Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

22

apr 18
PLAYOFF FED CUP: ITALIA-BELGIO 0-4
Errani cede a Mertens. WG arriverà ad agosto?
Fed Cup - Tathiana Garbin
Il Belgio si è aggiudicato la sfida di Fed Cup con l'Italia, valida per i play-off/promozione per il World Group 2019, disputata sulla terra rossa di Valletta Cambiaso, a Genova (seguita in diretta da SuperTennis). Nel confronto che apriva la seconda giornata tra le numero uno dei rispettivi team Elise Mertens ha sconfitto per 63 61, in un’ora e 18 minuti, Sara Errani cogliendo il terzo e decisivo punto per la formazione guidata dal capitano Ivo Van Aken. Poi, a risultato acquisito, il doppio belga formato da Kirsten Flipkens ed Elise Mertens ha regolato per 61 64 la coppia azzurra Deborah Chiesa/Jasmine Paolini. I singolari di sabato avevano visto le affermazioni della stessa Mertens per 61 75 su Jasmine Paolini e di Alison Van Uytvanck sulla Errani con il punteggio di 64 67(6) 62.
Nonostante il rammarico per la sconfitta sul campo, l’Italia attende ora con fiducia l’assemblea della ITF in calendario ad agosto quando, salvo sorprese, verrà approvata la riforma della Fed Cup, con l’allargamento del World Group a 16 squadre (attualmente sono solo 8): grazie al successo di febbraio sulla Spagna, anche le azzurre – oltre al Belgio - si ritroverebbero quindi nel tabellone principale.

MERTENS NON LASCIA SCAMPO AD ERRANI – Il secondo confronto fra le due, dopo quello andato in scena dodici mesi fa sulla terra battuta di Istanbul, con affermazione della Mertens per 76(3) 36 63, ha visto Errani cedere la battuta nel quarto gioco, trovandosi sotto 3-1, con immediato contro-break dell’azzurra. La 22enne di Leuven ha continuato a spingere con precisione ed efficacia, comandando gli scambi e allungando sul 4-2 con un secondo break. Sara, fronteggiate tre opportunità per il 5-2, ha accorciato con un altro contro-break, però un paio di errori le sono costati il nono game a zero, con Mertens a intascare il primo parziale (63) dopo 48 minuti con una gran prima di servizio a suggellare un gioco praticamente perfetto. La numero 17 del ranking mondiale, rinfrancata dal vantaggio, con un paio di vincenti di rovescio, compreso un passante lungo linea, ha aperto il secondo set togliendo a zero il servizio all’italiana, che però dal 40-0 per l’avversaria ha piazzato cinque punti di fila restituendo il break (1-1), salvo poi subirne a sua volta un altro, di nuovo condizionata da problemi nel lancio di palla. Errani, dopo un medical time out per un trattamento ai muscoli di entrambe le gambe, non è riuscita a contrastare la scatenata belga, fresca vincitrice a Lugano del suo terzo titolo Wta, il secondo stagionale dopo quello conquistato ad Hobart, senza trascurare la semifinale agli Australian Open. Mertens è volata sul 4-1 “pesante”, per poi chiudere in bellezza 61 con una risposta di rovescio vincente lungolinea, il colpo che è un po’ il suo marchio di fabbrica, facendo scoppiare la festa belga.

GARBIN: “COMPLIMENTI ALLE BELGHE MA INDICAZIONI POSITIVE PER NOI” - Tathiana Garbin non mostra particolari rimpianti dopo la sconfitta con il Belgio. “Le nostre avversarie hanno meritato di vincere questa sfida, è giusto riconoscerlo” - ammette a caldo la capitana azzurra ai microfoni di SuperTennis – “Sara come sempre ha dato tutto e forse pure qualcosa di più, mentre ieri Jasmine Paolini ha disputato un set alla pari con la numero 17 del mondo. Insomma, nel complesso dobbiamo prendere quel che di positivo ha fatto emergere questo confronto e pensare al futuro, sperando che possa essere approvata la riforma della Fed Cup. La prova impeccabile della Mertens? Scendere in campo in vantaggio 2-0 le ha consentito di avere una sicurezza e tranquillità diversa rispetto all’Errani, la belga ha giocato con meno pressione addosso riuscendo ad esprimere tutto il suo potenziale di alto livello”.

LA BELGA: “CONTENTA PER COME HO GIOCATO E PER IL PUNTO DECISIVO” - Proprio Elise Mertens ha motivo di sorridere dopo aver tenuto fede al suo ruolo di leader del team belga. “Sono contenta per aver giocato un match molto buono, contro un’avversaria come la Errani che non regala nulla” - sottolinea la numero 17 del ranking WTA – “ma ho saputo costruirmi i punti anche in scambi molto prolungati e ora sono felicissima di aver colto il punto del 3-0 per la mia squadra. Credo che stasera festeggeremo a dovere questo successo, con una bella cena in città e poi chissà… Obiettivi per i prossimi appuntamenti sul rosso? Non voglio fissare numeri o piazzamenti di classifica, ma sono fiduciosa e sono convinta di potermi esprimere bene anche su questa superficie, il mio intento è fare il massimo per migliorare sempre il mio livello senza pormi dei traguardi particolari. E in tal senso una competizione come la Fed Cup accresce la fiducia in me stessa”

LE SQUADRE - Per la sfida, che potrebbe permettere all’Italia di rientrare nel Gruppo Mondiale dal quale manca dal 2016, il capitano azzurro Tathiana Garbin ha convocato Sara Errani (n. 94 Wta), Jasmine Paolini (n. 145 Wta), Deborah Chiesa (n. 172 Wta) e Jessica Pieri (n. 214); il “collega” belga Ivo Van Aken ha invece scelto di affidarsi a Elise Mertens (n. 17 Wta), Alison Van Uytvanck (n. 50 Wta), Kirsten Flipkens (n. 70 Wta) e Ysaline Bonaventure (n. 133 Wta).

COSI' IN TV - SuperTennis trasmette in diretta ed esclusiva l’incontro di Fed Cup di Genova tra Italia e Belgio valido per i play-off promozione. Sulla tv della FIT anche le semifinali del World Group. Questa la programmazione:
domenica 22 aprile - alle ore 13.45, 15.45 e 17.45 SuperTennis Today
LIVE dalle ore 12.00 ITALIA-Belgio terzo e quarto singolare; doppio
differita dalle ore 18.00 Germania-Repubblica Ceca (quarto singolare, doppio)
differita dalle ore 20.00 Francia-Usa (terzo e quarto singolare; doppio)


RISULTATI

ITALIA – BELGIO 0-4

sabato
Elise Mertens (BEL) b. Jasmine Paolini (ITA) 61 75
Alison Van Uytvanck (BEL) b. Sara Errani (ITA) 64 67(6) 62

domenica
Elise Mertens (BEL) b. Sara Errani (ITA) 63 61
Kirsten Flipkens/Elise Mertens (BEL) b. Deborah Chiesa/Jasmine Paolini (ITA) 61 64
--------------------------------------

LE AZZURRE - Nel suo palmares l'Italia, una delle 4 nazioni al mondo ad aver partecipato a tutte le edizioni, vanta quattro Fed Cup (2006, 2009, 2010 e 2013) e giocato un'altra finale (2007) oltre a cinque semifinali (1999, 2002, 2011, 2012 e 2014). Le azzurre, che a febbraio a Chieti hanno sconfitto la Spagna per 3-2, sono impegnate per la quarta volta negli spareggi/promozione: era già accaduto nel 2008 e nel 2015 - quando avevano mantenuto il posto nel World Group superando, rispettivamente, Ucraina e Stati Uniti - e nel 2016, quando la Spagna le aveva condannate alla retrocessione.

IL BELGIO - E’ Elise Mertens, fresca vincitrice a Lugano del suo terzo titolo Wta, a guidare le avversarie delle azzurre sulla strada per il ritorno nell’élite della Fed Cup. Dopo sette successi di fila, infatti, lo scorso febbraio il Belgio ha ceduto solo al doppio di spareggio alla Francia di “Kiki” Mladenovic a Mouilleron le Captif nel primo turno del World Group. Il miglior risultato in Fed Cup è il titolo vinto nel 2001 da Justine Henin e Kim Clijsters che in finale superarono la Russia. Da segnalare poi la finale del 2006 persa proprio contro l’Italia.

PRECEDENTI - Il bilancio dei precedenti è decisamente favorevole all’Italia che si è imposta in tutte e 7 le sfide precedenti. Proprio al team belga è legato uno dei più bei ricordi delle azzurre: la prima, storica Fed Cup conquista allo Spiroudome di Charleroi nel 2006 da Francesca Schiavone, Mara Santangelo, Roberta Vinci e Flavia Pennetta. Da allora le due squadre non si sono più affrontate.

PRECEDENTI: ITALIA-BELGIO 7-0 (dettaglio)

2006-Charleoi, Belgio (veloce indoor) finale World Group
Italia b. Belgio 3-2

2002-Bologna, Italia (terra) quarti World Group
Italia b. Belgio 4-1

1987-Vancouver, Canada (cemento) 1°turno World Group
Italia b. Belgio 2-1

1982-Santa Clara, California (cemento) quarti World Group
Italia b. Belgio 3-0

1980-Berlino, Germania (terra) 1°turno World Group
Italia b. Belgio 3-0

1974-Napoli, Italia (terra) 1° turno World Group
Italia b. Belgio 3-0

1967-Berlino, Germania (terra) 1°turno World Group

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO

1

Francamente sperare di rientrare nel World Group solo grazie ad una modifica del regolamento è come per la nazionale di calcio sperare dii andare in Russia perché un'altra nazione viene depennata: poco sportivo. le sentenze del campo vanno rispettate.

di Ottavio (Domenica, 22 Aprile 2018 19:33)

ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy