Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?
... a proposito di tennis

 

RSS

La parola ai tesserati

Se sei un tesserato FIT puoi iscriverti al Blog e pubblicare un tuo post, se la tessera è di tipo atleta e ti iscrivi alla newsletter riceverai via e-mail la TUA classifica.

CERCA IN TRIBUNA APERTA

CERCA
 
Domenica, 4 Febbraio 2018 alle 08:42

INGRESSO IN CAMPO AVVERSARIO PER VERIFICA SEGNO

di Luca Ricciuti
È ancora obbligarorio chiedere il permesso all'avversario per poter entrare dalla sua parte di campo a seguito di verifica di segno in campi in terra rossa?
>
labels:

commenti

13

  COMUNQUE RESTA IL FATTO CHE IL GIOCATORE CHE HA EFFETTUATO LA CHIAMATA, SE SCORRETTO, POTREBBE FAR VEDERE UN ALTRO SEGNO, MAGARI NETTAMENTE FUORI E QUINDI RENDERE INUTILE IL CONTROLLO DEL SEGNO.
DETTO CIO' FIDIAMOCI DELL'AVVERSARIO...TANTO CON I MEZZUCCI NON SI VA DA NESSUNA PARTE...
BUON TENNIS A TUTTI.

di ALE67 (Mercoledì, 4 Aprile 2018 18:28)

12

  Se non si trova il segno, rimane valida la chiamata iniziale del giocatore dal suo lato del campo ma, il GA in questo caso, deve accertarsi della correttezza delle chiamate da parte di quel giocatore oppure mettere un arbitro di sedia; di mettere un arbitro di sedia lo può chiedere anche un giocatore. La regola di quando non si trova il segno è scritta nelle regole federali. Saluti

di swimmerss (Mercoledì, 28 Febbraio 2018 08:56)

11

  E' una delle regole non scritte

di Nico70 (Martedì, 27 Febbraio 2018 14:11)

10

  naturalmente se non si trova il segno il punto è buono........

di AGO (Mercoledì, 21 Febbraio 2018 18:24)

9

  Regola 6 del CASA.Conseguenza di una chiamata.
Solo sulla terra battuta i giocatori possono verificare il segno lasciato sul terreno
dalla palla chiamata.

di Bennj (Martedì, 13 Febbraio 2018 16:41)

8

  Ciao Pallonetto, come scritto nel commento 2) il regolamento non è cambiato rispetto a quando esercitavo le funzioni di GA, è stato solo aggiornato il CASA aggiungendo per iscritto che, in caso di dubbio del segno tracciato dall'avversario, il giocatore può chiedere di vedere il segno e può andare dall'altra parte del campo senza la necessità di chiedere alcuna autorizzazione. Sono contento di questo chiarimento, potrà tornare utile a molti che leggono questo blog. Cordialissimi saluti.

di swimmer (Mercoledì, 7 Febbraio 2018 14:27)

7

  Ciao swimmer,
a conferma di quanto scritto, il Vademecum del GA dice: "se un giocatore non è sicuro della chiamata dell'avversario, può chiedergli di mostrargli il segno. Il giocatore può andare di là della rete per guardare il segno".

di pallonetto (Mercoledì, 7 Febbraio 2018 10:19)

6

  Ciao swimmer, non sta scritto nelle carte federali e più precisamente nel CASA che vi è il diritto di attraversare la rete per verifica del segno.
E' una libera interpretazione del nostro comunque bravissimo esperto.
Probabilmente le norme dell'ITF lo prevedono ma fin quando la FIT non lo ha formalizzato introducendo questo diritto nel CASA da noi non è applicabile.
Il mio commento 3 contiene nella fattispecie la norma di riferimento.
Cordiali saluti.

di pallonetto (Martedì, 6 Febbraio 2018 23:49)

5

  Ciao Pallonetto, a parte quanto chiarito dal Sig. Motta, con il quale concordo perfettamente, se leggi il chiarimento arbitrale pubblicato su Supertennis Magazine n° 3 del 11.02.2015, riferito specificatamente al caso in oggetto, l'esperto specifica che in questo caso il giocatore può passare dall'altra parte del campo a controllare il segno, ed è un suo diritto e non deve chiedere nessuna autorizzazione (almeno fino al 31.12.2016 era cosi). . L'esperto ha vovuto chiarire questo concetto proprio perchè il CASA non era chiaro in proposito. Cordiali saluti.

di swimmer (Martedì, 6 Febbraio 2018 19:27)

4

  Il CASA non prevede ne il diritto ad andare ne l'impedimento a non andare, quando non è presente l'arbitro di sedia è possibile andare, chiedere è solo un fatto di educazione

http://www.supertennis.tv/archivio-news/888-cambiare-campo-e-controllare-il-segno-quando-si-pu%C3%B2.html

di Alessandro Motta (Martedì, 6 Febbraio 2018 16:25)

3

  Il CASA non ha mai previsto il DIRITTO di passare dall'altra parte, ma prevede che "ciascun giocatore può aiutare l'altro a fare le chiamate se questo lo richiede".
Al regolamento del CASA è stata aggiunta recentemente una casistica che aiuta il GA nella soluziona di alcune situazioni particolari.

di pallonetto (Martedì, 6 Febbraio 2018 09:07)

2

  Questo era il regolamento fino al 31.12.2016: CHIAMATA OUT SU CAMPO IN TERRA GIOCO SENZA ARBITRO. QUANDO UN GIOCATORE CHIAMA OUT UNA PALLA IN UN CAMPO IN TERRA E SI GIOCA SENZA ARBITRO L’AVVERSARIO HA IL DIRITTO DI PASSARE DALL’ALTRA PARTE PER CONTROLLARE IL SEGNO TRACCIATO DALL’AVVERSARIO ED EVENTUALMENTE MOSTRARE QUELLO CHE SECONDO LUI E’ IL SEGNO LASCIATO DAL SUO COLPO; IN CASO DI CONTESTAZIONE SI CHIAMA IL G.A.; IN CASO CHE NEANCHE IL G.A. POSSA STABILIRE CON CERTEZZA, SECONDO LA DINAMICA DEL GIOCO, IL GIUSTO SEGNO PREVARRA’ IL SEGNO DEL CHIAMANTE. (Leggi Supertennis MAGAZINE n° 3 del 11 FEBBRAIO 2015). Adesso non so' se il regolamento è cambiato (dal 1° gennaio 2017 ho smesso di aggiornarmi) . Qual è la regola adesso, un giocatore può passare dall'altra parte come prima fino al 31.12.2016 oppure è cambiata?

di swimmer (Lunedì, 5 Febbraio 2018 13:47)

1

  Non è obbligatorio ma è facoltà di un giocatore chiedere cortesemente all'avversario, senza precipitarsi di corsa, la verifica del segno nel suo lato di campo.
E' anche facoltà dell'avversario non aderire alla richiesta ma non sarebbe persona sportiva anche perché pilastro del CASA è concedere il beneficio del dubbio a favore dell'avversario.

di pallonetto (Lunedì, 5 Febbraio 2018 10:13)

* inserisci il tuo commento
* nickname
e-mail
* codice di controllo (contro lo spam)
Inserisci il codice di controllo visualizzato sopra.
(caratteri sensibili alle maiuscole/minuscole)
CAPTCHA Image
* campi obbligatori
INVIA
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy