Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

13

apr 18
MONTE CARLO: TUTTI CONTRO RAFA
Entra nel vivo la stagione sul rosso
Centrale Country Club Monte-Carlo 2015  (foto Getty Images)
Tutti contro Rafa: è il leit motiv della stagione sul "rosso". Al "Rolex Monte Carlo Masters", terzo torneo Atp Masters 1000 stagionale, dotato di un montepremi di 4.872.105 euro che si disputa sulla terra rossa del Country Club di Monte-Carlo, nel Principato di Monaco, la curiosità maggiore è scoprire se Nadal riuscirà a trionfare per l’undicesima volta in Costa Azzurra (2005-2012 e 2016-2017 le precedenti), incamerando il 54esimo titolo sul “rosso” e soprattutto respingendo il primo assalto al trono mondiale da parte di un Federer tranquillamente in vacanza (lo svizzero per il secondo anno di fila ha scelto di saltare per intero la stagione sulla terra). ”Mi sento sempre bene quando sono qui: è uno dei miei tornei preferiti” - ha detto Rafa durante il sorteggio -. ”Oramai c’è una storia d’amore tra me e questo evento e con la gente che lo rende possibile. Guardavo questo torneo in televisione prima di cominciare a giocarlo ed ho sempre voluto essere uno dei protagonisti. E’ questo genere di competizioni che ogni mattina mi aiuta ad alzarmi dal letto e ad allenarmi con passione”. Nadal, che in questa stagione fin qui ha giocato solo gli Australian Open (costretto al ritiro al quinto set nei quarti contro Cilic per un problema all'anca) e la scorsa settimana i due singolari in Davis, ha un record di 64 vittorie ed appena 4 sconfitte a Monte-Carlo e di 391 vittorie contro 35 sconfitte in carriera sulla terra. Nel Principato è in serie positiva da 10 partite.




Intanto il sorteggio ha proposto al maiorchino - che entrerà in gara direttamente al secondo turno contro il vincente del match tra lo sloveno Aljaz Bedene (n. 53 Atp) ed il lucky loser bosniaco Mirza Basic (n. 94 Atp) - un tabellone complicato già dai quarti dove secondo logica il 31enne mancino di Manacor dovrebbe incontrare Dominic Thiem, numero 7 Atp e quinta testa di serie, l’unico capace lo scorso anno di batterlo sulla terra (nei quarti degli Internazionali BNL d’Italia al Foro Italico). Sempre che l’austriaco non debba fare i conti con la voglia di riscatto di Novak Djokovic, numero 13 Atp e nona testa di serie: il serbo, alla ricerca di sé stesso e del suo tennis dopo l'intervento al gomito per provare a risolvere un problema che lo affligge da quasi due anni, a Monte-Carlo è andato a segno nel 2013 e nel 2015 ed è stato finalista anche nel 2009 e nel 2012 (dopo la rinuncia di Wawrinka è l’unico “past champion” in gara oltre Nadal). E senza dimenticare due giovani rampanti come il croato Borna Coric (n. 28 Atp) ed il russo Andrei Rublev (n. 35 Atp). In una eventuale semifinale poi Rafa potrebbe trovare il bulgaro Grigor Dimitrov (n. 5 Atp) o il belga David Goffin (n. 10 Atp), rispettivamente quarta e sesta testa di serie.

A presidiare la parte bassa c’è il croato Marin Cilic, numero 3 del ranking mondiale e seconda testa di serie, che nel Principato non è mai andato oltre i quarti, raggiunti in due occasioni, lo scorso anno e nel 2015. Per lui esordio (al secondo turno) “tosto”: probabilmente con lo spagnolo Fernando Verdasco, numero 36 Atp, finalista nell’edizione del 2010, oppure con l’uruguaiano Pablo Cuevas, numero 41 Atp. In questa parte del tabellone ci sono anche la stella Next Gen Alexander Zverev, numero quattro Atp e terza testa di serie, lo scorso anno vincitore sulla terra di Roma del suo primo “1000”, il francese Lucas Pouille, numero 11 Atp e settima testa di serie, e lo spagnolo Pablo Carreno Busta, numero 12 Atp ed ottava testa di serie, oltre all’azzurro Fabio Fognini, numero 20 del ranking mondiale e 13esimo favorito del seeding. Proprio nella parte bassa c’è forse il match di primo turno più interessante: quello tra Kei Nishikori, numero 39 Atp, e Tomas Berdyc, numero 18 Atp e dodicesima testa di serie, finalista a Monte-Carlo nel 2015. Il giapponese è avanti per 4 a 1 nei precedenti ma il ceco si è imposto nell’unica sfida disputata sul “rosso”, proprio a Monte-Carlo negli ottavi del 2012.

TABELLONE SINGOLARE





di Tiziana Tricarico

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
A1 live score
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy