stampa | chiudi

26

mar 19
MIAMI: CECCHINATO CEDE A GOFFIN
Fognini si ferma al 3°T: passa Bautista Agut
Fabio Fognini
Marco Cecchinato è uscito di scena nella notte italiana al terzo turno del "Miami Open", secondo Atp Masters 1000 del 2019, dotato di un montepremi di 8.359.455 dollari, che si disputa da quest’anno sui campi in cemento dell’Hard Rock Stadium (la “casa” dei Miami Dolphins di football NFL), in Florida. Il 26enne palermitano, numero 16 del ranking mondiale e 14esima testa di serie, ha ceduto per 64 64, in un'ora e nove minuti di partita, al belga David Goffin, numero 20 Atp e 18 del seeding. Per il 28enne di Rocourt si è trattato del terzo successo in quattro sfide. Prestazione sotto tono di Cecchinato, molto falloso soprattutto con il diritto: l'azzurro si è trovato sotto di due break sia nel primo che nel secondo set, in entrambi ne ha recuperato uno ma non è bastato. Per il siciliano era l'esordio nel torneo visto che dopo il "bye" al primo turno in quanto testa di serie, nel secondo non era nemmeno sceso in campo per il forfait del bosniaco Dzumhur, messo ko da un problema alla schiena.

Sempre per il terzo turno, domenica ben 32 errori erano costati l'eliminazione a Fabio Fognini. Il 31enne di Arma di Taggia, numero 17 del ranking mondiale e 15esima testa di serie, è stato infatti battuto per 64 64, in un'ora e 24 minuti di gioco, dallo spagnolo Roberto Bautista Agut, numero 25 Atp e 22esima testa di serie. Peccato visto che per il 30enne di Castellon de la Plana è stato solo il terzo successo in dieci confronti con il ligure. E peccato anche perché Fabio le sue occasioni le ha avute, ma è sembrato mancare un po' di convinzione. Nel primo set lo spagnolo è scattato avanti 3-0 grazie ad un break al secondo gioco, ha difeso il vantaggio fino al 5-2 ma nel nono gioco Fognini ha messo a segno il contro-break, salvo poi cedere a zero il servizio nel game successivo, ed anche il primo parziale. Nella seconda frazione il ligure ha brekkato Bautista Agut nel primo gioco ma ha restituito immediatamente il contro-break. Lo spagnolo ha ceduto nuovamente la battuta nel quinto gioco ma stavolta Fabio, dopo aver annullato una palla per il contro-break (concessa con un doppio fallo), ha difeso il vantaggio allungando sul 4-2. Dal 30 pari del settimo game, però, Fognini è praticamente uscito dal match: lo spagnolo si è aggiudicato 14 degli ultimi 16 punti, gli ultimi quattro giochi ed il match.
-----------------------

RISULTATI
"Miami Open"
ATP World Tour Masters 1000
Miami (Florida), Stati Uniti
21 - 31 marzo, 2019
$8.359.455 - cemento

SINGOLARE
Primo turno
(15) Fabio Fognini (ITA) bye
Ilya Ivashka (BLR) b. Thomas Fabbiano (ITA) 63 16 62
(q) Lorenzo Sonego (ITA) b. Martin Klizan (SVK) 64 63
Hubert Hurkacz (POL) b. Matteo Berrettini (ITA) 64 63
(14) Marco Cecchinato (ITA) bye

Secondo turno
(15) Fabio Fognini (ITA) b. Guido Andreozzi (ARG) 57 64 64
(7) John Isner (USA) b. (q) Lorenzo Sonego (ITA) 76(2) 76(7)
(14) Marco Cecchinato (ITA) b. Damir Dzumhur (BIH) rit.

Terzo turno
(22) Roberto Bautista Agut (ESP) b. (15) Fabio Fognini (ITA) 64 64
(18) David Goffin (BEL) b. (14) Marco Cecchinato (ITA) 64 64

DOPPIO
Primo turno
(1) Lukasz Kubot/Marcelo Melo (POL/BRA) b. Marco Cecchinato/Andres Molteni (ITA/ARG) 62 62

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(1) Radu Albot (MDA) b. Gianluigi Quinzi (ITA) 76(5) 60
(2) Felix Auger-Aliassime (CAN) b. Luca Vanni (ITA) 46 64 61
(17) Paolo Lorenzi (ITA) b. Ruben Bemelmans (BEL) 75 36 76(5)
(18) Lorenzo Sonego (ITA) b. Ramkumar Ramanathan (IND) 64 61

Turno di qualificazione
(2) Felix Auger-Aliassime (CAN) b. (17) Paolo Lorenzi (ITA) 76(1) 62
(18) Lorenzo Sonego (ITA) b. (4) Mackenzie McDonald (USA) 75 64

SINGOLARE MASCHILE