Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

14

set 09
US OPEN F / Il trionfo di mamma Kim
Clijsters regina, battuta la Wozniacki
Kim Clijsters (Foto Tonelli)
E' Kim Clijsters (nella foto insieme alla figlia) la vincitrice degli Us Open femminili di Flushing Meadows, ultimo Slam del 2009 di scena a New York: in finale la belga ha sconfitto per 75 63 la danese Caroline Wozniacki, nona testa di serie del seeding, in un'ora e trentatrè minuti di gioco.

IL TEMPO PASSA, MA NON PER KIM - Il tempo sembra essersi fermato per la Clijsters, che ha fatto centro pieno al terzo torneo giocato dopo il rientro: la 26enne di Bilzen è stata fuori dal circuito per 27 mesi durante i quali si è sposata ed ha avuto una bambina, Jade. Per Kim, che è la prima giocatrice di sempre ad aver trionfato agli Us Open senza essere testa di serie (oltretutto era entrata in tabellone grazie ad una wild card), si tratta del secondo successo di fila sul cemento newyorkese: aveva vinto proprio qui nel 2005 il suo unico titolo Slam ed è imbattuta da 14 match (nel 2006 non difese il trofeo per un infortunio al polso mentre nel 2007 e nel 2008 si era "momentaneamente" ritirata dal circuito). Grazie questa vittoria Kim sale al 19esimo posto del ranking Wta.

MAMMA DA RECORD - Kim è la prima "mamma tennista" dopo l'australiana Evonne Goolagong, che trionfò nel 1980 a Wimbledon, tre anni dopo la nascita del primo figlio, ad aver vinto uno Slam dopo la maternità (Jade è nata a febbraio 2008). Da segnalare che nell'attuale top-cento figura solo un'altra mamma, l'austriaca Sybille Bammer.

CLIJSTERS, ATTO PRIMO - In quella che la Kim definisce la sua "prima carriera", la belga è stata per 16 settimane al numero uno del ranking Wta (lo è diventata l'11 agosto 2003), ha vinto 34 titoli in singolare (tra cui gli Us Open, nel 2005) ed 11 in doppio (tra cui Parigi e Wimbledon 2003, sempre in coppia con la giapponese Ai Sugiyama): anche nella classifica di specialità la Clijsters ha raggiunto la prima posizione, il 4 agosto 2003.

LA FINALE - In un match disturbato non poco dal vento Kim parte subito forte (2-0), ma Caroline reagisce brekkandola due volte di fila e salendo 4-2. La Clijster la riaggancia sul 4 pari. Ancora Wozniacki avanti per 5-4 ma poi è la belga ad infilare tre giochi di fila e ad aggiudicarsi il primo parziale. Nella seconda frazione il break decisivo per la Clijsters arriva al sesto gioco grazie ad un errore di rovescio della Wozniacki. Kim mostra qualche segno di nervosismo ma tiene duro fino alla fine continuando a spostare la danese soprattutto con il diritto, e dopo l'ultimo punto (smash vincente) esplode in tutta la sua gioia inginocchiandosi in lacrime sull'"Athur Ashe".

UNBELIEVABLE! - "Non posso credere che sia successo" - ha detto Kim che alla fine della premiazione ha voluto accanto a se sul campo il marito Lynch e la figlia Jada, che ha divertito il pubblico inqudrata sul mega schermo nelle pause di gioco - "mi sembra così surreale aver vinto il mio secondo titolo dello Slam dopo aver giocato appena tre tornei. Non era certo nei miei programmi! Volevo solo venire qui e fare del mio meglio per cominciare la prossima stagione già con un po' di esperienza. Sono felicissima di poter condividere questa gioia con mio marito e con tutta la mia famiglia, e naturalmente con mia figlia, che è la cosa migliore che sia successa nella mia vita".

CAROLINE LA SPORTIVA - Da parte sua la danese Wozniacki si consola con la sua prima finale Slam della carriera, raggiunta a 19 anni, e con il record nel ranking Wta, numero 6: "All'inizio ero davvero molto emozionata" - dice - "in più mi sono trovata di fronte una giocatrice che non regalava nulla. Se volevo un punto dovevo combattere duramente per ottenerlo. Kim ha giocato veramente bene, in modo aggressivo e concentrto. Non c'è dubbio che ha giocato meglio di me".

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy