Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

12

ott 17
DIMITROV RINGRAZIA… RAFA
Dal 'doposcuola' a Maiorca al sogno Masters
Grigor Dimitrov (foto Getty Images)
Il tennis è pieno di big che accolgono a casa loro giovani rampanti: per familiarità personale o di manager, per incroci di sponsor, per curiosità, per scommessa con se stessi, per rivalsa sulla propria vigoria fisica che scappa via. E’ più raro che una star come Rafa Nadal accetti di allenarsi con un rivale quasi diretto, per di più di grandissime qualità come Grigor Dimitrov. Ma è successo, a fine luglio, sul cemento della nuova accademia di Maiorca, dove s’è trasferito Toni Nadal abbandonando dopo una vita sul tour col nipote Rafa. E, quando Grisha ha vinto il primo Masters 1000 a Cincinnati battendo in finale Nick Kyrgios, ha ringraziato pubblicamente proprio il mancino spagnolo, col quale aveva perso un durissimo ed equilibritassimo match nelle semifinali degli Australian Open di gennaio al quinto set ed è 1-9 nei testa a testa. "Sono rimasto concentrato e composto durante tutta la partita stando attento sempre. La settimana d’allenamento con Rafa mi è servita moltissimo, è stata incredibile, dentro e fuori del campo. Prima o poi gli manderò un messaggio e gli chiederò di ripeterla. Per me Rafa è sempre stato di grande ispirazione. A volte quando sono sotto nel match e mi lamento, mi domando fra me e me: “Rafa lo farebbe? Non penso”. A Manacor, siamo andati a cena insieme e anche al mare. Di prima mattina ci allenavamo senza fermarci mai, sono stato io un giorno a chiedergli: “Possiamo avere il pomeriggio libero?”.

La settimana scorsa, a Pechino, il bulgaro che tanto somiglia nello stile al suo idolo tecnico, Federer, con il rovescio a una mano, grande varietà al servizio e soluzioni veloci di dritto, ha stoppato la rivelazione Dzumhur, ha recuperato un break di svantaggio in tutt’e due i set contro Del Potro vincendoli per 7-6 e 7-5, ha domato Bautista Agut e s’è arreso per un soffio a Nadal rimontandolo da un set e un break sotto, per poi crollare al terzo set. E, questa settimana al Masters 1000 di Shanghai, dopo aver rimontato da 2-4 al terzo set, ha salvato tre match point a Ryan Harrison sul 3-6 al tie-break, imponendosi in due ore e mezza. Per poi rivelare i suoi ragionamenti intimi, alla … Rafa: “Ryan sui match point poteva prendere dei rischi o giocare solido, io ero comunque pronto a tutto. Ma sul, 5-6, sapevo che sarebbe venuto a rete. Ho risposto bene e lui ha sbagliato. E, sul match point mio, dovevo solo mettere la prima di servizio, era l’unica cosa che avevo in testa”.
Talmente carico e motivato, talmente concentrato e solido che poi ha superato anche Sam Querrey collezionando il successo numero 40 stagionale (26 sconfitte), record per lui, nella stagione in cui si è aggiudicato tre titoli, auto-promuovendosi ai quarti contro il vincente di Nadal-Fognini.

Dopo i fenomeni Rafa e Federer, e i giovani Zverev e Thiem, nella classifica stagionale, c’è lui, Dimitrov, al numero 5, con la serissima possibilità di qualificarsi al Masters del 12-19 novembre alla O2 Arena di Londra coi migliori otto del 2017.



di Vincenzo Martucci

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy