Belgio ha ceduto solo al doppio di spareggio alla Francia di “Kiki” Mladenovic a Mouilleron le Captif nel primo turno del World Group. Il miglior risultato in Fed Cup è il titolo vinto nel 2001 da Justine Henin e Kim Clijsters che in finale superarono la Russia. Da segnalare poi la finale del 2006 persa proprio contro l’Italia.

PRECEDENTI - Il bilancio dei precedenti è decisamente favorevole all’Italia che si è imposta in tutte e 7 le sfide precedenti. Proprio al team belga è legato uno dei più bei ricordi delle azzurre: la prima, storica Fed Cup conquista allo Spiroudome di Charleroi nel 2006 da Francesca Schiavone, Mara Santangelo, Roberta Vinci e Flavia Pennetta. Da allora le due squadre non si sono più affrontate.

PRECEDENTI: ITALIA-BELGIO 7-0 (dettaglio)

2006-Charleoi, Belgio (veloce indoor) finale World Group
Italia b. Belgio 3-2

2002-Bologna, Italia (terra) quarti World Group
Italia b. Belgio 4-1

1987-Vancouver, Canada (cemento) 1°turno World Group
Italia b. Belgio 2-1

1982-Santa Clara, California (cemento) quarti World Group
Italia b. Belgio 3-0

1980-Berlino, Germania (terra) 1°turno World Group
Italia b. Belgio 3-0

1974-Napoli, Italia (terra) 1° turno World Group
Italia b. Belgio 3-0

1967-Berlino, Germania (terra) 1°turno World Group ]]>
Fri, 20 Apr 2018 22:50:24 UTC
<![CDATA[ "È DURA MA POSSIAMO FARCELA" - Garbin: "Cresciute dal match con la Spagna" ]]> “Giocare il primo match non mi infastidisce anzi" - il commento a caldo della Paolini - "in questo modo conosco l’orario di inizio della mia partita e questo per me è un vantaggio. Non ho mai giocato contro la Mertens, anche se la conosco dai tempi del circuito junior, lei è cresciuta tanto, è in un grande periodo di forma, in ogni caso io darò il massimo”.

Soddisfatta Tathiana Garbin, anche delle condizioni climatiche e ambientali nel capoluogo ligure “Fa caldo e ce lo aspettavamo, devo dire che dal punto di vista tattico e tecnico io considero il clima di questi giorni un elemento a nostro favore" - spiega la capitana di Fed Cup - "Le ragazze sono in forma, ci stiamo preparando molto bene e secondo me siamo cresciute da quando abbiamo battuto la Spagna a febbraio. Il Belgio è forte, ma noi siamo una bella squadra. Sara Errani è un valore aggiunto per le altre ragazze, un esempio di serietà e impegno molto importante considerata anche la giovane età delle altre nostre giocatrici”.

Proprio la romagnola ha accolto con piacere le responsabilità derivanti dalla sua maggior esperienza rispetto alle giovani compagne di squadra. “Sono felice di essere in questo gruppo e a disposizione del capitano per le due giornate" - sottolinea Sara - "Il doppio? Se mi verrà chiesto di giocare io risponderò presente, per me è un onore giocare per la nostra nazione, non esistono fatica o pressione quando si indossa la maglia azzurra. Genova non mi evoca bei ricordi, perché purtroppo con la Francia tre anni fa perdemmo al doppio di spareggio, ma sono passati anni, ora siamo un’altra squadra e sono davvero felicissima di essere in questo gruppo, sarà dura ma possiamo farcela”.

Sulla sponda belga prudente Elise Mertens, nonostante sia in un grande periodo di forma: “conosco le italiane e sono giocatrici di grande valore. Con la Paolini non ho mai giocato, ma ci siamo incrociate fin da ragazzine, Sara Errani poi chi non la conosce? Non sarà semplice”. ]]>
Fri, 20 Apr 2018 12:15:19 UTC
<![CDATA[ MONTE CARLO: TEMPO DI SEMIFINALI - Nadal trova Dimitrov, per Zverev c'é Nishikori ]]>
Lo spagnolo, numero uno del mondo e del seeding, si gioca l’ingresso in finale con il bulgaro Grigor Dimitrov, numero 5 Atp e quarta testa di serie. Per il 26enne di Haskovo è la prima semifinale a Monte Carlo - nel 2015 e nel 2013 si era fermato nei quarti -: per il 31enne mancino di Manacor la tredicesima. Nel bilancio dei confronti diretti Rafa è in vantaggio per 10 a 1 con Grigor, anche se le ultime tre sfide sono state piuttosto combattute: l’unico successo del bulgaro risale ai quarti di finale del torneo di Pechino 2016. Il maiorchino punta a trionfare per l’undicesima volta nel Principato (2005-2012 e 2016-2017 le precedenti), ad incamerare il 54esimo titolo sul “rosso” e soprattutto a respingere il primo assalto al trono mondiale da parte di un Federer tranquillamente in vacanza (lo svizzero per il secondo anno di fila ha scelto di saltare per intero la stagione sulla terra). Nadal, che in questo 2018 aveva giocato solo gli Australian Open a gennaio (costretto al ritiro al quinto set nei quarti contro Cilic per un problema all'anca) ed un paio di settimane fa i due singolari in Davis, ha un record di 66 vittorie ed appena 4 sconfitte a Monte-Carlo e di 322 vittorie contro 35 sconfitte in carriera sulla terra. Nel Principato è in serie positiva da 13 partite: fin qui nel torneo ha concesso 4 game a Bedene, 5 a Khachanov e 2 a Thiem (l’unico giocatore capace lo scorso anno di batterlo sulla terra, nei quarti degli Internazionali BNL d’Italia al Foro Italico). E sul “rosso” ha vinto gli ultimi 32 set disputati.

Nell’altra semifinale il giapponese Kei Nishikori, numero 36 del ranking mondiale, alla sua seconda partecipazione soltanto al “1000” del Principato, deve vedersela con la stella Next Gen Alexander Zverev, numero 4 Atp e terza testa di serie, lo scorso anno vincitore sulla terra di Roma del suo primo “1000”, che venerdì si è fatto un bel regalo per il suo 21esimo compleanno battendo in rimonta Gasquet nel match più bello del torneo. “Sascha” è alla sua terza partecipazione a Monte Carlo: lo scorso anno era stato “asfaltato” negli ottavi da Nadal. Il 28enne di Shimane - che negli ottavi aveva stoppato per 63 al terzo la corsa di Andreas Seppi - sta piano piano ritrovando la condizione dopo che un infortunio al polso gli aveva impedito di giocare la seconda parte della scorsa stagione e l’inizio di questo 2018. Zverev ha vinto in due set l’unico precedente con Nishikori, disputato l’estate scorsa nelle semifinali di Washington (cemento).

RISULTATI VENERDI’ - Quarti: (1) Nadal (ESP) b. (5) Thiem (AUT) 60 62, (4) Dimitrov (BUL) c. (6) Goffin (BEL), Gasquet (FRA) c. (3) A.Zverev (GER), Nishikori (JPN) b. (2) Cilic (CRO) 64 67(1) 63.

TABELLONE SINGOLARE
]]>
Fri, 20 Apr 2018 22:29:58 UTC
<![CDATA[ BOLELLI/FOGNINI VOGLIONO LA FINALE - Monte Carlo: "rivincita" con i gemelli Bryan ]]> -----------------

RISULTATI
"Rolex Monte-Carlo Masters"
ATP World Tour Masters 1000
Monte-Carlo, Principato di Monaco
15 - 22 aprile, 2018
€4.872.105 - terra rossa

SINGOLARE
Primo turno
(q) Pierre-Hugues Herbert (FRA) b. Paolo Lorenzi (ITA) 76(7) 64
(13) Fabio Fognini (ITA) b. (q) Ilya Ivashka (BLR) 64 75
(q) Andreas Seppi (ITA) b. Kyle Edmund (GBR) 63 57 62
(q) Marco Cecchinato (ITA) b. Damir Dzumhur (BIH) 63 62

Secondo turno
Jan-Lennard Struff (GER) b. (13) Fabio Fognini (ITA) 64 62
(q) Andreas Seppi (ITA) b. (LL) Guillermo Garcia-Lopez (ESP) 46 63 75
(14) Milos Raonic (CAN) b. (q) Marco Cecchinato (ITA) 76(5) 62

Terzo turno (ottavi)
Kei Nishikori (JPN) b. (q) Andreas Seppi (ITA) 60 26 63

DOPPIO
Primo turno
(wc) Simone Bolelli/Fabio Fognini (ITA) b. Tomas Berdych/Fernando Verdasco (CZE/ESP) rit.
Rohan Bopanna/Edouard Roger-Vasselin (IND/FRA) b. (Alt) Andreas Seppi/Jame Cerretani (ITA/USA) 61 75

Secondo turno
(wc) Simone Bolelli/Fabio Fognini (ITA) b. (1) Lukasz Kubot/Marcelo Melo (POL/BRA) 26 62 10-7

Quarti
(wc) Simone Bolelli/Fabio Fognini (ITA) b. Raven Klasen/Michael Venus (RSA/NZL) 76(8) 63

Semifinali
(wc) Simone Bolelli/Fabio Fognini (ITA) c. (4) Bob Bryan/Mike Bryan (USA)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(1) Andreas Seppi (ITA) b. Alex De Minaur (AUS) 64 75
(2) Guillermo Garcia-Lopez (ESP) b. Lorenzo Sonego (ITA) 64 63
Marco Cecchinato (ITA) b. (13) Mikhail Kukushkin (KAZ) 63 64
(9) Pierre-Hugues Herbert (FRA) b. Stefano Travaglia (ITA) 75 67(3) 76(4)

Turno di qualificazione
(1) Andreas Seppi (ITA) b. Marcel Granollers (ESP) 63 63
Marco Cecchinato (ITA) b. (2) Guillermo Garcia-Lopez (ESP) 64 62 ]]>
Fri, 20 Apr 2018 22:04:25 UTC
<![CDATA[ GERMANIA-REP.CECA E FRANCIA-USA - Le semifinali di Fed Cup live su SuperTennis ]]>


COSI' IN TV - SuperTennis trasmette in diretta ed esclusiva l’incontro di Fed Cup di Genova tra Italia e Belgio valido per i play-off promozione. Sulla tv della FIT anche le semifinali del World Group. Questa la programmazione:
sabato 21 aprile - alle ore 11.45, 13.15, 15.15 e 17.15 SuperTennis Today
LIVE alle ore 12.00 Germania-Repubblica Ceca primo singolare
LIVE dalle ore 13.30 ITALIA-Belgio primo e secondo singolare
differita dalle ore 17.30 Germania-Repubblica Ceca secondo singolare
differita dalle ore 19.30 Francia-Usa (primo e secondo singolare)

domenica 22 aprile - alle ore 10.45, 11.45, 13.45, 15.45 e 17.45 SuperTennis Today
LIVE alle ore 11.30 Germania-Repubblica Ceca terzo singolare
LIVE dalle ore 12.00 ITALIA-Belgio terzo e quarto singolare; doppio
differita dalle ore 18.00 Germania-Repubblica Ceca (quarto singolare, doppio)
differita dalle ore 20.00 Francia-Usa (terzo e quarto singolare; doppio)


GERMANIA - REPUBBLICA CECA
Porsche Arena (terra indoor), Stoccarda, Germania
Sulla terra rossa della Porsche Arena di Stoccarda va in scena il nono confronto tra le due nazioni con le padrone di casa nettamente sfavorite dal bilancio dei precedenti visto che sono riuscite ad imporsi soltanto in una delle otto sfide fin qui disputate (a Vancouver in semifinale nel 1987). L’ultimo confronto si è giocato a Praga nel 2014 in occasione della sfida per il titolo vinta dalla Repubblica Ceca per 3 a 1. La Germania, che nei quarti ha battuto a Minsk la Bielorussia al doppio decisivo, vanta nel proprio palmares due Coppe, conquistate nel 1987 (quando gareggiava come Repubblica Federale Tedesca) e nel 1992: nelle ultime edizioni è stata finalista nel 2014, semifinalista nel 2015 ma negli ultimi due anni era stata sempre costretta a disputare i play-off per conservare un posto nel Gruppo Mondiale.
La Cechia, che a febbraio ha sconfitto la Svizzera a Praga per 3-1, ha vinto già 10 trofei (è la nazione più titolata in Fed Cup dietro gli Stati Uniti) e ne ha conquistati cinque negli ultimi sette anni: l'ultimo a novembre 2016 a Strasburgo, rimontando uno svantaggio di 1-2 contro la Francia. Lo scorso anno le ragazze di capitan Pala hanno ceduto in semifinale agli Stati Uniti al doppio di spareggio.
Germania: Julia Goerges, Angelique Kerber, Anna-Lena Groenefeld, Tatjana Maria; capitano Jens Gerlach.
Repubblica Ceca: Karolina Pliskova, Petra Kvitova, Barbora Strycova; capitano Petr Pala.
sabato
Goerges (GER) c. Kvitova (CZE)
Kerber (GER) c. Ka.Pliskova (CZE)
domenica
Goerges (GER) c. Ka.Pliskova (CZE)
Kerber (GER) c. Kvitova (CZE)
Groenefeld/Maria (GER) c. Siniakova/Strycova (CZE)

FRANCIA - STATI UNITI
Arena Du Pays D'Aix (terra indoor), Aix-en-Provence, Francia
E’ il 14esimo confronto tra i due Paesi quello che si disputa sulla terra dell’Arena Du Pays D'Aix: le americane sono in vantaggio per 11 a 2 ma le padrone di casa hanno vinto proprio l’ultima sfida, nei playoff del 2014 a St. Louis, quando una straordinaria Caroline Garcia conquistò tre punti. Nei quarti le ragazze guidate da capitan Noah hanno battuto in casa, Mouilleron le Captif, il Belgio per 3-2, con ben tre punti firmati stavolta da “Kiki” Mladenovic. Nel palmares della Francia - una delle quattro nazioni ad aver preso parte a tutte le edizioni della competizione - figurano tre Fed Cup, conquistate nel 1982, 1997 e 2003, ma le transalpine hanno disputato anche altre tre finali: 2004, 2005 e 2016.
Gli Stati Uniti (nei quarti ad Ashville hanno superato l’Olanda per 3-1), con 18 titoli, sono la nazione più vincente in Fed Cup e sono le campionesse in carica: nella finale dello scorso novembre a Minsk Vandeweghe & Co. hanno sconfitto la Bielorussia al doppio decisivo.
Francia: Kristina Mladenovic, Pauline Parmentier, Amandine Hesse; capitano Yannick Noah.
Stati Uniti: Madison Keys, Sloane Stephens, CoCo Vandeweghe, Bethanie Mattek-Sands; capitano Kathy Rinaldi.
sabato
Parmentier (FRA) c. Stephens (USA)
Mladenovic (FRA) c. Vandeweghe (USA)
domenica
Mladenovic (FRA) c. Stephens (USA)
Parmentier (FRA) c. Vandeweghe (USA)
Mladenovic/Hesse (FRA) c. Keys/Mattek-Sands (USA)

------------------------------------------------

WORLD GROUP PLAY-OFF

Bielorussia-Slovacchia
Romania-Svizzera
Australia-Olanda
ITALIA-Belgio ]]>
Fri, 20 Apr 2018 23:11:59 UTC