Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

18

nov 17
LA DELUSIONE DI KING ROGER
"In settimana non mi sono mai sentito al 100%"
Roger Federer (foto Getty Images)
Dovrà rimandare l'appuntamento con il settimo titolo al Masters. Proprio quando sembrava essere lì a portata di mano visto che lui, Roger Federer, era l'unico con un bagaglio di esperienza alle Finals (per lo svizzero era la 15esima partecipazione). "Ero partito alla grande con un netto 6-2, poi si è spenta la luce. Nel secondo set sono stato brekkato dopo aver avuto diverse possibilità di andare sull’1-1. Non ho servito come avrei dovuto. In quel momento lui ha risposto bene e si è rimesso in corsa. Ha cominciato a sentirsi più a suo agio da fondo, non sbagliava più così tanto e rispondeva anche molto meglio sulla seconda di servizio. Forse il mio tennis è calato un po’ naturalmente perché lui ha giocato meglio. Non ho mai raggiunto il mio miglior livello perché nel primo set è andato tutto liscio ma lui non ha giocato bene".

In effetti il campione svizzero è sembrato incapace di reagire quando il suo avversario ha cominciato a crederci: "Questa settimana non mi sono mai sentito al 100%, sia con la risposta che con il primo colpo dopo il servizio. Ecco perché non sono così deluso. Penso sia da questo che viene la frustrazione che ho accusato anche nei match precedenti. Credevo comunque di riuscire a superare l’ostacolo, forse se David non avesse alzato il suo livello avrei trovato un modo per vincere. E poi chissà cosa sarebbe accaduto in finale: un’altra partita contro un giocatore dal tennis diverso. In ogni caso, penso di aver giocato un buon torneo. E’ stato un anno straordinario. Sono contento di aver giocato a questo livello dall’inizio alla fine. Mi sono divertito. Ho giocato un tennis d'attacco, mi sarebbe piaciuto farlo un po’ di più oggi. Ma qualunque cosa sia successa in questo match è meno importante rispetto a quanto fatto nell’intera stagione, e questo mi
rende estremamente contento e felice. Ora voglio solo riposarmi, stare lontano dal campo da tennis e dalla pressione per poi giocare bene in Australia. Non vedo l’ora di giocare di nuovo lì, dove quest’anno ho vissuto i momenti più belli della mia vita. Un paio di settimane di vacanza, poi ad inizio dicembre tornerò ad allenarmi. Forse in vacanza comincerò a muovermi un po’ in
modo che la ripresa degli allenamenti non sia così dura. A fine anno andrò a Perth per la Hopman Cup"
.

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy