Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

09

dic 18
ANIENE CAMPIONE: 4-0 AL PARIOLI
Quinzi e Bolelli firmano il 4° scudetto
Finali Serie A 1 2018 Il TC Parioli durante la premiazione. (foto Costantini)
Il Circolo Canottieri Aniene è campione d’Italia. Sul veloce indoor del PalaTagliate di Lucca il punto decisivo, quello del 4-0, nel derby contro il Tennis Club Parioli, lo ha ottenuto Simone Bolelli, che si è imposto per 63 64, in un’ora e 13 minuti, sul al serbo Miljan Zekic nella sfida tra i numeri due. In precedenza Gianluigi Quinzi aveva sconfitto per 76(3) 64, in un’ora e 52 minuti, Pietro Rondoni nella sfida tra numeri 3 dei rispettivi team che aveva aperto la giornata conclusiva delle finali del Campionato di Serie A1 a squadre di tennis. Sabato nel primo singolare, quello tra i numeri 4, Jacopo Berrettini aveva battuto per 75 63, in un’ora e 10 minuti di gioco, Flavio Cobolli, mentre nel secondo match, quello tra i numeri uno, Matteo Berrettini aveva regolato 62 63, in poco più di un’ora, Thomas Fabbiano, portando il secondo punto al team campione in carica.
Da segnalare che il Parioli ha dovuto fare a meno per tutto il campionato del suo numero uno Gian Marco Moroni, che anche nella sfida per il titolo avrebbe potuto fare la differenza.

QUINZI SUPERA RONDONI - Un primo set lottatissimo quello tra il 22enne di Porto San Giorgio ed il 25enne di Vercelli. Quinzi quest’anno ha disputato la sua miglior stagione nel circuito: ha vinto due titoli challenger ed ha fatto un balzo in classifica di quasi 200 posizioni dal numero 329 al 147, naturalmente best ranking. Nella regular season ha perso qualche incontro di troppo ma nella finale scudetto è sceso in campo con ben altro atteggiamento. Rondoni, numero 377 Atp, gli ha tenuto testa, mettendogli molta pressione già dai colpi di inizio gioco, fino al tie-break, anche se ha dovuto salvare ben 6 palle-break nel sesto game ed altre due nell’ottavo grazie anche, oltre al servizio, ad un’attitudine piuttosto offensiva. Nel tie-break, però, c’è stata poca storia ed il portacolori di Aniene se lo è aggiudicato per 7 punti a 3. Sulle ali dell’entusiasmo Quinzi è schizzato avanti 2-0 anche nel secondo parziale ma Rondoni, dopo aver fallito una palla-break nel secondo gioco, ha messo a segno il contro-break nel quarto e poi con il servizio a disposizione è passato in vantaggio 3-2. Nel settimo game, però, il portacolori del Parioli ha ceduto nuovamente la battuta ed un Quinzi piuttosto concreto è salito 5-3. Nel nono gioco Rondoni ha cancellato un match-point ma in quello successivo ha consegnato il terzo punto all’Aniene cacciando in rete un rovescio.

BOLELLI CON ZEKIC CHIUDE IL DISCORSO - Simone Bolelli non si è lasciato sfuggire il primo “match-point” per l’Aniene in questa finale scudetto. Imbattuto in campionato (8 vittorie su 8), il 33enne di Budrio, numero 146 Atp, è partito subito forte, concedendo poco o nulla al 30enne serbo di Belgrado, numero 274 del ranking mondiale (grande protagonista della finale del 2017 con il successo a sorpresa su Matteo Berrettini). Un break ha deciso il primo set, chiuso da Bolelli per 6-3 senza concedere nemmeno una palla-brea. Stesso discorso nella seconda frazione, con il break per Aniene arrivato nel quinto gioco: Zekic ha tentato inutilmente di rientrare ma Bolelli non glielo ha consentito ed ha chiuso nel decimo gioco con un rovescio stretto incrociato.

FINALE DERBY - L'Aniene, che giocava la sua settima finale negli ultimi undici anni, ha conquistato il suo quarto scudetto dopo quelli vinti nel 2010, nel 2014 e lo scorso anno. E stavolta non ha perso nemmeno un set. Dovrà ancora attendere, invece, il Parioli, sconfitto per la seconda volta di fila in finale (il titolo manca da 76 anni: nel 1942 con Marcello e Rolando Del Bello).

FINALE MASCHILE
Circolo Canottieri Aniene - Tennis Club Parioli 4-0
Jacopo Berrettini (A) b. Flavio Cobolli (P) 75 63
Matteo Berrettini (A) b. Thomas Fabbiano (P) 62 63

domenica 9 dicembre
Gianluigi Quinzi (A) b. Pietro Rondoni (P) 76(3) 64
Simone Bolelli (A) b. Miljan Zekic (P) 63 64


Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy