<![CDATA[ News della Federazione Italiana Tennis ]]> Sat, 23 Sep 2017 05:38:17 UTC <![CDATA[ LAVER CUP SU SUPERTENNIS - Europa-Mondo 3-1. I match in diretta dalle 13 ]]> E' partito con il piede giusto il team dell'Europa che ha chiuso in vantaggio per 3-1 sul team Resto del Mondo la giornata d'apertura della competizione che richiama da vicino la Ryder Cup di golf. Su un campo insolitamente grigio scuro, dagli out enormi, illuminato a giorno mentre le tribune sono quasi avvolte dall'oscurità - effetto scenografico elegante e di grande impatto - i protagonisti di questa tre-giorni hanno dato l'impressione di prendere l'evento piuttosto seriamente, anche se in panchina il clima è stato molto goliardico.

PRIMA GIORNATA - Nel match inaugurale Marin Cilic, numero 5 Atp, si è imposto per 76(3) 76(0) sul 19enne Frances Tiafoe, numero 71 Atp, portando subito in vantaggio il team Europa, che sulla carta sembra decisamente favorito. L'austriaco Dominic Thiem, numero 7 Atp, ha poi incrementato il vantaggio superando per 76(15) 67(2) 10-7 lo statunitense John Isner, numero 17 del ranking mondiale.Incredibile il primo tie-break che "long John" si è aggiudicato per 17 punti a 15, al settimo set-point ma dopo averne annullati 4 al suo avversario. Mentre nel super tie-break finale l'austriaco è stato bravo a recuperare dal 4-0 iniziale.
In serata il tedesco Alexander Zverev, 20 anni, numero 4 Atp, si è aggiudicato per 76(3) 76(5) la sfida tutta Next Gen con il canadese Denis Shapovalov, 18 anni, numero 51 del ranking mondiale. Sasha ha avuto tre match-point già sul 5-4 del secondo parziale ma Denis si è salvato. Curiosamente i sette set dei primi tre singolari si sono tutti decisi al tie-break a riprova del grande agonismo in campo.
In chiusura di giornata è arrivata la prima vittoria per il team Mondo con l'australiano Nick Kyrgios e lo statunitense Jack Sock che hanno sconfitto per 63 67(7) 10-7 il ceco Tomas Berdych e lo spagnolo Rafael Nadal.

RISULTATI VENERDI' - Questi i risultati della prima giornata:
Marin Cilic (Europa) b. Frances Tiafoe (Mondo) 76(3) 76(0)
Dominic Thiem (Europa) b. John Isner (Mondo) 76(15) 67(2) 10-7
Alexander Zverev (Europa) b. Denis Shapovalov (Mondo) 76(3) 76(5)
Nick Kyrgios/Jack Sock (Mondo) b. Tomas Berdych/Rafa Nadal (Europa) 63 67(7) 10-7

TEAM EUROPA: 5 TOP TEN PER IL CAPITANO BORG – Il format della competizione in onore del campionissimo australiano ricalca quello della Ryder Cup di golf, con una squadra a rappresentare l’Europa e l’altra invece semplicemente denominata ‘Mondo’, capitanate rispettivamente da due leggende della racchetta quali il glaciale Bjorn Borg (11 Major in bacheca: 6 Roland Garros e 5 Wimbledon consecutivi) e l’istrionico John McEnroe (7 titoli Slam individuali, a cui vanno aggiunti i dieci successi in doppio), grandissimi rivali sul campo in passato. Ogni squadra ha a disposizione in totale sei giocatori, quattro dei quali stabiliti attraverso il ranking ATP post-Wimbledon, mentre due sono stati scelti dai capitani nel lunedì post US Open.
Dunque l’Europa, dovendo rinunciare agli infortunati Andy Murray e Novak Djokovic, schiera il numero 1 del mondo Rafa Nadal, trionfatore a Flushing Meadows del suo 16esimo Slam, Roger Federer, numero 2 del ranking mondiale e con il successo a Wimbledon salito a quota 19 Major conquistati, Alexander Zverev (n. 4 Atp), Marin Cilic (n.5 Atp), Dominic Thiem (n. 7 Atp) e il padrone di casa Tomas Berdych, ex top ten e attualmente numero 19 del ranking. Nel ruolo di riserva l’altro spagnolo Fernando Verdasco (n. 40 Atp).

MC ENROE GUIDA IL TEAM MONDO, TIAFOE AL POSTO DI DEL POTRO - Dall'altra parte ci sono, in ordine di classifica, gli statunitensi Sam Querrey (numero 16 Atp) e John Isner (n. 17 Atp), l’australiano Nick Kyrgios (n. 20 Atp), l’altro yankee Jack Sock (n. 21 Atp), il talento canadese Denis Shapovalov, 18 anni e n. 51 del ranking mondiale, e il 19enne statunitense Frances Tiafoe, n.71 Atp. Quest’ultimo, capace ai recenti US Open di lottare per cinque set proprio contro Federer, ha preso il posto dell’argentino Juan Martin Del Potro (n. 24 Atp), che ha rinunciato non essendosi completamente ristabilito dopo la partecipazione all’ultimo Slam stagionale. La riserva del team Mondo è l’australiano Thanasi Kokkinakis, un altro Next Gen tornato prepotentemente alla ribalta dopo un lungo stop per problemi fisici (attualmente n. 215 Atp).

CALENDARIO: OGNI GIORNO 3 SINGOLARI E 1 DOPPIO - La formula della Laver Cup prevede tre giorni di incontri, con 3 singolari e un doppio in ciascuna giornata, e un doppio decisivo in caso di parità. Le scelte di formazione dei due capitani, come avviene nella Ryder Cup, saranno comunicate senza conoscere quelle della squadra avversaria. In particolare, venerdì 22 e sabato 23 settembre c'è una sessione diurna (a partire dalle ore 13, in programma due singolari) e serale (dalle 19: un singolo e il doppio), mentre domenica si gioca la finale in un´unica sessione, a partire dalle ore 12. Nell´eventuale terzo set sarà un tie-break a 10 punti a decidere l´esito dell´incontro. Ogni giocatore disputa minimo un singolare nella tre giorni del torneo e non più di due, in modo da dare spazio a tutti (almeno quattro dovranno disputare i doppi, e una stessa coppia non potrà disputare più di un match). Dopo i 12 match disputati, sarà giocato un doppio ´overtime´ al meglio dei tre coi vantaggi. Ogni match vinto darà alla squadra un punto venerdì, due sabato e tre domenica, rimanendo così aperta sino alla fine l’assegnazione del trofeo. Vincerà la prima squadra capace di arrivare a quota 13 punti su un totale di 24. Se si dovesse arrivare al 12-12, un quinto match di domenica sarà giocato per determinare il team vincitore della prima ‘Laver Cup’.

NADAL E FEDERER PER LA PRIMA VOLTA IN DOPPIO INSIEME – Sulla base del format di gara uno dei momenti attesi con trepidazione dagli appassionati di tutto il mondo sarà il doppio che vedrà fianco a fianco, per la prima volta in carriera, Rafa Nadal e Roger Federer. A fine gennaio hanno dato vita a Melbourne a una delle finali più ricche di pathos degli ultimi tempi, forse anche vintage per qualcuno, ennesimo capitolo di un duello che ha caratterizzato gli anni Duemila, proseguito poi con l’ultimo atto nel ‘1000’ di Miami e con il duello a distanza per il trono mondiale, venendo a mancare il testa a testa decisivo in semifinale a New York per via dell’exploit di Del Potro ai danni del fuoriclasse svizzero. Sarà un doppio da favola, quello fra il 36enne campione di Basilea e il 31enne mancino spagnolo, che in questo fantastico 2017 si sono spartiti i quattro Slam: in campo, da una sola parte della rete, qualcosa come 35 titoli Slam (19 per ‘King Roger’ e 16 per il maiorchino).

COSI’ IN TV - SuperTennis, la tv della Fit, trasmetterà in diretta le tre giornate della Rod Laver Cup, il tutto arricchito da SuperTennis Today, lo studio televisivo con commenti tecnici e curiosità.
Questa la programmazione:

sabato 23 settembre - ore 12.45 SuperTennis Today
LIVE dalle ore 13.00 Laver Cup: primi due singolari;
ore 18.45 SuperTennis Today;
LIVE dalle ore 19.00 Laver Cup: singolare e doppio;

domenica 24 settembre - ore 11.45 SuperTennis Today
LIVE dalle ore 12.00 Laver Cup: tre singolari e doppio
]]>
Sat, 23 Sep 2017 06:19:51 UTC
<![CDATA[ FOGNINI A CACCIA DELLA FINALE - S.Pietroburgo: Fabio sfida il n. 1 Bautista-Agut ]]>
Nell'altra sfida di fronte il bosniaco Damir Dzumhur, numero 55 Atp, ed il tedesco Jan-Lennard Struff, numero 54 della classifica mondiale ed ottavo favorito del seeding, che per la prima volta in carriera - dopo tre sconfitte di fila - è riuscito a battere il francese Jo-Wilfried Tsonga, numero 18 Atp e seconda testa di serie, in gara con una wild card. Tra i due non ci sono precedenti.
------------------------

RISULTATI
"St Petersburg Open"
Atp World Tour 250
San Pietroburgo, Russia
17 - 24 settembre, 2017
$1.000.000 - veloce indoor

SINGOLARE
Primo turno
(3) Fabio Fognini (ITA) bye
Damir Dzumhur (BIH) b. (6) Paolo Lorenzi (ITA) 75 75
Thomas Fabbiano (ITA) b. Daniil Medvedev (RUS) 76(4) 75

Secondo turno
(3) Fabio Fognini (ITA) b. Mikhail Youzhny (RUS) 64 46 64
(8) Jan-Lennard Struff (GER) b. Thomas Fabbiano (ITA) 61 64

Quarti
(3) Fabio Fognini (ITA) b. Ricardas Berankis (LTU) 63 6

Semifinale
(3) Fabio Fognini (ITA) c. (1) Roberto Bautista-Agut (ESP)

DOPPIO
Primo turno
Leander Paes/Purav Raja (IND) b. Fabio Fognini/James Cerretani (ITA/USA) 63 64
Roman Jebavy/Matwe Middelkoop (CZE/NED) b. Paolo Lorenzi/Rogerio Dutra Silva (ITA/BRA) 63 62
(3) Dominic Inglot/Daniel Nestor (GBR/CAN) b. Thomas Fabbiano/Damir Dzumhur (ITA/BIH) 26 63 10-6 ]]>
Sat, 23 Sep 2017 05:29:09 UTC
<![CDATA[ FEDERER, VENT’ANNI DI GLORIA - Settembre 1997: il via. Settembre 2017: Praga! ]]>  
La gara di Praga ha come protagonista anche Rafa Nadal, neo primatista della classifica mondiale, nonché quest’anno, a sua volta campione di due nuovi Slam, al Roland Garros e New York, dopo i problemi fisici dell’anno scorso. E sicuramente la storica rivalità fra i due campioni e la stuzzicante possibilità addirittura del doppio insieme aggiungono ancor più pepe ad una rassegna già molto saporita, come nomi e qualità, ideale per l’esigente ribalta tv. Ma come prende in mano il microfono, come appare in pubblico, come sorride, come si muove, non c’è dubbio che Roger sia il più a suo agio di tutti e il più allenato sotto i riflettori, abile com’è nella lingua inglese ed elegante di natura nei modi.

Del resto, la storia racconta che proprio vent’anni fa, il 22 settembre 1997, Federer debuttava sull’Atp Tour da numero 803 del mondo, quando i primi tre della classifica si chiamavano Pete Sampras, Michael Chang e Pat Rafter. E i più anziani fra i top 10, Sampras, Ivanisevic e Bruguera, avevano soltanto 26 anni! Oggi, per la cronaca, il re, Nadal, ne ha 31, Federer che lo incalza ne ha 36, e il numero 3, Murray, ne ha compiuti 30. Certo, al quarto posto c’è il ventenne Zverev, e al settimo, il ventiquattrenne Thiem, ma fra i top ten spiccano anche i 28 anni di Cilic, i 30 di Djokovic, 32 di Wawrinka e i 26 di Dimitrov e Carreno Busta. 

Ma tanto la stella che brilla di più è sempre quella di Roger Federer. Dopo vent’anni. ]]>
Sat, 23 Sep 2017 06:10:00 UTC
<![CDATA[ TOKYO: SI RIVEDE LA KERBER - Pliskova ko. Anche Muguruza in semifinale ]]> 'Angie' sabato si giocherà un posto in finale con la russa Anastasia Pavlyuchenkova, numero 23 Wta, che ha superato per 57 63 61 la ceca Barbora Strycova, numero 23 Wta.

L'uscita di scena della Pliskova, in ottica battaglia per il numero uno della classifica, è un'iniezione di fiducia in più per Garbine Muguruza: la spagnola, alla "prima uscita" da regina del tennis mondiale, prosegue spedita il suo cammino, regolando 62 64 la francese Caroline Garcia, numero 20 Wta e nona testa di serie. Sabato in semifinale la trionfatrice dell'ultimo Wimbledon troverà dall'altra parte della rete la danese Caroline Wozniacki, numero 6 della classifica mondiale e 3 del seeding, nonché campionessa in carica, che ha superato la slovacca Dominika Cibulkova, numero 9 del ranking e quinta favorita del torneo, ritiratasi sul punteggio di 36 76(5) 3-1 in favore della 27enne di Odense.

RISULTATI VENERDI' - Quarti: Pavlyuchenkova (RUS) b. Strycova (CZE) 57 63 61, (7) Kerber (GER) b. (2) Ka. Pliskova (CZE) 76(5) 75, (1) Muguruza (ESP) b. (9) Garcia (FRA) 62 64., (3) Wozniacki (DEN) b. (5) Cibulkova (SVK) 36 76(5) 3-1 rit.

"SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo Wta Premier di Tokyo. Questa la programmazione:
sabato 23 settembre - LIVE (semifinali)
alle ore 05.00
Pavlyuchenkova (RUS) c. Kerber (GER)
alle ore 07.00
Muguruza (ESP) c. Wozniacki (DEN)
domenica 24 settembre - LIVE alle ore 05.00 (finale)
]]>
Fri, 22 Sep 2017 12:04:57 UTC
<![CDATA[ LA VINCI RIENTRA A WUHAN - Otto le top ten in gara. Live da domenica ]]>
In gara ci sono ben otto top-ten: unice assenti l'ucraina Elina Svitolina e la statunitense Venus Williams, campionessa nell'edizione del 2015. La prima favorita del seeding è la numero uno Wta, la spagnola Garbine Muguruza che precede la rumena Simona Halep (n. 2 Wta), la ceca Karolina Pliskova (n. 4 Wta), la danese Caroline Wozniacki (n. 6 Wta), la britannica Johanna Konta (n. 7 Wta), la russa Svetlana Kuznetsova (n. 8 Wta), la slovacca Dominika Cibulkova (n. 9 Wta) e la kettone Jelena Ostapenko (n. 10 Wta). Le prime otto teste di serie entreranno in gara direttamente al secondo turno.
In tabellone anche la ceca Petra Kvitova, numero 13 del ranking mondiale ed undicesima testa di serie, campionessa in carica e vincitrice anche nel 2014. A Wuhan rientra nel circuito anche la statunitense Sloane Stephens, numero 17 Wta e 14esima testa di serie, trionfatrice agli ultimi Us Open.

SuperTennis, la tv della FIT, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo Wta Premier 5 di Wuhan. Questa la programmazione:
domenica 24 settembre - LIVE alle ore 09.00; differita alle ore 21.30
lunedì 25 settembre - LIVE alle ore 06.30, alle ore 08.30, alle ore 10.30, alle ore 12.00, alle ore 13.00 ed alle ore 14.30
martedì 26 settembre - LIVE alle ore 06.30, alle ore 08.30, alle ore 10.30, alle ore 12.00, alle ore 13.00 ed alle ore 14.30
mercoledì 27 settembre - LIVE alle ore 06.30, alle ore 08.30, alle ore 10.30, alle ore 12.30 ed alle ore 14.00
giovedì 28 settembre - LIVE alle ore 08.30, alle ore 10.30, alle ore 12.30 ed alle ore 14.30
venerdì 29 settembre - LIVE alle ore 11.30 ed alle ore 13.30 (semifinali)
sabato 30 settembre - LIVE alle ore 13.30 (finale)

----------------------

RISULTATI
"Dongfeng Motor Wuhan Open"
WTA Premier 5
Wuhan, Cina
24 - 30 settembre, 2017
$2.666.000 - cemento

SINGOLARE
Primo turno
Roberta Vinci (ITA) c. (q)

TABELLONE
]]>
Fri, 22 Sep 2017 09:12:45 UTC