<![CDATA[ News della Federazione Italiana Tennis ]]> Sun, 19 Apr 2015 11:11:11 UTC <![CDATA[ FED CUP: A BRINDISI ITALIA-USA 1-1 - Alle 11.30 Errani sfida Serena. Live RaiSport2 ]]> Sabato la prima giornata si è chiusa sull’uno pari. Nel primo singolare Serena Williams, regina del tennis mondiale, si è imposta per 76(5) 62 in un’ora e quaranta minuti di partita, su Camila Giorgi: nel secondo match Sara Errani ha sconfitto per 61 62 Lauren Davis in un’ora e dieci minuti di gioco.

Per questi play-off il capitano azzurro Corrado Barazzutti ha convocato Sara Errani (n.15 Wta), Flavia Pennetta (n.26 Wta), cresciuta proprio al club brindisino, Camila Giorgi (n.36 Wta) e Karin Knapp (n.55 Wta), reduci da Katowice, in Polonia, dove sono arrivate in finale rispettivamente in singolare e doppio. Il capitano statunitense Mary Joe Fernandez ha scelto invece di affidarsi a Serena Williams (n. 1 Wta), Alison Riske (n.45 Wta), Christina McHale (n.65 Wta) e Lauren Davis (n.57 Wta), chiamata in extremis a sostituire Venus Williams.

Questa è 14esima sfida tra le due Nazioni, che si ritrovano di fronte per la quinta volta nelle ultime sette edizioni della Fed Cup. La squadra americana è in vantaggio per 9-4 nel computo dei precedenti ma le azzurre hanno vinto proprio le ultime quattro sfide, a cominciare da quelle del 2009 e del 2010 che erano altrettante finali. Gli Stati Uniti, con ben 17 trofei (tra cui 7 di fila tra il 1976 ed il 1982), sono la nazione più vincente nella storia della Fed Cup ma hanno conquistato l'ultimo successo nel 2000.
L'Italia da parte sua ha conquistato tutti i suoi 4 trofei negli ultimi dieci anni (2006, 2009, 2011 e 2013): dal 2006 ad oggi le azzurre hanno anche raggiunto la finale nel 2007 e le semifinali nel 2011, nel 2012 e nel 2014. Nello stesso periodo solo in due occasioni sono state eliminate al primo turno del World Group: a Napoli contro la Spagna nel 2008, e a Genova lo scorso febbraio contro la Francia.

PROGRAMMA E RISULTATI

ITALIA-STATI UNITI 1-1

sabato
Serena Williams (USA) b. Camila Giorgi (ITA) 76(5) 62
Sara Errani b. Lauren Davis (USA) 61 62

domenica
diretta su RaiSport2; differita su SuperTennis
dalle 11.30
Sara Errani (ITA) c. Serena Williams (USA)
precedenti: 0-7
2014, Wta Roma (terra), finale
S.Williams b. Errani 63 60
2013, Roland Garros (terra), semifinale
S.Williams b. Errani 60 61
2013, Wta Madrid (terra), semifinale
S.Williams b. Errani 75 62
2012, Us Open (cemento), semifinale
S.Williams b. Errani 61 62
2009, Wta Dubai (cemento), 3° turno
S.Williams b. Errani 46 62 60
2009, Wta Sydney (cemento), 2° turno
S.Williams b. Errani 61 62
2008, Wta Roma (terra), 3° turno
S.Williams b. Errani 64 63

A seguire
Camila Giorgi (ITA) c. Lauren Davis (USA)
precedenti: 1-2
2013, Wta Quebec City (veloce indoor), 1° turno
Davis b. Giorgi 67(7) 63 62
2012, Itf Indian Harbour Beach (terra), 1° turno
Davis b. Giorgi 26 64 64
2012, Itf Dothan (terra), semifinale
Giorgi b. Davis 75 75

A seguire
Karin Knapp/Flavia Pennetta (ITA) c. Allison Riske/Christina McHale (USA)

La sfida tra Italia e Stati Uniti sarà trasmessa in diretta da RaiSport e in differita da SuperTennis. La tv della FIT offrirà in diretta le semifinali del World Group. Questa la programmazione:
sabato 18 aprile, RaiSport1 - LIVE dalle ore 13: play-off Italia c. Stati Uniti;
SuperTennis - LIVE dalle ore 12: semifinale Repubblica Ceca c. Francia;
SuperTennis - LIVE dalle ore 13: semifinale Russia c. Germania;
SuperTennis - differita dalle ore 20: play-off Italia c. Stati Uniti;
domenica 19 aprile, RaiSport2 - LIVE dalle ore 11.30: play-off Italia c. Stati Uniti;
SuperTennis - LIVE dalle ore 12: semifinale Russia c. Germania;
SuperTennis - differita dalle ore 17: semifinale Repubblica Ceca c. Francia;
SuperTennis . differita dalle ore 21: play-off Italia c. Stati Uniti
.

-----------------------------

I PRECEDENTI
ITALIA - STATI UNITI 4-9

2014, Cleveland (Usa), 1° turno World Group (quarti), H I
Italia b. Usa 3-1
Knapp (ITA) b. McHale (USA) 63 36 61
Giorgi (ITA) b. Keys (USA) 62 61
Knapp (ITA) b. Riske (USA) 63 75
Davis/Keys (USA) b. Burnett/Matteucci (ITA) 62 63

2013, Rimini (Ita), 1° turno World Group (quarti), C
Italia b. Usa 3-2
Errani (ITA) b. Hampton (USA) 62 61
Lepchenko (USA) b. Vinci (ITA) 26 64 75
Lepchenko (USA) b. Errani (ITA) 75 62
Vinci (USA) b. Hampton (USA) 62 46 61
Errani/Vinci (ITA) b. Huber/Lepchenko (USA) 62 62

2010, San Diego (Usa), Finale, H I
Italia b. Usa 3-1
Schiavone (ITA) b. Vandeweghe (USA) 64 62
Pennetta (ITA) b. Mattek-Sands (USA) 76(4) 62
Oudin (USA) b. Schiavone (ITA) 63 61
Pennetta (ITA) b. Vandeweghe (USA) 61 62

2009, Reggio Calabria (Ita), Finale, C
Italia b. Usa 4-0
Pennetta (ITA) b. Glatch (USA) 63 61
Schiavone (ITA) b. Oudin (USA) 76 (2) 62
Pennetta (ITA) b. Oudin (USA) 75 62
Errani/Vinci (ITA) b. Huber/King (USA) 46 63 11-9

2003, Washington (Usa), Quarti World Group, H
Usa b. Italia 5-0
Shaughnessy (USA) b. Schiavone (ITA) 63 64
Rubin (USA) b. Grande (ITA) 63 63
Rubin (USA) b. Schiavone (ITA) 57 64 60
Shaughnessy (USA) b. Grande (ITA) 63 75
Raymond/Stevenson (USA) b. Garbin/Serra-Zanetti (ITA) 61 62

1999, Ancona (Italia), Semifinali World Group, C
Usa b. Italia 4-1
V.Williams (USA) b. Grande (ITA) 62 63
Farina (ITA) b. Seles (USA) 64 46 64
V.Williams (USA) b. Farina (ITA) 61 61
S.Williams (USA) b Grande (ITA) 61 61
S.Williams/V.Williams (USA) b. Garbin/Serra-Zanetti (ITA) 62 62

1986, Praga (Repubblica Ceca), Quarti World Group, C
Usa b. Italia 2-1
Cecchini (ITA) b. Evert-Lloyd (USA) 36 64 63
Navratilova (USA) b. Reggi (ITA) 62 64
Navratilova/Shriver (USA) b. Garrone/Reggi (ITA) 63 61

1984, San Paolo (Brasile), Quarti World Group, C
Usa b. Italia 2-1
Horvat (USA) b. Cecchini (ITA) 63 75
Reggi (ITA) b. Garrison (USA) 62 75
Jordan/Smith (USA) b. Cecchini/Reggi (ITA) 63 61

1973, Bad Homburg (Rep. Federale Tedesca), 1° turno World Group, C
Usa b. Italia 3-0
Hogan (USA) b. Bassi (ITAQ) 64 60
Tuero (USA) b. Nasuelli (ITA) 62 61
Hogan/Walsh (USA) b. Bassi/Marzano (ITA) 63 36 62

1971, Perth (Australia), 1° turno World Group, G
Usa b. Italia 3-0
Walsh (USA) b. Porzio (ITA) 36 62 62
Hogan (USA) b. Nasuelli (ITA) 62 60
Hogan/Walsh (USA) b. Nasuelli/Porzio (ITA) 62 63

1969, Atene (Grecia), Quarti World Group, C
Usa b. Italia 3-0
Richey (USA) b. Riedl (ITA) 60 60
Heldman (USA) b. Pericoli (ITA) 61 62
Bartkowicz/Richey (USA) b. Bassi/Pericoli (ITA) 46 86 60

1965, Melbourne (Australia), Quarti World Group, G
Usa b. Italia 3-0
Moffitt (USA) b. Pericoli (ITA) 63 61
Graebner (USA) b. Gordigiani (ITA) 61 60
Graebner/Moffitt (USA) b. Gordigiani/Pericoli (ITA) 60 62

1963, Londra (Gran Bretagna), 1° turno World Group, G
Usa b. Italia 3-0
Hard (USA) b. Pericoli (ITA) 64 26 62
Moffitt (USA) b. Lazzarino (ITA) 68 61 62
Caldwell/Hard (SA) b. Lazzarino/Pericoli (ITA) 64 61
]]>
Sun, 19 Apr 2015 06:09:35 UTC
<![CDATA[ I SEGRETI DELLE RACCHETTE AZZURRE - Corde e tensioni alla Fed Cup ]]>
Sara Errani
“Sara usa una Babolat Pure Drive Plus e la fa incordare, a 4 nodi, con sintetico monofilamento Luxilon Alu Power alla tensione di 19/19,5 Kg. E’ molto attenta ed esigente: in particolare preferisce che le incordature vengano effettuate il giorno prima della partita, così la corda perde quel minimo di tensione iniziale e poi si stabilizza. Sara controlla che tutte le racchette che le vengono consegnate abbiano una tensione dinamica del piatto corde uguale, usando un apparecchietto elettronico che si chiama ERT. Applicato al piatto questo strumento deve fare segnare 32 punti, che è l’indice di deflessione che piace a lei, altrimenti l’incordatura non va bene”.

Camila Giorgi
“Camila Giorgi invece vuole le racchette incordate di fresco, subito prima del match. Per non perdere tensione. Lei gioca con una Babolat Pure Control e tira talmente forte che di controllo ha senz’altro bisogno. L’incordatura è un ibrido”reverse”, come quello di Federer, cioè con il budello (Babolat VS calibro 1,30) sulle corde verticali e sintetico Luxilon 4G sulle orizzontali. La tensione: 25/24 kg”.

Karin Knapp
“Anche Karin Knapp è molto attenta alla preparazione della sua Babolat AeroPro Drive Plus, il telaio che usa Rafa Nadal, nella versione “extralong”. L’incordatura è un sintetico monofilamento Babolat RPM Blast (la stessa corda che usa Fabio Fognini), calibro 1,25. Karin la fa tirare a 23/22 kg ma chiede che sia montata con una tecnica particolare che si chiama ATW (acronimo di Around The World) e che prevede solo due nodi”.

Flavia Pennetta
“La racchetta di Flavia Pennetta è una Wilson Blade 98 16x19 ed è una delle più pesanti del circuito: Incordata supera i 350 grammi. Flavia utilizza anche lei un’incordatura ibrida “reverse”: budello Babolat VS sulle verticali e Luxilon Alu Power sulle orizzontali. La tensione: 24/23 kg”.
]]>
Thu, 16 Apr 2015 15:51:53 UTC
<![CDATA[ FED CUP: SF LIVE SU SUPERTENNIS - Rep. Ceca-Francia 2-0, Russia-Germania 2-0 ]]> trasmesse in diretta ed in esclusiva da “SuperTennis”) nella prima giornata a Ostrava Safarova e Kvitova hanno rifilato un tremendo uno-due alla Francia mentre a Sochi le padrone di casa, orfane di Maria Sharapova, hanno riscoperto una Kuznetsova in versione extra-lusso ed una Pavlyuchenkova capace di annullare un match-point alla Lisicki nel secondo set (undicesimo gioco) prima di andare a vincere al terzo, mettendo seriamente nei guai la Germania che aveva scelto di lasciare in panchina Petkovic e Kerber.

LE SQUADRE SEMIFINALISTE:

REPUBBLICA CECA - Con otto trofei (1975, 1983, 1984, 1985, 1988, 2011, 2012 e 2014) è la nazione più vincente in Fed Cup dopo gli Stati Uniti. I primi cinque successi sono stati ottenuti sotto la bandiera della Cecoslovacchia: dal 1994 la squadra partecipa come Repubblica Ceca. Kvitova & Co, campionesse in carica, giocano la settima semifinale consecutiva e puntano a raggiungere la quarta finale in cinque anni. Al primo turno hanno liquidato per 4-0 in trasferta a Quebec City il Canada orfano di Eugenie Bouchard.
Convocate: Petra Kvitova (n. 4 Wta), Karolina Pliskova (n. 12 Wta), Lucie Safarova (n. 13 Wta), Barbora Zahlavova Strycova (n. 23 Wta); capitano Petr Pala.

FRANCIA - La squadra che lo scorso febbraio a Genova ha eliminato l’Italia, torna in semifinale per la prima volta dal 2007. Proprio nella sfida contro le azzurre il team francese è diventato la settima squadra nella storia del World Group capace di rimontare uno svantaggio di 0-2. La Francia, una delle quattro nazioni ad aver preso parte a tutte le edizioni della manifestazione, ha vinto la Fed Cup nel 1997 e nel 2003 ed ha raggiunto altre due finali, nel 2004 e nel 2005.
Convocate: Alize Cornet (n. 28 Wta), Caroline Garcia (n. 29 Wta), Kristina Mladenovic (n. 58 Wta), Pauline Parmentier (n. 89 Wta); capitano Amelie Mauresmo.

E la sesta sfida tra i due Paesi: nel bilancio dei confronti diretti la Francia conduce per 3-2 ed ha vinto gli ultimi tre incontri, l’ultimo delle quali si è disputato nel 2006 quando le transalpine si imposero per 3-2 in un match valido per i play-off.

RUSSIA - Vanta quattro trofei nel proprio palmares (2004, 2005, 2007 e 2008) ed ha disputato altre sei finali: dal 1968 al 1991 ha partecipato alla Fed Cup come URSS e nel 1992 come CIS.
Le padrone di casa sono in semifinale grazie al successo per 4-0 di Cracovia sulla Polonia con Maria Sharapova, tornata dopo tre anni a vestire la maglia della nazionale ma assente dell'ultim'ora a Sochi per un problema alla gamba, vincitrice in entrambi i suoi singolari.
Convocate: Svetlana Kuznetsova (n. 24 Wta), Anastasia Pavlyuchenkova (n. 38 Wta), Elena Vesnina (n. 71 Wta), Vera Zvonareva (n. 137 Wta); capitano Anastasia Myskina.

GERMANIA - La squadra tedesca da parte sua ha trionfato due volte in Fed Cup (1987 e 1992): fino al 1990 ha partecipato alla manifestazione come Repubblica Federale Tedesca. Al primo turno si è imposta a Stoccarda per 4-1 sull’Australia.
Convocate: Andrea Petkovic (n. 11 Wta), Angelique Kerber (n. 14 Wta), Sabine Lisicki (n. 19 Wta), Julia Goerges (n. 83 Wta); capitano Barbara Rittner.

E' il quinto confronto tra i due Paesi: la Russia è in vantaggio per 3-1 nel bilancio dei precedenti ma la Germania si è aggiudicata per 3-2 l’ultima sfida disputata nel primo turno del World Group del 2002.

“SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva le semifinali del World Group della Fed Cup ed in differita la sfida play-off di Brindisi tra Italia e Stati Uniti. Questa la programmazione:
sabato 18 aprile - LIVE dalle ore 12: semifinale Repubblica Ceca c. Francia;
LIVE dalle ore 13: semifinale Russia c. Germania;
differita dalle ore 20: play-off Italia c. Stati Uniti;
domenica 19 aprile - LIVE dalle ore 12: semifinale Russia c. Germania;
differita dalle ore 17: semifinale Repubblica Ceca c. Francia;
differita dalle ore 21: play-off Italia c. Stati Uniti
.
-----------------------

FED CUP - SEMIFINALI

REPUBBLICA CECA - FRANCIA 2-0
“Cez Arena, Ostrava (Repubblica Ceca), veloce indoor
sabato
Lucie Safarova (CZE) b. Caroline Garcia (FRA) 46 76(1) 61
Petra Kvitova (CZE) b. Kristina Mladenovic (FRA) 63 64
domenica
Petra Kvitova (CZE) c. Caroline Garcia (FRA)
Lucie Safarova (CZE) c. Kristina Mladenovic (FRA)
Karolina Pliskova/Barbora Strycova (CZE) c. Alize Cornet/Pauline Parmentier (FRA)

RUSSIA - GERMANIA 2-0
“Adler Arena”, Sochi (Russia), terra rossa indoor
sabato
Svetlana Kuznetsova (RUS) b. Julia Goerges (GER) 64 64
Anastasia Pavlyuchenkova (RUS) b. Sabine Lisicki (GER) 46 76(4) 63
domenica
Svetlana Kuznetsova (RUS) c. Andrea Petkovic (GER)
Anastasia Pavlyuchenkova (RUS) c. Julia Goerges (GER)
Elena Vesnina/Vera Zvonareva (RUS) c. Angelique Kerber/Andrea Petkovic (GER)

--------------------------

FED CUP - PLAY OFF

Oltre al match di Brindisi tra Italia e Stati Uniti (1-1) ecco le altre sfide play-off (da segnalare che a Zielona Gòra, in Polonia, Martina Hingis, schierata sabato a sorpresa in singolare, ha perso per 64 60 con Aga Radwanska):

Olanda - Australia 1-1
Polonia - Svizzera 1-1
Canada - Romania 1-1

-------------------------- ]]> Sun, 19 Apr 2015 06:00:49 UTC <![CDATA[ ATP MASTERS 1000 MONTE-CARLO - Domenica finale Berdych-Djokovic, out Nadal ]]> Quella di domenica per Nole sarà la 75esima finale della carriera (51 i trofei già messi in bacheca), la quinta in questa stagione: il serbo ha vinto quelle di Melbourne, Indian Wells e Miami mentre ha perso quella di Dubai (contro Roger Federer). Per il 27enne di Belgrado sarà anche la 33esima finale in un "1000" con l'obiettivo, tra l'altro, di vincere il quarto Masters 1000 di fila - dopo Parigi-Bercy 2014, Indian Wells e Miami 2015 - eguagliando il Nadal versione 2013. Se vincesse Monte-Carlo il serbo diventerebbe anche il primo giocatore capace di aggiudicarsi i primi tre "1000" dell'anno.

Per ottenere tutti questi primati Djokovic deve però battere in finale Tomas Berdych, che domenica giocherà la sua prima finale nel Principato. In semifinale il ceco, sesto favorito del seeding, ha liquidato per 61 64, in un'ora ed otto minuti di gioco, il francese Gael Monfils, 14esima testa di serie. Match senza storia con il transalpino arrivato stanco al penultimo atto del torneo dopo una settimana davvero intensa: per Gael è stata la sesta sconfitta in sette sfide con il ceco. Per il 29enne di Vallaske Mezirici la terza volta quindi è stata quella buona: alla sua terza semifinale monegasca dopo quelle del 2007 (fermato da Nadal) e del 2012 (stoppato da Djokovic) è riuscito finalmente a raggiungere la finale. Per Berdych quella di domenica sarà la 27esima finale in carriera (10 i titoli vinti), la terza in questa stagione dopo quelle di Rotterdam e Doha. in entrambe le occasioni è stato sconfitto: in Olanda da Wawrinka ed in Qatar da Ferrer.
Nel bilancio dei confronti diretti Djokovic conduce per 18 a 2 su Berdych ed ha vinto tutte le ultime cinque sfide, concedendo un set soltanto (quest'anno in semifinale a Dubai): l'ultimo successo di Tomas risale ai quarti degli Internazionali BNL d'Italia del 2013 quando recuperò per i capelli un match già perso. Si giocava sulla terra ....


]]>
Sat, 18 Apr 2015 15:26:21 UTC
<![CDATA[ INTERNAZIONALI BNL D'ITALIA - Pre-qualificazioni: quasi 6.000 gli iscritti ]]> Per gareggiare basta avere la tessera FIT e possono iscriversi anche i non classificati.


A differenza della passata stagione le date dei tornei sono diversificate nelle varie zone d’Italia e gli appuntamenti sono più numerosi. E’ possibile partecipare anche a più tornei e per ogni partita vinta i giocatori avranno un bonus ai fini delle classifiche nazionali di 15 punti (fino ad un massimo di 45).

A tutti i partecipanti verrà regalato un biglietto per gli Internazionali BNL d’Italia, come negli anni precedenti per le giornate di sabato 9, domenica 10 o lunedì 11 maggio.

L’iniziativa, adottata anche dall’USTA (la federtennis statunitense), che ogni anno lancia tra aprile e giugno dei tornei di pre-qualificazione allo Slam americano aperti a tutti i tesserati senza vincolo di livello o classifica, ha riscosso negli anni un grandissimo successo con un numero di iscrizioni sempre in crescendo. Nel 2014 sono stati oltre 3.000 i partecipanti ai tornei open BNL di pre-qualificazioni per gli Internazionali BNL d’Italia, mentre quest’anno sono quasi 6.000 (raddoppiati rispetto alla passata stagione).

I vincitori dei tornei si guadagnano il diritto di partecipare alle pre-qualificazioni in programma al Foro Italico dal 4 all’8 maggio. Inoltre sono stati invitati dal Settore Tecnico Nazionale 8 giocatori e 8 giocatrici. Ai due vincitori del torneo maschile andranno altrettante wild card per il tabellone principale degli Internazionali BNl d’Italia. Le altre due wild card a disposizione andranno a Simone Bolelli e Paolo Lorenzi. Le pre-qualificazioni assegneranno altre quattro wild card per le qualificazioni in calendario sabato 9 e domenica 10 maggio: due andranno a chi ha perso in semifinale, mentre le altre due saranno assegnate ai vincenti delle due sfide tra i quattro giocatori sconfitti nei quarti.
La vincitrice del torneo femminile di pre-qualificazione entrerà direttamente nel tabellone principale, mentre la altre due wild card per il main draw saranno assegnate a Karin Knapp e Francesca Schiavone. Il torneo femminile assegnerà quattro wild card per le qualificazioni: una alla giocatrice battuta in finale, due alle giocatrici sconfitte in semifinale. L’ultima se la giocheranno le quattro giocatrice eliminate nei quarti.

Questo l’elenco degli 8 giocatori e le 8 giocatrici invitati dal Settore Tecnico più la riserva:

UOMINI
Luca Vanni (1985, n.119 Atp)
Marco Cecchinato (1991, n.149 Atp)
Matteo Donati (1995, n.247)
Federico Gaio (1992, 279)
Gianluigi Quinzi (1996, n.334 Atp)
Stefano Napolitano (1995, n.415 Atp)
Gianluca Mager (1994, n.435 Atp)
Edoardo Eremin (1993, n.696 Atp)
Salvatore Caruso (1992, n.413 Atp) RISERVA

DONNE
Gioia Barbieri (1991, n.212 Wta)
Martina Caregaro (1992, n.344 Wta)
Jasmine Paolini (1996, n.353)
Alice Matteucci (1995, n.436)
Georgia Brescia (1996, n.469)
Martina Trevisan (1993, n.538)
Cristiana Ferrando (1995, n.586)
Nastassja Burnett (1992, PR)
Valeria Prosperi (1995, n.539) RISERVA


CALENDARIO OPEN BNL 2015 E NUMERI ISCRITTI

VINCITORI OPEN BNL 2015 CONCLUSI

Nel dettaglio i tabelloni:

TABELLONI MATCH BALL FIRENZE

TABELLONI MONVISO SPORTING CLUB TORINO

TABELLONI CT BARI

TABELLONI TC GENOVA

TABELLONI VALLETTA CAMBIASO

TABELLONI SC COSENZA

TABELLONI CT GIOIA 1974

TABELLONI MONTEKATIRA

TABELLONI SPORTING CLUB BRIANO

TABELLONI TC PADOVA

TABELLONI CT TRENTO

TABELLONI CIRCOLO STAMPA SPORTING TORINO

TABELLONI CIRCOLO TENNIS PESCARA

TABELLONI COOPESARO TENNIS

TABELLONI STANKSPORT HAPPY FITNESS

TABELLONI GRUPPO TENNIS GENERALE ROSSI

TABELLONI QUANTA SPORT VILLAGE

TABELLONI ASD OLIO E SAPORI

TABELLONI TENNIS SIRO

TABELLONI LA MERIDIANA MODENA

TABELLONI CIRCOLO TENNIS USSA

TABELLONI TENNIS CLUB MORUZZO

Tutti i tabelloni sono consultabili nel Portale Unico delle competizioni del sito: basta cercare in “tornei in corso” e scrivere BNL nella descrizione del nome della manifestazione. ]]> Wed, 15 Apr 2015 13:20:22 UTC