Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

26

mag 19
LA CRESCITA DI MATTEO
"Vincere anche se non gioco al massimo"
Matteo Berrettini (foto Crimaudo)
PARIGI - Un primo set così così perso al tie break, poi la rimonta e il sorpasso in scioltezza. Eppure Matteo Berrettini dopo aver battuto per 67 (3) 64 64 62 dopo quasi tre ore e mezza di lotta lo spagnolo Pablo Andujar fa autocritica a dimostrazione della consapevolezza raggiunta: "Mi sono sentito abbastanza in difficoltà in tutta la partita - racconta il 23enne tennista romano - anche se dopo il terzo set è andata un po' meglio. Per fortuna sono stato bravo a tirarmi su con le mie armi migliori, servizio e diritto e a rimediare ad una match che si era complicato. Sono soddisfatto proprio di questo aspetto: è l'obiettivo che ci siamo posti con il il mio staff, vincere anche quando non gioco al massimo delle mie possibilità".

Lo scorso anno aveva giocato al Roland Garros il primo Slam in un tabellone principale. Ora ci arriva da testa di serie numero 29, con due titoli Atp (Gstaad nel 2018, Budapest nella stagione in corso oltre alla finale a Monaco di inizio maggio). "Ovvio che le aspettative sono differenti - ammette - l'asticella si è alzata e c'è più tensione. Ma se vuoi arrivare sempre più in alto fa parte del gioco. Rispetto a un anno fa sono cresciuto nel tennis e nella mentalità. Infatti oggi sono stato lucido nei momenti importanti dell'incontro e di fronte c'era un avversario molto esperto. senza contare che il tennis al meglio dei cinque set e tutta un'altra cosa".

Al secondo turno affronterà il Next Gen norvegese Casper Ruud, 18enne di Oslo figlio d’arte e numero 63 del ranking. Poi sulla sua strada ci potrebbe essere Federer, che all'esordio ha eliminato Sonego. "Al momento sono focalizzato sul prossimo match, ma il tabellone lo guardo, certo. Oggi vedendo Lorenzo sul centrale pieno di gente che affrontava Federer mi sono emozionato. Sono esperienze uniche".



da Parigi - Angelo Mancuso

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       DPO  Cookie Policy  Privacy Policy