Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

16

set 18
FRANCIA-CROAZIA PER IL TITOLO
Coppa Davis: Coric supera al 5° set Tiafoe
Julien Benneteau e Nicolas Mahut (foto Getty Images)
Saranno Francia e Croazia a contendersi la Coppa Davis 2018, l'ultima edizione disputata con il vecchio format: i campioni in carica avranno l'opportunità di giocare in casa (23-25 novembre). C'è da scommettere che anche i "bleu" avranno fatto il tifo per Coric e compagni, soprattutto perché in caso di successo degli Stati Uniti capitan Noah avrebbe dovuto guidare i suoi oltre oceano. Ad ogni modo la Croazia se l'è vista davvero brutta e deve ringraziare un Borna Coric davvero uomo-Davis. Il 21enne di Zagabria non si è disunito in un match che si era davvero complicato contro il Next Gen Frances Tiafoe, di un anno più giovane, esordiente assoluto in questa tre giorni di Zadar, buttato nella mischia da capitan Courier: 67(0) 61 67(11) 61 63 il punteggio in favore di Coric dopo quattro ore e 6 minuti di lotta. Basti pensare che il croato ha perso il primo set al tie-break (per 7 punti a 0) dopo essere stato in vantaggio per 4-1, ed il terzo set sempre al tie-break (per 13 punti ad 11) dopo aver condotto nel parziale 5-1 ed aver avuto set-point. Alla fine, però, il ragazzo di Hyattsville ha pagato il suo tennis dispendioso e nel quinto set non ha avuto più l'energia per tentare l'impresa. Bello l'abbraccio di Borna al rivale, quasi in lacrime per la delusione.
In precedenza era stato Marin Cilic a dare invece una grossa delusione al pubblico di casa. Courier aveva provato a mischiare le carte schierando Sam Querrey al posto di Steve Johnson ed aveva avuto ragione. Querrey, infatti, dopo sei sconfitte di fila è riuscito a battere per la prima volta in carriera (nel loro primo confronto sul "rosso") Cilic: 67(2) 76(6) 63 64 lo score dopo tre ore ed 11 minuti di lotta. Il numero uno di casa ha avuto la partita in mano fino al tie-break del secondo parziale dove, avanti per 6-1, ha fallito ben 5 set-point ed ha finito per cedere la frazione subendo ben sette punti di fila. A decidere poi la sfida due break nel terzo set (terzo e nono game) ed uno nel quarto (proprio nel decimo gioco), subiti da un Cilic che ha giocato assolutamente al di sotto delle attese. Ecco, dopo il 2-0 della prima giornata, completata la rimonta del team a stelle e strisce. Ci ha poi pensato Coric a rimettere le cose a posto per la Croazia, confermatasi vera "bestia nera" per gli americani, usciti sconfitti per la quinta volta in altrettante sfide. Nei 118 anni di storia della Davis gli Stati Uniti sono riusciti una sola volta a rimontare da 0-2, nel lontano 1934 sull'erba di Wimbledon.

Giornata di tutto riposo per la Francia, che aveva archiviato il risultato già dopo il doppio di sabato. Ancora una volta Yannick Noah, capitano coraggioso dei “bleus”, ha avuto ragione. Prima nel puntare come secondo singolarista su una testa calda, un talento spesso inespresso, un debuttante assoluto in Coppa a 29 anni come Benoit Paire, numero 54 del ranking mondiale, che lo ha ripagato alla grande regalando il primo punto con il successo su Pablo Carreno Busta. Poi nell'affidarsi in doppio al quasi 37enne Julien Benneteau, che ha già annunciato il ritiro a fine stagione e sarà il nuovo capitano di Fed Cup francese. E proprio Benneteau, al fianco di un altro specialista come Nicolas Mahut, è stato il migliore in campo, affondando la "strana" coppia Granollers/Feliciano Lopez e quindi le residue speranze iberiche: 60 64 76(7) lo score,in poco più di due ore. Ininfluenti le due sfide odierne con il successo di Albert Ramos-Vinolas su Richard Gasquet (16 64 14-12) e di Marcel Granollers su Nicolas Mahut ( 67 63 13-11).

COSI’ IN TV - "SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva le semifinali del World Group della Coppa Davis, il tutto corredato da “SuperTennis Today”, lo studio televisivo con commenti tecnici e curiosità. Questa la programmazione:

domenica 16 settembre - ore 12.45 SuperTennis Today
LIVE dalle ore 11.00 Croazia-Stati Uniti, terzo e quarto singolare;
ore 15.30 SuperTennis Today
LIVE dalle ore 16.00 Francia-Spagna;
ore 18.45 “SuperTennis Today”


SEMIFINALI WORLD GROUP:

Francia - Spagna 3-2
Stade Pierre Mauroy (veloce indoor), Lille, Francia
Sul veloce indoor dello Stade Pierre Mauroy di Lille i campioni in carica hanno chiuso il discorso con le “furie rosse”, orfane del numero uno del mondo Rafael Nadal, già dopo il doppio di sabato, accorciando il distacco nel bilancio complessivo dei confronti diretti (ora la Spagna è avanti per 6 a 3). Un successo di squadra firmato dall'esordiente Benoit Paire, da Lucas Pouille e dal collaudato doppio Julian Benneteau/Nicolas Mahut.
Ad aprile nei quarti il team guidato da Yannick Noha aveva sconfitto per 3-1 l’Italia sulla terra rossa di Valletta Cambiaso grazie ai punti conquistati ancora da da Pouille e dal doppio Herbert/Mahut.
La Francia, campione in carica, lo scorso novembre ha conquistato proprio a Lille contro il Belgio (3-2) il suo decimo trofeo: è terza nella speciale classifica delle nazioni più vincenti (1927, 1928, 1929, 1930, 1931, 1932, 1991, 1996, 2001, 2017). Il team transalpino ha giocato anche altre 8 finali. La Spagna ha dominato i primi anni Duemila aggiudicandosi ben cinque trofei (2011, 2009, 2008, 2004 e 2000) ma è stata finalista anche in altre quattro occasioni (2012, 2003, 1967, 1965).
Francia: Lucas Pouille, Richard Gasquet, Benoit Paire, Julien Benneteau, Nicolas Mahut (capitano Yannick Noah).
Spagna: Pablo Carreno Busta, Roberto Bautista Agut, Albert Ramos Vinolas, Feliciano Lopez, Marcel Granollers (capitano Sergi Bruguera)
venerdì
Paire (FRA) b. Carreno Busta (ESP) 75 61 60
Pouille (FRA) b. Bautista Agut (ESP) 36 76(5) 64 26 64
sabato
Benneteau/Mahut (FRA) b. Granollers/F.Lopez (ESP) 60 64 76(7)
domenica
Ramos-Vinolas (ESP) b. Gasquet (FRA) 16 64 14-12
Granollers (ESP) b. Mahut (FRA) 67(2) 63 13-11

Croazia - Stati Uniti 3-2
Sportski Centar Visnjik (terra rossa outdoor), Zadar, Croazia
Sulla terra rossa (outdoor) dello Sportski Centar Visnjik di Zadar la Croazia si è confermata "tabù" per gli Stati Uniti: i padroni di casa infatti si sono imposti per la quinta volta in altrettanti confronti, ma gli americani hanno rischiato la rimonta clamorosa con Tiafoe, esordiente assoluto in questa tre-giorni di Coppa che ha trascinato al quinto set del singolare decisivo Borna Coric.
Nei quarti lo scorso aprile la Croazia Cilic & Co., superando il Kazakhstan per 3-1 sulla terra rossa della Varazdin Aren, aveva raggiunto la semifinale per la seconda volta in tre anni (nel 2016 arrivarono poi fino alla finale prima di cedere all'Argentina): grazie al successo sul team Usa festeggia la terza finale della sua storia. La Croazia ha vinto la sua unica Davis nel 2005 quando è diventata la prima nazione non compresa tra le teste di serie a conquistare il trofeo (superando in finale la Slovacchia), ed è stata finalista due anni fa (sconfitta in casa dall'Argentina), ma va ricordato che fino al 1992 i giocatori croati rappresentavano la Jugoslavia.
Gli Stati Uniti, con 32 trofei, restano la nazione più vincente in Coppa ma hanno conquistato l’ultimo titolo undici anni fa (2007): detengono anche il record assoluto di sfide vinte consecutivamente - 17 - tra il 1968 ed il 1973.
Croazia: Marin Cilic, Borna Coric, Franko Skugor, Mate Pavic, Ivan Dodig (capitano: Zeljko Krajan)
Stati Uniti: Sam Querrey, Steve Johnson, Ryan Harrison, Frances Tiafoe, Mike Bryan (capitano Jim Courier)
venerdì
Coric (CRO) b. Johnson (USA) 64 76(4) 63
Cilic (CRO) b. Tiafoe (USA) 61 63 76(5)
sabato
Bryan/Harrison (USA) b. Dodig/Pavic (CRO) 75 76(6) 16 67(5) 76(5)
domenica
Querrey (USA) b. Cilic (CRO) 67(2) 76(6) 63 64
Coric (CRO) b. Tiafoe (USA) 67(0) 61 67(11) 61 63



di Tiziana Tricarico

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
A1 live score
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy