Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Comitato Italiano Paralimpico
www.aicstennis.it
SeniorTennis
ASI - Associazioni Sportive e Sociali Italiane
CSAIn - Centri Sportivi Aziendali e Industriali
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?
... a proposito di tennis

 

RSS

La parola ai tesserati

Se sei un tesserato FIT puoi iscriverti al Blog e pubblicare un tuo post, se la tessera è di tipo atleta e ti iscrivi alla newsletter riceverai via e-mail la TUA classifica.

CERCA IN TRIBUNA APERTA

CERCA
 
Martedì, 3 Luglio 2012 alle 15:59

TORNEO RODEO: QUANDO NON C'È LIMITE AL PEGGIO...

di Federico Beltrami
Ciao a tutti, scrivo per avere un vostro parere su quanto di surreale mi è accaduto tennisticamente nello scorso week end (e per sfogare almeno in parte la frustrazione accumulata).
I fatti sono questi: mi iscrivo a un torneo rodeo (dopo 2 giorni di chiamate a vuoto al numero di riferimento: il cellulare del maestro di tennis del posto) previsto per il week end, con la semplice intenzione che anima il 90% dei tennisti: concedersi qualche ora di attività fisica e svagarsi dopo una settimana di lavoro/studio. Il primo incontro è il sabato alle 10.30. Al primo turno vinco contro il maestro del posto (lo stesso che mi aveva risposto al telefono). Finito di giocare mi dicono che avrei dovuto giocare il giorno dopo. Motivo: il mio futuro avversario poteva giocare solo di domenica. Faccio subito notare che se un giocatore si iscrive ad un torneo di 2 giorni e il primo giorno non può, forse è il caso che non si iscriva. Osservo inoltre che il giorno dopo avrei dovuto fare 4 partite invece che le 2 di TUTTI gli altri partecipanti del torneo qualificatisi. Tutto questo NON per motivi "fisiologici" (pioggia, posizione arretrata nel tabellone, ecc...) ma solo perchè il mio avversario non poteva venire. Davanti alle mie ragionevoli obiezioni, il giudice arbitro decreta la sconfitta per aasenza del mio avversario e mi informa che, entro sera, mi avrebbe comunicato l'orario di gioco del giorno dopo. Non ricevendo alcun messaggio o chiamata, alle 21 contatto io il numero di riferimento del torneo, che prima risulta irraggiungibile e poi squilla a vuoto ripetutamente. Invio un SMS chiedendo di essere informato sull'orario di gioco, ma ancora nessuna risposta. Domenica mattina chiamo alle 8.30 e, finalmente, mi comunicano che la mia partita era prevista per le 9, ovvero mezz'ora dopo. Faccio i 50km per arrivare alla sede del torneo e, ancora allibito per l'accaduto, scopro che le cose stanno peggio di quanto non mi potessi immaginare: contariamente a quanto mi era stato ufficialmente comunicato, la partita del giorno prima non era stata vinta per assenza e dunque, per vincere, avrei dovuto giocare 4 partite: quella che pensavo di aver vinto per scratch e le altre 3. Tutti gli altri partecipanti, invece, ne avrebbero dovute giocare solo 2 o 3. Protesto ancora e il giudice arbitro ha la faccia tosta di rispondermi così: "cose vuoi che cambi tra fare 2 partite o farne 4?". Giusto per farvi capire, alle 9 di mattina c'erano già 30 gradi.... Decido di giocare comunque e perdo in semi finale (prevista per le ore 14), dopo aver vinto 2 partite di fila senza nemmeno uscire dal campo. Per la cronaca, la finale era prevista per le freschissime 3 del pomeriggio!
Ora, la mia domanda è: vi sembra un comportamento corretto? E' il caso di fare reclamo alla federazione (quantomeno per evitare che altre persone possano rimanere vittime di questa gestione scellerata di un torneo)?
Vi ringrazio in anticipo per l'attenzione e mi scuso per la lunghezza del post...

Federico Beltrami
>
labels:

commenti

13

  Io non reclamerei per nulla. Se lo scopo è il divertimento perché far polemica? Dove sta lo svago se io affronto i tornei con uno spirito cattivo? Lo sport dev'essere amore e divertimento...del resto nessuno ci obbliga a far tornei.

di Marcone Lappi (Lunedì, 9 Luglio 2012 09:24)

12

  Per regolamento non possono essere previste più di tre partite.
Il comportamento del Giudice è stato molto scorretto e va denunciato

di Tommaso Rossin (Domenica, 8 Luglio 2012 11:30)

11

  io da buon 4.6 sabato scorso ho giocato 3 partite il sabato pome, una la domenica mattina e 3 consecutive il pomeriggio senza poio reggermi in piedi in finale...5D28D8

di ALE (Venerdì, 6 Luglio 2012 22:25)

10

  Fai reclamo ufficiale sul comportamento del Giudice arbitro e invialo direttamente al presidente regionale. Certi incompetenti invece di fare il giudice arbitro dovrebbero stare a casa a vedere il tennis in TV. ciao

di Gianluca Greco (Venerdì, 6 Luglio 2012 15:42)

9

  NEI TORNEI RODEI IL PUNTEGGIO DELLE VITTORIE E' UGUALE A QUELLE DI UN TORNEO DI 4 CAT?

di GDFSIMONE (Venerdì, 6 Luglio 2012 13:55)

8

  X MIKI 41: grazie del consiglio. Ad ogni modo ho deciso di giocare comunque la partita anche per rispetto dell'avversario, che, comunque, dal suo punto di vista, aveva tutto il diritto di giocare. Gli organizzatori, infatti, prima che il tabellone fosse compilato gli avevano garantito che avrebbe giocato solo di domenica. Poi, accortisi che la cosa non stava in piedi (io avrei dovuto giocare 4 partite in un giorno), gli hanno detto che avrebbe perso per scratch. Poi hanno cambiato nuovamente idea senza avvisarmi (a me avevano confermato che avevo vinto per scratch) e gli hanno detto che avrebbe giocato.
In ogni caso ribadisco che la cosa che mi preme non è fare ricorso per la partita persa, ma segnalare alla federazione la scellerata gestione del torneo da parte del giudice arbitro. Così, nel momento in cui mi è stato detto che avrei dovuto giocare comunque la partita, ho pensato: "gioca, poi, indipendentemente dal risultato, farai presente la cosa in Federazione, in modo che una cosa del genere non si ripeta più"

di Federico Beltrami (Giovedì, 5 Luglio 2012 17:13)

7

  Solidale 100% con Federico!
I circoli devono essere fiscalissimi con i partecipanti al torneo.
E la federazione idem con i circoli.
Sono di Verona e nei circoli "IN",ho visto cose che voi tennisti non potete nemmeno immaginare...:-).

di cristian (Giovedì, 5 Luglio 2012 17:08)

6

  Hai sbagliato a giocare la partita. Adesso il reclamo non ha più senso perchè sembrerebbe che tu abbia ccettato di giocare. Avresti dovuto chiedere al GA di giocare sub iudice facendogli scrivere che protestavi ufficialmente ritendendo di aver già vinto la prtita per scatch. Stai sicuro che a quel punto il GA avrebbe comunicato all'altro giocatore la tua mancata disponibilità ad accettare il rinvio e ti avrebbe dato partita vinta.
Cmq segnalare nome del GA e circolo sarebbe doveroso anch eper poter sentire la loro versione dei fatti.
PS Sarebbe molto gentile da parte di chi sovrintende il Forum intervenire su queste segnalazioni per far conoscere, a livello regolamentare, come ci si dovrebbe comportare in situazioni del genere.

di miki 41 campania (Giovedì, 5 Luglio 2012 16:32)

5

  X Luigi: essendo un Rodeo la seconda partita (quella che mi era stato detto che avrei vinto per scatch) non era in programma a un orario specifico...
X Perplesso: il circolo e il nome del GA, ovviamente, li conosco. Il punto è che a me non interessa fare reclamo ai fini dei risultati del torneo concluso. Ho perso (meritatamente) e stop. Volevo solo sapere se c'era un qualche modo per fare presente la cosa alla Federazione, in modo che i responsabili di questo pasticcio siano richiamati e che nessuno rischi di trovarsi nella spiacevole situazione in cui mi sono trovato io.

di Federico Beltrami (Giovedì, 5 Luglio 2012 16:02)

4

  Il reclamo non ha nessun senso perchè se non lo fai prima al GA perde di peso e valore. Piuttosto nella tua descrizione dei fatti mancano due cose importanti: nome del GA e circolo organizzatore. Se mancano queste due componenti ciò che scrivi è aria fritta.

di perplesso (Mercoledì, 4 Luglio 2012 08:59)

3

  ciao federico sono molto solidale con te....io da parte mia ho deciso di non fare piu' tornei di qualsiasi tipo e genere perche' ovunque e' uno scempio....e questo certamente non fa bene al tennis...

di superfilippo (Mercoledì, 4 Luglio 2012 08:54)

2

  assolutamente si.....io farei un reclamo ufficiale alla federazione, per organizzarli cosi' i tornei meglio che nn li organizzino proprio

di genesis70 (Mercoledì, 4 Luglio 2012 04:00)

1

  L'ORARIO DI GIOCO DI UN INCONTRO E' QUELLO FISSATO DALL'OROLOGIO DEL GIUDICE ARBITRO IL GIOCATORE CHE ALL'ORARIO STABILITO NON SI PRESENTA HA PARTITA PERSA QUINDI IL TUO RECLAMO GIA' PUO' PARTIRE DA QUESTA REGOLA DATA DALLE CARTE FEDERALI ARTICOLO 41 RTS NON CREDO CHE ADESSO TU POSSA ESPORRE RECLAMO IN QUANTO LO AVRESTI DOVUTO PRESENTARE ALL'ATTO DELL'ACCADUTO AL GIUDICE ARBITRO DELLA MANIFESTAZIONE ACCOMPAGNATA DALLA TASSA DI RECLAMO ORA TI RESTA SOLO L'ORGANO CENTRALE PROCURA FEDERALE IN BOCCA AL LUPO CIAO

di LUIGI (Mercoledì, 4 Luglio 2012 01:39)

* inserisci il tuo commento
* nickname
e-mail
* codice di controllo (contro lo spam)
Inserisci il codice di controllo visualizzato sopra.
(caratteri sensibili alle maiuscole/minuscole)
CAPTCHA Image
* campi obbligatori
INVIA
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006