Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

12

giu 19
ITF ROMA - Antico Tiro a Volo
Errani, Di Giuseppe e Grymalska al 2° turno
Sara Errani (foto MondoAce)
L’XI edizione del Torneo Internazionale Femminile – Antico Tiro a Volo entra nel vivo. Nella giornata odierna sono stati disputati i restanti match validi per il primo turno del tabellone di singolare e due incontri del tabellone di doppio. Brillano le azzurre Sara Errani, che ha esordito regolando 6-2 6-4 la svizzera Lisa Sabino, Martina Di Giuseppe e Anastasia Grymalska, vincenti rispettivamente su Nicoleta-Catalina Dascalu e Anna Tatishvili. Bene anche la giovanissima Olga Danilovic, già vincitrice di un titolo Wta lo scorso anno, che ha superato con un doppio 6-1 la qualificata Dalila Spiteri, e la lussemburghese Mandy Minella, seconda forza del seeding.

Buona la prima per Errani - Buon esordio per Sara Errani che nel match di primo turno ha superato la svizzera Lisa Sabino, in tabellone grazie a una wild card, per 6-2 6-4. Sotto gli occhi di centinaia di appassionati accorsi sulle tribune, la romagnola è partita alla grande scappando via 4-1 nel primo set per chiudere 6-2 tra accelerazioni di rovescio e drop shot. Nel secondo parziale la Sabino ha ridotto il numero degli errori gratuiti mettendo in difficoltà l’azzurra, soprattutto nella prima parte quando si è portata avanti 3-1. La Errani, sostenuta da Jorge Garcia del team di Pablo Lozano, ha subito reagito raggiungendo la svizzera sul 3-3 per poi chiudere 6-4 al terzo match point. “Ho bisogno di vincere, ritrovare fiducia e superare presto questo blocco mentale”, ha detto una Errani stanca ma felice. “So bene che questo è un momento difficile e sto cercando di lavorare giorno dopo giorno con la consapevolezza che ci vorrà del tempo per risalire. Dell’Antico Tiro a Volo ho un bellissimo ricordo, in particolare del match che giocai nel 2007 con Emmanuelle Gagliardi. Fu un incontro durissimo (vinto con il punteggio di 7-5 4-6 7-5, ndr), da oltre quattro ore, il più lungo della mia vita”. L’ex numero 5 del ranking Wta non ha voglia di vivere di ricordi, ma ha tutte le intenzioni di continuare a lottare. “L’obiettivo principale è lasciarmi alle spalle questo momento difficile - conclude Sara - senza pensare al ranking e ai numeri. Voglio tornare a giocare con serenità”. Nella giornata di giovedì l'azzurra affronterà alle 18 la giovanissima serba Olga Danilovic, numero 122 Wta e già vincitrice del torneo di Mosca.

Avanti anche Di Giuseppe e Grymalska – Martina Di Giuseppe centra gli ottavi di finale. L’attuale numero 195 del ranking mondiale ha superato la rumena Nicoleta Dascalu con il punteggio di 7-5 6-2 mettendo in mostra il suo tennis, ricco di variazioni e cambi di ritmo. “Nelle battute iniziali del match ho fatto un po’ di fatica ad abituarmi alle condizioni climatiche" – ha ammesso la giocatrice romana al termine del match –, "al vento in modo particolare. Il campo era molto veloce e ho sentito la palla sfuggirmi in alcune occasioni. Sono contenta di essermi aggiudicata i punti importanti nei momenti chiave del primo parziale. Nel secondo set ho alzato il livello e mantenuto alta la concentrazione. Ora testa al prossimo incontro”.
Negli ottavi di finale l’azzurra affronterà la moscovita Varvara Flink dopo averla già incrociata nelle qualificazioni del Wta International di Praga. “Conosco Varvara, è un’ottima giocatrice. Serve molto bene e riesce spesso ad essere incisiva con il rovescio, per riuscire a batterla dovrò dare il massimo”. Ottimo esordio anche per Anastasia Grymalska, abile a liquidare la rientrante Anna Tatishvili con lo score di 6-0 6-1 in appena cinquantacinque minuti di gioco.

Francesca Di Lorenzo, cuore italo-americano - Esordio positivo per Francesca Di Lorenzo. L’americana si è imposta sulla brasiliana Paula Gonçalves, dimostrando i notevoli progressi compiuti negli ultimi mesi. “Penso di aver giocato un bel match, in pieno controllo dall’inizio alla fine" – ha affermato la tennista a stelle e strisce –. "Ho servito bene, conducendo la partita in maniera aggressiva. Sono soddisfatta della mia prestazione sotto ogni punto di vista. Obiettivi? Non guardo al best ranking, preferisco concentrarmi su ciò che è utile per migliorare il mio tennis”. Infine una suggestiva considerazione su un futuro tinto d’azzurro: “La nazionalità italiana è una possibilità. Lascio le porte aperte perché potrebbe rappresentare una buona opportunità un domani. Non mi precludo nulla ma non penso che la situazione muterà a breve”.

ORDINE DI GIOCO - giovedì 13 giugno

SINGOLARE

DOPPIO

QUALIFICAZIONI

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       DPO  Cookie Policy  Privacy Policy