Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

13

set 09
US OPEN F. / Serena "punita"
La finale e' Clijsters-Wozniacki
Serena Williams (Foto (Tonelli)
Saranno Kim Clijsters e Caroline Wozniacki le protagoniste della finale femminile degli Us Open, ultimo Slam del 2009 in corso a Flushing Meadows, che si disputerà questa sera (questa notte in Italia) dopo le due semifinali maschili. Nella notte finalmente, dopo rinvii su rinvii, le quattro protagoniste delle semmifinali hanno potuto scendere in campo. E la sorpresa è arrivata dalla semifinale più attesa: quella tra Serena, numero due del ranking Wta e campionessa in carica, e la Clijsters, ex numero uno del mondo rientrata da un mese nel circuito dopo oltre due anni di stop (si è sposata ed ha avuto una figlia, Jade): ha vinto Kim per 64 75, qualificandosi per la sua terza finale sul cemento newyorkese (nel 2003 ha perso dalla Henin e nel 2005 ha vinto contro la Pierce), ma alla Williams è stato inflitto un "penalty point" proprio sul match point. "E'un peccato che una partita giocata così bene sia finita in questo modo" - ha commentato la tennista belga .- "A dire la verità non sono sicura di quello che è accaduto perché in quel momento ero concentrata a vincere l'ultimo punto. Poi le cose sono andate in maniera diversa da come mi aspettavo". Il giudice di sedia Louise Engzell aveva dato un "warning" a Serena alla fine del primo set quando l'americana, disgustata per averlo perso, aveva spaccato la racchetta. Poi nel secondo parziale a Serena - sul punteggio di 5-6, 15-30 - è stato chiamato, per la seconda volta nell'incontro, un fallo di piede sulla seconda di servizio. Risultato: due match point per la Clijsters e Williams inferocita con la giudice di linea, apostrofata verbalmente in maniera decisamente violenta. A questo punto Louise Engzell non ha potuto fare altro che infliggere alla Williams la seconda "code violation" della partita, questa volta per comportamento antisportivo, con conseguente punto di penalità. Fine dei giochi. "Non mi è stato chiamato mai un fallo di piede in tutta la stagione" - ha commentato amara l'americana -. "Un peccato sia finita così: Kim ha giocato davvero bene". In quella che la Clijsters definisce la sua "prima carriera", Serena si era aggiudicata ben sette degli otto confronti diretti disputati (unica eccezione la finale del Wta Tour Championships del 2002): ora l'americana conduce per 8-2. Kim, che ha vinto proprio qui nel 2005 il suo unico titolo Slam, a New York è imbattuta da 13 match (nel 2006 non difese il trofeo per un infortunio al polso mentre nel 2007 e nel 2008 si era "momentaneamente" ritirata dal circuito). La belga è stata per 16 settimane al numero uno del ranking Wta (lo è diventata l'11 agosto 2003), ha vinto 34 titoli in singolare (tra cui gli Us Open, nel 2005) ed 11 in doppio (tra cui Parigi e Wimbledon 2003, sempre in coppia con la giapponese Ai Sugiyama): anche nella classifica di specialità la Clijsters ha raggiunto la prima posizione, il 4 agosto 2003. Da segnalare che nell'attuale top-cento figura una sola mamma, l'austriaca Sybille Bammer. Per restare all'era open a nessuna mamma è riuscito l'exploit di Evonne Goolagong: l'australiana trionfò nel 1980 in uno Slam, a Wimbledon, tre anni dopo la nascita del primo figlio. Dopo la Goolagong solo altre sette tenniste sono tornate nel circuito a seguito della maternità: l'ultima in ordine di tempo, prima della Clijsters, era stata la statunitense Lindsay Daveport.
Ora l'ultimo ostacolo per "mamma Kim" è la danese Caroline Wozniacki, nona testa di serie del torneo, che - in una semifinale decisamente a sorpresa, almeno agli Us Open - ha fermato la corsa di un'altra giovane emergente, la belga Yanina Wickmayer, rivelazione del torneo. La 19enne di Odense si è imposta per 63 63, qualificandosi per la sua prima finale Slam della carriera. "Non posso crederci" - ha detto Caroline :- "sono in finale! Ho giocato davvero bene: è un sogno che si avvera". Tra Clijsters e Wozniacki non ci sono precedenti.

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy