Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

09

dic 18
BOLELLI: “UN GRAN CAMPIONATO”
Quinzi: “Contento di aver dato il mio contributo”
Finali Serie A 1 2018 Gianluigi Quinzi Circolo Canottieri Aniene. (foto Costantini)
Sono passati dodici mesi ma il risultato non è cambiato con il Circolo Canottieri Aniene che solleva il trofeo ed il Tennis Club Parioli che deve rimandare ancora le ambizioni scudetto.

PER SIMONE E’ IL 4° TITOLO - E’ toccato ad una “bandiera” dell’Aniene come Bolelli conquistare il punto decisivo. ”Abbiamo giocato veramente alla grande in questi due giorni. Ieri Jacopo e Matteo, oggi io e Gianluigi. Un 4-0 che poteva anche essere preventivabile ma che comunque non è stato semplice ottenere sul campo” - sottolinea il 33enne di Budrio -. ”Ho giocato molto bene in campionato, soprattutto in semifinale contro il Park Genova. Oramai sono quasi dieci anni che sono con l’Aniene ed è un po’ la mia famiglia. Sto lavorando bene in previsione del 2019: partirò dopo Natale per giocare il primo torneo Atp a Pune, in India, poi le qualificazioni degli Australian Open a Melbourne e la Coppa Davis, se mi convocheranno…”.

LA SODDISFAZIONE DI “GQ” - Contento di aver dato il suo apporto al sogno-scudetto di Aniene Gianluigi Quinzi: ”Ho iniziato un po’ contratto perché le condizioni qui sono un particolari ed il campo è molto veloce” - ha sottolineato il marchigiano -. ”Lui non ha mai mollato. Non pensavo che servisse così bene: io da parte mia non ho giocato benissimo ma alla fine ho portato il punto a casa per Aniene e sono soddisfatto. Su questa superficie chi prende l’iniziativa fa il punto. Sto facendo la preparazione in vista della prossima stagione: forse sono ancora un po’ lento ma sto lavorando bene con il mio team. Un giudizio sul 2018? Sono felice ovviamente per il best ranking ma se devo essere sincero credo che avrei potuto fare ancora di più ed ho qualche rimpianto”.

L’ORGOGLIO DEI CAPITANI - ”Ogni titolo ha un sapore diverso ma è sempre un bel sapore” - sottolinea Vincenzo Santopadre, capitano (e all’occorrenza giocatore) del’Aniene. - ”E’ una grande gioia. Il nostro è un circolo dove stiamo tutti benissimo. Sono molto contento che in una squadra con tanti giovani il punto scudetto lo abbia portato un veterano come Simone”. Poi Santopadre parla in qualità di coach di Matteo Berrettini: ”Nel 2019 l’obiettivo è essere tra i primi due giocatori del ranking…. Seriamente: crescere e continuare in questo nostro percorso, fare esperienza. Sarà un anno difficile perché Matteo dovrà innanzitutto confermarsi, e poi provare a fare meglio. La sua stagione inizierà a Doha. E’ un ragazzo serio ed è un piacere lavorare con lui”.
Lo scudetto però è anche merito di chi è sceso in campo in campionato, anche se poi non è stato schierato in finale. ” Questo titolo è anche di Liam Caruana che ci ha dato una grande mano” - aggiunge Stefano Cobolli, l’altro capitano del team campione d’Italia -. ”Ci siamo riconfermati: abbiamo una grande squadra, siamo un grande gruppo”.
Infine un ringraziamento ai tifosi venuti a Lucca per sostenere la squadra arriva da un’altra bandiera dell’Aniene, Flavio Cipolla: ”Il nostro è un gruppo molto unito. Siamo tutti in squadra da tanti anni e siamo anche molto amici. Meglio di così non poteva andare. La motivazione c’è sempre visto che abbiamo vinto quattro titoli. Il sostegno dei tifosi conta tantissimo, è un valore aggiunto”.

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy