Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Comitato Italiano Paralimpico
www.aicstennis.it
SeniorTennis
ASI - Associazioni Sportive e Sociali Italiane
CSAIn - Centri Sportivi Aziendali e Industriali
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?
... a proposito di tennis

 

RSS

La parola ai tesserati

Se sei un tesserato FIT puoi iscriverti al Blog e pubblicare un tuo post, se la tessera è di tipo atleta e ti iscrivi alla newsletter riceverai via e-mail la TUA classifica.

CERCA IN TRIBUNA APERTA

CERCA
 
Martedì, 29 Maggio 2012 alle 12:14

HO PERSO 6 4 5 3....MA CH' E'???

di Filippo Foni
Ieri ho giocato una partita di un torneo Umbro, perdo il primo seti 6 4 , poi subisco il break sul 2 2 del secondo set e mi ritrovo 5 3 per lui e servizio mio...il mio avversario mi tira le palline per battere per rimanere nel match ma il G.A. (che è il padre del mio avversario....) entra in campo applaudendo e dicendo che la partita era finita 6 4 6 4 e che noi ci eravamo sbagliati a tenere i punti.
Dopo attimi di confusione ho realizzato e ho ricalcolato le posizioni dimostrando anche di fronte a tutti i spettatori e al mio avversario che il punteggio era realmente 6 4 5 3, ma il G.A. mi ha sbattutto fuori dal campo e ha decretato la fine dell'incontro!

Dopo 1 ora mi ha richiamato il mio avversario, nonchè figlio del G.A. e mi chiesto di finire la partita oggi ripartendo dal 6 4 5 3 e servizio mio, scusandosi per quello che era successo....che ne pensate??

Tutto ciò è successo davanti agli occhi di circa 20 spettatori presenti che hanno avuto la fortuna di assistere all'unica partita di tennis della storia che è finita 6 4 5 3 non per ritiro ma per la "democratica" ed "irrevocabile" decisione del G.A. , padre premuroso del mio avversario!!!

Secondo voi è giusto giocarla oggi partendo a freddo dal 6 4 5 3 ???

Ciao a tutti e mi raccomando al prossimo torneo, ricordatevi di tenere sempre i punti a voce alta....anzi altissima!!! ;-D
>
labels:

commenti

40

  Caro foni, ho visto su un giornale locale addirittura il presidente FIT regionale ha soccorso il GA da te indicato: si soddisfatto anche se non è cambiato nulla almeno hai avuto credito

di ex tennista umbro (Mercoledì, 6 Giugno 2012 11:48)

39

  Per Tennis Lover
si, hai ragione...la mia è stata una forzatura tra il serio ed il faceto.
Penso che sia giustissimo il tuo ragionamento, ma purtroppo in queste categorie se ne vedono tante di situazioni simili. Più si scende di categoria più ci sono discussioni. Più si sale e meno problemi si hanno: abbiamo i giudici di linea e di sedia.
L'importante è metabolizzare ed andare avanti con voglia e passione. Buon tennis a tutti.

di Mastro Lindo (Sabato, 2 Giugno 2012 12:40)

38

  Caro Mastro Lindo,
trovo il tuo commento inutile e offensivo. Qui si ESIGE proprio il rispetto delle regole da parte proprio di chi quelle regole le dovrebbe difendere ed applicare (I Giudici Arbitri). O dovremmo subire passivamente tutti gli eventuali soprusi ed ingiustizie da parte di chi, per ignoranza o arroganza, vuole decidere il risultato al posto nostro? Vorrei vedere tee molti altri, al posto del Sig. Foni, come avreste reagito al sopruso subito.

di Tennis Lover (Sabato, 2 Giugno 2012 02:45)

37

  Mi sembra che qui si stia un "poco" esagerando!!!
Ma datevi tutti una regolata che è meglio!!!
Non state certo facendo il Roland Garros...un pò di umiltà e cercate di divertirvi giocando a tennis con sano agonismo e sportività.
Se non accettate queste regole è meglio che ve ne stiate a casa a fare le pulizie domestiche...lì non litigherete con nessuno...se non con aspirapolvere, tappeti e lenzuola da sostituire

di Mastro Lindo (Venerdì, 1 Giugno 2012 12:54)

36

  Cari signori, voi non avete idea di quel che succede negli incontri di campionato a squadre ( o individuali) diretti da GAC /GAT1!
Come alla rai: di tutto di più! Ciao

di paolo (Venerdì, 1 Giugno 2012 11:52)

35

  Non credo che sia un comportamento corretto di un GA entrare in campo e decidere qualcosa se non chiamato in causa dai giocatori, molto corretto il comportamento del figlio e del signor Foni, sui 35 anni passati senza discussioni Monaco non so se riesci a non ricordare alcune partite, ogni tanto le discussioni ci sono e tu non mi ricordo ti tiri indietro.... e sulle frasi polemiche e futili rvolte al signor Foni sorvolerei (oltre che frodato anche mazziato????), delle scuse dopo l'ammissione dell'errore sarebbero più utili per il vs circolo che non merita di sporcare la sua immagine con tali episodi

di ex tennista umbro (Venerdì, 1 Giugno 2012 07:50)

34

  mi stupisce il fatto che l'avversario (il figlio) non abbia bloccato il giudice (il padre) per farlo riflettere meglio sul conteggio dei punti e dei giochi.
se fosse stato così corretto era una ragione in più per risolvere la cosa in famiglia.
in un normale torneo quello che il giudice decide è, nella maggior parte dei casi, inappellabile.
questa era l'occasione appropriata per risolverla velocemente.
sbagliare è umano...ma la cosa era facilmente risolvibile.

di roberto (Giovedì, 31 Maggio 2012 17:59)

33

  X pietro D commento 32. Se non lo avvesse ribadito Lei credo che non l'avrebbe saputo nessuno.

di jqswimmer (Giovedì, 31 Maggio 2012 15:54)

32

  Per jqswimmer (commento 27): il GAT può intervenire sulle questioni di fatto solo in caso di contestazione o su richiesta dei giocatori e solo se presente all'azione.

di Pietro D (Giovedì, 31 Maggio 2012 12:30)

31

  Purtroppo tutto ciò è frutto della superficiale preparazione dei GAT1, da cui scaturisce la scarsa abilità gestionale di situazioni impreviste come queste di cui si discute. Sarebbe bastato riflettere 3 minuti, fare 2 conti, interpellare anche l'avversario che a quanto sembra è un giocatore correttissimo, e la situazione si sarebbe risolta subito senza strascichi.
Sorvoliamo sul conflitto di interessi che si genera dalla contemporanea compresenza in una sola persona della figura di genitore del giocatore e della figura di giudice arbitro. Il sig. Monaco, che oltre ad essere il presidente del circolo, a quanto pare era pure GA di riserva, ha palesato inoppugnabilmente medesima lacunosa preparazione e abilità gestionale, con l'aggravante che ricopre cariche direttive all'interno del circolo.
Foni non mollare e, se non ti consegnano una lettera di scuse autografa, insisti nel tuo reclamo e facci sapere come è andata la ripresa della partita. Di tornei da svolgere poi al CT Città di Castello ce ne guarderemo bene.

di Quaccula (Giovedì, 31 Maggio 2012 11:40)

30

  io facevo parte del pubblico,ma non ero arciconvinto che l'incontro fosse terminato anche perché so che la matematica non è un'opinione,basta fare dei calcoli e si risale al punteggio con semplicita',chiaramente senza le minacce di un G.A. che impreca a lasciare il campo in maniera così sgarbata,offendendo anche me che non giocavo e tutto il mondo dello sport.
bravo filippo! la cosa più grave è che parla chi non c'era....

di quellecattivesonosolamentesole (Giovedì, 31 Maggio 2012 11:07)

29

  SIG. Monaco, ma lei che non era nemmeno presente all'incontro quella sera, pur essendo il GAT 2, farebbe più bella figura credo io a non addentrarsi nell'argomento e a far rispondere semmai il GAT 1 o perlomeno chi era presente quella sera.
Io ho avuto il dubbio come lo ha avuto il mio avversario per qualche istante, perchè, in una partita così corretta e tranquilla di certo non pensavo alla malafede di nessuno e ho cercato di riflettere sul punteggio e ricostruire la cosa, SUBITO, insieme al mio avversario, al pubblico e al GAT 1 che invece poco dopo ha sospeso ugualmente l'incontro decretandone la fine come descritto precedentemente.
Io mi sono presentato il giorno successivo 40 minuti dopo l'orario fissato in tabellone per assistere al match di un mio compagno e sopratutto per ridare nuovamente la mano al mio avversario e chiarire che non avrei giocato la partita non per problemi con lui ma solamente perchè ritenevo ingiusto e inaccettabile quello che mi era stato fatto dal GAT 1 (ovvero suo padre) e quindi avvisare il Sig. Monaco in qualita di ufficiale di gara e presidente del circolo che non avrei disputato la fine dell'incontro e che avevo già presentato ricorso scritto agli organi competenti della FIT.
Sullo sfottò della troppa televisione sorvolo che è meglio.....

di Filippo Foni (Giovedì, 31 Maggio 2012 10:35)

28

  X Tennis lover
1) nella tensione del match,nemmeno i due giocatori erano "così sicuri" del punteggio, tanto che sulla pressione del pubblico,arciconvinto che l'incontro fosse finito, si sono anche dati la mano...
2) mi sono permesso di ironizzare dato che il sig. Foni, che non abita lontano dal Circolo, si è regolarmente presentato per verificare di non essere considerato assente ingiustificato, confermando così la sua intenzione di non voler chiudere in modo sportivo la questione sul campo, per un errore tecnico AMMESSO e per il quale non vedevo soluzioni migliori..(quanto al "servire a freddo" lamentato dal sig. Foni in altro blog, troppa televisione fa male)
3) Condivido in pieno i motivi di opportunità da Lei rilevati, peraltro non vi è un espresso divieto FIT in merito e in 35 anni di carriera e in almeno 10 anni di "compresenze (padre G.A. e figlio in campo) MAI un problema, per il futuro sicuramente provvediamo!
Saluti

di Corrado Monaco (Giovedì, 31 Maggio 2012 09:48)

27

  Per il Sig. Silvano, commento 24.
Per opportuna informazione il GAT, in assenza dell'arbitro in campo, a norma di regolamento, prende le decisioni sulle questioni di diritto e anche di fatto.
Saluti

di jqswimmer (Giovedì, 31 Maggio 2012 08:53)

26

  Comunque il Presidente ha dichiarato che il proseguo dell'incontro e' stato rimesso in calendario quindi non vedo malafede.
Anzi cerca di vincere perche' la partita non e' ancora finita

di tresponder56 (Mercoledì, 30 Maggio 2012 21:22)

25

  Rispondo al Presidente Monaco, nonchè G.A. di riserva del torneo oggetto della questione.

Fortunatamente non eravamo soli e ci sono molti testimoni del fatto che è stato il G.A. ad entrare in campo sul 5-3 e interrompere la partita, seguito da alcuni spettatori, che sinceramente non vedevo poi così nettamente indirizzata come lei dice visto che ero indietro solamente di 1 Break e la partita è stata bellissima, corretta e combatutta fino a questo "abbaglio" (come lo chiama lei) che il G.A. avrebbe preso. Sta di fatto per cancellare ogni dubbio, il G.A. in quel momento doveva mettersi a tavolino e ricalcolare come ho fatto io tutti i turni di servizio fino ad arrivare alla matematica certezza (che poi mi ha dato ragione) che l'incontro fosse realmente terminato, a maggior ragione visto che la decisione riguardava un match nel quale giocava suo figlio!! Invece tutto ciò non è stato fatto e mentre io ero a sostenere di voler finire la partita, il G.A. ha dato disposizioni per cominciare il match successivo e mi invitato anche in modo abbastanza maleducato e fuori luogo ad uscire dall'impianto.

La partita è stata rimessa in tabellone il giorno dopo e sinceramente non mi sembra la stessa cosa e soprattutto non mi sembra giusta per il regolare svolgimento del torneo riprendere una partita dal 6 4 5 3 e servire a freddo per rimanere nel match, quando la partita non doveva essere interrotta.

Quindi pur apprezzando che lei cerchi di difendere il buon nome del Circolo che rappresenta, le chiedo di valutare l'ipotesi che il G.A. abbia fatto un errore grave e non abbia preso un semplice "abbaglio" come lei sostiene, falsando una partita e in parte anche un torneo.

Grazie

di Filippo Foni (Mercoledì, 30 Maggio 2012 16:18)

24

  Segnala l'accaduto al Dsr indicando il nominativo del GA. Il GAT non poteva assolutamente operare come tu hai descritto, fra l'altro in assenza di contestazioni fra i giocatori; ed in ogni caso un GAT o GAT può solo essere chiamato in causa per questioni essenzialmente interpretative del regolamento
Ciao

di silvano (Mercoledì, 30 Maggio 2012 16:16)

23

  dispiace....perché questo non è sport.
bravo filippo!
combatti per il tennis e per l'educazione.

di quellecattivesonosolamentesole (Mercoledì, 30 Maggio 2012 14:30)

22

  X Sig. Monaco

Come sia andata veramente lo potete sapere solo voi...ma per il discorso di incompatibilità G.A. e figlio cosa ci dice?

di Vamos (Mercoledì, 30 Maggio 2012 13:45)

21

  Ahahahah, non so se sia più "comico" il comportamento del GA o le giustificazioni del sig. Monaco!!!! Che c...zo vuol dire che il GA è andato a ruota? E' forse una carriola? Ma lasciamo perdere, che è meglio...
P.S.: il punteggio, in caso di applicazione del codice di arbitraggio senza arbitro, va enunciato ad alta voce dal giocatore alla battuta: se l'avversario non contesta il punteggio, si considera che lo accetta. Quando manca l'accordo sul punteggio da parte dei due giocatori e non si riesce a ricostruire la dinamica dei punti, si procede al sorteggio con cui si stabilisce il punteggio e si riprende il gioco. Per regolamento non è possibile farsi aiutare dal pubblico per la determinazione del punteggio, così come avviene per la verifica del segno.

di eddy (Mercoledì, 30 Maggio 2012 13:43)

20

  Per il signor "Supertennis commento n.13
Mi potrebbe indicare in quale comma - articolo e specifico regolamento (RUG, RTS,RCS, RT, RG o altro) è scritto che il figlio di un GA non può gareggiare in un torneo arbitrato dal padre o viceversa? inoltre in caso di errore nella chiamata del punteggio, questi dev'essere subito corretto prima di giocare un ulteriore punto; Lei afferma il contrario; può indicarmi dettagliatamente in quale regolamento posso trovare riscontro alla sua affermazione? Grazie

di jqswimmer (Mercoledì, 30 Maggio 2012 12:16)

19

  Mi scusi Sig. Monaco,
dato che ha deciso di intervenire nel Post immagino sia disponibile ad alcune domande:
1) Immagino che al momento dell' abbaglio collettivo, come lo ha definito Lei, il giocatore abbia protestato vivacemente. Perchè il GA non ha sentito le sue ragioni al momento? Non ritiene grave che il GA non si sia accorto immediatamente dell'errore? Ritiene che proseguire in seguito la partita non avrebbe comunque falsato lo svolgimento fisiologico dell'incontro?
2) Pur non volendo ipotizzare malafede da parte di nessuno e dandovi atto di aver cercato di rimediare all'errore volendo proseguire l'incontro mi sembra piuttosto di cattivo gusto ironizzare sul giocatore che "eroicamente" ha declinato l'invito, anche perchè sarebbe dovuto venire lì al circolo e magari perdere alcune ore col rischio di giocare un solo game.
3) Con la premessa del punto 2 (Buonafede) non le sembra una situazione fuori luogo far arbitrare il Torneo al Genitore di uno dei partecipanti? Le faccio presente che il GA in alcuni casi deve entrare in campo a giudicare i segni delle palline e in una situazione come quella sicuramente la sua posizione sarebbe stata perlomeno "difficile da gestire". NonsSarebbe stato il caso, secondo Lei, di far rinunciare o al Padre o al Figlio la partecipazione al Torneo?
La ringrazio anticipatamente per le cortesi risposte che vorrà fornire al Blog.

di Tennis Lover (Mercoledì, 30 Maggio 2012 10:59)

18

  Ciao Supertennis,
mi dispiace ma ti sbagli. A norma di regolamento non è possibile cambiare il punteggio se dopo averlo annunciato dopo si gioca un punto. Riporto un episodio capitato in un torneo ATP:

Un curioso episodio è accaduto ad Alejandro Falla
nel secondo turno del torneo ATP di Chennai.
Il colombiano opposto al giapponese Kei Nishikori, è
stato defraudato all’inizio del terzo set dall’arbitro che
ha commesso un grave errore nel punteggio, creando
un danno a Falla.
Con Alejandro avanti per 15-0 nel primo gioco del
terzo set, una palla di Nishikori è stata chiamato larga,
ma l’arbitro ha annunciato il punteggio di 15-15
(ovviamente sbagliando). Falla non si è accorto di nulla fino a quattro punti dopo, quando il
colombiano credeva di aver vinto il game, ma sentito il punteggio sbagliato è andato su tutte le
furie.

E' ovvio che in un match "normale" senza arbitro se ci si accorge subito dell'errore si può modificare. Ma fai il caso che si comincia il game successivo è ovvio ch enon pui tornare indietro. Quindi sempre massima attenzione ad annunciare il punteggio.

di Tennis Lover (Mercoledì, 30 Maggio 2012 10:48)

17

  Il bello del blog è che qualsiasi tesserato può scrivere quello che vuole, in questo caso travisando a suo favore la realtà costituita da un "abbaglio collettivo" che ha indotto gli spettatori per primi, e non il G.A., a considerare finita una partita peraltro decisamente indirizzata, anche se non finita, a favore dell'avversario del Foni (sono entrati in campo loro, con applausi e festeggiamenti, il G.A. è "andato a ruota" convinto della fine dell'incontro...).
Si ipotizza un grave atto di malafede che qualsiasi persona di normale equilibrio dovrebbe ritenere illogico (intervengo in spregio delle regole per far vincere un incontro al figlio che lo sta già vincendo????), tra l'altro il fatto che l'incontro sia stato rimesso in orario dimostra che non vi era nessun ardore persecutorio nei confronti del Foni, che invece ha eroicamente declinato l'invito a finire la partita, formulato dal figlio del G.A. e da un consigliere del ns. Circolo....
Bah!

di Corrado Monaco Presidente CT Città di Castello (Mercoledì, 30 Maggio 2012 09:18)

16

  E' evidente che ho presentato ricorso in federazione per i fatti successi, ma non tanto per la partita o i punti potenziali persi, che ripeto sarebbe finita molto probabilmente liscia liscia in 2 set perchè il mio avversario sul campo aveva dimostrato di essere più forte, ma bensì per il comportamento del G.A. che ha interrotto inspiegabilmente una partita non ancora finita, senza darmi modo di dimostrare il contrario, facendomi uscire dal campo e facendo cominciare la partita successiva.
Infatti come dice "Gio" l'unica cosa positiva è il comportamento del figlio, nonchè mio avversario che si è comportato in modo sportivo sia in campo che fuori!

di Filippo Foni (Mercoledì, 30 Maggio 2012 08:59)

15

  pur essendo in Umbria essendo tu un 4nc non riesco a capire a quale torneo ti riferisci, per curiosità personale mi piacerebbe sapere la città (o il circolo) perchè cose simili sono successe in incontri a squadre ove un GA è a dir poco casalingo....

di hawk (Mercoledì, 30 Maggio 2012 08:43)

14

  E' solo una questione di cattivo gusto che un GA accetti la nomina a dirigere un torneo al quale partecipa il figlio.

di perplesso (Martedì, 29 Maggio 2012 22:39)

13

  Una precisazione per Tennis Lover.......quello che hai scritto non è assolutamente vero, anche se l'arbitro annuncia sbagliano il pnteggio nulla vieta che possa essere modificato anche dopo che vengano giocati uno o anche più punti......Sono perfettamente d'accordo con Pietro D sulla necessità che il fatto venga denunciato al competente DSR. Quel GA non doveva proprio esserci nel torneo dato che il figlio giocava, questa è una chiara incompatibilità a svolgere le funzioni di ufficiale di Gara in quella manifestazione......Mi auguro tu vada avanti non ti fermare a questo blog.....

di SuperTennis (Martedì, 29 Maggio 2012 21:45)

12

  ...ma come si fa a fare diventare giudici stà gente? Ma la FIT dov'è? Chi controlla il controllore?

di guga76 (Martedì, 29 Maggio 2012 21:32)

11

  Una storia fantozziana!

di bogar67 (Martedì, 29 Maggio 2012 20:40)

10

  In tutto questo avete dimenticato una cosa fondamentale, al torneo non può partecipare il figlio del giudice arbitro, vedi regolamento

di Evviva le regole (Martedì, 29 Maggio 2012 20:09)

9

  Ragazzi per la prossima volta...ricordatevi che secondo le Regole di Tennis (vedi Carte Federali) il giocatore che serve deve sempre annunciare il punteggio prima di ogni servizio in modo che sia sempre chiaro a entrambi i giocatori...e poi che io sappia il GA non può decretare la fine di un incontro in questo modo, in quanto il punteggio fa parte dell'arbitraggio IN CAMPO, che è compito del giudice di sedia o dei giocatori stessi in assenza del primo.

di Alfonso (Martedì, 29 Maggio 2012 20:03)

8

  denuncia subito il giudice arbitro alla federazione con nome e cognome: deve essere sanzionato sia per il conflitto di interessi che per la scorrettezza nell'arbitraggio!

di rick (Martedì, 29 Maggio 2012 19:34)

7

  No, secondo me on è giusto

di alexgazia (Martedì, 29 Maggio 2012 19:17)

6

  Sforzandosi nel cercare il lato positivo della vicenda mi pare di vedere che il figlio sia molto più sportivo del padre !

di Gi0 (Martedì, 29 Maggio 2012 16:44)

5

  Hahahahahahahaha....guarda secondo me il G.A è stato "leggermente" affrettato (come hai già detto tu) e dovrebbe essere giusto squalificare il G.A cioè non fargli più assistere alle partite di suo figlio in quel torneo!!! comunque tanto per curiosità chi ha vinto?? E tu di che categoria sei?? ;-)

di ale98 (Martedì, 29 Maggio 2012 16:37)

4

  Da GA ti consiglio ti mandare un fax al DSR della tua regione indicando chiaramente come sono andati i fatti, con nomi e cognomi. Questi comportamenti danneggiano tutta la categoria dei GA e meritano di essere sanzionati a dovere.

di Pietro D (Martedì, 29 Maggio 2012 16:06)

3

  :-o ... non so assolutamente cosa dirti, io al tuo posto chiederei di ripetere la partita così la prossima volta si fanno furbi!!!

di Vamos (Martedì, 29 Maggio 2012 15:35)

2

  Inutile segnalare l'episodio qui ma devi effettuare reclamo scritto con nomi e cognomi dei testimoni e con la richiesta di invalidareincontro e torneo. Altrimenti lo stesso GA continuerà a fare quello che vuole.
Cmq per la precisione vale l'ultimo punteggio annunciato. Una volta chiamato il punteggio e giocato un punto nessuno lo può più modificare. E' successo una volta a Wimbledon che per errore il Giudice di Sedia annunciò il punteggio sbagliato in un tie-break, le giocatrici non se ne accorsero subito, giocarono il punto successivo e quando realizzarono l'errore fu troppo tardi.
Quindi se l'ultimo punteggio annunciato era stato 4-3 o 5-2 non è possibile da parte di nessuno, neanche il GA, modificare il punteggio annunciato ma semplicemente proseguire col punteggio.

di Tennis Lover (Martedì, 29 Maggio 2012 15:24)

1

  sei sicuro che non c'era una telecamera nascosta di "Scherzi a parte" ?
senno' propongo di far ricoverare subito per accertamenti il GA sia per la sua salute che per quella dei partecipanti al torneo !

di un povero 4.5 (Martedì, 29 Maggio 2012 14:54)

* inserisci il tuo commento
* nickname
e-mail
* codice di controllo (contro lo spam)
Inserisci il codice di controllo visualizzato sopra.
(caratteri sensibili alle maiuscole/minuscole)
CAPTCHA Image
* campi obbligatori
INVIA
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006