Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

13

giu 18
FEDERER: IL RIENTRO E' VINCENTE
Stoccarda: batte Mischa Zverev e vola nei quarti
Roger Federer (foto Getty Images)
Ritorno con vittoria, come da pronostico, per Roger Federer. Nel match d’esordio (direttamente al secondo turno) alla "Mercedes Cup", torneo Atp Tour 250 dotato di un montepremi di 656.015 euro in corso sui campi verdi di Stoccarda, in Germania - uno dei due appuntamenti (l'altro è 's-Hertogenbosch) che hanno inaugurato la stagione del tennis sull'erba - lo svizzero numero due del ranking mondiale e primo favorito del seeding, ha battuto in rimonta per 36 64 62, in un’ora e 33 minuti di gioco, il tedesco Mischa Zverev, numero 54 Atp, mettendo a segno il sesto successo in altrettante sfide con il fratello maggiore della stella Next Gen Alexander.

UN SET PER RITROVARE LA MAGIA - Alla “Mercedes Cup” il 36enne di Basilea è accompagnato da Severin Luthi: ritroverà Ivan Ljubicic ad Halle. A Stoccarda Federer vanta la semifinale nel 2016, fermato da Dominic Thiem con match-point a favore, mentre lo scorso anno è uscito di scena già all’esordio per mano di Tommy Haas, anche in questo caso dopo aver fallito match-point (poi però lo svizzero aveva vinto per la nona volta ad Halle e conquistato l’ottavo trofeo a Wimbledon senza più perdere nemmeno un set). Stavolta affrontava però un avversario che non gli aveva mai creato problemi: nelle cinque sfide - tre giocate proprio sui prati - con il mancino tedesco Roger non aveva infatti mai perso neanche un set. La cronaca. Il 30enne nato a Mosca ha iniziato cercando di mettere più pressione possibile al suo avversario scendendo a rete anche sulla seconda di servizio e sfidando la risposta di Federer. Ed ha sofferto per una buona mezz'ora, costretto a salvare una palla-break nel primo game e due nel quinto (lunghissimo, durato 18 punti). Poi a partire dal 3 pari qualcosa è cambiato: il tedesco dal 30 pari del settimo gioco ha vinto dieci punti di fila tenendo il proprio turno di servizio, centrando il break addirittura a zero ed archiviando poi il primo parziale alla prima opportunità, aggiudicandosi il primo set in carriera contro lo svizzero ed interrompendo una striscia di 30 set vinti consecutivamente sull’erba da King Roger. Nella seconda frazione, dopo una palla-break annullata in avvio, è arrivata la reazione dello svizzero che ha strappato per la prima volta nel match la battuta al tedesco salendo 4-2, Zverev lo ha riagganciato sul 4 pari, ma poi Federer è riuscito a pareggiare il contro dei set strappando ancora il servizio al tedesco (stavolta a zero) nel decimo gioco. Nella frazione decisiva, grazie ad un break al quarto gioco (ancora a zero) Roger è volato sul 4-1. Nel settimo game il fuoriclasse di Basilea ha salvato una palla per il contro-break e poi ha allungato sul 5-2 chiudendo poi con un altro break nel gioco successivo.

TRE MESI SONO LUNGHI - ”Tre mesi sono lunghi. È tanto tempo” - ha commentato lo svizzero a caldo -. ”Nel primo set ho mancato tante chance e nel secondo ho dovuto annullare una palla-break davvero pericolosa. Zverev non mi ha certo aiutato a trovare il mio ritmo, ma col passare dei game ci sono riuscito. E’ bello vincere di nuovo qui visto che avevo perso gli ultimi due match che avevo giocato”. Ottantuno giorni: tanto è durata l’”astinenza da King Roger” per i suoi tifosi. Il 36enne fuoriclasse di Basilea aveva infatti disputato l’ultimo incontro ufficiale lo scorso 24 marzo quando era stato battuto al secondo turno del “1000” di Miami dall’australiano Thanasi Kokkinakis. Così dopo un grande inizio di stagione, il migliore in carriera con 17 match vinti (successo agli Australian Open e a Rotterdam, finale a Indian Wells), per il secondo anno consecutivo Federer aveva preferito saltare per intero tutta la stagione sulla terra per potersi presentare al meglio sull’erba.

OBIETTIVO TRONO MONDIALE - Al fuoriclasse svizzero, 97 trofei in bacheca tra cui 20 Slam (record), numero 2 del ranking mondiale ad appena 100 punti di distanza da Rafa Nadal, basta arrivare in finale per spodestare nuovamente lo spagnolo. Venerdì nei quarti troverà dall’altra parte della rete il vincente del match - in programma giovedì - tra l’argentino Guido Pella, numero 75 Atp, e l’indiano Prajnes Gunneswaran, numero 169 Atp, proveniente dalle qualificazioni e “giustiziere” all’esordio del Next Gen canadese Denis Shapovalov, numero 23 Atp.

AI QUARTI ANCHE POUILLE - Oltre a Federer ci sono altri due giocatori che sono già approdati nei quarti di finale. Esordio sul velluto - anche lui direttamente al secondo turno - per il francese Lucas Pouille, numero 17 Atp e seconda testa di serie del torneo, nonché campione in carica: il 24enne di Grande-Synthe ha battuto per 63 64 il tedesco Rudolf Molleker, numero 303 del ranking mondiale, in tabellone grazie ad una wild card. Venerdì nei quarti Pouuille troverà dall'altra parte della rete l'uzbeko Denis Istomin, numero 100 Atp (61 64 al tedesco Floryan Mayer).

RISULTATI MERCOLEDI' - Secondo turno: (1) Federer (SUI) b. M.Zverev (GER) 36 64 62, Istomin (UZB) b. F.Mayer (GER) 63 64, (2) Pouille (FRA) b. (wc) Molleker (GER) 63 64.
Primo turno: Gunneswaran (IND) b. (6) Shapovalov (CAN) 76(6) 26 63, (8) F. Lopez (ESP) b. Troicki (SRB) 61 rit., Marterer (GER) b. Galovic (CRO) 36 64 61, Paire (FRA) b. Fritz (USA) 67(4) 63 62, (7) Raonic (CAN) b. Basic (BIH) 76(8) 62.

"SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo ATP 250 di Stoccarda. Questa la programmazione:
giovedì 14 giugno - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 15.00 ed alle ore 17.30
venerdì 15 giugno - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 15.00 ed alle ore 17.30
sabato 16 giugno - LIVE alle ore 14.00 ed alle ore 16.00 (semifinali)
domenica 17 giugno - LIVE alle ore 13.00 (finale)






di Tiziana Tricarico

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy