Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

15

gen 12
PRIMO SLAM PER VIOLA
Un exploit frutto di coraggio e determinazione
Matteo Viola
MELBOURNE - Alzi la mano chi avrebbe mai immaginato che sarebbe stato l’Open di Australia, il primo slam a consacrare Matteo Viola nell’olimpo del tennis. Il ragazzo veneto, classe 1987, allenato da Andrea Mantegazza al Plebiscito Padova, è anagraficamente di un gradino successivo rispetto ai vari Trevisan o Giannessi, ma a Melbourne ha dimostrato di avere ancora molto da dire.
Il suo tennis votato al sacrificio, privo di fronzoli, si adatta maggiormente alla terra battuta che al cemento eppure, con le unghie e con i denti, Matteo è riuscito a superarsi, raggiungendo la sua prima qualificazione in uno slam. Il successo nell’ultimo turno di “quali” ai danni di Rik De Voest, numero 122 Atp, col punteggio di 46 76(5) 64, è stato solo l’ultimo capitolo di una clamorosa serie di rimonte, inaugurata nel suo primo match vinto ai danni del serbo Lajovic, dopo il clamoroso recupero da 0-5 0-40 al terzo set, annullando complessivamente 7 matchpoint.
Evidentemente si trattava di un chiaro segnale del destino. Dopo una rimonta del genere, deve essere sembrato un gioco da ragazzi al veneto, annullare altri due matchpoint al croato Veic, prima dell’ultima rimonta (era sotto di un set e un break) di questa notte.
Le vittorie di Viola, oltre a farci conoscere un tennista su cui in pochi erano pronti a scommettere fino a un paio di stagioni fa, ribalta lo stereotipo del tennista nostrano, non in grado di sostenere la pressione, e di venir meno quando il gioco si fa duro.
Il risultato odierno giunge a coronamento di una crescita costante ma inesorabile, che lo ha visto scalare in sole due stagioni 270 posizioni. Dopo un 2010 (in cui era partito dal n. 421) esaltante che lo aveva portato a ridosso della posizione numero 200, Matteo si è confermato ad alti livelli la scorsa stagione, conclusasi col botto. Il 26 novembre, infatti, il tennista mestrino aveva conquistato a Guayaquil, in Ecuador, il primo challenger della carriera. Un obiettivo al quale Viola era andato molto vicino durante l’anno, raggiungendo la finale nei challenger di Caltanissetta e Orbetello. Con questi risultati Viola aveva chiuso il 2011 al n. 155, un best ranking che avrà vita breve dopo l’exploit australiano.
Adesso Matteo affronterà nel tabellone principale un giocatore insidioso come il colombiano Santiago Giraldo, n. 51 del mondo, già affrontato due stagioni or sono in occasione del challenger di Bogotà. Ad imporsi, seppur di stretta misura fu il tennista sudamericano, per 36 75 63. Considerando che due tra i possibili accoppiamenti potevano riguardare Rafael Nadal e Roger Federer, è andata davvero bene a Viola. E se proprio avrà voglia di sfidare un top player, potrà togliersi lo sfizio al secondo turno. Lì ad attenderlo (Lorenzi permettendo) ci sarà Sua Maestà Novak Djokovic.


RISULTATI
"Australian Open”
Melbourne, Australia
16-29 gennaio, 2012
$ 26.523.600 - cemento

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Peter Polansky (CAN) b. Simone Vagnozzi (ITA) 63 62
(27) Matteo Viola (ITA) b. Dusan Lajovic (SRB) 62 67 (8) 8-6
(14) Simone Bolelli (ITA) b. Michael Lammer (SUI) 46 76 (5) 64
Gianluca Naso (ITA) b. Matt Reid (AUS) 46 76 (5) 9-7
Marco Crugnola (ITA) b. Amir Weintraub (ISR) 64 64

Secondo turno
(27) Matteo Viola (ITA) b. Antonio Veic (CRO) 67(1) 75 64
(14) Simone Bolelli (ITA) b. Konstantin Kravchuk (RUS) 64 36 12-10
Yuichi Sugita (JPN) b. Gianluca Naso (ITA) 64 64
Bjorn Phau (GER) b. Marco Crugnola (ITA) 61 61

Turno decisivo
(27) Matteo Viola (ITA) b. Rik De Voest (RSA) 46 76(5) 64
Frederik Nielsen (DEN) b. (14) Simone Bolelli (ITA) 67(4) 64 62

-------------------------

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO

8

Grandissimo Matteo, si merita questa soddisfazione dopo tanto lavoro!
Ha ragione Alessio, avete scritto veramente un buon articolo su di lui, è una brava persona oltre che un ottimo tennista, posso affermarlo tutti quelli che lo conoscono, magari poco come il sottoscritto, nell'ambiente tennistico veneto e padovano in particolare!

di Giangi (Lunedì, 16 Gennaio 2012 12:21)

7

Complimenti a Matteo Viola, è un bel risultato.
Ora attendiamo un'ulteriore crescita, l'Australian Open gli porterà un'iniezione di esperienza incredibile.

di 4 soli tramontano (Lunedì, 16 Gennaio 2012 10:04)

6

Grandissimo Matteo......splendida impresa.
Oltre ad essere un eccellente tennista, posso testimoniare personalmente che è un ragazzo di grandissimo "cuore"prestandosi senza indugi per iniziative di beneficienza per le percone meno fortunate. Bravo Matteo e grazie per la tua disponibilità verso l'Associazione 10.

di pino53 (Domenica, 15 Gennaio 2012 11:03)

5

Forza Matteo tutto TC Udinese e con te! anzi tutta Udine!

di canguri (Sabato, 14 Gennaio 2012 22:20)

4

Complimenti a Matteo che si è qualificato nel main draw con grande onore...Peccato per Simone che non si è riuscito a qualificare per un soffio...!!!!

di simo96 (Sabato, 14 Gennaio 2012 20:47)

3

E bravo Matteo! Questo è proprio il risultato che tutti ci aspettavamo e ci auguravamo da tempo per la nostra "promessa" veneta, sperando che sia solo l'inizio di una serie ancor più luminosa con la new entry nei top 100 quanto prima ... Sto seguento Matteo dai primi anni giovanili con affetto e amicizia e anche dal punto di vista giornalistico e questo exploit mi riempie davvero di grande gioia perchè Matteo si merita tutto questo sia dal punto di vista umano che dal punto di vista tecnico-agonistico.

di Roberto da Mestre/VE (Sabato, 14 Gennaio 2012 20:40)

2

Sono veramente felice per Matteo..questo articolo presenta benissimo il ragazzo che è..un grande professionista , umile e determinato. Chi lo conosce non può non venir conquistato da lui e diventarne un suo tifoso Ps : potete aggiornare la FOTO DI MATTEO VIOLA ? da un anno a questa parte veste HYDROGEN. E' giusto dare soddisfazione anche al suo sponsor tecnico che ha creduto in Matteo quando giocava a livello futures

di alessiopd77 (Sabato, 14 Gennaio 2012 20:03)

1

In primo luogo ,d´avvero superlativo,siamo orgogliosi di Matteo per aver raggiunto un traguardo tanto cercato e difficile.
In secondo luogo auspichiamo che ora faccia il grande salto vincendo una partita con Giraldo che era giá vinta due anni fa a Bogotá e che Matteo si lasció scappare in quell´ occasione.
Quest´anno sará l´anno dell´entrata tra i TOP 100 .
Auguri di cuore ,bravo Matteo , non mollare mai.

di dente (Sabato, 14 Gennaio 2012 18:22)

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy