Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?
... a proposito di tennis

 

RSS

La parola ai tesserati

Se sei un tesserato FIT puoi iscriverti al Blog e pubblicare un tuo post, se la tessera è di tipo atleta e ti iscrivi alla newsletter riceverai via e-mail la TUA classifica.

CERCA IN TRIBUNA APERTA

CERCA
 
Mercoledì, 15 Agosto 2012 alle 17:54

QUALE CLASSIFICA?

di Marcellino Ferrajolo
Vivo in Romania e vengo solo 40gg in Italia. Lo scorso anno ho iniziato come U14 4N.C e sono diventato 4.2. Quest'anno (nei 50gg ho fatto 45 vittorie, 8 sconfitte da U16 e sono virtualmente 3.5. Il dubbio è questo: dato che torno in Romania fino a prossimo giugno mi conviene restare 3.5 oppure fare 5 ritiri e scendere 4.1? In questo caso potrei fare e vincere i tornei di 4° oltre a fare quelli di 3° e gli U16 per poi diventare 3.4 o magari 3.3
>
labels:

commenti

30

  1

di 1 (Lunedì, 2 Settembre 2013 08:25)

29

  
X 2.9
Il tuo ragionamento non fa una piega, sopratutto xche' nel tuo esempio citi e confronti una regione ampia, organizzata e certamente all'avanguardia come il Lazio e regioni (con tutto rispetto) di "dimensioni" chiaramente più modeste come Molise o Friuli (non me ne vogliano gli amici tennisti dei luoghi citati!).
Ma se spostiamo il concetto tra regioni, almeno sulla carta, parimenti "attrezzate"? Mi riferisco ad un confronto, meno impari, tra Lazio e Toscana, tra la Lombardia, la Campania, il Piemonte?
Possono esserci significative differenze di classifica, mediamente, tra queste regioni? Ed in caso affermativo, a quali fattori potrebbe essere dovuta la differenza?

X Aisak444
Io gioco e sono tesserato in Toscana, ma ho avuto più volte occasione di confrontarmi in Liguria, in Campania e in un Villaggio della Puglia, dove capitava d'incontrare tesserati della mia categoria provenienti dalle regioni più disparate.
E' proprio in queste occasioni che mi sono reso conto che i valori tendono a non coincidere, ma non ne riesco a cogliere le reali motivazioni, sia facendone una questione puramente statistica, sia spostando il concetto sul piano delle opportunità organizzative e gestionali delle diverse realtà.

La mia, ovviamente, è una sempice curiosità; anzi, colgo l'occasione per scusarmi con tutti, se ho trascinato questa discussione in chiaro OT.

di QuartAvita (Martedì, 4 Settembre 2012 17:57)

28

  Caro quartavita il divario tra regioni e province è enorme a volte... Io stesso ho giocato un bel periodo in toscana ed ero 4.6 poi sono tornato in emilia romagna e sono diventato 4.3 questo divario puo dipendere dal numero di giocatori in ofni provinci e dalla loro forza

di Aisak444 (Martedì, 4 Settembre 2012 12:20)

27

  non c'è proprio niente di male ad avere oltre trent'anni ed essere accaniti più dei ragazzini ... credo che il ridicolo alloggi in ben altre stanze

di tc vercelli (Lunedì, 3 Settembre 2012 07:35)

26

  @ Wilson commento 25.
Il comma 1 dell'art. 27 RTS parla della possibile sostituzione di un giocatore rinunciatario e segnala le condizioni ed i requisiti perchè la sostituzione sia possibile.
Però non pone un limite preciso di tempo sull'inserimento del sostituto e non precisa il momento nel quale non possa più essere inserito.
Non essendo intervenuta nel frattempo alcuna modifica, ciò significa che una volta accertata la compatibilità dei requisiti del sostituto, la sostituzione può essere fatta anche a gara iniziata.
Ogni regola deve essere interpretata in base a ciò che sta scritto ed al significato letterale delle parole che essa contiene.

di pallonetto (Sabato, 1 Settembre 2012 14:35)

25

  @pallonetto
off topc... "Sostituzione giocatore su tabellone". Ho letto il Regolamento Tecnico Sportivo. All'art. 27 si parla di sostituzione. Non viene specificato se tale sostituzione possa essere fatta anche dopo che sia iniziato il torneo. Viene solo precisato che il giocatore sostituibile non deve aver già disputato e vinto un incontro precedente. Ne sai qualcosa ? Grazie

di Wilson (Sabato, 1 Settembre 2012 11:53)

24

  Voi tutti che commentate negativamente siete poi i primi ad essere legati ai punteggi ed alle classifiche ma non lo ammettete e cercate un capro espiatorio su un ragazzino che aspira ad un suo ranking. Ditelo onestamente che avete passati 30 anni e siete piu accaniti dei bambini.
RIDICOLI!

di tc messina (Venerdì, 31 Agosto 2012 08:32)

23

  Per QuartAvita: il tuo discorso è sicuramente plausibile, considera che già nel Lazio ad esempio c'è molta differenza tra un 4.2 di Roma e un 4.2 della regione.
Altresì un 4.2 del lazio o della lombardia è mediamente più forte di un pari classifica del molise o del friuli.

di 2.9 (Martedì, 28 Agosto 2012 10:27)

22

  @Marcellino pane e vino il tuo è decisamente un ragionamento ignobile

di robredo (Lunedì, 27 Agosto 2012 17:09)

21

  In vacanza in Campania, ho conosciuto un ragazzo straniero con cui ho giocato un paio di volte, classificato lo scorso anno 3.1 e subito retrocesso 3.2
Poiche' giocandoci ho avuto la chiara sensazione di farlo "alla pari" ed essendo io soltanto un amatore over di quarta categoria di medio gruppo, mi sono sorpreso e gli ho chiesto come avesse raggiunto una simile classifica.
Mi ha spiegato di aver sostenuto un provino presso la Federazione Campana e di aver ottenuto quella classifica "sulla carta", senza disputare alcun torneo.
Non avevo mai sentito parlare di questa opportunità. E' consentito soltanto da alcune Federazioni regionali? Soltanto in caso di atleti stranieri che ne facciano richiesta? E' possibile altresì che, di regione in regione, i livelli a parità di classifica non siano affatto uniformi e che quindi, mediamente, un 3.2 in Campania corripsonda ad un valore tecnico più modesto rispetto ad altre regioni?
Grazie.

di QuartAvita (Lunedì, 27 Agosto 2012 11:36)

20

  ragzzino ti conviene esprimere sempre il tuo meglio dando il massimo poi quel che verrà fuori verrà non ti preoccupare ora non ti fare questi problemi

di Yasser (Domenica, 26 Agosto 2012 22:32)

19

  Qui siamo alle comiche per non dire allo psicodramma. Non solo per i calcoli del ragazzino, ma sopratutto per ciò che affiora dal contenuto del suo intervento.
Viene alla luce una situazione nota ed ormai incancrenita (dovuta, ma non solo, alla introduzione dei GAT1) che è quella della superficialità e della scadente professionalità di molti dei nostri GA.
Nel suo commento Marcellino, da quanto scrive, ha sicuramente confuso il termine "ritiro", che nulla ha a che fare con il calcolo della classifica, con quello di "assenza" .
Se i giocatori ritengono indolore un'assenza significa che il GA salvo il caso, ma uno, che non sia seriamente giustificato, non ha esercitato a pieno le sue funzioni che sono quelle del deferimento al Giudice Sportivo il giocatore assente con conseguente sanzione pecuniaria e sospensione temporanea della tessera FIT atleta.
Se si attuasse questa procedura che è un obbligo per il GA, molte assenze pretestuose sarebbero evitate e certi calcoli infantili dimenticati.

di pallonetto (Venerdì, 24 Agosto 2012 15:09)

18

  fa davvero male leggere di un ragazzino U16 con simili pensieri, atteggiamenti ed in cerca di vergognosi sotterfugi per rimanere di quarta. Come se rimanere di quarta fosse un dono divino mentre essere un terza una maledizione dantesca. Non meriti nessun suggerimento.

di giorgio1962 (Giovedì, 23 Agosto 2012 07:37)

17

  Si gioca sempre per migliorare.non ha senso fare calcoli per giocare con quelli più deboli.poi fatti da un under non ci sta proprio.gioca e divertiti perché questo accanimento sulle classifiche ti darà dei problemi nei punti importanti.

di Banana (Martedì, 21 Agosto 2012 18:38)

16

  Il problema di queste classifiche è che non esistono i negativi. Secondo me è inconcepibile che lo stesso giocatore che valutiamo 3.4/3.5 poi perda delle partite contro dei 4.3 o 4.2 senza che queste sconfitte facciano diminuire il suo punteggio.
Se il criterio adottato sono i migliori 6 risultati (e non i piazzamenti nei tornei) allora si dovrebbero anche calcolare le 6 peggiori sconfitte e fare una media.
Oltre al fatto che se si calcolassero i negativi molte partite avrebbero un andamento completamente diverso: in molti casi quando al turno successivo c'è un giocatore ritenuto imbattibile si notano dei risultati "strani" tra giocatori amici e/o compagni di circolo.

di miki 41 campania (Martedì, 21 Agosto 2012 15:41)

15

  Parte del problema è il fatto che l'attuale sistema di classifica è quantitativo, e non come dovrebbe essere, cioè qualitativo...
All'interno dello stesso gruppo(4.3 o 3.3 che sia) ci sono giocatori che hanno giocato 7/8 tornei, ed altri che ne hanno giocati più di 20!

di 2.9 (Martedì, 21 Agosto 2012 10:24)

14

  Di pende da te e dai tuoi obbiettivi. Fossi in te rimarrei 3.5 perché così giocheresti con gente più forte.

di daobbiettivi (Lunedì, 20 Agosto 2012 20:38)

13

  Ho 44 anni, gioco a tennis da quattro, ho cominciato quest'anno a fare tornei di quarta categoria e, al terzo appuntamento, ho vinto la mia prima partita 6-4 al terzo dopo due ore e mezza sotto il sole cocente della riviera ligure. Sono felice come se avessi giocato a Wimbledon....divertiti Marcellino e non fare questi ragionamenti che non fanno onore ad uno sport nobile come il tennis

di Fabrizio Vincitorio (Lunedì, 20 Agosto 2012 12:21)

12

  Caro Marcello, il tuo post è putroppo un segnale di come questo sistema di classifica abbia ormai "corrotto" la mente di tantissimi giocatori, dagli Under12 fino agli Over65. Ormai le discussioni degli affiliati non vertono più sui miglioramenti tecnici o sulle epiche sfide effettuate ma solo ed eslcusivamente sulla classifica e sui punteggi ottenuti. Comunque ti faccio presente due cose:
1) Innanzitutto ritirandoti appositamente in 5 Torneo devi buttare ben 5 iscrizioni oltre al fatto che devi presentare ben 5 Certificati Medici falsi (Il Ritiro soprattutto se Testa di Serie và giustificato) e puoi anche incorrere in ulteriori multe se il GA riterrà che tali Ritiri non sono giustificati.
2) Ma se pensi di valere ormai il livello di terza categoria che senso ha confrontarti ancora con i tennisti di 4A? Sarà semplicemente una perdita di tempo per te (partite inutili) nel quale invece potresti allenarti per migliorare ulteriormente il tuo livello di gioco. Invece di giocare 30 partite in 30 Giorni di cui 15 con giocatori inferiori (e quindi partite inutili) giocheresti solo 15 partite e negli altri giorni ti potresti allenare con il tuo Maestro o con un tuo coetaneo di pari livello.
Detto questo si consiglierebbe alla Federazione di sostituire la regola della perdita di classifica di un livello per 5 ritiri nel corso dell'anno con una bella multa di 200€ e vedrete che i Giocatori non si iscriveranno più a troppi tornei dove non sono sicuri al 100% di poter andare a giocare.

di miki 41 campania (Lunedì, 20 Agosto 2012 10:52)

11

  Purtroppo quello che dice è vero, l'ho visto ad un torneo in provincia di Bergamo (mi sembra Medolago) mentre osservavo un mio amico giocare... E gli stessi ragionamenti assurdi li faceva anche nel dopo partita assieme a suo padre ed altri giocatori. Proprio una tristezza per questo sport, spero sinceramente di non rivederlo più!

di Sempre più deluso da ciò che scrivono.... (Domenica, 19 Agosto 2012 21:30)

10

   Ribadisco quello che ho scritto nel blog (sono novizio ....e la nia di classifica).Mi appello a tutti gli scriventi di questo blog, non vi sembra che abbiamo toccato il fondo su queste discussioni demenziali riguardo le classifiche, con il rumeno under (ammesso sia vero quello che dice),penso che ci siamo arrivati.Invito tutti ad astenersi a rispondere a simili quesiti almeno per un pò di tempo, forse si riuscirà a parlare d'altro.

di maestroroby (Domenica, 19 Agosto 2012 13:49)

9

  La domanda si da la risposta.. nella mia piccola vita da arbitro ne ho viste di tuti i colori, ma questo conteggio fatto da un ragazzo, è una cosa vergognosa per lo sport.

di saslik (Sabato, 18 Agosto 2012 17:59)

8

  53 match in 50 gg. :)

di wally (Sabato, 18 Agosto 2012 15:19)

7

  Datti all'ippica che è meglio!

di dropshot (Sabato, 18 Agosto 2012 12:53)

6

  Ogni domanda è legittima ed ha dei presupposti. E' il sistema punti che è sbagliato e permette certi meccanismi e quindi la domanda. Se non ci fosse la norma, nessuno si porrebbe la domanda. Non è la classifica che ti fa diventare forte, ma la tua forza fa la classifica. Invece molti Under desiderano un'ottima classifica (anche se non la valgono) esclusivamente per vantarsi con gli amici!

di Marcellino Ferrajolo (Venerdì, 17 Agosto 2012 21:23)

5

  che tristezza leggere certe domande!! NO COMMENT

di Giordano Parrilla (Venerdì, 17 Agosto 2012 17:18)

4

  Questo sistema a punti a qualcuno a dato alla testa. Pensate a giocare. E bene, se possibile.

di Andrea73 (Venerdì, 17 Agosto 2012 16:35)

3

  Sono ancora 4NC femminile

di sebastiani.lucrezia@libero.it (Venerdì, 17 Agosto 2012 12:44)

2

  Mi associo al commento fatto da consiglio. Sono nella tua stessa situazione ma non mi pongo nemmeno il problema. Sarò 3.5 e amen.

di consiglio2 (Giovedì, 16 Agosto 2012 09:13)

1

  Un vero sportivo non farebbe 5 ritiri, ne` si porrebbe questa domanda.

di consiglio (Mercoledì, 15 Agosto 2012 19:18)

* inserisci il tuo commento
* nickname
e-mail
* codice di controllo (contro lo spam)
Inserisci il codice di controllo visualizzato sopra.
(caratteri sensibili alle maiuscole/minuscole)
CAPTCHA Image
* campi obbligatori
INVIA
SEMIFINALE DAVIS 2014 - SVIZZERA-ITALIA - GINEVRA - 12-14 SETTEMBRE 2014 - COMPRA IL TUO BIGLIETTO!
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006