Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

11

ott 18
FEDERER NEI QUARTI MA COL FIATONE
Shanghai: Roger trova Nishikori. Bene Zverev
Alexander Zverev (foto Getty Images)
Un altro successo sofferto per Roger Federer nel "Rolex Shanghai Masters", penultimo Atp Masters 1000 della stagione dotato di un montepremi di 7.086.700 dollari, in svolgimento sui campi in cemento della metropoli cinese. Dopo il 64 46 64 con cui all’esordio – direttamente nel secondo turno: le otto teste di serie erano esentate dal primo – aveva domato il russo Daniil Medvedev, numero 22 Atp dopo il trionfo domenica nel “500” di Tokyo, il 37enne fuoriclasse svizzero, numero 2 della classifica mondiale e prima testa di serie, nonché campione in carica, al rientro alle competizioni dopo la sorprendente eliminazione negli ottavi a New York per mano dell’australiano John Millman a inizio settembre, anche negli ottavi ha dovuto far ricorso al terzo set per piegare la resistenza dello spagnolo Roberto Bautista Agut, numero 28 Atp: 63 26 64 il punteggio con cui, dopo un’ora e 52 minuti, un King Roger a corrente alternata l’ha spuntata sul 30enne di Castellon de la Plana, che per la prima volta in otto sfide è riuscito a togliergli un set. Prossimo ostacolo per Federer (a segno nella metropoli cinese anche nel 2014) sarà il giapponese Kei Nishikori, numero 12 Atp e ottava testa di serie, che ha regolato per 76(7) 64 lo statunitense Sam Querrey: sarà l’ottavo testa a testa fra Mister 20 Slam e il nipponico, che ha saputo battere in due occasioni il campione elvetico, nel 2013 sulla terra di Madrid (ottavi) e nel 2014 nei quarti del “1000” di Miami, in entrambi i casi in tre set.


DEL POTRO SI RITIRA CONTRO CORIC, SORPRESA EBDEN - Non ci sarà, in ogni caso, il remake dell’avvincente semifinale dello scorso anno fra Federer e Juan Martin Del Potro. L’argentino, numero 4 del ranking mondiale e terzo favorito del tabellone, è stato infatti costretto al ritiro da un infortunio alla gamba destra nel corso dell’incontro con il croato Borna Coric, numero 19 Atp e 13esima testa di serie, sul 75 in favore del 21enne di Zagabria. Quest’ultimo, già brillante protagonista nello swing di primavera (semifinale a Indian Wells e quarti a Miami), nel confronto che vale il pass per le semifinali incrocerà l’australian Matthew Ebden, numero 51 Atp, tornato nei quarti di un “1000” a distanza di sette anni: non ci sono precedenti fra Coric e il 30enne aussie.

ZVEREV DOMINA DE MINAUR: OSTACOLO EDMUND NEI QUARTI - Era stato Alexander Zverev il primo in ordine di tempo a staccare il pass per i quarti di finale dell’importante appuntamento cinese. Dopo aver esordito mercoledì superando un cliente pericoloso come il georgiano Nikoloz Basilashvili, numero 23 Atp, fresco di titolo conquistato a Pechino – suo secondo “500” vinto quest’anno dopo il trionfo ad Amburgo –, il 21enne di Amburgo, numero 5 del ranking mondiale e quarta testa di serie, si è sbarazzato in meno di un’ora e 10 minuti di gioco anche dell’australiano Alex De Minaur, numero 33 della classifica mondiale: 61 64 il punteggio con cui il tedesco con sangue russo nelle vene ha fatto suo il duello tutto Next Gen, ribadendo in pratica quello che era stato il risultato della finale di Washington (cemento) in estate, mentre nel primo turno di Coppa Davis l’aveva spuntata solo per 76 al quinto set. “Sascha”, posizionato nella metà inferiore del tabellone, quella presidiata da Novak Djokovic come secondo favorito del seeding, venerdì si giocherà un posto in semifinale con il britannico Kyle Edmund, numero 14 del ranking e 11esima testa di serie (al secondo turno ha stoppato l’azzurro Andreas Seppi), che si è imposto per 76(5) 63 nel primo testa a testa con il cileno Nicolas Jarry, numero 48 Atp, capace al secondo turno di sgambettare in rimonta il croato Marin Cilic, numero 6 della classifica mondiale e quinta testa di serie. I tre precedenti sono stati tutti vinti da Zverev, l’ultimo in ordine di tempo nel maggio scorso a Roma, negli ottavi degli Internazionali BNL d’Italia (finì 75 76 per il biondo tedesco, poi finalista).

ANDERSON SI PRENDE LA RIVINCITA SU TSITSIPAS E RITROVA NOLE – Tra i migliori otto del torneo cinese ha trovato posto anche il sudafricano Kevin Anderson, numero 8 Atp e settimo favorito del seeding, che si è preso una bella rivincita personale sul greco Stefanos Tsitsipas, numero 15 del ranking e decima testa di serie: il gigante di Johannesburg (10 ace per lui) ha superato per 64 76(1), in un’ora e 40 minuti, il Next Gen di Atene che in questa stagione lo aveva sconfitto in rimonta sia negli ottavi all’Estoril (terra) che in semifinale nel “1000” di Toronto, sul cemento. E ora Anderson ha l’occasione per un’altra possibile rivincita, visto che sarà proprio lui a contendere un posto in semifinale al lanciatissimo Novak Djokovic, numero 3 Atp e secondo favorito del torneo, ovvero colui che lo ha battuto in finale nell’ultimo Wimbledon: i numeri dicono tuttavia che non sarà un’impresa semplice per il sudafricano, solo una volta su sette sfide capace di prevalere sul serbo, dieci anni fa, al primo turno del “1000” di Miami.

RISULTATI GIOVEDI’ – Ottavi (Terzo turno): (1) Federer (SUI) b. Bautista Agut (ESP) 63 26 64, (4) A. Zverev (GER) b. De Minaur (AUS) 61 64, (11) Edmund (GBR) b. Jarry (CHI) 76(5) 63, (2) Djokovic (SRB) b. (16) CECCHINATO (ITA) 64 60, (7) Anderson (RSA) b. (10) Tsitsipas (GRE) 64 76(1), (8) Nishikori (JPN) b. Querrey (USA) 76(7) 64, Ebden (AUS) b. Gojowczyk (GER) 62 63, (13) Coric (CRO) b. (3) Del Potro (ARG) 75 rit.

IL TABELLONE

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy