Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?
... a proposito di tennis

 

RSS

La parola ai tesserati

Se sei un tesserato FIT puoi iscriverti al Blog e pubblicare un tuo post, se la tessera è di tipo atleta e ti iscrivi alla newsletter riceverai via e-mail la TUA classifica.

CERCA IN TRIBUNA APERTA

CERCA
 
Lunedì, 31 Luglio 2017 alle 19:56

EPICONDILITE CRONICA

di Domenico Naso
Salve a tutti, ho 52 anni, ho ripreso a giocare nel mese di Settembre 2016, e dopo due mesi sn stato costretto ad interrompere a causa dei dolori al gomito. Diagnosticata l'epicondilite inizio il calvario della terapia, dalle creme antinfiammatorie alle manipolazioni, onde d'urto, laser di ogni tipo, diatermia, crioterapia, magnetoterapia, e chi più ne ha ne metta. Il tutto con l'assistenza, di ben 4 ortopedici e 4 fisioterapisti. Siamo al mese di Giugno 2017 e dopo aver acquistato racchetta prokennex con multifilo, usato idoneo tutore, provo a giocare ma non c'è nulla da fare. A questo punto decido per le infiltrazioni di cortisone. Riprovo nel mese di Luglio ma anche stavolta il risultato è stato negativo. Nel mese di Aprile avevo fatto una risonanza magnetica che aveva confermato la diagnosi. Pochi giorni fa mi trovavo in vacanza sul Lago di Garda e decido di farmi una ulteriore visita ortopedica. Finalmente un dottore che pazientemente analizza il CD della risonanza (non l'aveva fatto nessuno...boh 😱) , e scova un altro problema, spesso causa dei dolori epicondilari: infiammazione della membrana sinoviale omero/radiale. Mi ha trattato immediatamente con una infiltrazione intrarticolare e Fra due mesi vi farò sapere che fine ho fatto. Spero che la mia testimonianza sia stata utile.
>
labels:

commenti

12

  Aggiornamento :
ho fatto le due infiltrazioni di PRP, un po' di esercizi di streching e di rinforzo per un mese e finalmente sono riuscito a giocare. Chiaramente non devo strafare, con i fastidi/dolorini bisogna conviverci comunque, ma la bestia e' stata sconfitta :)

di Domenico Naso (Domenica, 3 Dicembre 2017 10:25)

11

  Ciao, anch'io avevo epicondilite con calcificazioni.
Ho fatto tutto il tuo percorso di trattamenti, infiltrazioni e laser.
Ho risolto il problema grazie ad una gomitiera consigliata da un mio amico. Sono 10 anni che gioco ininterrottamente senza più alcun dolore. Usatela e non sprecate denaro a cure.

di battista (Lunedì, 23 Ottobre 2017 15:30)

10

  Caro Domenico, sicuro che il tuo problema non dipenda dall'impugnatura ?
Come fai il rovescio ? a una mano o due mani ? Ho il sospetto che lo fai a una mano, non è che magari non la giri bene ?

Ora ovviamente devi fare le cure che servono, ma una volta guarito (ti auguro presto) non ti conviene farti vedere da un maestro una volta smarcati i problemi di racchetta e corde?

Nessuna presunzione da parte mia, magari sei fortissimo. So solo che se ci sono patologie al gomito senza essere professionisti, c'e' sempre una causa scatenante e molto spesso e' da ricercare nella nostra tecnica.
Te lo dico con la massima umilta' per esperienza diretta e indiretta.

di Marco Dede' (Giovedì, 28 Settembre 2017 15:10)

9

  Ciao a tutti visto l'insuccesso della varie terapie ho imparato a giocare con l'altro braccio (il sinistro)!!!!!!

di marco (Giovedì, 28 Settembre 2017 12:16)

8

  Aggiornamento :
Ho provato a giocare in questi giorni, ma non c'e' nulla da fare....Ho rifatto la Risonanza e la BESTIA e' ancora qui. Sono stato dall'ortopedico ed a questo punto le strade sono due...infiltrazioni di PRP una ogni 20 giorni max 3 e riprovare a giocare tra 4 mesi (probabilita' di successo 50%) oppure Intervento chirurgico in artroscopia (successo al 80%) e riprovare a giocare tra 6 mesi dopo adeguata fisioterapia.
Nella peggiore delle ipotesi devo fare entrambe le cose...o in ultima analisi non faccio nulla e APPENDO LA RACCHETTA AL CHIODO.
Saluti a tutti.

di Domenico Naso (Venerdì, 15 Settembre 2017 09:39)

7

  Suggerisco l'utilizzo di una serie di gomitiere più o meno bloccanti a seconda della fase in cui si trova l'eritro o epicondilite. Quando arriva si deve avere pazienza. Fare cure fisioterapiche e continuare a giocare con protezione (gomitiera bloccante). Io ho addirittura giocato a due mani per ridurre la tensione nel momento post acuto della ripresa. E' chiaro che la competizione occorre dimenticarla sino a quando non si è guariti. Continuare ad usare la gomitiera anche dopo la guarigione (meno bloccate).

di Marcello De michelis (Martedì, 5 Settembre 2017 13:01)

6

  Ciao, anch'io avevo epicondilite con calcificazioni molto resistenti.
Ho fatto tutto il tuo percorso di trattamenti e come ultima cosa ho fatto mesoterapia (multipla infiltrazione di forte antinfiammatorio).
Non so se è stata l'infiltrazione o l'insieme di tutto ma ho risolto (dopo 9 mesi di inattività..).
Naturalmente ho cambiato racchetta passando da una rigidità 67 a una 62 ed abbassando la tensione di un paio di kg.
Ho ripreso da un paio di mesi e toccando ferro non ho più dolore.
In bocca al lupo.

di Lorenzo Castellini (Lunedì, 28 Agosto 2017 10:12)

5

  Dopo una via Crucis di due anni e tre ortopedici consultati (di cui uno molto famoso...è l'ortopedico degli Internazionali BNL) nell'ottobre 2015 sono stato operato di epicondilite cronica a chirurgia della mano Ospedale di Borgo Roma (Verona): intervento riuscito (pulizia tendini + riossigenazione arterie) e dopo circa 5/6 mesi sono ritornato alle competizioni (4a cat.) con il 90% delle potenzialità del mio gomito recuperato e pressoché assenza di dolore; chiaramente non devo strafare, ma con 2/3 ore alla settimana di tennis non ho problemi; occhio anche a correggere l'impostazione del rovescio: la cattiva tecnica incide sul problema epicondilite; un saluto

di Angelino (Venerdì, 25 Agosto 2017 15:09)

4

  Ciao Domenico,
anche io soffro del tuo stesso problema da circa un anno , ho quasi 50 anni e ho fatto il tuo stesso percorso di cure senza ottenere risultati . Purtroppo il dolore al gomito e una vera e propria maledizione che ti destabilizza sia fisicamente che mentalmente !!! Le soluzioni non sono molte una di queste e quella di fermarsi e fare ripetutamente esercizi e allungamenti in modo di diminuire il più possibile la rigidità dei tendini.
Un'altra soluzione l'ho scoperta per caso parlando del mio problema con un maestro il quale mi ha spiegato che impugnavo la racchetta con troppa forza determinando rigidita ai tendini.
Premetto che io avevo solo male quando servivo e non per gli altri colpi quindi impugnando a martello con tre dita ossia pollice indice e medio ed escludendo le altre due mignolo e anulare , posso dire di avere risolto il problema giocando continuando a migliorare senza smettere.
Siccome non tutti i dolori al gomito sono uguali , nel mio caso specifico era interessata la parte sotto del gomito epitrocleo e nervo ulnare non quella sopra cioe epicondilo, quindi non e detto che per te sia la soluzione giusta impugnare con tre dita.
Altro non so che dire le soluzioni per questi tipi di male sono poche o addirittura inesistenti ..
Spero che il mio consiglio possa servirti
ciao e fammi sapere

di giampi68 (Lunedì, 21 Agosto 2017 14:13)

3

  Ciao ho avuto anch'io la tua stessa epicondilite.
Ho fatto di tutto ma nulla è servito.
Non riuscivo a tenere un bicchiere d'acqua in mano .Dopo l'ennesima risonanza , ho preteso che mi fosse fatta anche al braccio sano.Quando ho visto che non c'era benchè la minima differenza , il dolore dopo quasi 2 anni di calvario, è scomparso al 90% in 2-3 settimane e da allora sebbene presente la "sensazione", non mi limita più.
Ho capito 1 cosa:
1) l'epicondilite è legata alla "testa" non so come ma sono convinto
2) funziona lo stretching alle dita della mano e il polso
3) le cure sono soldi spesi a vuoto il più delle volte specialmente a livello diagnostico dove non si trova mai nulla
4) può venire a causa del mouse del pc o del portatile(eccesso di lavoro o errata posizione)
5) va via quando vuole lei

Spero di esserti stato utile

Luca

di Luca (Venerdì, 18 Agosto 2017 17:29)

2

  Sono nelle tue identiche condizioni con medesimo calvario; ho due anni in meno.
Sono assolutamente interessato, fammi sapere. A stento riesco a giocare con mio figlio (nove anni) con le palle green....

di Paco67 (Lunedì, 14 Agosto 2017 12:20)

1

  Ho risolto con poche sedute dal chiropratico. Consiglio.

di 63622A (Domenica, 13 Agosto 2017 22:34)

* inserisci il tuo commento
* nickname
e-mail
* codice di controllo (contro lo spam)
Inserisci il codice di controllo visualizzato sopra.
(caratteri sensibili alle maiuscole/minuscole)
CAPTCHA Image
* campi obbligatori
INVIA
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy