Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

13

gen 19
10 PRETENDENTI AL TRONO DI HALEP
A Melbourne il primato della romena è a rischio
Simona Halep con il trofeo da N.1 del mondo 2018 (foto Getty Images)
Il tennis donne ha prodotto otto regine diverse negli ultimi otto Slam, mettendo sulla poltrona di numero 1 del mondo Simona Halep. Che è una simpatica, vivace ragazza, con piedi e mani velocissime, ma sicuramente non è una numero 1 del mondo indiscutibile. Anche se all’ultimo Roland Garros ha finalmente sfatato il tabù Majors. Sharapova non è mai davvero guarita alla spalla, ed è protagonista solo part-time, distratta com’è da mille impegni extra tennistici. Azarenka è forse irrecuperabile dopo il distacco maternità-divorzio-gestione del figlioletto. Serena anche lei neo mamma, è sempre sul filo del rasoio del fisico antagonista e delle pressioni della storia dello sport (a cominciare dai famosi 24 Slam-record che può agganciare di Margaret Smith Court). Le giovani bum-bum fioriscono e sfioriscono di anno in anno, Angelique Kerber tiene botta da grande difensore, Kvitova e Muguruza sono schiave della discontinuità, come Stephens. E quindi la situazione al vertice è talmente fluida che, al termine degli Australian Open, dieci rivali potrebbero scalzare Simona dalla prima posizione del ranking dove la 27enne romena è salita il 27 ottobre 2017, è scesa dopo gli Australian Open di un anno fa, a beneficio della tedesca - unica erede di Steffi Graf -, è risalita appena un mese dopo ed è restata al comando fino al termine della stagione. Prima a fregiarsi della doppietta consecutiva dopo Serena Williams.

La numero 2 del mondo, Angelique Kerber che, con tre Slam vinti, è la più vincente degli ultimi anni dopo la solita Serena a quota 23 Majors, deve almeno approdare alle semifinali per tornare in testa alla graduatoria Wta. La 3, Caroline Wozniacki, avrebbe bisogno di conquistare il titolo a Melbourne, e non le basterebbe nemmeno se Simona superasse il secondo turno, la 4, Naomi Osaka, dovrebbe almeno toccare i quarti di finale, la 5, Sloane Stephens, è anche lei condannata a raggiungere almeno i quarti, la 6, Elina Svitolina, dovrebbe arrivare in finale, la 7, Karolina Pliksova, anche, dovrebbe arrivare sotto il traguardo, la 8, Petra Kvitova, dovrebbe raggiungerei quarti (grazie al successo a Sydney), la 9, Kiki Bertens, dovrebbe qualificarsi alla finale, la 10, Daria Kasatkina, dovrebbe conquistare il titolo e non le basterebbe nemmeno quello se la Halep anche solo giocasse il primo turno, la 11, Aryna Sabalenka, dovrebbe vincere Melbourne, ma non le basterebbe se la romena supererà il primo ostacolo.

E’ lecito ventilare anche l’ipotesi eliminazione immediata della regina della classifica a Melbourne perché Simona, chiaramente un po’ indietro nella condizione, dopo il prolungato infortunio al tendine d’Achille destro che ha pregiudicato la sua seconda metà del 2018, senza più il fido allenatore Darren Cahill (che vuole crescere i figli), è stata battuta nel’esordio stagionale, a Sydney, dall’australiana di qualità, Ashleigh Barthy. E, come prima avversaria agli Australian Open trova la potente estone Kaia Kanepi, contro la quale ha perso d’acchito agli Us Open di settembre, e con un netto 62 64 (sia pur con l’alibi dell’infortunio). Con la prospettiva di un tabellone affatto semplice: avrebbe un eventuale secondo turno probabilmente contro la statunitense Sofia Kenin, neo vittoriosa a Hobart, e un terzo turno ancor più delicato contro Alizé Cornet o Venus Williams.

Insomma, il trono della regina del tennis donne è traballante più che mai. Con la Halep, tredicesima numero 1 della storia della classifica stilata dal computer - prima romena di sempre -, che, nella quindicina di Melbourne, siglerà la settimana numero 27 e 48 consecutive al comando. Ma è più che probabile che il 28 gennaio la regina sarà un’altra. Bisogna solo sfogliare la margherita dai dieci petali, pardòn, pretendenti.



di Vincenzo Martucci

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       DPO  Cookie Policy  Privacy Policy