Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

12

set 15
VINCI-PENNETTA
Tutti i numeri di un’impresa
Roberta Vinci (foto Tonelli)
Mai un tennista azzurro (uomo o donna che fosse) era arrivato alla finale degli US Open. Mai un esponente del nostro tennis aveva giocato una finale Slam in un torneo diverso dal Roland Garros.
In un colpo solo ne abbiamo ben due, vengono dalla stessa terra, la Puglia, e questa sera regaleranno all’Italia il 5° titolo dello Slam dopo i successi di Nicola Pietrangeli (Roland Garros 1959 e 1960), Adriano Panatta (Roland Garros 1976) e Francesca Schiavone (Roland Garros 2010).

Flavia Pennetta e Roberta Vinci, grazie alle vittorie su Halep e Williams, sono diventate la 3^ e la 4^ italiana a raggiungere l’atto finale di uno Slam, dopo le 2 finali consecutive della Schiavone a Parigi, tra il 2010 e 2011, e l’ultimo atto colto da Sara Errani, sempre a Parigi, nel 2012.
In 5 anni queste 4 ragazze, già capaci di trionfare per 4 volte in Fed Cup, hanno consentito all’Italia di festeggiare 2 titoli dello Slam, 3 finali, ed altre 3 semifinali. E pensare che fino al Roland Garros 2010, il nostro paese poteva contare su appena 3 semifinali Slam in tutto, l’ultima delle quali raggiunta da Silvana Lazzarino nel 1954.

A contendersi la 129^ edizione dei Campionati degli Stati Uniti (dal 1968 Us Open) saranno 2 debuttanti in una finale Slam. Nell’Era Open c’erano state solamente 5 finali tra esordienti: quella del Roland Garros 1977 (Jausovec-Mihai), Australian Open 1978 (O'Neil-Nagelsen), Australian Open 1979 (Jordan-Walsh), Roland Garros 2004 (Myskina-Dementieva) e Roland Garros 2010 (Schiavone-Stosur)

Chi vincerà tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci sarà la 9^ tennista ultratrentenne a vincere un torneo dello Slam nell’Era Open dopo Serena Williams (8), Margaret Court (3), Martina Navratilova (3), Chris Evert (2), Billie Jean King (2), Ann Jones (1), Li Na (1) e Virginia Wade (1).

Una tra Pennetta e Vinci sarà, però, la prima tennista nell’Era Open a vincere il suo 1° Slam dopo aver superato il 30° anno di età, e migliorerà il primato di tennista meno giovane a vincere il 1° major detenuto da Francesca Schiavone, vincitrice al Roland Garros 2010 a 29 anni e 11 mesi.
Flavia e Roberta, rispettivamente 33 e 32 anni, sono le 2 tenniste più anziane ad aver conseguito la loro prima finale in uno Slam.

Flavia Pennetta può diventare, in caso di titolo, la più anziana vincitrice nella storia degli Us Open, superando Serena Williams, trionfatrice lo scorso anno a 32 anni e 330 giorni. Roberta Vinci, invece sarebbe la 2^ di sempre.

La finale tra Vinci e Pennetta (66 anni e 19 giorni in coppia) rappresenta la finale Slam più attempata di sempre. Superato il record di Virginia Wade e Betty Stove che a Wimbledon 1977 totalizzavano 63 anni e 11 mesi.

L’Italia è già sicura di diventare la 14^ nazione nella storia ad aggiudicarsi questo torneo, la cui prima edizione al femminile risale al 1887.

Chi tra Roberta Vinci e Flavia Pennetta vincerà il titolo questa sera, sarà la 43^ tennista nell’Era Open ad aggiudicarsi uno Slam.
L’ultima a trionfare per la prima volta in un major è stata Marion Bartoli a Wimbledon 2013. L’ultima tennista a vincere il suo 1° titolo Slam al debutto in una finale è stata Victoria Azarenka agli Australian Open 2012. Da allora tutte le esordienti in una finale Slam sono uscite sconfitte: Errani (Roland Garros 2012), Radwanska (Wimbledon 2012), Lisicki (Wimbledon 2013), Cibulkova (Australian Open 2014), Halep (Roland Garros 2014), Bouchard (Wimbledon 2014), Safarova (Roland Garros 2015) e Muguruza (Wimbledon 2015).

Quello tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci sarà il 36° derby in una finale Slam femminile. Nell’Era Open solo 4 nazioni avevano visto fronteggiarsi due loro esponenti nell’ultimo atto: Usa (21), Australia (8), Belgio (3), Russia (3).
L’ultima finale Slam tra due connazionali risale a Wimbledon 2009 quando Serena sconfisse Venus Williams.
L’ultima Finale agli Us Open tra due tenniste della stessa nazione vide contendersi il titolo, nel 2004, le russe Svetlana Kuznetsova ed Elena Dementieva.

Roberta Vinci è diventata la 13^ tennista nella storia a raggiungere una finale Slam, senza essere accreditata di una testa di serie. Agli Us Open ci erano riuscite le sole Venus Williams (1997) e Kim Clijsters (2009).
Da numero 43 del mondo, la tarantina è la finalista agli Us Open dal ranking più basso dal 1997, anno in cui Venus Williams raggiunse la finale da n.66, perdendola dalla Hingis. (non viene considerata Kim Clijsters, campionessa nel 2009, ma non accreditata di alcun ranking).

Una tra Roberta Vinci e Flavia Pennetta, sarà la 1^ tennista fuori dalla Top10 a vincere gli Us Open.
Quella tra la tarantina e la brindisina è la prima finale degli Us Open tra due tenniste fuori dalle prime 20.
In caso di successo la brindisina tornerà tra le prime 10 al mondo, portandosi al numero 8. Roberta Vinci, dal canto suo, eguaglierebbe il suo best ranking di numero 11.
In questo momento le 2 azzurre sono già sicure di rientrare tra le Top 20 (Pennetta 16, Vinci 19).

Flavia Pennetta, al suo 49° Slam in carriera, può diventare la tennista ad aggiudicarsi il 1° titolo dello Slam dopo il maggior numero di apparizioni in un major, battendo il primato di Marion Bartoli, vincitrice a Wimbledon alla 47^ presenza. Roberta Vinci sarebbe la 3^ tennista più “esperta”, con le sue 44 partecipazioni Slam, dietro Bartoli (47) e Novotna (45).

La vittoria di Roberta Vinci su Serena Williams, oltre ad avere delle conseguenze nefaste per il tentativo di Grande Slam della numero 1 al mondo, rappresenta un evento unico storico nella storia del tennis femminile perché mai nessuna tennista fuori dalle prime 30 al mondo aveva eliminato una numero 1 del ranking, dai quarti di finale di uno Slam in poi.
Più in generale Roberta Vinci è stata la 10^ tennista fuori dalle Top30 a battere una numero 1 al mondo dopo:
N.33 Kathleen Horvath b. N.1 Martina Navratilova [1983 Roland Garros 4° turno]
N.59 Katarina Studenikova b. N.1 Monica Seles [1996 Wimbledon 2° turno]
N.129 Jelena Dokic b. N.1 Martina Hingis [1999 Wimbledon 1° turno]
N.83 Virginia Ruano Pascual b. N.1 Martina Hingis [2001 Wimbledon 1° turno]
N.86 Tathiana Garbin b. N.1 Justine Henin [2004 Roland Garros 2° turno]
N.133 Zheng Jie b. N.1 Ana Ivanovic [2008 Wimbledon 3° turno]
N.188 Julie Coin b. N.1 Ana Ivanovic [2008 US Open 2° turno]
N.72 Petra Kvitova b. N.1 Dinara Safina [2009 US Open 3° turno]
N.35 Garbiñe Muguruza b. N.1 Serena Williams [2014 Roland Garros 2° turno]

Serena Williams non aveva mai perso contro una tennista italiana in uno Slam nei 15 precedenti. L’unica a strapparle un set era stata Mara Santangelo a Wimbledon nel 2005.
Più in generale, Roberta Vinci è la 3^ italiana a battere l’attuale n.1 al mondo dopo Silvia Farina (Amelia Island 2005) e Francesca Schiavone (Roma 2005 e Madrid 2009). La Williams aveva vinto gli ultimi 22 match giocati contro un’azzurra.

Serena aveva perso solamente 3 semifinali Slam sulle 28 giocate in carriera: Wimbledon 2000 (contro Venus Williams), Roland Garros 2003 (Henin) e Us Open 2009 (Clijsters). La n.1 al mondo si era aggiudicata consecutivamente le ultime 11 semifinali Slam, perdendo un solo set contro Timea Bacsinszky al Roland Garros 2015.

Per Roberta si tratta della 14^ finale in carriera, ma solamente della prima in un torneo più importante di evento “International”. Mai la tarantina aveva sfiorato un tale traguardo, neanche a livello Premier. Cercherà questa sera il suo 10° alloro in carriera, il 1° dalla finale vinta a Palermo nel 2013 contro Sara Errani.
Si tratta della sua 5^ finale contro un’italiana, dopo quelle vinte a Bogotà 2007 (su Garbin) e Palermo 2013, e quelle perse a Barcellona 2010 (Schiavone) e Norimberga 2015 (Knapp)

Per Flavia Pennetta è la finale numero 25 in carriera. La brindisina è la tennista italiana ad aver totalizzato il maggior numero di finali, vincendone 10, di cui 2 a livello Premier: Los Angeles 2009 e, soprattutto, Indian Wells 2014 quando divenne la prima italiana nella storia a vincere un torneo Premier Mandatory.
Flavia ha disputato 2 derby in una finale fronteggiando in entrambi i casi Sara Errani: vittoria a Palermo nel 2009 e sconfitta ad Acapulco 2012.



di Giorgio Spalluto

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO

1

Ebbene sì sono stato buon profeta: le porte dell'Olimpo sportivo si sono spalancate dinanzi al fiero incedere delle nostre guerriere.
Carissime Flavia e Roberta deliziate il mondo con l'arte sublime sulle corde tese delle vostre racchette.
La storia è già con voi . Grazie per averci reso ancora una volta fratelli di un'Italia vincente , per una volta solidali ed ebbri, fieri e sportivi tutti.
La finale sia una vetrina delle italiche virtù affinché il mondo riconosca l'arte e renda il giusto merito.

di santi zizzo (Sabato, 12 Settembre 2015 10:30)

ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy