<![CDATA[ News della Federazione Italiana Tennis ]]> Mon, 22 Oct 2018 17:33:55 UTC <![CDATA[ MARTEDI' DA LEONI SU SUPERTENNIS - Live le Wta Finals, Seppi, Fognini e Federer ]]> SuperTennis, la tv della Fit. Senza soluzione di continuità live le Wta Finals da Singapore, l'esordio di Seppi a Basilea, poi via a Vienna per il debutto di Fognini ed infine si torna a Basilea per la "prima" di King Roger. Ecco nel dettaglio la programmazione:

alle ore 13.30 LIVE
WTA FINALS SINGAPORE - Wozniacki (DEN) c. Kvitova (CZE)

alle ore 15.00 LIVE
ATP 500 BASILEA - Daniel (JPN) c. SEPPI (ITA)

alle ore 17.30 LIVE
ATP 500 VIENNA - Dzumhur (BIH) c. FOGNINI (ITA)

alle ore 19.00 LIVE
ATP 500 BASILEA - Federer (SUI) c. Krajinovic (SRB) ]]>
Mon, 22 Oct 2018 15:46:26 UTC
<![CDATA[ BALDI E IL 1° TITOLO CHALLENGER - “Un passo importante nel percorso di crescita” ]]> “In quel momento ho provato prima di tutto tantissima felicità” – racconta il 22enne di Vigevano mentre è in viaggio verso Brest, in Bretagna, dove gioca questa settimana – “poi a mente fredda magari realizzi che vincere un torneo challenger comincia ad essere un traguardo importante, un trampolino di lancio, e che questo risultato migliora sensibilmente la tua classifica. La soddisfazione è stata tanta soprattutto perché abbiamo lavorato molto per giungere a traguardi di questo tipo, significativi certo, però quel che deve essere chiaro è che si tratta di un punto di partenza. Nel senso che la strada è ancora lunga, non intendo fermarmi qui e voglio continuare a lavorare per progredire ancora. Ci tengo però a dedicare questo successo ai miei genitori per come mi sono sempre stati vicino, anche nei momenti delicati. Festeggiamento particolare domenica sera? Un sushi surgelato al volo all’aeroporto di Parigi, tappa nel mio trasferimento. Vorrà dire che appena torno a casa mamma sa che deve prepararmi il mio piatto preferito, la carbonara, anche se non posso esagerare per via dell’intolleranza all’uovo”.

“CHE BELLO VEDERE IN CRESCITA IL NOSTRO MOVIMENTO” - Nella domenica delle prime volte nel tour maggiore, con gli acuti del Next Gen greco Stefanos Tsitsipas a Stoccolma e del britannico Kyle Edmund ad Anversa, anche Baldi ha rotto il ghiaccio nel circuito Atp challenger, confermando un ulteriore salto di qualità, certificato pure dalla classifica, con un balzo di 63 posti fino al numero 176, nuovo best ranking (niente male pensando che a fine 2017 era attorno al 370esimo posto). Non a caso, nel corso della sua cavalcata vincente l’allievo di Francesco Aldi ha messo sotto avversari del calibro dell’argentino Marco Trungelliti, terza testa di serie, e del francese Ugo Humbert, secondo favorito del tabellone e reduce dal trionfo ad Ortisei che lo aveva proiettato in Top 100. Baldi è così diventato il terzo italiano under 22 a fare centro quest’anno dopo Matteo Berrettini e Gianluigi Quinzi. “Credo che il tennis italiano a livello maschile stia vivendo veramente una bellissima situazione. Un top player come Fognini si presenta da solo, poi tra i top 100 ci sono anche giovani come Berrettini e Sonego, senza dimenticare Seppi o Cecchinato, autore di un’annata fantastica. E poi ci sono numerosi altri giocatori fra la 100esima e la 200esima posizione, o subito fuori. Insomma, un movimento significativo ed è bello che nel nostro Paese funzioni uno sport come il tennis. Gara fra di noi giocatori? Certo, la crescita di altri può costituire uno stimolo in più nel cercare di migliorarsi. Personalmente io sono il primo tifoso degli altri italiani, quindi anche di me stesso in primo luogo, e mi pongo sempre come obiettivo quello di andare oltre i miei limiti”.

“UN 2018 POSITIVO, INDELEBILI LE EMOZIONI VISSUTE A ROMA” - Numeri alla mano, c’è da dire che il talento lombardo, nel 2012 vincitore del Torneo dell’Avvenire, ci sta riuscendo con una certa continuità in questa stagione nella quale aveva raggiunto le semifinali anche nei challenger di Banja Luka in settembre (stoppato da Alessandro Giannessi, poi vincitore del trofeo) e Barcellona, proprio la settimana precedente il torneo di Ismaning. “Devo riconoscere che da un po’ di tempo le sensazioni erano positive e che nell’ultimo anno sono cresciuto come livello di gioco e quindi anche consapevolezza nei miei mezzi. Però dire che mi aspettavo un risultato del genere è comunque azzardato vista l’altissima competitività di questi tornei. Certo che, una volta raggiunta la mia prima finale, ho dato tutto quel che avevo per riuscire a chiudere il cerchio e completare l’opera. Il mio 2018 agonistico non è ancora finito visto che giocherò anche l’ultimo challenger ad Andria e poi forse anche qualcos’altro prima, dobbiamo valutare insieme al mio allenatore, però posso considerarlo positivo, anche se mi sono dovuto fermare un paio di mesi per un problema al polso. Oltre alla felicità di questo primo trofeo challenger, le emozioni vissute a Roma, quando ho superato le qualificazioni battendo Fucsovics e Garcia Lopez e poi lottando alla pari con Basilashvili, sono qualcosa di indelebile, il momento più bello della mia vita”.

“HO GIOCO DA VELOCE? FORSE MA ANCHE SULLA TERRA TANTI PUNTI” - Se le battaglie sul rosso in riva al Tevere hanno infiammato gli appassionati dell’Italtennis, è stato il sintetico indoor tedesco a regalare a Baldi l’agognato primo titolo, praticamente dodici mesi dopo la finale raggiunta nelle qualificazioni Next Gen Italia sui campi dello Sporting Milano 3. “Mi piace giocare sul veloce, anche se poi quest’anno non ho disputato più di tre-quattro tornei, magari alla luce dei risultati ci sarà da ragionare un po’ sulla programmazione futura. Comunque anche sulla terra battuta ho raccolto molti punti Atp, quindi tecnicamente parlando non ho una vera preferenza” – conclude Filippo – “e credo di potermi esprimere bene su entrambe le superfici, aspetto non di poco conto in termini di continuità nell’arco della stagione”.
]]>
Mon, 22 Oct 2018 15:21:35 UTC
<![CDATA[ BASILEA: "CECK" LIVE SUPERTENNIS - Dopo Cilic-Shapovalov alle 19. Federer tds n.1 ]]>
In tabellone c'è anche Andreas Seppi, numero 43 del ranking mondiale, reduce dalla semifinale di Mosca, che esordirà martedì contro il giapponese Taro Daniel, numero 74 Atp, proveniente dalle qualificazioni: anche in questo caso non ci sono precedenti.

Il primo favorito del seeding è il campione in carica, il “padrone di casa” Roger Federer, numero 3 del ranking mondiale, che lo scorso anno firmò per l’ottava volta l’albo d’oro grazie al successo in finale sull’argentino Juan Martin Del Potro, assente per la frattura alla rotula destra rimediata a Shanghai (il 37enne fuoriclasse di Basilea ha vinto il torneo anche nel 2006, 2007, 2008, 2010, 2011, 2014 e 2015). Per “King Roger” esordio di fuoco contro il serbo Filip Krajinovic, numero 35 Atp. Lo svizzero precede nel seeding il tedesco Alexander Zverev, numero 5 Atp, il croato Marin Cilic, numero 6 del ranking mondiale (subito opposto al Next Gen canadese Denis Shapovalov, numero 30 Atp), e il greco Stefanos Tsitsipas, numero 16 Atp, reduce dalla conquista del primo titolo nel circuito maggiore a Stoccolma.

LIVE SU SUPERTENNIS - "SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo ATP 500 di Basilea. Questa la programmazione:
lunedì 22 ottobre - LIVE
alle ore 19.00
Cilic (CRO) c. Shapovalov (CAN)
a seguire
Cecchinato (ITA) c. Laaksonen (SUI);

martedì 23 ottobre - LIVE
alle ore 15.00
SEPI (ITA) c. Daniel (JPN)
non prima delle ore 19.00
Federer (SUI) c. Krajinovic (SRB)
a seguire
L.Mayer (ARG) c. Simon (FRA)

mercoledì 24 ottobre - LIVE alle ore 17.00, alle ore 19.00 ed alle ore 21.00
giovedì - 25 ottobre - LIVE alle ore 15.30, alle ore 17.00, alle ore 19.00 ed alle ore 21.00
venerdì 26 ottobre - LIVE alle ore 15.30, alle ore 17.00, alle ore 19.00 ed alle ore 21.00
sabato 27 ottobre - LIVE alle ore 14.30 ed alle ore 16.00 (semifinali)
domenica 28 ottobre - LIVE alle ore 15.00 (finale); replica alle ore 21.00

---------------------

RISULTATI
“Swiss Indoors”
Atp World Tour 500
Basilea, Svizzera
22 - 28 ottobre, 2018
€1.984.420 - veloce indoor

SINGOLARE
Primo turno
Andreas Seppi (ITA) c. (q) Taro Daniel (JPN)
(6) Marco Cecchinato (ITA) c. (wc) Henri Laaksonen (SUI)

DOPPIO
Primo turno
Marco Cecchinato/Andreas Seppi (ITA) c. Dominic Inglot/Franko Skugor (GBR/CRO)
]]>
Mon, 22 Oct 2018 05:28:32 UTC
<![CDATA[ SINGAPORE LIVE SU SUPERTENNIS - Stephens batte Osaka, Bertens supera Kerber ]]>
STEPHENS SUPERA OSAKA - Nel "ballo delle debuttanti" al Masters si è imposta - un po' a sorpresa viste le ultime performance - Sloane, numero 6 wta e della Race, che ha superato per 75 46 61, dopo due ore e 24 minuti di un match con un po' troppi errori, Naomi, numero 4 Wta e della Race. La 21enne di Osaka, campionessa agli ultimi Us Open e vincitrice a marzo del suo primo trofeo Wta al Premier Mandatory di Indian Wells, è incappata in una giornata storta al servizio dove ha sì messo a segno 7 ace ma anche 4 doppio falli, compreso uno proprio sul match-point, ed ha offerto alla sua avversaria una valanga di palle-break: ben 19 (ne ha salvate 12). Anche la 25enne di Plantation (quest’anno a segno a Miami e finalista al Roland Garros) ha avuto diversi problemi al servizio - 6 doppi falli contro nessun ace - ma ha avuto percentuali decisamente migliori rispetto alla Osaka sia di prime in campo, che di punti ottenuti con la seconda, che le hanno permesso di mettere a segno il secondo successo in altrettanti confronti.

BERTENS GELA KERBER - Sembrava tutto facile per Angie, che in questa stagione ha saputo gettarsi alle spalle un 2017 da incubo rilanciandosi in grande stile (successi a Sydney e soprattutto a Wimbledon stoppando "mamma" Serena), tanto da arrivare a questo appuntamento (che dodici mesi fa era costretta a guardare da spettatrice) con la seconda piazza nella Road to Singapore e con il ruolo di favorita principale dopo il forfait di Simona Halep. Ed invece l'esordio di Singapore si è trasformato in un vero e proprio incubo per la 30enne mancina di Brema, separatasi proprio alla vigilia da coach Wim Fissette: la finalista dell'edizione del 2016 era in vantaggio per 61 2-0 con la Bertens, entrata per la prima volta tra le “magnifiche otto” in extremis per il ritiro appunto della Halep. Ma dopo aver conquistato ben 7 giochi di fila qualcosa è cambiato e la 26enne di Wateringen ha incominciato a sentirsi sempre meno comparsa e più protagonista. Dopo aver pareggiato il conto dei set, Kiki è stata la prima a riuscire a difendere un turno di servizio della frazione decisiva (all'ottavo game) e questo ha fatto tutta la differenza del mondo. Quest'anno la Bertens ha vinto ben tre titoli - Charleston, Cincinnati e Seoul - e per la prima volta è entrata tra le top ten.

MARTEDI' DI NUOVO IN CAMPO IL GRUPPO BIANCO - La formula del Masters prevede che si scontrino prima le due sconfitte della giornata inaugurale, Caroline Wozniacki e Petra Kvitova, e poi le due vincitrici, Elina Svitolina e Karolina Pliskova.

CAROLINA vs PETRA - Sarà il 14esimo confronto tra le due con la Kvitova in vantaggio per 8-5 (ha vinto tutte le ultime quattro sfide) e con la Wozniacki che non riesce a battere la ceca esattamente da quattro anni, dal round Robin delle Wta Finals del 2014. La 28enne di Odense, numero 2 Wta e della Race, nonché campionessa in carica (per lei è la sesta partecipazione alle Finals), a gennaio è stata capace finalmente di sfatare il tabù Slam aggiudicandosi gli Australian Open e tornando in vetta al ranking mondiale prima di essere poi superata dalla Halep: la danese, che si è imposta anche a Pechino ed Eastbourne, domenica ha ceduto in due set alla Pliskova. La 28enne di Bilovec, numero 5 Wta e della Race - alla sesta partecipazione al Masters dove è una delle quattro giocatrici nella storia del torneo ad aver conquistato il trofeo da esordiente (2011) -, con 5 titoli all'attivo (San Pietroburgo, Doha, Praga, Madrid, Birmingham), è la giocatrice più vincente di questo 2018 anche se la seconda parte di stagione non è stata di certo all'altezza della prima, come ha confermato anche il match d'esordio a Singapore perso in due set con la Svitolina.

ELINA vs KAROLINA - La Svitolina, numero 7 Wta e della Race, nella prima giornata ha stupito un po' tutti superando la Kvitova (per lei solo il secondo successo in otto sfide, il primo dopo oltre quattro anni), va a caccia di conferme contro un'altra ceca, la Pliskova, numero 8 Wta e della Race, contro la quale è sì in svantaggio per 5-2 nei precedenti ma ha vinto proprio le ultime due sfide, compresa quella dello scorso gennaio in semifinale a Brisbame. La 24enne di Odessa è alla seconda partecipazione alle Finals: quest'anno l'ucraina ha vinto tre tornei - Brisbane, Dubai e Roma - tra gennaio e maggio, poi dopo il trionfo agli Internazionali BNL d'Italia praticamente più nulla o quasi. Questo Masters - al quale partecipa per la terza volta - può essere un'ottima occasione di riscatto anche per la Pliskova dopo un 2018 parecchio al di sotto delle attese, chiuso al numero 8 del ranking Wta e della Race con il pass per le Finals agguantato per un soffio. La 26enne di Louny, semifinalista dodici mesi fa a Singapore, che in questa stagione ha messo in bacheca i trofei di Stoccarda e Tokyo Pan Pacific, è partita bene superando in due set la Wozniacki.

LIVE SU SUPERTENNIS - "SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva le Wta Finals di Singapore. Questa la programmazione:
lunedì 22 ottobre - LIVE
Kerber (GER) c. Bertens (NED)

martedì 23 ottobre - LIVE
alle ore 13.30
Wozniacki (DEN) c. Kvitova (CZE)
differita alle ore 23.00
Svitolina (UKR) c. Ka.Pliskova (CZE)

mercoledì 24 ottobre - LIVE
alle ore 13.30
Kerber (GER) c. Osaka (JPN)
alle ore 15.30
Stephens (USA) c. Bertens (NED)

giovedì 25 ottobre - LIVE alle ore 07.30 doppio; alle ore 10.00 ed alle ore 13.30 singolare; a seguire doppio
venerdì 26 ottobre - LIVE alle ore 07.30 doppio; alle ore 10.00 ed alle ore 13.30 singolare; a seguire doppio
sabato 27 ottobre - LIVE alle ore 07.30 semifinale doppio; alle ore 10.00 ed alle ore 13.30 semifinali singolare; a seguire semifinale doppio
domenica 28 ottobre - LIVE alle ore 09.00 (finale doppio); alle ore 12.30 (finale singolare)

]]>
Mon, 22 Oct 2018 16:26:54 UTC
<![CDATA[ WTA FINALS SU SUPERTENNIS - Programma, risultati, gironi e classifiche ]]>
PROGRAMMA E RISULTATI

mercoledì 24 ottobre
alle ore 13.30 italiane
Angelique Kerber (GER) c. Naomi Osaka (JPN)
a seguire
Sloane Stephens (USA) c. Kiki Bertens (NED)

martedì 23 ottobre
alle ore 13.30 italiane
Caroline Wozniacki (DEN) c. Petra Kvitova (CZE) - Gruppo Bianco
a seguire
Elina Svitolina (UKR) c. Karolina Pliskova (CZE) - Gruppo Bianco


lunedì 22 ottobre
Sloane Stephens (USA) b. Naomi Osaka (JPN) 75 46 61 - Gruppo Rosso
Kiki Bertens (NED) b. Angelique Kerber (GER) 16 63 64 - Gruppo Rosso

domenica 21 ottobre
Elina Svitolina (UKR) b. Petra Kvitova (CZE) 63 63 - Gruppo Bianco
Karolina Pliskova (CZE) b. Caroline Wozniacki (DEN) 62 64 - Gruppo Bianco

LA FORMULA - Nella fase a gruppi, da domenica 21 a venerdì 26 ottobre, ogni giocatrice affronta le altre tre del proprio girone. Le prime due di ogni raggruppamento sono promosse alle semifinali: la prima del girone Rosso sfida la seconda del girone Bianco, e viceversa. In caso di parità tra due o più giocatrici alla fine della fase a gironi, contano nell'ordine: numero di vittorie, numero di match giocati, scontro diretto, percentuale set vinti, percentuale game vinti.

I GIRONI

Gruppo Rosso - (match vinti/persi - set vinti/persi)
(5) Sloane Stephens (USA) 1/0 - 2/1
(8) Kiki Bertens(NED) 1/0 - 2/1
(1) Angelique Kerber (GER) 0/1 - 1/2
(3) Naomi Osaka (JPN) 0/1 - 1/2

Gruppo Bianco - (match vinti/persi - set vinti/persi)
(6) Elina Svitolina (UKR) 1/0 - 2/0
(7) Karolina Pliskova (CZE) 1/0 - 2/0
(2) Caroline Wozniacki (DEN) 0/1 - 0/2
(4) Petra Kvitova (CZE) 0/1 - 0/2

LIVE SU SUPERTENNIS - "SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva le Wta Finals di Singapore. Questa la programmazione:
martedì 23 ottobre - LIVE
alle ore 13.30
Wozniacki (DEN) c. Kvitova (CZE)
differita alle ore 23.00
Svitolina (UKR) c. Ka.Pliskova (CZE)

mercoledì 24 ottobre - LIVE
alle ore 13.30
Kerber (GER) c. Osaka (JPN)
alle ore 15.30
Stephens (USA) c. Bertens (NED)

giovedì 25 ottobre - LIVE alle ore 07.30 doppio; alle ore 10.00 ed alle ore 13.30 singolare; a seguire doppio
venerdì 26 ottobre - LIVE alle ore 07.30 doppio; alle ore 10.00 ed alle ore 13.30 singolare; a seguire doppio
sabato 27 ottobre - LIVE alle ore 07.30 semifinale doppio; alle ore 10.00 ed alle ore 13.30 semifinali singolare; a seguire semifinale doppio
domenica 28 ottobre - LIVE alle ore 09.00 (finale doppio); alle ore 12.30 (finale singolare)


]]>
Mon, 22 Oct 2018 16:30:07 UTC