<![CDATA[ News della Federazione Italiana Tennis ]]> Mon, 20 Aug 2018 14:22:15 UTC <![CDATA[ PER GIORGI ESORDIO A NEW HAVEN - Contro la Bogdan: live SuperTennis alle 17.30 ]]> match trasmesso in diretta su SuperTennis, la tv della Fit): in parità (1 a 1) il bilancio dei precedenti, entrambi curiosamente disputati al primo turno di Shenzhen, con successo della 25enne di Sinaia quest'anno e della marchigiana nell'edizione 2017.
La vincente di questo confronto sfiderà al secondo turno la rumena Simona Halep, numero 1 della classifica mondiale e del seeding, in gara con una wild card, che ha iscritto il suo nome nell’albo d’oro nell’edizione 2013, esentata dal primo turno così come la francese Caroline Garcia, numero 6 Wta e seconda testa di serie.

In tabellone (30 posti) ci sono altre tre top ten: le ceche Petra Kvitova, numero 5 del ranking, tre volte vincitrice di questo torneo, nel 2012, 2014 e 2015 (curiosamente opposta al primo turno a un’altra “past champion” come la polacca Agnieszka Radwanska, ora numero 39 Wta, a segno nel 2016), e Karolina Pliskova, numero 8 Wta e in gara con una wild card, e la tedesca Julia Goerges, numero 9 della classifica mondiale. Presente anche la campionessa in carica, l’australiana Daria Gavrilova, numero 24 Wta.

"SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo Wta Premier di New Haven. Questa la programmazione:
lunedì 20 agosto - LIVE
alle ore 17.00
Siegemund (GER) c. Konta (GBR)
a seguire
Giorgi (ITA) c. Bogdan (ROU)
a seguire
Ka. Pliskova (CZE) c. Makarova (RUS)
a seguire
Yastremska (UKR) c. Collins (USA)

martedì 21 agosto - LIVE alle ore 01.00; alle ore 18.00, alle ore 20.00 e alle ore 22.00
mercoledì 22 agosto - LIVE alle ore 01.00, alle ore 03.00; alle ore 18.00, alle ore 20.00 e alle ore 22.00
giovedì 23 agosto - LIVE alle ore 01.00; alle ore 19.00, alle ore 21.00 ed alle ore 23.00
venerdì 24 agosto - LIVE alle ore 01.00; alle ore 21.00 (semifinale 1)
sabato 25 agosto - LIVE alle ore 01.00 (semifinale 2); alle ore 21.00 (finale)

-------------------------

RISULTATI
"Connecticut Open"
Wta Premier
New Haven, Connecticut (Usa)
17 - 25 agosto, 2018
$799.000 - cemento

SINGOLARE
(q) Camila Giorgi (ITA) c. (q) Ana Bogdan (ROU)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(3) Camila Giorgi (ITA) b. Claire Liu (USA) 16 63 62

Secondo turno
(3) Camila Giorgi (ITA) b. (Alt) Ellen Perez (AUS) per ritiro

Turno di qualificazione
(3) Camila Giorgi (ITA) b. Samantha Stosur (AUS) 75 63
]]>
Mon, 20 Aug 2018 10:01:02 UTC
<![CDATA[ A WINSTON-SALEM AVANZA SEPPI - Sousa ko. In campo Berrettini e Cecchinato ]]> Il 34enne di Caldaro, numero 50 del ranking mondiale, al rientro nel circuito dopo quasi cinquanta giorni (si era fermato dopo Wimbledon per il riacutizzarsi del problema all'anca), nella notte italiana ha superato per 75 64, in un'ora e 23 minuti, il portoghese Joao Sousa, numero 67 Atp, cogliendo il secondo successo consecutivo su quattro confronti diretti con il 29enne di Guimaraes, dopo quello vinto a febbraio al primo turno del torneo di Rotterdam (cemento indoor).
Seppi al secondo turno affronterà il cileno Nicolas Jarry, numero 47 della classifica mondiale e 14esima testa di serie: si tratta di una sfida inedita

In tabellone (48 posti) ci sono altri due tennisti italiani dopo il forfait di Paolo Lorenzi. Matteo Berrettini, numero 60 Atp, è chiamato a misurarsi con l’esperto francese Julien Benneteau, numero 58 del ranking mondiale: anche in questo caso non ci sono precedenti tra il 22enne romano e il 36enne di Bourg.en-Bresse, prossimo a lasciare il tour a fine stagione. Il vincente di questo confronto troverà poi al secondo turno il georgiano Nikoloz Basilashvili, numero 36 del ranking mondiale dopo il successo nel "500" di Amburgo e decima testa di serie.

Esordio direttamente al secondo turno invece per Marco Cecchinato, numero 22 della classifica mondiale e quarta testa di serie: il 25enne di Palermo se la vedrà con il tedesco Jan-Lennard Struff, numero 52 Atp, che ha regolato per 76(5) 63 il francese Benoit Paire, numero 55 del ranking. Il siciliano è in vantaggio per 2 a 1 nel bilancio dei testa a testa: Cecchinato si è imposto quest'anno nei quarti a Budapest, dove ha vinto il suo primo titolo Atp, e nel 2013 in semifinale nel challenger di San Marino, mentre il 28enne di Warstein si era aggiudicato nel 2012 la semifinale di un futures in Italia.

Dopo l'infortunio alla spalla patito nella semifinale del "1000" di Cincinnati si è ritirato il numero uno del seeding, il belga David Goffin, numero 10 della classifica mondiale, mentre la seconda testa di serie è lo spagnolo Pablo Carreno Busta, numero 13 Atp e vincitore dell’edizione 2016, quando a Winston-Salem conquistò il suo primo titolo Atp. Per lui - come per tutte le 16 teste di serie del tabellone a 48 posti - esordio direttamente al secondo turno. Assente invece il campione in carica, l’altro spagnolo Roberto Bautista-Agut.

"SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo. Questa la programmazione:
venerdì 24 agosto – (differita) alle ore 09.00, alle ore 11.00, alle ore 19.00 alle ore 23.30
sabato 25 agosto - LIVE alle ore 03.00 (semifinale 2) ed alle ore 23.00 (finale)

-------------------

RISULTATI
"Winston-Salem Open"
Atp World Tour 250
Winston Salem, North Carolina (USA)
18 - 25 agosto, 2018
$691.415 - cemento

SINGOLARE
Primo turno
Paolo Lorenzi (ITA) c. Marton Fucsovics (HUN)
(4) Marco Cecchinato bye
Andreas Seppi (ITA) b. Joao Sousa (POR) 75 64
Matteo Berrettini (ITA) c. Julien Benneteau (FRA)

Secondo turno
(4) Marco Cecchinato c. Jan-Lennard Struff (GER)
Andreas Seppi (ITA) c. (14) Nicolas Jarry (CIL)

DOPPIO
Primo turno
Marco Cecchinato/Andreas Seppi (ITA) c. (2) Jean-Julien Rojer/Horia Tecau (NED/ROU)
]]>
Mon, 20 Aug 2018 06:05:42 UTC
<![CDATA[ UN DJOKOVIC DA RITORNO AL FUTURO - Nole: coach, dieta, vittorie e… Rafa e Roger ko! ]]>


Queste qualità non potevano essersi disciolte nella crisi personale di chi, abbattendo anche il tabù Roland Garros, aveva raggiunto tutti gli obiettivi tennisticamente possibili. Né dal “pace e amore” del pittoresco guru Pepe Imaz che gli era stato prestato dal fratello, annacquandone per un po’ la rabbia agonistica ed allontanandolo dalla palestra e dal campo di allenamento, oltre che dalla condanna di numero 1 in tutti campi della vita. Poteva essersi rotto qualcosa, dentro, come era già successo ad appena 26 anni a quell’altro fenomeno di volontà chiamato Bjorn Borg negli anni 80. Ma, rivincendo Wimbledon e ribadendo la superiorità contro Roger Federer nella finale di Cincinnati, ora che s’è messo in tasca il trionfo Slam numero 13 (con Nadal a 17 e Roger a 20) e il 24-22 nel testa a testa col Fenomeno, Nole può serenamente dire anche a se stesso di essere tornato ai livelli del 2015-2016, quando era il “cannibale” che terrorizzava il tennis tutto, inclusa la coppia d’assi, Nadal & Federer. E questo aldilà del 31° titolo Masters 1000 e del numero 6 del mondo appena acquisiti. Perché ha saputo reagire ancora una volta alle avversità: ha perso 6 volte su 9 dopo il rientro alle gare di marzo, sulla scia dell’operazione al gomito, ma poi ha piazzato questo parziale vittorie-sconfitte di 19-2 che lo riporta direttamente in vetta. Restituendogli anche tutti quei comportamenti, il famoso body language, del leone della foresta: dagli urlacci verso il cielo, alle racchette frantumate, dalle proteste con l’arbitro (per le consuete perdite di tempo al servizio) alle scariche liberatorie di adrenalina post-match.

Nole, che per tornare alle origini ha lasciato i super coach, è tornato al maestro di sempre, il silenzioso/concreto Marjan Vajda, e sicuramente ha ravvivato con qualche bistecca e un po’ di zuccheri la dieta vegana, sa benissimo come funzionano i meccanismi della fiducia. Sa che questo successo di Cincinnati lo promuove come primo favorito agli Us Open che scattano lunedì a New York e lasciano un segno importante nel morale di Federer, che ha colpito direttamente sul campo, come in quello di Nadal, che aveva colpito poco prima, nelle semifinali sull’erba di Wimbledon con quel 10-8 al quinto set che ha portato a 27-25 il bilancio anche contro l’altro fantastico rivale di vertice. Nole sa anche - come suggeriva Riccardo Piatti, che lo ha seguito da vicino nel suo ritorno nell’Accademia di Bordighera - che non può togliere il piede dall’acceleratore dell’allenamento, serio e duro, che caratterizza gli ambiziosi. E quindi i campioni. Soprattutto in considerazione del fatto che sia Roger che Rafa hanno qualche evidente deficit fisico, evidenziato dai consueti stop, ahiloro, anche a gara in corsa.



Con tutto il rispetto per l’impresa di Djokovic, tale si deve infatti considerare la giornataccia di Roger a Cincinnati, che segue peraltro la giornataccia a Wimbledon contro Anderson. Il doppio match di venerdì - Leo Mayer più Wawrinka - e il tie-break di sabato contro Goffin hanno svuotato di energie e di idee il campione svizzero. Che, proprio come ai Championships, è apparso più lento che mai, irriconoscibile rispetto alla partita precedente, evidenziando in modo un po’ inquietante la differenza d’età, 37 anni contro i 31 di Djokovic, smarrendo totalmente lo scatto alla risposta e il dritto (20 errori gratuiti), nel marasma di 39 non forzati. Troppi regali. Come dicono in modo diverso i protagonisti di Cincinnati, l’uno, rifiutando l’alibi così evidente per elogiare il vincitore - “Congratulazioni, hai scritto la storia, devi esserne molto orgoglioso, bravo" -, l’altro ammettendo che quello di domenica non era “il miglior Federer”. Ma, pure a New York, dove i due si ritroveranno, Djokovic ha battuto anche il migliore Federer… ]]>
Mon, 20 Aug 2018 09:41:00 UTC
<![CDATA[ BERTENS, RIMONTA DA SOGNO - Halep manca 1 MP: Cincinnati resta tabù ]]>
Bertens ha messo in fila una serie notevole di "vittime eccellenti": ha avuto via libera al secondo turno per il ritiro sul 63 di Caroline Wozniacki, numero 2 del mondo (infortunio al ginocchio sinistro), poi ha eliminato l’estone Anett Kontaveit, numero 30 della classifica mondiale, nei quarti l’ucraina Elina Svitolina, numero 7 Wta e 5 del seeding, e in semifinale ha saputo sbarrare la strada in rimonta anche a Petra Kvitova, numero 6 del ranking mondiale e ottava testa di serie. Con il sesto trofeo in carriea - secondo stagionale dopo quello vinto a Charleston, mentre a Madrid aveva ceduto in finale alla Kvitova - conquistato in otto finali la 26enne di Wateringen salirà al 13esimo posto della classifica mondiale e soprattutto al settimo della Race, avanzando la sua candidatura per il Masters di fine anno.



Rimane invece tabù Cincinnati per la Halep, battuta per la terza volta in finale (anche dodici mesi fa e nel 2015), arrivata a un punto dalla doppietta Montreal-Cincy back to back mai riuscita a nessuna finora. Restano quindi 18 i titoli nella bacheca della 26enne di Costanza in 33 finali, sei nel 2018, stagione in cui ha perso agli Australian Open e a Roma e ha fatto centro a Shenzhen, Roland Garros e una settimana fa a Montreal.

SINGOLARE FEMMINILE
]]>
Sun, 19 Aug 2018 20:20:54 UTC
<![CDATA[ TROFEO TENNIS FIT KINDER + SPORT - Master: da domani 1225 ragazzi al Foro Italico ]]> Il totale delle iscrizioni è arrivato a quota 1.224: tanti saranno i giovani tennisti al via delle fasi finali del circuito promozionale che si pone l'obiettivo di incoraggiare la diffusione di stili di vita attivi e la pratica di questa disciplina tra le nuove generazioni, offrendo a centinaia di ragazzi e ragazze la possibilità di sfidarsi sugli stessi campi che vedono protagonisti campioni e campionesse del tennis.
I partecipanti sono di età compresa fra i 9 e i 16 anni, selezionati dopo oltre 130 tornei disputati in 19 regioni dello Stivale a partire dal mese di febbraio. Nel dettaglio si sfideranno sui campi in terra rossa che ospitano in maggio gli Internazionali BNL d'Italia i vincitori e i finalisti di tutte le tappe del circuito e i semifinalisti delle 12 prove speciali giocate nei Centri Estivi Fit di Brallo, Serramazzoni, Castel di Sangro, Trabia e di Paderno del Grappa.

La prima edizione, nel 2006, ha fatto registrare, in 28 tornei, circa 3.000 iscritti. Stagione dopo stagione il circuito è cresciuto fino ad arrivare nella scorsa edizione ad oltre 18.000 partecipanti in tutta Italia. Numeri dei quali è, naturalmente, contenta Rita Grande, ideatrice della manifestazione, sviluppata in collaborazione con la FIT e il programma Kinder+Sport Joy of Moving. "Il movimento e il divertimento sono alcune delle finalità principali del progetto. Cerchiamo non solo di far crescere il livello di attività fisica tra le giovani generazioni" – spiega l’ex tennista azzurra, che è anche "ambassador" di Kinder+Sport - "ma, allo stesso tempo, di trasmettere loro i valori sani insiti nella pratica dello sport. Non a caso da quest'anno abbiamo aggiunto il tema 'fair-play': i ragazzi in questo circuito giocano senza arbitro, in un clima di festa ma anche di rispetto".

"Lo spirito di questo progetto rimane immutato nel tempo e continua a riscuotere molto successo perché ha nel Dna l'aspetto promozionale, avvicinando questa disciplina sportiva con gioco e divertimento ai tanti ragazzi" il commento di Massimo Castiglia, responsabile sponsorizzazioni Ferrero Italia, evidenziandone poi anche il respiro internazionale. Kinder + Sport Joy of Moving è infatti il progetto internazionale di responsabilità sociale sviluppato dal Gruppo Ferrero in oltre 25 paesi, volto a sostenere l'attività fisica tra le giovani generazioni. Il programma nasce dalla consapevolezza che una vita attiva è un elemento essenziale per bambini, ragazzi e famiglie.

Come illustrato durante la presentazione nel corso degli Internazionali BNL d’Italia, i 12 vincitori del Master italiano delle categorie 9-14 anni riceveranno il premio Uca Kinder +Sport con completa ospitalità per partecipare al Master internazionale, che si svolgerà all’accademia Mouratoglou, in Costa Azzurra, dall’11 al 14 ottobre. Al Master internazionale parteciperanno i vincitori e i finalisti delle prove disputate in altri 10 Paesi europei (Austria, Bulgaria, Germania, Irlanda, Israele, Lussemburgo, Malta, Monaco, Polonia e Ungheria).

ORARIO DI GIOCO - 21 AGOSTO

ORARIO DI GIOCO - 22 AGOSTO

PROGRAMMA GIORNALIERO

TABELLONI MASCHILI CON PROGRAMAZIONE

TABELLONI FEMMINILI CON PROGRAMMAZIONE

Si tratta di una previsione e sarà cura degli interessati sincerarsi dell’effettivo orario di gioco giornaliero (tabelloni ed orari saranno pubblicati sia su www.trofeotennis.it che su www.federtennis.it).
Le cancellazioni che dovessero pervenire comporteranno l’obbligo del pagamento della quota d’iscrizione e la necessità di giustificare l’assenza al Giudice Arbitro della manifestazione.

Di seguito il link per i tabelloni sorteggiati mercoledì 1° agosto presso la sede della FIT:

TABELLONI - CLICCA QUI

WILD CARD 2018

Si prega di osservare che i tabelloni potrebbero non iniziare tutti il giorno 21 agosto.
Nessuna desiderata di orario può essere registrata ed è fondamentale ricordare che in alcun modo è possibile chiedere di non giocare un determinato giorno in quanto il programma del master è molto intenso e non consente una diversa gestione degli orari.

Il torneo si svolgerà sia sui campi del Circolo del Foro Italico che su quelli del Play Pisana e del Circolo Due Ponti.
Di seguito l’indirizzo dei circoli:
Foro Italico: Via dei Gladiatori 31 - Roma
Play Pisana: Via dei Matteini 35 - Roma
Due Ponti: Via Due Ponti 48/A – Roma


PROGRAMMA REGOLAMENTO

MASTER - NOTIZIE UTILI
]]>
Mon, 20 Aug 2018 09:05:45 UTC